Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

1

Friday, November 17th 2017, 6:18pm

Approvata la prima pillola digitale che dice al tuo medico se segui la terapia

Abilify MyCite è un farmaco digitale per la schizofrenia con un sensore incorporato che consente di monitorare se il paziente prende regolarmente la medicina:

https://www.wired.it/scienza/medicina/20…erenza-terapia/

Che dire per me che sono da sempre un forte sostenitore della libertà terapeutica e di cura, una trovata simile mi fa semplicemente rabbrividire, e comunque altri metodi di coercizione per far assumere le terapie farmacologiche già esistono e si chiamano punture mensili depot long acting(a rilscio prolungato), che forse trovo ancora più criminali di un sensore.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

This post has been edited 1 times, last edit by "Adam Weasel" (Nov 18th 2017, 1:45pm)


2

Friday, November 17th 2017, 7:06pm

Da un punto di vista etico non è certo un qualcosa di condivisibile.

Da quello terapeutico, mi han sempre impressionato negativamente le Depot: vedevo spesso un ragazzo al quale le praticavano e sembrava come "svuotato mentalmente".

Tra l'altro esistono molte disinformazioni su tale problematica,sopratutto sulle sintomatologie.

Se poni l'esempio precisamente su questa mi trovi favorevole alle terapie già in uso.
La libertà è la possibilità di dubitare, la possibilità di sbagliare, la possibilità di cercare, di esperimentare, di dire no a una qualsiasi autorità, letteraria artistica filosofica religiosa sociale, e anche politica.
(Ignazio Silone)