Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

amanitafalloide

Utente Attivo

  • "amanitafalloide" started this thread

Posts: 464

Activitypoints: 167

Date of registration: Feb 1st 2014

  • Send private message

1

Saturday, June 23rd 2018, 10:06am

tutte le mie paure

Ho deciso di fare un elenco delle paure che interessano questo periodo della mia vita ( serve per preparare la prossima seduta dalla psicoterapeuta) Vi ci ritrovate?
- paura che non sia "solo ansia" mi di avere un tumore che mi sta dando tutti questi sintomi fisici ( ad oggi non diagnosticato sebbene abbia ripetuto le analisi del sangue 5 volte, stata al pronto soccorso 4, fatto ecocuore e elettrocardiogramma, eco tiroide, eco addome e pure colonscopia... tutte andate bene) ( in leggera attenuazione)
- paura di fare la doccia perché potrei stare male ( in leggera attenuazione)
- paura di rimanere da sola a casa o di uscire da sola ( in leggera attenuazione)
- paura di guidare ( quasi passata)
- paura di svenire ovunque vada( presente)
- paura di addormentarmi ( in leggera attenuazione)
- paura di passare la notte in bianco ( in leggera attenuazione)
- paura che andrò sempre di più peggiorando fino alla morte ( presente)
- paura delle situazioni mondane ( cene, feste) e luoghi affollati, perché se mi sento male non saprei dove scappare e sarebbe imbarazzante ( presente)
- paura degli sforzi fisici per convinzione di non riuscire a portarli a termine senza sentirmi male ( presente)
- paura di compromettere definitivamente il mio futuro lavorativo e relazionale ( presente)
- paura di essere già pazza o di diventare pazza ad esempio iniziando a farneticare frasi senza senso oppure uccidendomi accidentalmente o volontariamente ( in attenuazione )
- paura di morire quando mi prende un attacco ( presente, ma gli attacchi veri e propri sono diventati molto piu' rari)
- paura che il mio umore non si solleverà mai ( in attenuazione)
- paura che non tornerò più quella di prima ( in attenuazione)

Ad oggi, riesco ancora ad andare a lavorare anche se, in tutta sincerità, cerco di fare il minimo indispensabile per non subire rimproveri ma non è che ci metta anima e cuore.
Riesco ad uscire di casa (visite, qualche compera, parrucchiera, qualche uscita tranquilla) anche se la cosa mi mette a disagio.
All' inizio avevo anche 3 attacchi pesanti al giorno, adesso ho più che altro dei "mini attacchi", circa una volta al giorno, che però riesco a non far sfociare nella fase " chiamate l'ambulanza vi prego".
Passi avanti? boh, non so. La vita di prima mi appare ancora un miraggio. premetto che sto in questa situazione da metà aprile circa.
Attualmente sono in psicoterapia.
E dopo aver fatto un pasticcio con farmaci da banco/ omeopatici vari ed eventuali ( per dormire, per calmare, per dare energia) e xanax preso alla cazzum dovrei iniziare una terapia "fatta bene" con cymbalta e lexotan.
Che ne dite?

TheCure19

Utente Attivo

  • "TheCure19" is male

Posts: 35

Activitypoints: 65

Date of registration: Jun 10th 2018

Location: Pesaro

Occupation: Disoccupato

  • Send private message

2

Saturday, June 23rd 2018, 10:19am

Paura di avere un tumore, infarto, ictus sempre presente.
Paura di fare la doccia perché potrei svenire.
Paura di uscire da solo a volte ma bene o male riesco a controllarla.
Paura di svenire/cadere sempre a causa di queste maledette vertigini e il caldo non aiuta.
Paura degli sforzi fisici anche io.
Anche i miei attacchi non sono più devastanti come un tempo però se sono fuori devo isolarmi qualche minuto da tutto e tutti.

3

Saturday, June 23rd 2018, 12:29pm

La cosa più interessante delle "paure" (fobie) è che ci concentriamo su quelle che temiamo e che magari sono poco probabili... ignorando quasi totalmente quelle che non conosciamo/temiamo, ma sono più probabili.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" is male

Posts: 144

Activitypoints: 479

Date of registration: Mar 17th 2018

Location: In Toscana, tra mare e dolci colline

Occupation: Servizio Civile

  • Send private message

4

Saturday, June 23rd 2018, 1:43pm

La cosa più interessante delle "paure" (fobie) è che ci concentriamo su quelle che temiamo e che magari sono poco probabili... ignorando quasi totalmente quelle che non conosciamo/temiamo, ma sono più probabili.
E' proprio vero. Le mie paure legate al rischio di svenire, perdere i sensi, vomitare e simili non si sono MAI verificati durante un attacco di panico.
Sono stato male e ho provato realmente queste cose solo quando ho avuto la febbre alta e quei casi sono assolutamente la norma.

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" is male

Posts: 144

Activitypoints: 479

Date of registration: Mar 17th 2018

Location: In Toscana, tra mare e dolci colline

Occupation: Servizio Civile

  • Send private message

5

Saturday, June 23rd 2018, 1:46pm

Alla fine dobbiamo renderci conto che sentiamo male dentro di noi perché sono le nostre paure a buttarci giù e a indebolirci.
Ci distruggono no le cose che temiamo, ma ci distrugge la paura che possano verificarsi quelle cose.