Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

31

Friday, March 30th 2012, 9:03pm

Ser lino incontra un poeta di strada...
Un poeta di strada

Sono un poeta e me ne vanto
e ad ogni occasione esprimo il mio canto
vivo di baci e di tenerezze
e abbondo di doni e di tenui carezze
‘che ogni lacrima che appare sul viso
e’ un fiore che cade dal Paradiso
e il suono e il sospiro di una voce commossa
mi turba mi tocca mi fa palpitare
mi strugge di dentro non puo’ esser rimossa
carpisce la mente e trafigge il mio cuore
che sgorga d’ affetto ed e’ pregno d’amore
e ama la vita e accetta il dolore
che’ senza lo strazio del sentimento
senza languore e senza tormento
ogni cosa e’ sciocca fredda scondita
non sa’ di nulla… non ha in se la vita
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

32

Friday, March 30th 2012, 9:07pm

Che cosa smuove il mondo se non l’amor strumento di natura?
Fremiti d’amor e di natura

Son dolci baci e languide carezze
Che stravolgono tutte le certezze
E quando l’amor fa la sua comparsa
Ogni dignita’ vien dal calor riarsa
E ogni fermezza miseramente persa
‘che chi e’ schiavo della passione folle
più non distingue le stelle dalle stalle
e stravolge la propria e altrui vita in un momento
perche’ schiavo piegato dal suo sentimento
che non lascia spazio al compromesso
che tutto vuole lecito e tutto vuol concesso
e in questo frangente la mente è latitante
e il pensiero riflessivo incompetente
‘chè dell’amor la ragione non sa niente
e null’ altro che l’ oggetto è importante
ma l’oggetto del desiderio impertinente
non vuole ostacoli e nulla ascolta o sente
ed è così che nostra madre terra
si bea del potere che nelle sue brame serra
e fa uso dell’amore appassionato
per ottener ciò che non gli sarebbe dato
‘che la fredda ragion non è feconda
ma l’amor di vita e di calore abbonda
e l’omo ne diventa suo strumento e schiavo
e il fin della natura è solo fecondare l’ovo.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

  • "lillas" is female

Posts: 6,689

Activitypoints: 20,188

Date of registration: Sep 12th 2008

  • Send private message

33

Saturday, March 31st 2012, 8:38am

E il soffio dell'amore senza una direzione
avanza silente tra i misteriosi rami della mente
Sibili e sussurri si odono come tormenti
dell' anime leggere pudiche e gaudenti
che come fronde si lasciano scompigliare
mentre il demone sorride .. adora giocare ;
ma di un gioco sempre tra il dolce e il perverso ,
la noia gli va di traverso.
E l'anima in penombra comincia a danzare,
tra le lingue di fuoco che par di vedere
in quegli occhi arguti e ribelli
che sorridono e stanno a guardare mentre
tutto e nulla della brama vitale
ormai non riescono più a celare...
Visto da vicino nessuno è normale

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

34

Saturday, March 31st 2012, 11:26am

E così ci siam lasciati
dove un tempo c' eravam trovati.

Si..è questo in fondo il sentimento
godere di un attimo di stordimento
che poi il vento porta via con l'amara poesia

Sibili e sussurri si odono come tormenti
dell' anime leggere pudiche e gaudenti
che come fronde si lasciano scompigliare
mentre il demone sorride .. adora giocare


Un momento di pausa
Un caffe’.

Il suo aroma e’ invitante
si diffonde lentamente
Inebria gia’ il tuo naso
va dritto alla tua mente
Mentre insegui la sua scia
che ti trascina via
Chiudi gli occhi aspiri forte
e le membra son risorte
Gia’ pregusti il suo sapore
e lo osservi con amore
La fragranza va al palato
che l’attende gia’ eccitato
E poi ti entra dentro
con un brivido fugace
E nell’arco di un momento
godi quanto sei capace
Ogni volta che lo fai
scompaiono i tuoi guai
Ed e’ un rito edificante
a cui non puoi rinunciare
E ti senti gia’ appagato
e pronto a guerreggiare
Come il bacio di una donna
che ti eccita e t’infiamma
Ti entusiasma e ti da forza
coraggio e temperanza
Per affrontar la vita
e riprender la partita
E questo vien da se’
lo puo’ far solo il caffe’
Preso espresso la mattina
o di moka giu’ in cucina
E se poi lo vuoi perfetto
assaporalo corretto
Ed il mondo apparira’
un magnifico teatro
E la scena adesso e tua
vai! cogli il risultato!
Ed ogni cosa avra’
infine il suo significato
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

35

Saturday, March 31st 2012, 8:15pm

La gatta non gradisce le proposte di ser Lino e preferisce una bistecca al sangue...
Desiderio carnale

Lei e’ molto morbida
Alla vista splendida
Trasuda succo languido
Nel suo contorno ornato
Ti attrae col suo profumo
Col suo colore sano
Ti inebria la sua forma
Ti avvolge come l’aria
Al tocco e’ sempre tenera
Alle labbra ed al palato
E sulla lingua umida
Il gusto e’ prelibato
La guardi e la desideri
Non stai piu’ nella pelle
E ancora la consideri
Fra le idee piu’ belle
E mentre il tuo ventre
La vuole ardentemente
Lei ti guarda attonita
E con voce laconica
Ti dice:- adesso mangiami
Ch’ io so’ fiorentina
Pura razza di Chianina
Forse so’ un po’ cruda
Ma sempre genuina –
Poi segue lo scempio
E il trastullo delle gote
La pance infine piene
E le menti sazie e vuote
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

36

Saturday, March 31st 2012, 8:17pm

Continua la lirica per Silvia
Alla dolce bimba turbata e impaurita…

O dolce bimba dai biondi capelli
Che mi osservi coi tuoi occhi belli
Che cosa vuoi ancor che io faccia
Per liberarti da ogni minaccia?

Ora la strada la sai anche tu
Devi riflettere un poco di piu’
E non fidarti di chi fa promesse
E ti promette mille certezze

Ogni mattone che vai a posare
E’ per il tuo essere da edificare
E ogni cosa che non ti convince
La devi scrutare con occhi di lince

Dai al tuo giudizio il giusto valore
E la tua fiducia dovrai misurare
E darla solo a chi ha dimostrato
Che ti vuol bene e in te ha creduto

Devi anche vincere la tua tendenza
Ad agire d’impulso e con imprudenza
E cercare invece la giusta attenzione
Da chi vuole solo la tua costruzione

Il vecchio mago è ancora presente
Rimarrà dentro la tua splendida mente
E se ancora tu ne avessi bisogno
Non titubare fagli il tuo segno

Lui verra’ presto in tuo soccorso
Perchè in lui la fiducia hai riposto
Ed egli ti ha fatto una promessa
Di lui potrai sempre avere certezza
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

37

Saturday, March 31st 2012, 8:20pm

Oggi ser Lino pensa che forse Lorelei, la strega genovese, puo’ essere ammansita, e si prodiga perciò’ a cercare la sua benevolenza, o almeno, placare la sua ira…
Oh Lory Lory…

Sei tu la terribile strega del porto
E chi reca offesa e’ uomo gia’ morto
E la tua lingua e’ lingua di fuoco
Che tutto incendia solo per gioco
Sanguigna violenta rude e spezzante
Sei tu che decidi chi vuoi per amante
Lo prendi lo usi lo avvolgi per poco
E poi lo getti e’ un limone spremuto
Affronti la vita con grande coraggio
Non temi ferita nemmeno l’oltraggio
Ti getti felice dentro la rissa
E a chi ti affronta spezzi le ossa
Non arretri nemmeno fosse per finta
La tua faccia e’ tosta ed e’ truce la grinta
Ami l’arte dipinta e non lo nascondi
E non l’ammetti e piuttosto sprofondi

Ma dentro il tuo cuore che appare di pietra
nascondi un’anima di morbida seta
E sotto il mantello unto e sgualcito
Si cela l’incanto di un prato fiorito
Che anela ansiosa alla soave bellezza
Che aspira a istanti di tenue dolcezza
E vorrebbe amor ad ogni carezza
Che ti rapisca nella sua ebbrezza
E ti porti lontano sul il mare profondo
In un viaggio eterno ai confini del mondo
Dove l’amor duri forse per sempre
E sia tutto per te anche solo un istante
In cui perder te stessa e il tuo cuor palpitante
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

This post has been edited 1 times, last edit by "doctor Faust" (Mar 31st 2012, 8:37pm)


doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

38

Saturday, March 31st 2012, 8:24pm

La fine dell’avventura

Il tempo delle meraviglie si e’ concluso
perche’ tutto si fa fosco ed e’ confuso
ed ogni cosa volge alla sua via
com’e’ giusto che infine dunque sia

Si torna al nostro mondo quotidiano
in cui tutto e’ chiaro e nulla appare strano
dove il tempo e’ scandito dalle ore
e non scorre col battito del cuore

Dove la mente si consuma inutilmente
per cio’ che si crede sia importante
ed abbandona sogno e meraviglia
e tutto cio’ ch’e’ vago e gli assomiglia

Si fa mattino e sera all’infinito
e da dove partisti un di’ sei gia’ tornato
perche’ senza il sogno tu ti sei privato
dell’emozion che sol l’amor t’ avrebbe dato
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

This post has been edited 1 times, last edit by "doctor Faust" (Mar 31st 2012, 8:41pm)


doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

39

Saturday, March 31st 2012, 8:27pm

Ma per cercar nuovo vigore il ser si lancia in una vivace lirica al dio Bacco…
La bevanda inebriante

Ti inebria ti danna ti da alla testa
ti spinge a sfidare ogni tempesta
ti induce a pensare alle cose piu' folli
ti fa scordare i tuoi errori e i tuoi falli

Si beve quando sei in compagnia
e vuoi un po' di festa e d'allegria
ti viene da ridere e ti senti felice
ed ami la gente e la bocca non tace

E allora dai!stappa un'altra bottiglia
finche' la lingua s'attiriga e farfuglia
e quando il fondo avremo toccato
andiamo a dormire e scordiamo il passato
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

40

Saturday, March 31st 2012, 8:30pm

Ma non temete mie lettori affezionati che del piacer dall'avventura io non v'ho privati perché nuove gesta e intrepide canzoni vi canterò per smuovere emozioni e se v'annoierò...pazienza e siate un po' clementi, perchè meglio una poesia che avere mal di denti...
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

This post has been edited 1 times, last edit by "doctor Faust" (Mar 31st 2012, 8:38pm)


doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

41

Saturday, March 31st 2012, 8:35pm

Ed ecco allora il cavaliere poeta che si interroga nuovamente su se stesso e vuole identificare cio’ che realmente e’, con la poesia, naturalmente.
Il cavaliere errante

Il sole è ormai alto sulla valle solitaria
Dove non è facile trovare un po’ di gloria
E il cavalier che cerca sempre nuove imprese
Ancor dovrà viaggiare per trovar nuove contese

Ormai questo reame fu percorso in ogni senso
E grandi son le gesta l’onor ed il consenso
Ma ormai il rivale scomparso è dalla scena
E non c’è piacer ad oziare senza pena

Ed ecco allora giunger in cima all’erto colle
Da dove si scorgon città regni e grandi folle
E dove forse gradita è la nobile presenza
Del cavaliere errante e della sua potenza

Epiche saran le gesta e grandi l’avventure
Di chi vinse un di’ tutte le orrende sue paure
E la sua spada minacciosa porgerà in aiuto
Al debole al povero e a chi è vessato e muto

Innalzerà lo vessillo suo contro l’ arroganza
Di chi usa il potere per godere dell’ abbondanza
E cercherà il duello con chi troppo ha avuto
E chi è truce vessatore e manigoldo astuto

Difenderà le nobili pulzelle e le gentili dame
Sempre preda di volpi faine e oscure trame
E si difenderà da malie di maghi e fattucchiere
Che amano cibarsi di carne di nobil cavaliere

Combatterà par mari e per terre sconosciute
Ove le genti sono di poesia e d’amor private
Per portar coscienza scienza e nobili valori
A chi vaga nel buio e vorrebbe uscirne fuori

Ma arduo e il cammin e periglioso il viaggio
Che ad ogni bivio si nasconde gia’ l’oltraggio
Che il brigante sta nell’ombra e attende
Chi stà nel sol e della luce sua risplende

Grandi città e piazze e folle smisurate
Dove onor e gloria saranno un di’ celebrate
A tutti coloro che si batteron per giustizia
E sopportaron ogni affronto con mestizia

Ed ogni cavalier e grande condottiero
Salirà un giorno in sella al suo destriero
Per compiere infine l’ultimo suo viaggio
Dove terra si perde nel vago e nel miraggio

Dove sono grandi distese e lande sconfinate
Aridi deserti e verdi morbide vallate
Cime tempestose e monti minacciosi e irti
Laghi limacciosi e fiumi impetuosi e forti

Il fin dell’avventura a tutti è cosa nota
Ciò che nasce dalla terra finisce nella mota
ma rimane il ricordo di chi nella vita volle
cercare amor e verità fino a divenirne folle
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

42

Monday, April 2nd 2012, 11:06am


Ecco che ser Linus si presenta ad un uscio nuovo e vuole conoscere gli inquilini del palazzo…
…permesso?

Mi chiamo Linus ed e' per me un vanto
sono un po' timido ma mica poi tanto
girello pei forum cercando la luna
e per adesso non ho avuto fortuna
ora mi fermo un momento fra voi
per veder se siete pavidi o eroi
e per sentir dalle vostre risposte
se siete vuoti o di belle proposte
che lo strumento fra tutti importante
non è la mano ma certo è la mente
e se la si usa in un modo decente
può far di te aiuto per tanta gente
se invece la sprechi fra mille sciocchezze
privi te stesso di molte ricchezze
e privi il mondo di un poco di sale
che quando è a misura non può fare male
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

43

Monday, April 2nd 2012, 11:15am

In quel nuovo sito vive gente strana, di usi rozzi e bassi costumi. Ser Linus prova a proporre la sua ricetta...

...si puo' parla d'amor
senza perdere il candor
e far di ogni cosa
poesia lirica oppur prosa
e poi parlar di sesso
senza cadere in basso
e non versare la natura
in zozzo luogo di bruttura
che il fin di nostra vita
e di percorrer la salita
che ci porta verso l'alto
verso il cielo e il mare aperto
verso bei luoghi incantati
dove siamo noi invitati
e dove l' indole ferina
potrà mutarsi in dolce e fina
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

44

Monday, April 2nd 2012, 12:17pm

Il nostro menestrello troppo ha osato e il volgo impenitente ha irritato e così prima ancora d'esser nata un’altra avventura è morta e negata.
Decide allora di rimettersi in viaggio cercando altrove un nuovo paesaggio per godere di nuove emozioni da trasformare in storie e canzoni ma sempre inno alla vita ed all’amore da vivere senza paure e timore


Venezia. Riprende l’avventura

Nella citta'che sorge dall'acque
fra mare e cielo ritrovo ristoro
la mia mente e il mio cuore non tacque
e dove ho fallito ancora lo ignoro

ma l'avventura continua esaltante
fra vittorie e sconfitte senza riposo
perché della vita io sono l'amante
e proseguo nel viaggio e sempre io oso

ed ecco ser Linus il prode ribaldo
sfida la sorte e sfida il gran caldo
ma l'avventura dovrà continuare
e in qualche luogo arrivare o perire



Venezia - Parte seconda

Perché della vita sei eterno strumento
e ti devi adeguare senza un lamento
e quando il tuo turno sarà completato
verrai richiamato e sostituito

perchè nessuno e' indispensabile
neanche se simpatico e amabile
e quando il richiamo sarà anche per te
comportati come se tu fossi un re

perchè della vita sei stato onorato
qualunque cosa ti sia capitato
è l'avventura che è irripetibile
è solo tua e non è cedibile

perciò bella o brutta che sia
nessun te la può più portar via.
Accontentati e godi come un bambino.
Chi te lo dice è sempre ser Lino



Venezia - parte terza

E se con l'amor ti sei incontrato
anche solo per un breve minuto
vuol dire che tu hai ricevuto
il regalo più bello che mai hai goduto
perchè nella vita son pochi i momenti
in cui i piaceri son piu' che i lamenti
e quando saranno vicino a te
non rifiutarli...se ne andranno da sè
e poi rimarrà soltanto un ricordo
che pian piano svanisce ad ogni risveglio
e il momento che l'amore hai vissuto
è l'unico atto di vita compiuto



Venezia – parte quarta

C’è chi va a Venezia e dice che è bella
ma c’è troppo caos ed è tanta la folla
c’è chi si lamenta dei costi gonfiati
dei piedi dolenti che si son lacerati
della fatica e di ogni altro disagio
e vede nell’acqua un oscuro presagio
c’è chi la percorre ammirato e stupito
carpito dall’ estasi e dal bello rapito
e penetra dentro nell’ombra di anfratti
nei suoi desideri abilmente artefatti
nei giochi di luci nei tenui colori
nei rumori soffusi e nei suoi sapori
e gioca col tempo vissuto e sgualcito
pregno di vita e già consumato
e gode della sua fatica solenne
come chi soffre di una fame perenne
e trova una tavola per un giorno imbandita
e per un giorno vive e si lecca le dita
e gode anche di ciò che non c’è
perchè forse domani lo avrà solo per sè
e gusta ogni breve piccolo istante
perchè della vita lui è il vero amante
perfino la noia è un godimento
perchè già prepara un nuovo momento
e nella metafora della serena città
tu godi la vita e ciò che ti dà
senza fretta e senza premura
incurante del sole e della calura
incurante di ciò che disturba la mente
senza dar retta a chi ti vuole presente
perchè la tua vita è uno splendido viaggio
e la tua meta è soltanto un miraggio
che non porta a nulla se non al momento
in cui stai vivendo il tuo breve incanto.



Venezia – parte quinta

E mentre dialogo con queste ombre
e i giochi di luce riflessi sull’onde
ecco una vivida dolce e pura visione
che compare come una mesta emozione
e vedo nell’ acque l’immagine languida
di un anima ingenua flebile e candida
con cui ho compiuto un lungo cammino
e ieri lasciato al suo nuovo destino
Fra il vago brusio di voci e rumore
sovviene un brusco sussulto del cuore
in mezzo a questo scenario di storia
si accende un varco nella memoria
e rivivo intensi i momenti preziosi
fatti di immagini e profumi odorosi
di parole di idee di sguardi e di gesti
d’ogni tipo d’amore e d’affetto composti
che hanno svegliato il mio ego dormiente
e ridato vigore alla mia misera mente
e quello che ho dato con grande piacere
ha me è tornato a riempire il mio cuore
perchè ogni dono che fai con amore
rende prima di tutti te stesso migliore
ed è mangiando un grappolo d’uva
che nella mente il piacer si rinnova
e guardo il cielo limpido e terso
che ricordano il blu in cui mi son perso
e solo da poco mi son risvegliato
in questa vivida luce mi sento rinato
pronto a sfidare il nuovo cammino
che pone di fronte a me il mio destino
come quello di questa folla ondeggiante
in cui sono immerso come un flutto vagante



Venezia – Parte sesta

Come la via di una mente tortuosa
in cui il pensiero mai non si posa
si perde nell’acque contorta e sinuosa
ma nel cullar delle onde riposa

Come uno scrigno di oggetti preziosi
contiene ogni conio di beni leziosi
perchè in ogni mente esiste realmente
ciò ch’e’ vero e ciò che è solo apparente

Come nella sua storia infinita
è la metafora di tutta una vita
che lentamente sorge dal nulla
cresce risplende affonda e poi crolla



Venezia – Parte settima

Ciò che non crolla è il sereno messaggio
che porta seco ogni impresa e ogni viaggio
ed è conoscendo le anime perse
e dalla vita oltraggiate e riarse
che affini te stesso e il tuo coraggio
ch’è tuo bagaglio in questo viaggio
e impari pian piano in ogni occasione
cos’è opportuna come giusta lezione
e agli spiriti lievi e alle oneste figure
riserverai tutte le tue mille premure
darai ad ognuno ciò che ti chiede
con la prudenza che ognuno possiede
e a chi cerca amor l’amor dovrai dare
e a chi vuole l’ affetto non lo negare
e se invece vuole la tua distruzione
mostrati duro e fai opposizione
e a chi mostra violenza ed arroganza
ribellati ma fallo con temperanza
‘chè il male è in debito con la coscienza
e ancor non ne ha colto la sua sostanza
quindi mostra la tua ferma pazienza
e non replicare con foga e insolenza
perchè forse un di’ come tè
avrà un po’ di più coscienza di sè

Ecco allora un sereno messaggio
per chi fa della vita il suo splendido viaggio
siamo tutti raminghi e in cerca d’amore
e la vita a volte può indurire ogni cuore
ma sotto la crosta si cela profondo
un bisogno d’amore che avvolge il tuo mondo
ma che è il bisogno che ha ognuno di noi
perche’ in questo viaggio siam gia’ tutti eroi
e il premio sta dunque nell’averlo capito
cercando l’accordo fra te Dio ed il creato



Fine
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

This post has been edited 1 times, last edit by "doctor Faust" (Apr 2nd 2012, 12:24pm)


Lorelay

Dannatamente idealista disillusa

  • "Lorelay" is female

Posts: 252

Activitypoints: 783

Date of registration: Dec 30th 2011

Location: L'isola che non c'é..

Occupation: un lavorìo incessante con la mente..

  • Send private message

45

Monday, April 2nd 2012, 4:48pm

Ma la fine non puoi annunciare
se l'umana l'avventura vuoi decantare..
presto presto
torna lesto
e non privarci del tuo pensier modesto..
con arguzia e retorica
scrivi ancor la tua filastrocca..
Il tuo vero io é quello che tu sei..non quello che hanno fanno di te!

Similar threads