Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

AndreaC

In cibum est medicina

  • "AndreaC" started this thread

Posts: 1,266

Activitypoints: 3,998

Date of registration: May 5th 2014

  • Send private message

1

Saturday, May 18th 2019, 8:48pm

Elezioni europee e amministrative, per chi voterai, se voterai ? E perchè?

Vista la situazione con l'Europa, e vista la "sinistra" che prima di questo governo per almeno vent'anni si è divertita a fare la destra più della destra, ed escludendo quindi il PD che si è speso esclusivamente per rovinare ulteriormente questo paese (almeno fino ad ora) a chi andrà il tuo voto ammesso che ti importi ancora di andare al voto?

La decisione di aprire questa discussione nasce dal fatto che io per primo sono tentato dal forte desiderio di non andare per la prima volta in vita mia.
Spiega agli altri quali sono le tue motivazioni così da farci tutti un'idea un po' più chiara, ammesso che sia possibile, per andare al voto, se decideremo di andare, con un briciolo di consapevolezza in più.

Sempre ammesso che conti o sia mai contato a qualcosa andare al voto.

Ciao

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,522

Activitypoints: 19,894

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

2

Sunday, May 19th 2019, 7:55am

Ciao
Io invece penso che tornerò a votare. Le forze politiche che stanno emergendo in Europa e in Italia in particolare mi stanno convincendo a tornare alla partecipazione. Sono portatrici di valori di disgregazione ed esclusione e l'orizzonte mi appare ancora più fosco dei gravi problemi che abbiamo sperimentato negli ultimi 20 anni.
Si sono d'accordo sulla delusione della sinistra e anzi non trovo ora una sinistra che sia in linea con i miei sentimenti, ma oggi, in coscienza ho ancora più paura della deriva che stiamo prendendo. Una deriva che non ci proietta nel futuro, ma ci ributta indietro
Per questo, nonostante tutto, credo che voterò proprio PD ora che poi Renzi non è più il segretario.
The sound of waves in a pool of water
I'm drowning in my nostalgia

luca63

mistico dubbioso

  • "luca63" is male

Posts: 290

Activitypoints: 785

Date of registration: Oct 27th 2013

Location: genova

  • Send private message

3

Sunday, May 19th 2019, 7:58am

ciao carissimo!!!!

siamo in due.

anch'io sto meditando di non andare a votare per la prima volta in vita mia.

ho finito la mia prima tessera elettorale, fitta fitta di bolli, e su quella nuova c'è solo il timbro delle comunali: un voto ai m5s - seguivo grillo dall'apertura del blog, e per un bel po' ho avuto la massima stima - poco convinto per via della triste vicenda kassimatis/pirondino.

poi di maio e il reddito di cittadinanza, grande idea che nell'Italia dei furbetti mi sembra si sia trasformata in una mossa politica degna di achille lauro (quello della scarpa destra dopo il voto...).

se dal g8 mi ero convinto che è la finanza internazionale a comandare senza nessuno scrupolo la politica degli stati, e che i governanti abbiano solo il compito di rassicurare e di confondere, ora questa convinzione (dopo Trump e una generale inversione di tendenza nella questione inquinamento, dopo gli acquisti cinesi in africa e in sud america, dopo gruppi terroristici che nascono dall'oggi al domani perfettamente formati ed equipaggiati, dopo aver sentito parlare ancora negli ultimi anni di incrementare lo sviluppo e la produzione di figli, e aver visto il proliferare a tutti i livelli di posizioni rigide ed ideologiche senza più nessuna volontà di capire alcunché ma solo per avere uno straccio di identità in un mondo liquido) ora questa convinzione è talmente forte che non mi permette più di far finta comunque.

aggiungiamoci pure due anni in cui per tenere in piedi la mia ditta ho fatto davvero i salti mortali, con annesse ansie e depressione e senza nessunissima tutela né aiuti in un mercato dove il nero è assolutamente sdoganato e la burocrazia ragiona come se chi ha una ditta avesse risorse illimitate di tempo e soldi e mezzi...
sono arrivato alla conclusione che per lo stato italiano ho già dato anche troppo.
passo la mia lotta "eroica" di testimone di onestà a un livello più alto, anche perché a 56 anni il tempo comincia a sembrare molto limitato...

un recentissimo aneddoto?
nel mio microscopico paesino dove sono tutti molto più vecchi di me non c'è uno spazio per sedersi: con alcuni consiglieri municipali ho elaborato un progettino semplice a costo quasi zero per recuperare due panchine inservibili, valorizzare una vecchia fontanella spesso nascosta dalle auto in sosta, realizzare una bella pavimentazione antica -la mia specialità- e con qualche vaso di rosmarino nascondere e ampliare la zona cassonetti da sempre insufficiente.
risultato? sono piombati a fare proprio lì un'area di ricarica per auto elettriche - non c'è un'auto elettrica nel raggio di chilometri - e così il parcheggio davanti alla fontana è ormai fisso, le panchine non ci possono più stare e, dulcis in fundo, hanno anche ridotto lo spazio per i cassonetti (e ora c'è sempre spazzatura a terra...).

questa è la mia umile testimonianza, lungi da me fare il populista anti-politica... è che forse la politica come cura del vivere sociale si può fare solo con gruppi spontanei o a livello individuale... quel sistema che invece ha il nome di politica mi sembra qualcosa di autoreferenziale e senza nessun margine di manovra in un paese e in un mondo deciso e voluto dai grandi capitali.

spero siate in molti a smentirmi...
l'indipendenza, che è la mia forza, implica la solitudine, che è la mia debolezza. PPP

4

Sunday, May 19th 2019, 12:15pm

Avrei voluto votare Potere al Popolo ma non è presente nella lista elettorale per queste Europee, quindi sono molto indeciso anche se andare a votare, in quanto nessuna delle forze politche presenti mi rappresenta.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

arianna73

Amico Inseparabile

Posts: 1,066

Activitypoints: 3,212

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

5

Sunday, May 19th 2019, 12:32pm

Hai ragione Luca, il sistema-politica ha fatto poco per meritare fiducia. Senza la magra figura fatta da quelli "seri" e "istituzionali" durante crisi e sfide degli ultimi almeno 30 anni, non avremmo avuto l'onda lunga di populisti , sovranisti e razzistoidi - che poi credo siano soprattutto sfiduciati, spaventati, confusi e delusi. Qui in Italia in modo particolare, perché siamo un Paese che si è sempre arrangiato con mille pezze e conquistato una specie di modernità fra salti mortali, sacrifici e "grandi incompiute" (nel senso di riforme e politiche lungimiranti), e col senso di precarietà che ci accompagna da sempre, il ricordo anche confuso della povertà dell'altro ieri ci mettiamo poco ad arroccarci nei nostri piccoli campanili locali e familiari.
Comprendo invece meno l'avanzata di destre anche ultrà dove le cose sono sempre andate molto meglio (per esempio Germania e paesi scandinavi), ma suppongo che la rabbia e la diffidenza funzionino anche lì: la grande illusione e retorica della globalizzazione non ha potuto nulla contro la faccia ingovernabile e scomoda della globalizzazione stessa (crisi economiche contagiose e devastanti, instabilità geopolitiche, squilibri e povertà sempre più incontrollabili, poteri finanziari incontrastati, migrazioni di portata più che biblica etc)
Tanti si sentono in pericolo anche dove non lo sono, o lo sono di meno...

Io per conto mio non so ancora cosa farò, ho la sensazione di un voto inutile data l'assoluta inconsistenza di chiunque. Forse PD, ma sarebbe un voto sparacchiato alla meno peggio senza la minima convinzione. Un partito che ha dato troppe sòle, come dicono a Roma.
edit: e che ho sempre votato all'insegna del "meno peggio" e del "voto utile" cioè concentrato su una formazione e non disperso su formazioni minori che non arrivano in Parlamento e che programmaticamente non mi convincono anche con le migliori intenzioni. Però non so se ha senso continuare a votare così.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,522

Activitypoints: 19,894

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

6

Sunday, May 19th 2019, 12:45pm

Avete ragione...il vero potere oggi é la finanza globale. I governi locali possono poco. Ma proprio per questo motivo non condivido le posizioni cosiddette sovraniste perché portano ad una ancora più accentuata disgregazione. Le distorsioni derivanti dalla globalizzazione possono essere contrastate solo con accordi internazionali di alto livello. Questa Europa non mi piace, ma una Italia isolata é destinata a una decadenza ancora peggiore.
The sound of waves in a pool of water
I'm drowning in my nostalgia

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 322

Activitypoints: 420

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

7

Sunday, May 19th 2019, 6:44pm

Anch' io andrò a votare, secondo me non votare è sempre sbagliato, perchè è come lasciar decidere ad altri. Anch' io voterò PD.

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,409

Activitypoints: 3,632

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

8

Sunday, May 19th 2019, 8:06pm

Non votare non è sbagliato. Se nessuno convince si dovrebbe mettere una croce a caso? Io ho votato nel 2013 alle politiche per l'ultima volta. Non credo che in europa vi sia una deriva neo-fascista. In Italia vi è piuttosto una deriva fascio-comunista e, a mio parere, votare PD è un delitto come votare Lega o Forza Italia. Piuttosto non voto perché è mio legittimo diritto, ritenere, che nessuno di chi si candida, mi rappresenti. Non votare non è sempre sbagliato. Votare male è sempre sbagliato. Ma si tratta solo di una mia opinione, legittima.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

Crobatus

Giovane Amico

Posts: 264

Activitypoints: 820

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

9

Sunday, May 19th 2019, 8:32pm

Idealmente voterei Forza Nuova, che si rifà alla Dottrina Sociale della Chiesa (lo dico per chi è rimasto alla forma mentis fascisti vs antifascisti). Nella pratica bisogna dire che (come Casapound, Popolo della Famiglia, ecc.) sono tutte liste di "disturbo". Disperdono voti e basta.

In un momento cruciale come questo, con intere città europee islamizzate (in Italia ancora ce la passiamo "bene" sotto questo aspetto, nonostante gli sforzi di PD e Chiesa) solo Salvini ha un programma razionale e fattibile. Non è il massimo, ma è l'unico che porta avanti la parte sull'autonomia regionale, che è poi l'unico modo per opporsi alle imposizioni del governo centrale come si sono viste negli ultimi anni (tipo gli albergatori costretti con la forza a ospitare immigrati, dai soliti prefetti).
A proposito di prefetti un'ottima proposta di Salvini era di abolire le prefetture, purtroppo poi li sposteranno da altre parti. Inamovibili a vita.

Quanto ai 5 stelle l'idea di virare ancora più a sinistra, sostenendo immigrazione e magistrati, si rivelerà un boomerang.
Secondo un sondaggio commissionato qualche tempo fa, gli italiani favorevoli alla riapertura dei porti sono il 19%, in maggioranza già fedeli dei partiti di sinistra tradizionali.
Pensare di pescare in un bacino del 19% dà l'idea dell'intelligenza di Casaleggio figlio, il casaleggino...
l'approvazione dei magistrati credo sia ancora meno, forse il 15%....

AndreaC

In cibum est medicina

  • "AndreaC" started this thread

Posts: 1,266

Activitypoints: 3,998

Date of registration: May 5th 2014

  • Send private message

10

Sunday, May 19th 2019, 9:43pm

Anch'io ho sempre pensato fosse un errore non votare, e premettendo che la destra in questo paese non c'è mai stata (non il fascismo, attenzione, ma una destra davvero moderata e seria) ed essendosi rivelati tutti ammanicati, almeno dall'inizio della Seconda Repubblica in avanti (con l'avanzata di Berlusconi, sempre appoggiato da una opposizione inesistente da parte della "sinistra") la corruzione e i conflitti di interessi in questo paese sono arrivati a crescere in maniera esponenziale, rendendoci il paese di gran lunga più corrotto, addirittura più di quasi tutto il resto dell'UE messa insieme.

Premettendo quindi che una destra seria non è riuscita ad incarnarla nemmeno la sinistra finta ed essendosi asservita la classe politica tutta, nel suo assieme, proprio a quegli interessi della finanza internazionale, proprio come hai detto tu, luca (lobby, multinazionali, case farmaceutiche etc..) e avendo visto persino la pubblicità dei vaccini in televisione da parte di questo governo, ma soprattutto da parte dei 5 stelle, che li hanno "celebrati" come sicuri in quegli spot televisivi; "sicuri punto e basta"(quando sappiamo benissimo che ci sono effetti avversi persino nei farmaci da banco e sentenze persino italiane che hanno riconosciuto questi danni terrificanti, addirittura ci sono dei parchi dedicati alle vittime di campagne vaccinali del tutto dissennate, quindi come mai se persino i farmaci da banco possono "avere effetti collaterali anche gravi", negli spot i vaccini no? Sarebbero sicuri punto e basta?).

Perchè si mente sapendo di mentire?
Chi paga questo schifo?

I 5 stelle prima erano per togliere almeno l'obbligatorietà di una simile mole di inquinanti inoculati tutti senza curarsi degli stessi bugiardini e in maniera del tutto anticostituzionale, documenti ufficiali che arrivano proprio dalla Fnomceo che rassicura e raccomanda che è bene "Non rispettare i bugiardini" dei vaccini.

Ma perchè?

Avendo quindi anche i 5 stelle tradito i cittadini perchè evidentemente comprati anche loro una volta saliti al potere, mi riesce più facile, nonostante sappia che persino la Lega ha rubato milioni e milioni e che è sempre andata a braccetto con Berlusconi, pensare che peggio di questa finta sinistra non ci sia nessuno, nemmeno la Lega.

Nemmeno uno come Salvini, che almeno su questi temi ha dimostrato di essere ben più ragionevole di Tutti gli altri e premettendo che sugli immigrati hanno lucrato certamente di più le finte sinistre delle varie destre.

Se il problema è una Europa eterodiretta da queste sacche di potere che per denaro ci tolgono ogni diritto, persino quello alla salute, una UE che appoggia il traffico umano di questi migranti, è senz'altro vero che Salvini si è solo limitato a far rispettare le regole previste dalla UE, che prevedono che gli scafisti dovrebbero essere arrestati, non aiutati.

Mentre le ONG, lo sa bene chi si è informato, hanno sempre fatto avanti e indietro dalle coste africane a quelle italiane, prelevando i migranti direttamente dalle mani degli scafisti a poche miglia dalle coste.
Non solo questa UE non li ha mai arrestati, ma le ONG (aquarius compresa), prelevavano dagli scafisti gli esseri umani e poi spesso dicevano di averli salvati nelle nostre acque.

Ed è sempre grazie alla "sinistra" se oggi ci sono tanti problemi a redistribuire questi poveri disperati, grazie agli accordi siglati da Renzi in persona, che ci ha pure tolto l'articolo 18.

Visto questo schifo temo che se andrò al voto ci andrò per votare una Lega che ha in odio, e giustamente, un'Europa che da sempre ci ha affossato, togliendoci il lavoro da una parte, e facendoci sentire in competizione, di riflesso, con questi poveri migranti che andrebbero aiutati davvero, e redistribuiti tra i vari paesi dell'UE, piuttosto che essere utilizzati per togliere, soprattutto al Sud, il potere contrattuale agli italiani. E che hanno da sempre foraggiato di rimando le cooperative che, nonostante si sia sempre saputo lucrassero su questa povera gente, hanno tuttavia sempre continuato a vincere appalti.

Una UE che ci toglie i diritti sociali, il lavoro, il diritto alla salute, il potere di decidere per noi stessi, e che però ci aumenta i diritti civili.

Cosa gliene frega dei diritti civili, alla gente, se nemmeno hanno il lavoro?

Morale, o non voto, oppure, se ci vado, temo di cedere all'impulso di votare il meno peggio, e il meno peggio, nonostante lo spauracchio di un fantomatico stato di polizia (che nei fatti, se ti va male, c'è sempre stato anche prima), o di qualche centro sociale che chiude, o del CBD che non potrà più essere utilizzato a scopo terapeutico, l'unico che si è speso assertivamente dimostrando un'oncia di cervello anche sul tema dei vaccini (inoculati 10 anzichè 4 dal secondo, terzo mese, anzichè dai 36 come riportato nei bugiardini e resi nei fatti obbligatori in maniera illegale), di fronte a questo schifo l'unico che ha dimostrato di non volersi piegare a questo modello di Europa, che di sicuro non ha a cuore la salute o il bene dei cittadini, è proprio Salvini.

Per non cedere all'impulso di votare il meno peggio, premesso che mi sta di certo più a cuore la salute dei cittadini piuttosto che finte sinistre che fingono di preoccuparsi dei migranti e dei diritti sociali quando sono stati loro più di tutti ad aver scardinato quei diritti (direttamente o indirettamente non importa) e sempre loro a lucrare veramente sul traffico umano di questi poveri esseri umani disperati venendo poi a fare la morale agli altri, e vedendo che persino il Papa si è messo a fare politica parlando di migranti piuttosto che dei terremotati di cui non parla nessuno neanche per sbaglio, penso che è meglio se me ne sto a casa.

Dopo tutto questo schifo all'idea di votare PD o 5 stelle mi viene il voltastomaco.

E, da persona ideologicamente di sinistra, avendo preso atto che le sinistre (anche i democratici americani, se guardi l'ultimo docufilm di Michael Moore), agiscono di fatto peggio delle destre più fasciste, preferisco dare il voto al "vero nemico" che forse, nonostante il bombardamento mediatico teso a farci credere il contrario, così vero nemico non è.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,522

Activitypoints: 19,894

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

11

Sunday, May 19th 2019, 10:14pm

Caro Andrea...Qual'e il bombardamento mediatico contro Salvini di cui parli? Lo vediamo in tv a pranzo cena e colazione. Hai omesso poi di ricordare che gli accordi di Dublino li ha firmati il governo Berlusconi appoggiato dalla Lega
Quella che chiami sinistra e che secondo me ha tante colpe ha in realtà governato ben pochi anni in Italia se consideri 40 anni di Dc e compani e gli ultimi 20 tra Berlusconi, tecnici e qualche governo questo si di centro - sinistra (mai di sinistra).
Salvini é un furbacchione che fino a ieri diceva "terroni" e sputava sul tricolore e oggi cavalca questa stucchevole storia che tutti i problemi del nostro paese derivano da qualche barcone che arriva (io vivo in un quartiere periferico con molti immigrati quindi evitatemi la menata del radica chic) e da una Europa cattivona che non ci fa spendere e soandere (salvo poi abbassare la testa perché privo di argomenti nel consesso istituzionale europeo).
Se c'è stata propaganda in questi due ultimi anni é stata proprio quella di convincere gli italiani che bloccando l'immigrazione (cosa tra l'altro impossibile) e mandando (a chiacchiere) l'Europa i problemi del nostro paese sarebbero magicamente risolti.
Da piccolo economista....le cose caro Andrea non stanno andando bene e mi spiace dirlo perché ho tre figli.
Cerchiamo invece di capire che viviamo in un mondo complesso e globalizzato e non è con quattro strilli da bar che si risolvono i problemi
Comunque...sono sempre stato minoranza e credo che lo resterò
The sound of waves in a pool of water
I'm drowning in my nostalgia

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,409

Activitypoints: 3,632

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

12

Sunday, May 19th 2019, 11:08pm

Beh, mi permetto di scrivere che non è possibile andare avanti spendendo da oltre 4 anni circa 7 miliardi di euro l'anno per mantenere clandestini sul territorio nazionale. Scrivo clandestini perché i profughi sono tutelati dall'Onu e vengono sostenuti economicamente con fondi internazionali. E vedere queste orde di giovanotti a spasso con cuffiette e cellulari, ben curati e ben nutriti quando le cure e il cibo non sono garantiti a tutti gli italiani. Certo, non è colpa loro ma colpa di chi li va a prendere e convince di partire riducendoli in schiavitù come succede alle donne poi avviate, una volta arrivate, alla prostituzione. E sappiamo tutti che è così. Importando a spese della collettività manodopera fatta di esseri umani disperati si riesce a distruggere i diritti dei lavoratori nei paesi in cui li si porta perché essi sono disposti a lavorare per meno. E questo successe anche con i paesi dell'est europa, come cuochi e camerieri....tutti gli italiani che lavoravano quì in riviera ben pagati si sono trovati la concorrenza di Bulgari e Rumeni che per meno della metà lavoravano. Ma del resto se non ci fossero stati migrazioni negli anni 70, 80 e 90 dall'Africa, la carpenteria pesante in Italia non avrebbe fatto allora grandi progressi. Nelle grandi acciaierie, in quegli anni, vi erano molti uomini neri a lavorare, più recentemente anche a San Marino. Dove vi è miseria vi è il bisogno di migrare. Ma gli italiani migranti nel dopoguerra, in Belgio, Svizzera, Francia, dormivano in stalle dismesse e a loro non venivano dati 35 euro al giorno ''per la gloria''. Quindi posso chiedermi legittimamente perché qualcuno da un paese africano voglia venire in Italia, Europa e non semplicemente spostarsi in un altro paese africano più sviluppato come succede in Asia o parte del Sud America. Perchè li vanno a prendere. E Salvini queste cose non le dice perché a lui non interessa l'Italia...lui vuole 20 staterelli indipendenti, vuole che il Vesuvio esploda e bruci Napoli e tutti i Napoletani. Nel turismo è stato tutto delegato alle regioni che non collaborano tra loro e a che posto siamo nel mondo per il turismo? Quinto? Decimo? Roma Caput Mundi ha che posto è tra le capitali? A volte mi sembra di conoscere fin troppo politici, politicanti e sindacalisti, un poco meno gli industriali e non solo perchè abito in mezzo alle loro ville e perchè ne ho frequentati tanti, ma perchè ho ascoltato ciò che dicono, come la pensano. E, in quanti, dopo avere visto come funziona se ne sono tirati indietro, perchè faceva loro schifo in quanto ci vuole stomaco. Ricordo un sindacalista col rolex che negli anni 90 si lamentava che a casa di un capo di Rifondazione comunista, aveva mangiato con posate in oro, su piatti in oro, ma non oro e porcellana, tutti in oro e calici in oro. Rifondazione Comunista, ed io l'avevo votata. Mannaccia non avendo mai votato bene preferisco non votare.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,522

Activitypoints: 19,894

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

13

Sunday, May 19th 2019, 11:24pm

I tagli allo stato sociale e la progressiva perdita dei diritti dei lavoratori sono iniziati ben prima degli ultimi flussi migratori.
Comunque....vedremo se Salvini e co. Riusciranno a bloccare i flussi migratori e se con questo vedremo ristabilire i diritti dei lavoratori.
Io mi permetto di avere qualche dubbio.
The sound of waves in a pool of water
I'm drowning in my nostalgia

AndreaC

In cibum est medicina

  • "AndreaC" started this thread

Posts: 1,266

Activitypoints: 3,998

Date of registration: May 5th 2014

  • Send private message

14

Sunday, May 19th 2019, 11:28pm

Ciao Fran, non ho capito; pensi che questo "bombardamento mediatico" non esista?

Sentire Salvini tacciato come il peggior nemico della democrazia e di questa Europa (criminale) su tanta parte dei giornali e in televisione (appunto a pranzo/cena/colazione) non può non corrispondere a verità perchè avrebbe una così grande eco?

Dubito che la mole di una campagna mediatica possa determinarne la fondatezza dei contenuti, ne dubito fortemente.

E sono sicuro che siamo troppo piccoli per occuparci solo noi in quanto primo paese di approdo, di tutto questo flusso di esseri umani disperati.

Siamo troppo piccoli per occuparcene da soli.
Secondo il trattato di Dublino, che Berlusconi, tenendo conto degli accordi con Gheddafi (correggimi se sbaglio), firmò nel 2003, durava 10 anni.

Nel 2013 Letta, quindi la finta sinistra, lo firmò a tempo indeterminato, e tenerci tutti i migranti ad libitum senza poter contare sull'appoggio dell'UE è stata quindi una decisione della "sinistra" che infatti ha sempre lucrato sul traffico di questi poveri disperati attraverso le cooperative (Tutto vero, non so se ricordi di quella famosa telefonata registrata e mandata in onda da Santoro).

Ha senso pretendere di essere aiutati dall'UE, ha senso redistribuirli, e su questo anche i 5 stelle hanno sempre avuto ragione.

Ad ogni modo ho solo esposto le ragioni delle mie perplessità, e dei migranti semmai mi dispiace.

Dico solo che, se il quadro è come l'ho descritto io, mi dispiace, e parecchio, di dover riconoscere che il meno peggio è proprio Salvini.

Anche altri leghisti dicevano di volersi spazzare il fondoschiena con il tricolore, ma un vilipendio alla bandiera, o il semplice essere furbi, o ladri, da parte della classe dirigente non è il vero male, a mio parere.

A mio parere le questioni importanti sono quelle di cui ho parlato.
Dovendo votare o da una parte o dall'altra, devi obtorto collo scegliere il meno peggio.

Se fosse per me a governare il paese ci manderei Marco Travaglio, o Aldo Busi, ma dovendo scegliere (ed è questo il dilemma) scegliamo qualcuno o non votiamo proprio?

E comunque ritengo che sia molto più disgustosa una finta sinistra che finge di essere dalla tua parte e che poi te la mette in quel posto, come hanno fatto persino i 5 stelle, che una destra che, seppur disonesta, per non dire di peggio, sulle questioni davvero importanti dimostra di essere meno folle della sedicente sinistra che si è dimostrata non meno fascista della peggiore destra.

E al voto penso che non ci andrò. Che gli italiani si salvino da soli, questa volta.

Ammesso che il voto sia mai contato qualcosa

This post has been edited 1 times, last edit by "AndreaC" (May 19th 2019, 11:50pm)


windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,409

Activitypoints: 3,632

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

15

Sunday, May 19th 2019, 11:49pm

Recentemente un esponente del PD, spesso in tv e piuttosto abbronzato, tv e mare, Renziano DOC ha detto ''io sono liberale'', il costo del lavoro lo deve fare il libero mercato . E si parlava del fatto che con l'immigrazione clandestina vi è più offerta di manodopera e calano diritti e stipendi. Ha confermato quello che già si sapeva, il costo del lavoro lo fa il libero mercato. Anzi, come disse lui, LO DEVE FARE il libero mercato. E comunque tutti i tagli ai diritti dei lavoratori dipendenti, da quel che ricordo negli ultimi 30 anni sono stati fatti da Dalema, Veltroni, e da un tale Bersani che proprio non mi sembrano di estrema destra.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests