Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Crobatus

Utente Fedele

  • "Crobatus" started this thread

Posts: 446

Activitypoints: 1,380

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

46

Thursday, November 7th 2019, 8:03pm

ancien regime detto così rievoca una specie di dispotismo, almeno per come lo racconta la storiografia ufficiale.....

monarchia dell'Italia Unita coi Savoia poi è peggio del sistema attuale.
mettiamo filiberto sul trono reduce dal grande fratello?

Basterebbe tornare agli stati italiani pre mazziniani, con i vari sovrani che non sarebbero dittatori, perchè il potere politico (la "regalis potestas") sarebbe subordinato (come era subordinato) alla "auctoritas sacrata" (il diritto naturale)
l'ultima forma di questa "visione del mondo", anche se già liberalizzata, è l'impero austro-ungarico caduto nel 1918

la differenza più concreta rispetto ad ora è che hai qualcuno che risolve i problemi, e non della gente messa lì ("dal basso" poi, peggio ancora) senza alcun potere reale.
Si è visto abbastanza bene con la questione dei porti, con Salvini che aveva giurisdizione sui poliziotti, la Difesa aveva giurisdizione sulla Marina, il Tesoro sulla finanza, il ministro alle infrastrutture controllava la guardia costiera, ecc.
un po' di "potere" a tutti perchè non ce l'abbia nessuno... (a parte i magistrati)

le monarchie parlamentari come le conosciamo oggi sono delle specie di gruppi parassitari inutili, oltretutto anche quelli che dovrebbero conservare una certa autorità (corone spagnola e inglese) hanno ceduto su tutti i temi etici al pari dei paesi senza monarchie, quindi servono giusto a riempire i giornali di gossip.

comunque in attesa di forme di governo più appropriate, io eviterei di consegnare i destini dell'Italia ai minorenni...

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,171

Activitypoints: 21,855

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

47

Thursday, November 7th 2019, 9:29pm

I democratici hanno un vantaggio rispetto agli altri. Sanno che il sistema che loro sostegnono è assolutamente imperfetto e quindi sempre perfettibile. Gli altri ritengono che il loro sistema rappresenti il migliore dei mondi possibili. Ovviamente il voto non può essere limitato a chi si interessa realmente di politica, di economia etc etc..altrimenti è oligarchia. Cosa dovrebbero fare i democratici autentici rispetto a questo problema? ...rompere le scatole. Promuovere la diffusione dell'informazione, del dibattito, della consapevolezza dell'importanza della partecipazione. Cercare di seminare.
Mai perfetti ma perfettibili.

Ps
Personalmente credo che 16 anni siano pochi
Allontana da me questo calice.....

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,054

Activitypoints: 6,176

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

48

Friday, November 8th 2019, 1:05pm

I democratici hanno un vantaggio rispetto agli altri. Sanno che il sistema che loro sostegnono è assolutamente imperfetto e quindi sempre perfettibile. Gli altri ritengono che il loro sistema rappresenti il migliore dei mondi possibili. Ovviamente il voto non può essere limitato a chi si interessa realmente di politica, di economia etc etc..altrimenti è oligarchia. Cosa dovrebbero fare i democratici autentici rispetto a questo problema? ...rompere le scatole. Promuovere la diffusione dell'informazione, del dibattito, della consapevolezza dell'importanza della partecipazione. Cercare di seminare.
Mai perfetti ma perfettibili.

Ps
Personalmente credo che 16 anni siano pochi


:love:

quoto tutto - anche la riserva sui 16 anni.. ma a parte il voto ai minorenni in giro per il mondo e più o meno inopportuno qui da noi dove il senso delle istituzioni , la maturità come cittadini etc è in caduta libera presso un'infinità anche di adulti scafatissimi etc è chiaro che è una proposta insensata giusto per fare un po' di caciara, quella di Grillo... che diceva di togliere il voto agli anziani rincoglioniti :rolleyes:
e da parte di altri è al massimo un tentativo di apparire smart e appetibili ai gggiovani , ai quali però credo che con una certa maturità importi poco di questo "corteggiamento" elettorale ;)

49

Friday, November 8th 2019, 1:39pm

I democratici hanno un vantaggio rispetto agli altri. Sanno che il sistema che loro sostegnono è assolutamente imperfetto e quindi sempre perfettibile. Gli altri ritengono che il loro sistema rappresenti il migliore dei mondi possibili. Ovviamente il voto non può essere limitato a chi si interessa realmente di politica, di economia etc etc..altrimenti è oligarchia. Cosa dovrebbero fare i democratici autentici rispetto a questo problema? ...rompere le scatole. Promuovere la diffusione dell'informazione, del dibattito, della consapevolezza dell'importanza della partecipazione. Cercare di seminare.
Mai perfetti ma perfettibili.

Ps
Personalmente credo che 16 anni siano pochi


:love:

quoto tutto - anche la riserva sui 16 anni.. ma a parte il voto ai minorenni in giro per il mondo e più o meno inopportuno qui da noi dove il senso delle istituzioni , la maturità come cittadini etc è in caduta libera presso un'infinità anche di adulti scafatissimi etc è chiaro che è una proposta insensata giusto per fare un po' di caciara, quella di Grillo... che diceva di togliere il voto agli anziani rincoglioniti :rolleyes:
e da parte di altri è al massimo un tentativo di apparire smart e appetibili ai gggiovani , ai quali però credo che con una certa maturità importi poco di questo "corteggiamento" elettorale ;)


Si si potrebbe essere tutto giusto, i 16enni sono troppo ggggiovani e immaturi, pero' pensando che siamo una nazione che invecchiera' sempre di piu' perche' l'eta' media di vita si allunga, mentre le nascite sono sempre di meno, si potrebbe arrivare tra qualche anno, che alla fine le sorti del paese vengano decise dai 60enni in su, e secondo me questo potrebbe non essere proprio un bene per il paese.
Io non sono cosi' convinto che l'idea di far votare chi ha 16 e 17 anni sia cosi' assurda, non lo so ma in un mondo sempre piu' tecnologico e smart non credo che le decisioni debbano essere prese solo da ultra sessantenni.
Il mondo e' pieno di pazzi

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,054

Activitypoints: 6,176

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

50

Friday, November 8th 2019, 4:02pm

Avere 16 anni in Italia oggi non vuol dire essere nativi digitali , "smart e tecnologici". Non so parlare di altre realtà all'infuori di quella italiana e inglese che conosco un po' più approfonditamente per motivi di amicizie e famiglia, ma in entrambi i casi molto spesso un 16enne sa giusto usarci i social e le chat con lo smartphone, per dire, e da noi col tasso di abbandono e dispersione scolastica il digital divide riguarda anche i giovanissimi.

così come gli ultra60enni che decidono non è che sono i nonni che seguono radio maria e non sanno connettersi a internet, ma ultra60enni scafatissimi di altro genere. Ai quali non importa assolutamente nulla di impostare la società sugli anziani (infatti l'impostazione di chi detiene il potere economico e politico stringi stringi sti sta riducendo al "basta che hai soldi, altrimenti crepa" :D )

La questione del voto ai 16enni è una non-questione, propaganda e caciara per attirare l'attenzione. Non c'è un miglioramento o un peggioramento netto che dipende esclusivamente dall'età, non c'è né da auspicarlo come garanzia di "aggiornamento" né da temerlo come causa di tracollo.

51

Friday, November 8th 2019, 6:01pm

ma ultra60enni scafatissimi di altro genere. Ai quali non importa assolutamente nulla di impostare la società sugli anziani
.


Ma non e' l'impostare la societa' sugli anziani, ma su pensieri di persone anziane.
Il mondo e' pieno di pazzi

52

Saturday, November 9th 2019, 9:50am

quindi io tornerei alla monarchia, ma non è un'opzione che riscuota molti favori


Premettendo che tutto sommato non ce la passiamo male rispetto ad altre realtà, io non sono nemmeno un enorme ammiratore acritico della democrazia.
A volte una democrazia deviata può essere più pericolosa di una dittatura chiara e limpida; nella prima i confini sono sfumati e "le vittime" non sanno nemmeno di esserlo mentre nella seconda è più un bianco o nero.

Tu proponi la monarchia come soluzione risolutiva ma...sei davvero sicuro sarebbe la risposta?
Aspettarsi che arrivi un autorità dall'alto a decidere e alla quale delegare l'onore ma anche onere di comandare(per poi magari criticarlo) è esattamente il comportamento di un paese come il nostro dove tutto è sempre un problema da sbolognare agli altri.
Sta sicuro che molti vivrebbero la dittatura o la monarchia come una liberazione dalla fatica di autodeterminarsi per crogiolarsi nel piacere di vedersi atrofizzata la capacità di decidere.

Mi ricordo di un imam, chissà se ancora vivo e non spellato a sale sotto il sole, che condannava il sistema dell'Arabia Saudita colpevole di aver creato un popolo di...eh diciamocelo...lavativi un pò molto coglioni.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

53

Saturday, November 9th 2019, 10:53am

Ecco il video.
Per chi non capisce l' inglese in pratica dice che sono dei fannulloni adagiati nel ristagno.
Al che mi si dirà: " cazzo c'entrano loro? Sono mussulmani soggetti ad una corona diversa!.
C'entra eccome perché l'uomo è uomo ovunque seppur influenzato dal luogo e tempo in cui vive.
Nel caso il petrolio e i soldi derivanti dagli investimenti finissero l'ordine sociale imploderebbe fino a farli diventare una sorta di Libia( che infatti è finita come è finita una volta che l'autorità è venuta a mancare).
La democrazia in Italia non è sana perché i politici inidividuano e spesso fomentano le rabbie e frustrazioni delle persone come fossero pecore che seguono il pastore.
Però la colpa è del pastore o delle pecore?
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,171

Activitypoints: 21,855

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

54

Sunday, November 10th 2019, 12:35pm

Però la colpa è del pastore o delle pecore?


Probabilmente è un concorso di colpa. Con tutte le pecche del nostro sistema io però ricordo i racconti di mia nonna sulla vita ai tempi del fascismo
Allontana da me questo calice.....

Crobatus

Utente Fedele

  • "Crobatus" started this thread

Posts: 446

Activitypoints: 1,380

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

55

Monday, November 11th 2019, 8:01pm

svogliato:
non penso che tornando alla monarchia (o anche ad altre forme di governo) rimpiangeremmo il circo parlamentare romano, con centinaia di deputati e senatori tali per il solo fatto che hanno preso più preferenze, più altre centinaia tra dirigenti pubblici e clientele romane (dipendenti di camera e senato). Tu rimpiangeresti qualcuno?
in Arabia Saudita (dove il corano è legge) la maggior parte della gente (degli uomini) sono impiegati dallo stato.
Lo so non perchè sia un esperto di sauditi, lo lessi per caso su un articolo che parlava delle riforme di Bin Salman o come si chiama.

comunque, postilla sulla droga (non mi ricordavo il termine "blue moon")

https://www.altreinfo.org/una-storia-div…morte-di-stato/

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,171

Activitypoints: 21,855

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

56

Monday, November 11th 2019, 11:03pm

Invece le corti reali erano poco parassitarie....
Allontana da me questo calice.....

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,558

Activitypoints: 4,814

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

57

Monday, November 11th 2019, 11:31pm

https://www.altreinfo.org/una-storia-div…morte-di-stato/


Bellissimo articolo. :thanks:

Non sono io a poterne valutare la veridicità, ma mi suona tutto molto logico e verosimile, per quanto riguarda sia gli Usa che l'Italia.

Ma...mi sembra che non ci sia alcuna incompatibilità (anzi!) tra il fatto che il narcotraffico sia gestito dalla mafia e l'altro fatto che sia stato funzionale ai governanti, come arma impropria contro la dissidenza potenziale.

Dopotutto...i governanti di cui parliamo...non sono gl stessi della "trattativa stato-mafia" ?

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,558

Activitypoints: 4,814

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

58

Monday, November 11th 2019, 11:42pm

non penso che tornando alla monarchia (o anche ad altre forme di governo) rimpiangeremmo il circo parlamentare romano, con centinaia di deputati e senatori tali per il solo fatto che hanno preso più preferenze, più altre centinaia tra dirigenti pubblici e clientele romane (dipendenti di camera e senato)


Personalmente temo che la prima cosa che rimpiangeremmo sarebbe di essere regrediti al punto di tornare a credere nel "sangue blu" e per questo sorbirci eventuali quanto possibili nullità, con il dovere civico di considerarle superiori per nascita. :-BN

Crobatus

Utente Fedele

  • "Crobatus" started this thread

Posts: 446

Activitypoints: 1,380

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

59

Tuesday, November 12th 2019, 1:24am

le corti reali forse erano parassitarie ma - sempre per lo stesso principio della "auctoritas sacrata" immutabile, immodificabile - non facevano le leggi folli che fanno oggi (tipo aprire moschee o togliere crocifissi) la cui origine è proprio la mancanza di questo concetto di verità superiore che è venuto meno...

gloria: i nobili erano i cavalieri, i cui valori notoriamente (da qui l'aggettivo cavaliere) erano il coraggio, la gentilezza, ecc. Era la classe che "dava l'esempio" e che infatti produceva anche papi, non erano i "nobili" di oggi, con le feste cafonal-romanesche di cui ci rende cronaca dagospia : D
Oggi invece i governanti li prendiamo "dal basso" e mandiamo Di Maio in Cina a trattare affari internazionali in rappresentanza di 60 milioni di italiani. Con queste premesse vuol dire che può accadere di tutto, e vediamo i risultati...

Crobatus

Utente Fedele

  • "Crobatus" started this thread

Posts: 446

Activitypoints: 1,380

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

60

Tuesday, November 12th 2019, 1:26am

Ho detto di maio, ma potremmo citarne tanti altri...