Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

pinkfloyd

Nuovo Utente

  • "pinkfloyd" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 26

Date of registration: Nov 30th 2016

  • Send private message

1

Saturday, December 3rd 2016, 12:05pm

voglio cambiare lavoro

Ciao a tutti, ho bisogno di un parere e un consiglio, in quanto non riesco ad essere lucida su cosa fare..
avviso già che sarà un papiro..

Inizio dal principio. ho fatto un tirocinio di inserimento-reinserimento lavorativo presso un'azienda.. (da luglio 2015 ad agosto 2016)
Inizialmente era tutto bello, interessante, il clima molto bello e sereno.. insomma nulla di cui lamentarsi a parte cose classiche del lavoro, alcune cose di corsa, clienti che si svegliano all'ultimo ma una cosa normale e sopportabile..

da giugno però non so cosa è successo, se è cambiato qualcosa in me, se è successo qualcosa di cui non ne sono a conoscenza, non lo so...
il capo inizia ad essere nervoso ogni 3x2, e quando lo è, è difficilmente sopportabile (urla sempre a prescindere dall'interlocutore), accetta tutti i lavori senza scremare e a dire di si a qualsiasi richiesta, e ovviamente a noi impiegati (3), ci carica di progetti che ovviamente seguire tutti insieme è impossibile. quindi che si fa? tutto di corsa, ovviamente se corri qualcosa sfugge, quindi fai errori, quindi arriva la lavata di testa.. (e non parlo solo di me, ma di tutti)..
il clima ha iniziato a farsi pesante, perche finche son giusto qualche giorno di luna storta, ok.. ma attualmente si parla di mesi..
e io non lo sopporto piu.

premessa: sono a contratto fino fine dicembre (con agenzia).

anche perche non c'è piu un senso logico nelle procedure, tutti devono fare tutto, tutti devono sapere tutto.. quindi non si sa piu a chi riferirsi, chi deve fare le cose.. un esempio : se io fossi una cassiera (non lo sono, lavoro in tutto altro ambito) e quindi non faccio rifornimenti, non faccio magazziniere ecc, e il capo mi chiede quanto costa l'ordine delle 800 casse di mele.... io che cosa ne posso sapere??
lo stesso vale per il mio lavoro... devo sapere cose di cui io manco me ne occupo..

in questi mesi ho seguito alcuni progetti, ovviamente arrivati il venerdi e per il lunedi dovevano essere pronti.. ovviamente c'erano dei difetti (facilmente recuperabili)ma che ovviamente richiedevano tempo per essere "aggiustati".. ovviamente lavata di capo (anche giusta eh, per carita.. quando mi tocca me la tengo..) poi invece ti prendi lavate di capa per cose a cui non c'entri assolutamente nulla e li si, mi gira il ca***.
il fatto è che questa disorganizzazione, questo clima, non l'ho avvertito solo io, lo sento dire anche dai colleghi... quindi il fatto di non vederle solo io ste cose mi rincuora..

siccome questa storia va avanti da giugno, ma il top è iniziato a settembre, non riesco più a lavorare.
ho mal di stomaco tutti i gg, il solo pensiero di andare a lavoro mi mette angoscia, gia la domenica mattina mi prende tachicardia, mi si chiude lo stomaco, inizio a piangere dal nulla (mi succede anche a lavoro).. l'altro giorno ero a casa, camminavo lungo il corridoio, mi sono bloccata, non riuscivo piu a camminare,ho iniziato a piangere disperata, respiravo male.. non so se possa essere stato una specie di attacco di panico.. lavorando con questo stato d'animo commetto ancora più errori e quindi mi sento ancora più male ;( ;(

io non riesco più a sopportare questa cosa..Non posso stare cosi.. non mi va di stare cosi..non riesco piu a rendere, inoltre non ho proprio più stimoli.. mi sento come estranea al lavoro che faccio..
sto pensando di non rinnovare ad anno nuovo.. il solo pensiero gia da adesso di stare li dentro il 9 gennaio mi fa stringere lo stomaco...

però: sto facendo la cosa giusta? come farò se non trovo un altro lavoro? Mi mette paura questa cosa.. e non so che fare.. ma io li non voglio tornarci.. :dash:
il pensiero di essere libera da li mi solleva psicologicamente.. però non rientrerei nemmeno nella disoccupazione.... ;( :dash:

la situazione lavorativa già in italia è abbastanza critica, nella mia piccola città è ancora peggio.. non si trova niente..
sono laureata in scienze motorie, ma per farla fruttare (oltre al fatto che dovrei un attimo ristudiare) dovrei spostarmi da qui.. in più sono diversi anni che penso di aprire un blog, non per guadagnarci 2000 euro al mese sia chiaro, ma anche un centinaio di euro, giusto per soddisfazione personale..
non so proprio piu che fare, dove sbattere la testa..

datemi un vostro parere, un consiglio, io non ho una lucidità mentale da potercela fare da sola..
Sono sempre stata una persona un po indecisa, ma mai cosi, come in questo momento..

Arianna2016

Utente Attivo

Posts: 73

Activitypoints: 303

Date of registration: Nov 25th 2016

  • Send private message

2

Sunday, December 4th 2016, 7:19pm

Ciao pinkfloyd,

Mi dispiace molto per la tua situazione lavorativa. Purtroppo ti capisco benissimo dato che anche io ho vissuto una situazione simile: ricordo che la mattina arrivavo davanti al cancello dell'edificio e ci mettevo buoni 10 minuti per riuscire ad entrarvi, giusto per dirne una. E' stata molto dura.

Però, tu dici che inizialmente andava tutto molto bene e che ad un certo punto c'è stato un cambiamento da parte del tuo capo. Qindi quello che mi sento di dirti è di darti ancora un po' di tempo per vedere se le cose migliorano, magari è solo un brutto periodo per il tuo capo e piano piano le cose si sistemeranno. Nel frattempo potresti provare ad inviare CV, visto che hai già lavorato in azienda magari potresti essere avvantaggiata nel trovare un altro posto (parlo però senza assolutamente sapere cosa tu faccia), così se le cose non migliorano potresti avere comunque per le mani un'altra opportunità.

Hai detto di essere laureata in scienze motorie. Ti piacerebbe insegnare? Potresti inviare la tua disponibilità alle scuole medie e superiori. Oppure ti piacerebbe lavorare in palestra? Potresti proporti anche in quell'ambito. Magari hai già considerato queste due opportunità per aprirti nuove strade.

Intanto ti faccio un in bocca al lupo grandissimo e se ti fa piacere aggiornami su come va.
Alla ricerca del filo di Arianna

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,505

Activitypoints: 3,920

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

3

Monday, December 5th 2016, 1:15pm

Dove ho lavorato ne ho viste di tutte i colori, cerca di farti forza, non te la prendere, non ti innervosire, invia CV in altre aziende, non fare vedere il tuo disagio e cerca di tirare acqua al tuo mulino. In un mare di squali i più grandi divorano i più piccoli.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

pinkfloyd

Nuovo Utente

  • "pinkfloyd" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 26

Date of registration: Nov 30th 2016

  • Send private message

4

Thursday, December 8th 2016, 6:11pm

Ciao pinkfloyd,

Mi dispiace molto per la tua situazione lavorativa. Purtroppo ti capisco benissimo dato che anche io ho vissuto una situazione simile: ricordo che la mattina arrivavo davanti al cancello dell'edificio e ci mettevo buoni 10 minuti per riuscire ad entrarvi, giusto per dirne una. E' stata molto dura.

Però, tu dici che inizialmente andava tutto molto bene e che ad un certo punto c'è stato un cambiamento da parte del tuo capo. Qindi quello che mi sento di dirti è di darti ancora un po' di tempo per vedere se le cose migliorano, magari è solo un brutto periodo per il tuo capo e piano piano le cose si sistemeranno. Nel frattempo potresti provare ad inviare CV, visto che hai già lavorato in azienda magari potresti essere avvantaggiata nel trovare un altro posto (parlo però senza assolutamente sapere cosa tu faccia), così se le cose non migliorano potresti avere comunque per le mani un'altra opportunità.

Hai detto di essere laureata in scienze motorie. Ti piacerebbe insegnare? Potresti inviare la tua disponibilità alle scuole medie e superiori. Oppure ti piacerebbe lavorare in palestra? Potresti proporti anche in quell'ambito. Magari hai già considerato queste due opportunità per aprirti nuove strade.

Intanto ti faccio un in bocca al lupo grandissimo e se ti fa piacere aggiornami su come va.


ti ringrazio per la risposta!
io ultimamente sto notando che mi basta vedere la macchina del capo, che vorrei cambiare direzione di marcia e tornare a casa..

per quanto riguarda il darmi del tempo per vedere come va.. sinceramente io gia a settembre volevo non dare la mia disponibilità perche veramente non mi ci sento più in quel clima, in quel lavoro.. quindi non è solo un problema relativo al capo, ma anche a me.. ho detto di si, per vedere come va, per non rimanere senza na lira.. ma ora sono veramente satura... vorrei cercare altro nel frattempo che lavoro ma veramente non ho mai tempo .. io esco la mattina alle 8 e torno alle 23 passate con tutti gli impegni che ho, quindi sono distrutta e mi butto sul letto immediatamente.. potrei fare le cose solo sabato e domenica, ma preferisco sempre la ricerca attiva del lavoro..

per la laurea, con la mia (triennale) non posso insegnare, e non mi piacerebbe, preferirei buttarmi nell'ambito della preparazione atletica-personal trainer.. ma qui queste figure non vanno molto, sia per le poche società sportive che i pochi soldi a disposizione di quelle presenti.. e il pt non vanno molto..

cmq in questi giorni il capo era di buon umore, ma io continuavo a non sentirmi adatta li dentro..

cmq credo che lascerò,.. mi dispiace solo per lo stipendio, ma la mia salute fisica e psicologica viene prima di tutto ciò.. poi forse ho trovato qualcosa per mettermi in ballo con lo sport.. che è quello che vorrei fare..

non so cosa dire/ quando dirlo/ e che rispondere se mi chiedono il perche non voglio rinnovare il contratto a Gennaio..
:(
Secondo voi cosa dovrei dire? e quanto prima? io pensavo di accennarglielo settimana prossima..

Arianna2016

Utente Attivo

Posts: 73

Activitypoints: 303

Date of registration: Nov 25th 2016

  • Send private message

5

Thursday, December 8th 2016, 9:21pm

Quoted

ti ringrazio per la risposta!
io ultimamente sto notando che mi basta vedere la macchina del capo, che vorrei cambiare direzione di marcia e tornare a casa..

per quanto riguarda il darmi del tempo per vedere come va.. sinceramente io gia a settembre volevo non dare la mia disponibilità perche veramente non mi ci sento più in quel clima, in quel lavoro.. quindi non è solo un problema relativo al capo, ma anche a me.. ho detto di si, per vedere come va, per non rimanere senza na lira.. ma ora sono veramente satura... vorrei cercare altro nel frattempo che lavoro ma veramente non ho mai tempo .. io esco la mattina alle 8 e torno alle 23 passate con tutti gli impegni che ho, quindi sono distrutta e mi butto sul letto immediatamente.. potrei fare le cose solo sabato e domenica, ma preferisco sempre la ricerca attiva del lavoro..

per la laurea, con la mia (triennale) non posso insegnare, e non mi piacerebbe, preferirei buttarmi nell'ambito della preparazione atletica-personal trainer.. ma qui queste figure non vanno molto, sia per le poche società sportive che i pochi soldi a disposizione di quelle presenti.. e il pt non vanno molto..

cmq in questi giorni il capo era di buon umore, ma io continuavo a non sentirmi adatta li dentro..

cmq credo che lascerò,.. mi dispiace solo per lo stipendio, ma la mia salute fisica e psicologica viene prima di tutto ciò.. poi forse ho trovato qualcosa per mettermi in ballo con lo sport.. che è quello che vorrei fare..

non so cosa dire/ quando dirlo/ e che rispondere se mi chiedono il perche non voglio rinnovare il contratto a Gennaio..
:(
Secondo voi cosa dovrei dire? e quanto prima? io pensavo di accennarglielo settimana prossima..


Sono contenta che tu abbia un'alternativa e fai bene ad andare via allora se non è solo il clima che ti demoralizza. Non credo tu abbia bisogno di dare giustificazioni dettagliate, se ti chiedono qualcosa puoi rispondere che hai altri programmi per la tua vita. Cmq sì, ti conviene cominciare ad accennarlo già prossima settimana così stai tranquilla.

Fammi sapere come va :)
Alla ricerca del filo di Arianna

This post has been edited 1 times, last edit by "Arianna2016" (Dec 8th 2016, 9:28pm)


windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,505

Activitypoints: 3,920

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

6

Friday, December 9th 2016, 10:56am

Ah. beh, quando ti colpiscono sul piano della salute psicofisica è meglio cambiare. Ah me è capitato e sono distrutto e mai più recupererò.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

pinkfloyd

Nuovo Utente

  • "pinkfloyd" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 26

Date of registration: Nov 30th 2016

  • Send private message

7

Wednesday, December 21st 2016, 11:30pm

ho parlato con il capo che ovviamente si è incazzato a bestia.. :minigun:

non mi interessa però.. la mia salute viene prima della sua, a prescindere. :-MSTR

venerdi è l'ultimo giorno (teoricamente.. dipende se ci sono dei progetti in sospeso), in questi ultimi 2 giorni però sono sicura che tornerà alla carica rompendo le scatole e ripetendo tutto il pippone dell'altro giorno.. :dash:

mi dispiace che l'abbia presa cosi male, perche mi sarebbe piaciuto rimanere in buoni rapporti.
e la cosa che a lui da più fastidio non è tanto che me ne vado.. è che "cambio lavoro". ?(
perchè dovevo essere leale con lui e dirgli che cercavo altro. Ma se un'occasione arriva dal nulla quando non la si cerca.. come ti avviso? ?(
era meglio se gli dicevo che mi trasferivo.. era la cosa che volevo dirgli ma non potevo in quanto mi avrebbe sgamato dopo 2 millisecondi che non era vero.. troppe conoscenze in comune.

sto con il mal di stomaco da qualche gg.. pensavo che una volta tolta il peso sarei stata meglio.. ma tra il fare le ultime cose tutte di corsa, il fatto che gia so che mi aspetta di nuovo il pippone, sto quasi peggio di prima. ;(

un'altra cosa che mi logora un po' è il fatto che non l'ho detto ai miei.. dirò semplicemente che non mi hanno rinnovato il contratto, perchè anche se dico loro come stanno le cose non mi capirebbero, mi darebbero contro e romperebbero a mille ogni sacrosanto giorno. il problema è se lo vengono a sapere da terzi.. vabeh, mi inventerò qualcosa..

grazie a tutti

Dani8277

Utente Attivo

Posts: 31

Activitypoints: 107

Date of registration: Mar 7th 2016

  • Send private message

8

Thursday, December 22nd 2016, 9:12pm

Ciao pinkfloyd,

Mi dispiace molto per la tua situazione lavorativa. Purtroppo ti capisco benissimo dato che anche io ho vissuto una situazione simile: ricordo che la mattina arrivavo davanti al cancello dell'edificio e ci mettevo buoni 10 minuti per riuscire ad entrarvi, giusto per dirne una. E' stata molto dura.

Però, tu dici che inizialmente andava tutto molto bene e che ad un certo punto c'è stato un cambiamento da parte del tuo capo. Qindi quello che mi sento di dirti è di darti ancora un po' di tempo per vedere se le cose migliorano, magari è solo un brutto periodo per il tuo capo e piano piano le cose si sistemeranno. Nel frattempo potresti provare ad inviare CV, visto che hai già lavorato in azienda magari potresti essere avvantaggiata nel trovare un altro posto (parlo però senza assolutamente sapere cosa tu faccia), così se le cose non migliorano potresti avere comunque per le mani un'altra opportunità.

Hai detto di essere laureata in scienze motorie. Ti piacerebbe insegnare? Potresti inviare la tua disponibilità alle scuole medie e superiori. Oppure ti piacerebbe lavorare in palestra? Potresti proporti anche in quell'ambito. Magari hai già considerato queste due opportunità per aprirti nuove strade.

Intanto ti faccio un in bocca al lupo grandissimo e se ti fa piacere aggiornami su come va.


ti ringrazio per la risposta!
io ultimamente sto notando che mi basta vedere la macchina del capo, che vorrei cambiare direzione di marcia e tornare a casa..

per quanto riguarda il darmi del tempo per vedere come va.. sinceramente io gia a settembre volevo non dare la mia disponibilità perche veramente non mi ci sento più in quel clima, in quel lavoro.. quindi non è solo un problema relativo al capo, ma anche a me.. ho detto di si, per vedere come va, per non rimanere senza na lira.. ma ora sono veramente satura... vorrei cercare altro nel frattempo che lavoro ma veramente non ho mai tempo .. io esco la mattina alle 8 e torno alle 23 passate con tutti gli impegni che ho, quindi sono distrutta e mi butto sul letto immediatamente.. potrei fare le cose solo sabato e domenica, ma preferisco sempre la ricerca attiva del lavoro..

per la laurea, con la mia (triennale) non posso insegnare, e non mi piacerebbe, preferirei buttarmi nell'ambito della preparazione atletica-personal trainer.. ma qui queste figure non vanno molto, sia per le poche società sportive che i pochi soldi a disposizione di quelle presenti.. e il pt non vanno molto..

cmq in questi giorni il capo era di buon umore, ma io continuavo a non sentirmi adatta li dentro..

cmq credo che lascerò,.. mi dispiace solo per lo stipendio, ma la mia salute fisica e psicologica viene prima di tutto ciò.. poi forse ho trovato qualcosa per mettermi in ballo con lo sport.. che è quello che vorrei fare..

non so cosa dire/ quando dirlo/ e che rispondere se mi chiedono il perche non voglio rinnovare il contratto a Gennaio..
:(
Secondo voi cosa dovrei dire? e quanto prima? io pensavo di accennarglielo settimana prossima..





Perchè non prendi invece un periodo di malattia dopo aver rinnovato il contratto? Sempre se te la senti ovviamente di rientrare al lavoro,Invece di mollare tutto di colpo avresti il tempo di riposarti un pò e di riflettere sul da farsi, nello stesso tempo potresti mandare anche qualche curriculum (non si sa mai).
In bocca al lupo. Ciao ciao

Used tags

ansia, lavoro, paura, stimoli