Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

ros

Unregistered

1

Tuesday, July 28th 2009, 1:08pm

effetto serra

ebbene si..esiste!
Il governo Bush aveva occultato le prove.

obama..salvaci tu!
http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni…enzio-bush.html

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,428

Activitypoints: 13,931

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

2

Friday, July 31st 2009, 5:29pm

Io non so cosa testimonino queste foto, la terra è in evoluzione sempre, non è un organo fossilizzato e immobile, ma quello che non capirò mai è perchè il paese più inquinante del mondo, la "Cina", sia totalmente esente dai parametri di Kyoto, qualcuno può spiegarmelo?
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" is male

Posts: 2,304

Activitypoints: 7,604

Date of registration: Apr 1st 2009

  • Send private message

3

Friday, July 31st 2009, 5:44pm

ma quello che non capirò mai è perchè il paese più inquinante del mondo, la "Cina", sia totalmente esente dai parametri di Kyoto, qualcuno può spiegarmelo?
Si. Sisi, te lo spiego io :)

Allora, tutti i Paesi sviluppati, negli anni, da sempre, se ne sono strafottuti dell'ambiente. Questo perchè? Perchè ovviamente, se un Paese ha fame, ha un sacco di prati e non ha industrie, è ovvio che non ha risorse da investire per l'Ambiente, dato che l'Ambiente, è vissuto, dal sistema di profitto occidentale, solo e soltanto come un COSTO.

Di conseguenza, la Cina, che è un Paese ancora considerato in via di sviluppo, anche se si è sviluppato parecchio... non è stata a pensare negli ultimi 20 anni all'Ambiente, proprio come tutti gli altri. Tralasciando perchè non lo posso provare, che la Cina ha detto che in realtà, in media, procapite... inquina meno degli Stati uniti, oggi la Cina, e i Paesi in via di sviluppo, se ne fregano dell'Ambiente, e fanno a noi questa domanda: perchè l'inquinamento per far sviluppare l'occidente era ed è ancora oggi giustificabile dal profitto, e il nostro inquinamento (quello dei Paesi in via di sviluppo) non lo è?

Ecco spiegato :)

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,428

Activitypoints: 13,931

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

4

Friday, July 31st 2009, 5:55pm

ma quello che non capirò mai è perchè il paese più inquinante del mondo, la "Cina", sia totalmente esente dai parametri di Kyoto, qualcuno può spiegarmelo?
Si. Sisi, te lo spiego io :)

Allora, tutti i Paesi sviluppati, negli anni, da sempre, se ne sono strafottuti dell'ambiente. Questo perchè? Perchè ovviamente, se un Paese ha fame, ha un sacco di prati e non ha industrie, è ovvio che non ha risorse da investire per l'Ambiente, dato che l'Ambiente, è vissuto, dal sistema di profitto occidentale, solo e soltanto come un COSTO.

Di conseguenza, la Cina, che è un Paese ancora considerato in via di sviluppo, anche se si è sviluppato parecchio... non è stata a pensare negli ultimi 20 anni all'Ambiente, proprio come tutti gli altri. Tralasciando perchè non lo posso provare, che la Cina ha detto che in realtà, in media, procapite... inquina meno degli Stati uniti, oggi la Cina, e i Paesi in via di sviluppo, se ne fregano dell'Ambiente, e fanno a noi questa domanda: perchè l'inquinamento per far sviluppare l'occidente era ed è ancora oggi giustificabile dal profitto, e il nostro inquinamento (quello dei Paesi in via di sviluppo) non lo è?

Ecco spiegato :)




Si ma quando l'occidente si è sviluppato non c'era tutta questa corsa al rispetto dell'ambiente, che la Cina sia un paese in via di sviluppo quanto può esserlo qualunque altro paese nelle stesse condizioni, è una presa in giro bella e buona, i ritmi di produzione sono a livelli agghiaccianti, e le percentuali di crescita fuori controllo. A me pare ipocrita che non vengano messi dei limiti alla Cina e il motivo lo sappiamo, nessuno ha l'interesse perchè tutti quanti comprano da loro e dall'India a prezzi da fame grazie agli schiavi, e imporre parametri significherebbe far perdere miliardi alle aziende che importano i loro prodotti. La nube tossica ricordo, sorvola i cieli di Pechino.
http://www.stampa.cnr.it/documenti/cnrWe…7_set_05_03.htm

cosa accadrà quando i cinesi passeranno alle automobili? non mancherà molto.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" is male

Posts: 2,304

Activitypoints: 7,604

Date of registration: Apr 1st 2009

  • Send private message

5

Friday, July 31st 2009, 6:00pm

Il cambio di rotta della Cina non può passare attraverso imposizioni alla Cina, ma visto che noi ci siamo già passati, potremmo essere quelli che spiegano a loro come non inquinare; il problema delle macchine, è ovvio, ma potevamo pure fare le macchine elettriche, invece di continuare ad investire migliardi sul petrolio e continuare così... adesso loro dicono che non esistono macchine elettriche abbastanza efficenti, e la colpa non è la loro, perchè l'occidente s'è sviluppato prima, e avrebbe dovuto affrontare questi problemi prima, e avrebbe dovuto fare le macchien elettriche efficenti prima, invece se ne è fottuto altamente per i soliti interessi... quindi adesso la Cina se ne frega, e noi tutti respiriamo la cacca. La colpa però, per i motivi di cui sopra, non sarà mica dei cinesi... vero?

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,428

Activitypoints: 13,931

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

6

Saturday, August 1st 2009, 4:41pm

La Cina farà di sicuro i suoi interessi, o meglio il suo MinCulPop. Ma la Cina non inquina tanto con le macchine, vista la percentuale bassissima di cinesi auto muniti. L'inquinamento principale è derivato dall'utilizzo del carbone per l'energia, e l'industria, magari qualche colpa ce l'avrà pure il loro governo oppure no? Dalla Cina sono partiti tutti i virus più pericolosi a causa dell'assurda commistione tra uomini e animali, la maggior parte delle persone vivono in un paese iperindustrializzato ma con i mezzi di sussistenza da terzo mondo, e il modus vivendi è come quello dei loro bisnonni, cioè case cortili, e questo ha creato spesso delle vere stragi ben occultate dal governo. E poi ancora il lavoro degli schiavi nei Laogai che permette quella crescita forsennata, la Cina ha gravissime responsabilità e di tutti i tipi, ambientale, sociale, umana.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

7

Saturday, August 1st 2009, 8:20pm

Accidenti! Siete ferratissimi sulla Cina!
:assi:
"Diventa ciò che sei"
F. Nietzsche

paciugo

°.....................°

  • "paciugo" is male

Posts: 7,833

Activitypoints: 23,811

Date of registration: Nov 10th 2008

Location: paciugandia

Occupation: paciugheggio

  • Send private message

8

Saturday, August 1st 2009, 8:21pm

cosa accadrà quando i cinesi passeranno alle automobili? non mancherà molto.
Il giorno che i cinesi lasciano in cantina la bici e cominciano a muoversi con altri mezzi, altro che buco nell'ozono..... :wasted:

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,428

Activitypoints: 13,931

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

9

Saturday, August 1st 2009, 8:58pm

cosa accadrà quando i cinesi passeranno alle automobili? non mancherà molto.
Il giorno che i cinesi lasciano in cantina la bici e cominciano a muoversi con altri mezzi, altro che buco nell'ozono..... :wasted:



Difatti, va bene il progresso, ma sarà un disastro ambientale comunque...
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

ros

Unregistered

10

Wednesday, August 5th 2009, 9:23am

LE grandi città come Roma, new york ecc contribuiscono gia da sole al buco dell'ozono.
per ognuno di noi c'è un automobile e un condizionatore.

credo che dopo tutto questo progresso ci sarà un inevitabile regresso.

se poi vogliamo combattere l'inquinamento con le centrali nucleari...mah.

in fondo le super potenze mettono in conto tutto, anche eventuali catastrofi e morti.
tutto fa il totale, basta che la ruota continui a girare.

torneremo all'asino e al carretto.

micione

Giovane Amico

Posts: 308

Activitypoints: 944

Date of registration: Jun 27th 2008

Location: roma

  • Send private message

11

Thursday, August 6th 2009, 12:28am

Non tutti gli esperti sono d'accordo sul reale riscaldamento globale del pianeta.
vi linko l'intervista di Alessio Grosso "noto metereologo, è quel volto che si vede nel giornale metro".
ecco il link " buona lettura".
http://meteolive.leonardo.it/meteolive-n…sio_grosso.html

Similar threads