Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

1

Sunday, March 24th 2019, 12:50pm

Contorni

In questo thread é possibile inserire post con ricette inerenti i Contorni.

vi ricordo che è ammesso pubblicare solo ricette e non commenti a tal proposito potete leggere il mini regolamento di sezione:
Finalità e utilizzo di quest'area - da leggere prima di intervenire!

Se la ricetta è tratta da un blog, un libro di cucina o altro sito web ricordate di citarne la fonte :)

Buon Appetito a tutti!
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

2

Sunday, March 24th 2019, 7:14pm

Insalatona

Oggi vi parlerò di un piatto dietetico e salutare cioè la mega insalata come la preparo io.

Occorrente:

Lattuga, Radicchio, Romana, Scarola riccia (cruda), Rucola, Rapanelli, Pomodori da insalata, Olive Taggiasche, formaggio greco Feta.

Preparazione: pulisco, lavo bene e metto ad asciugare tutte le verdure, quindi le preparo in una grossa busta per alimentari da dove ne prendo la giusta quantità per quanta me ne occorre considerando che la terrò in frigo (non in frizer) non più di 2 giorni. Pomodori e olive li preparo invece al momento affettando i pomodori sottili e aggiungendo non troppe olive denocciolate al momento.

Condisco il tutto con olio extra vergine d'oliva e metto su una bella fetta di Feta oppure lo tengo a parte nel piatto. Il tutto da accompagnarsi con del buon pane e possibilmente delle buone noci da sgusciare al momento. Nb: io sull'insalata metto un po di Tabasco al posto dell'aceto.

L'alternativa al formaggio greco è un buon trancio di tonno sott'olio.

Buon appetito!!!

This post has been edited 2 times, last edit by "Michele®" (Mar 24th 2019, 9:39pm) with the following reason: Adeguamento al regolamento di sezione


3

Wednesday, March 27th 2019, 2:17pm

Finocchi gratinati (senza besciamella)

Ingredienti:
Finocchi a piacere
pangrattato
Prezzemolo
Sale, pepe, olio

In una teglia con carta da forno disponete i finocchi puliti,lavati e affettati finemente. Salate, pepate e cospargete di pangrattato e prezzemolo tritato. Mescolate direttamente, versate sopra un filo d'olio e cuocete in forno a 200gradi circa 20minuti. La fine accendete il grill 2minuti per far dorare.
La cottura varia da forno a forno.
È una ricetta light, alternativa ai classici finocchi conditi con besciamella o formaggi.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora. Ma ho scoperto che non sopporto i cretini, vecchi o giovani che siano.

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,576

Activitypoints: 4,883

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

4

Monday, April 1st 2019, 12:32am

Carciofi e patate (come li faccio io)

Carciofi e patate è un piatto che mi piace molto mangiare in tutte le stagioni quando ci sono i carciofi, completo e sostanzioso, può essere servito sia come contorno che come piatto unico, accompagnato con bruschettine ed un poco di affettato.

INGREDIENTI (per 4-6 persone)
• 4 carciofi romaneschi con gambo lungo
• 4 patate di media grandezza
• 2 spicchi di aglio
• 1 bicchiere di vino bianco
• prezzemolo
• pepe nero
• sale
• olio di girasole (per la cottura)
• olio di oliva (da mettere a crudo)

Ingredienti aggiuntivi (per trasformarlo in piatto unico):

• 5-6 fettine sottili di fontina o caciocavallo o sottilette

Procedimento (preparazione e cottura dei carciofi e delle patate)


Pulite i carciofi, eliminando le foglie esterne più dure. Eccettuate le prime (che sono di colore scuro omogeneo) quelle interne cominceranno ad avere la parte inferiore (verso il gambo) più chiara. Io ritaglio la parte più chiara (morbida) da quella scura (dura) ed utilizzo le parti morbide. Alla fine vanno tagliate le estremità superiori del carciofo, che sono dure e pungenti (lo sentite passandoci sopra le dita) e per farlo uso il coltello seghettato e le forbici da cucina. Quello che rimane è il c.d. cuore del carciofo.
Tagliate e pulite il gambo (facendo scorrere un coltello affilato lungo il gambo tagliato, togliendo filamenti esterni.. Eliminata la estremità inferiore del gambo tagliato (che è annerita, dopo un po’ che è tagliata) tagliare il gambo a pezzi alti 1,5-2,0 cm
Dapprima tagliate a metà i cuori di carciofo e pulite la c.d. barba con un coltello appuntito, buttandola via.
Infine, i cuori di carciofo vanno tagliati in fettine verticali (6-8 per carciofo).
Prendere le fettine di carciofo, le parti di foglia morbide ed i pezzi di gambo e metterli in una ciotola contenente acqua acidulata con succo di limone per evitare che anneriscano. Lasciarli almeno15 minuti.nella ciotola..
Lavate,sbucciate le patate eliminando la buccia (a meno che non usiate le patate novelle, nel qual caso le potete cucinare con la buccia), e tagliatele a tocchetti.
In una padella con una base di d'olio di girasole, fate soffriggere uno spicchio e mezzo di d'aglio (ovviamente, dopo aver tolto la parte interna, il c.d. maschio) e un terzo del prezzemolo.
Appena l'aglio sarà imbiondito, scolare i carciofi e versarli in padella (o tegame). Lasciateli rosolare, quindi unite le patate, coprite con il coperchio. Dopo un minuto, solevate il coperchio, muovete i carciofi e le patate a tocchi per non farle attaccare, Poi mettete mezzo bicchiere di vino (bianco, è meglio), lasciate evaporare l’alcool e poi rimettete il coperchio, dopo aver salato (uso il sale grosso). .
Cuocete i carciofi e le patate a fuoco moderato per circa 25 minuti.
Nel frattempo, fate un trito con i due terzi del prezzemolo e mezzo spicchio di aglio.
Dopo aver mescolato varie volte le patate ed i carciofi in padella (o tegame), un minuto prima di finire la cottura versate il trito di prezzemolo ed aglio sul preparato
Completate la cottura (con il liquido praticamente evaporato e, appena spento il fuoco, versate un filo di olio di oliva, mescolando patate e carciofi. Da ultimo, grattate del pepe nero sopra al tutto e servite.

NB: Quello sopra descritto è un contorno, che va bene per un piatto di carne o di pesce. C’è una variante per trasformare patate e carciofi in un piatto unico. Un minuto o due prima di spegnere il fuoco (con il trito di prezzemolo ed aglio già versato e mescolato), mettete sopra al preparato una serie di fettine di formaggio morbido (ottima la fontina, buono il caciocavallo, ma vanno bene anche le sottilette) per coprire il tutto. Grattate sopra il pepe nero e chiudete il coperchio per un paio di minuti, finché il formaggio non si scioglie. Volendo, grattateci sopra un po' di parmigiano.

Il piatto unico si accompagna bene con un vino bianco, di sapore delicato, anche frizzante (Pinot grigio,Pecorino, Vermentino, ad esempio).
Hold fast to dreams / For if dreams die /Life is a broken-winged bird / That cannot fly.
Hold fast to dreams / For when dreams go / Life is a barren field / Frozen with snow
(Dreams, Langston Hughes)

hallison

Giovane Amico

  • "hallison" is female

Posts: 213

Activitypoints: 573

Date of registration: Dec 11th 2010

  • Send private message

5

Tuesday, April 2nd 2019, 7:42pm

Finocchi(cucinati col wok)

Do una ricetta anche io... sempre con i finocchi, sempre light...

Di solito per cucinare le verdure uso il wok, che richiede l'impiego di poco olio.


Tre o quatto spicchi di aglio... prima che soffriggano aggiungo i finocchi a fettine sottili.

Faccio andare un pochino a fiamma vivace, poi per legare e finire la cottura, aggiungo dei pomodorini a pezzetti ed
eventualmente un goccio di acqua.

Negli ultimi minuti, aggiongo qualche foglia di salvia.

:)

6

Thursday, April 4th 2019, 3:29pm

Funghi freschi in padella

Questo è un contorno molto veloce che in verità a volte uso anche per condirci pasta o riso. Si tratta di comprare quelle vaschette di funghi freschi già tagliati venduti nei reparti ortofrutta. Io li preparo come se facessi un sugo al pomodoro mettendo a imbiondire aglio, cipolla rossa e scalogno in olio extravergine d'oliva, aggiungo quindi alcuni pomodorini freschi o in lattina, un pizzico di peperoncino ed i funghi. Lascio cuocere a fiamma bassa e con coperchio per circa 25-30 minuti aggiustando di sale.

E' un secondo molto appetitoso da accompagnare con carni, formaggi, latticini etc.

Nb: generalmente se me ne avanzano li uso per condirci ad esempio del riso.

7

Sunday, April 28th 2019, 8:36pm

Patate al forno con origano

Vi sembrerà una ricetta banale, ma ognuno ha il suo modo di preparare le patate al forno.
Io le faccio in tanti modi a seconda del secondo che voglio accompagnare variando le spezie di volta in volta. La varietà che preferisco è la patata a pasta gialla.
Di fondamentale importanza per il sapore è la teglia, infatti noto differenze se utilizzo la carta da forno, la leccarda oppure le teglie antiaderenti. Queste ultime sono quelle che preferisco se cucino solo patate perchè aiutano il formarsi di quella saporitissima crosticina :)

Ingredienti:
patate a pasta gialla
sale
origano
olio
preparazione:
Sbucciare le patare, lavarle e tagliarle a pezzettoni irregolari di grandezza sui 3 cm.
disporle in una teglia antiaderente, aggiungere sale, olio ed origano a piacere. Versare un bicchiere di acqua e mettere in forno a 180° per una 40ina di minuti. Mescolare di tanto in tanto.
Il tempo di cottura varierà a seconda del forno e del tipo di patata.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora. Ma ho scoperto che non sopporto i cretini, vecchi o giovani che siano.

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,576

Activitypoints: 4,883

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

8

Wednesday, May 8th 2019, 8:06pm

Cavolo, melanzane e pomodori in padella

Ho improvvisato con quello che avevo in frigo.
Devo dire che il risultato è stato incoraggiante. La padellata l'ho consumata in due volte (dunque le dosi sono per due persone).
Finiti poi i residui a freddo dopo averli messi su fette di pane casareccio tostato (avrei potuto rischiare bruschettine), sono state un delizioso antipastino.

Ingredienti

Cavolo bianco (tagliato a fette) gr. 350 circa
Melanzane (a tocchetti) gr. 300 circa
Carota (tagliata a bastoncini) gr. 150 circa
Un pomodoro a grappolo medio
foglia di alloro
manciata di origano
manciata di maggiorana
sale e pepe q.b.
olio di girasole
olio di oliva
aglio (uno spicchio grande)
spruzzo di aceto bianco
porro (affettato)
mezzo peperoncino rosso (facoltativo)

Procedimento

Padella media (22 cm. di diametro) con un fondo di olio di girasole. Vi ho messo un grosso spicchio di aglio schiacciato e una decina di cm di porro tagliato a fettine sottili. L'ho fatto iniziare a soffriggere e vi ho messo il cavolo bianco tagliato a fettine (da non più di 0,5 cm di spessore) e poi le melanzane tagliate a tocchetti piccoli ed infine la carota. Una manciata di sale grosso e poi fuoco medio con coperchio sopra.
Prima che si abbrustolissero cavolo e melanzane ho messo uno spruzzo di aceto bianco, lasciato ad evaporare. Mescolare di continuo e chiudere il coperchio. Cuocere per 5-6 minuti. Tagliare in piccoli pezzi un pomodoro a grappolo medio grande, molto maturo, e versare nel composto in padella con la foglia di alloro intera. Girare di frequente il preparato senza coperchio. Quando si asciuga la parte acquosa del pomodoro (dopo altri 5 minuti) ho messo due cucchiai di olio di oliva ed una generosa manciata di origano secco con una mezza manciata di maggiorana. Mescolato il tutto e lasciato cuocere per un paio di minuti. Mescolare e, se piace, tagliare in piccoli pezzi (con un paio di forbici) il mezzo peperoncino rosso piccante.
Servire tiepido.

L'ho accoppiato con vino rosso (Negramaro) in mezzo calice con altrettanta gazzosa fredda. Ottima combinazione.

Buon appetito.

P.

(-------------;)------------)
Hold fast to dreams / For if dreams die /Life is a broken-winged bird / That cannot fly.
Hold fast to dreams / For when dreams go / Life is a barren field / Frozen with snow
(Dreams, Langston Hughes)

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora. Ma ho scoperto che non sopporto i cretini, vecchi o giovani che siano.

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,576

Activitypoints: 4,883

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

9

Sunday, June 9th 2019, 8:45pm

Cavolfiore saltato in padella con aglio, aceto e peperoncino

E’ un ottimo contorno rustico e saporito.
Il cavolfiore è una verdura a basso contenuto di calorie (25 kcal/100 g) che ha un elevato potere saziante, tale da renderlo indicato anche nelle diete dimagranti.
Il cavolfiore (ed i cavoli in generale), sono alimenti preziosi per i loro principi nutritivi: potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C ecc. Contengono inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti, antiscorbuto. Sono depurativi, rimineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti.
Andrebbero consumati 2-3 volte a settimana per averne beneficio.

Ingredienti (per due persone)
- Cavolfiore (mezza cima) circa 400 gr. pulita
- Aglio (uno o due spicchi) privi del “maschio”
- Un peperoncino
- Olio di girasole: tre cucchiai
- Aceto di vino: mezzo bicchiere abbondante
- Una foglia di alloro o di salvia
- Olio di oliva extravergine: un cucchiaio a fine cottura
- Un terzo di bicchiere di vino rosso (facoltativo)

Procedimento

Per fare il cavolfiore in padella per prima cosa pulite il cavolfiore conservando solo le cimette (tagliando in due/tre parti quelle più grandi) e le foglie più piccole.
Fate scaldare, in una padella o tegame di medie dimensioni, l'olio di girasole con lo spicchio d'aglio, previamente sbucciato, aperto a metà e con eliminazione del “maschio”, cioè la parte interna che va dalla base alla punta. Basta usare la punta di un coltello.
Aggiungere il peperoncino, tagliato a pezzetti (potete usare anche le forbici).
Appena inizia a soffriggere (l’olio di girasole lo fa a temperatura più bassa dell’olio di oliva) aggiungete le cimette di cavolfiore tagliate e la foglia di alloro o di salvia; salare adeguatamente (io uso una manciata di sale grosso).
Coprire con il coperchio, lasciare cuocere un paio di minuti; sollevare il coperchio, mescolare con cucchiaio di legno, poi aggiungere l’aceto. Alzare il fuoco per favorire un po’ l’evaporazione e (se volete aggiungere un po’ di colore) versare il vino rosso. Mescolare di volta in volta e chiudere poi il coperchio, lasciando cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti.
Alla fine della cottura (quando i marri della forchetta entrano nel gambo delle cimette senza resistenza), specie se le cimette di cavolfiore vi sembrano un po’ asciutte, versare il cucchiaio di olio di oliva extravergine.

Servire tiepido o freddo.
Il gusto rustico, forte nel contrasto tra l’acidità dell’aceto, la sapidità dell’olio di oliva a crudo e la piccantezza consigliano di accompagnarlo con pietanze dal sapore non troppo delicato. Va benissimo con carne cotta sulla griglia. Può essere consumato anche solo con bruschette tradizionali (pane casareccio tostato, aglio, olio e sale) e qualche affettato.

Va gustato con un vino rosso, abbastanza corposo (Chianti, Negramaro, Refosco dal peduncolo rosso, ecc.)

Buon appetito.

P.

(---------;)----------)
Hold fast to dreams / For if dreams die /Life is a broken-winged bird / That cannot fly.
Hold fast to dreams / For when dreams go / Life is a barren field / Frozen with snow
(Dreams, Langston Hughes)

This post has been edited 1 times, last edit by "Pivaldo" (Jun 9th 2019, 8:50pm)