Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

wlf28

Utente Attivo

  • "wlf28" started this thread

Posts: 19

Activitypoints: 99

Date of registration: Mar 8th 2013

  • Send private message

1

Monday, August 1st 2016, 1:47pm

Teste leggera, vertigini, confusione mentale

Salve a tutti,
Sono un ragazzo di 25 anni. Da quando ho iniziato ad avere seriamente paura delle malattie (da poco più di tre anni) ho fatto moltissime visite mediche per comprende i tanti sintomi che il mio corpo accusava. Nell'arco di questo tempo, delle volte mi è capitato di avere la sensazione di testa leggera e vertigini, sensazione che non durava molto e che si scatenava in certe situazioni (Es. in auto perché ho avuto il mio primo attacco di panico mentre guidavo). Un'altra volta, questa sensazione di testa leggere e vertigini si è presentata di sera e anche al mattino del giorno successivo, sono andato al pronto soccorso di corsa, non avevo nulla.
Passando ad ora, da circa una settimana e mezzo ho questa sensazione quasi perenne, dal mattino alla sera. E' molto forte mentre lavoro (faccio dieci ore al giorno) e questo non mi permette di concentrarmi, mi focalizzo su questa sensazione. Ciò che mi preoccupa è questa durata così persistente. Stranamente questa sensazione sparisce quando faccio qualcosa che m'impegna veramente, come guidare la moto. Ho misurato la pressione, questa è 115/70, 8 mesi fa ho fatto una visita cardiologica (l'ECG e l'ecocardiogramma non hanno evidenziato problemi), ho fatto anche un prelievo del sangue e i valori erano nella norma.
La mia paura costante, continua, è che sia il cuore la causa di questa sensazione, quindi non trovo assolutamente il modo di non pensarci. Ho tremendamente paura... Temo che nonostante le decine di visite dal cardiologo e l'ultima di 8 mesi fa, non sia sufficiente... Penso sempre che un problema al cuore possa sorgere da un momento all'altro.
Ho espresso il mio problema ad un forum di consultazione medica, mi è stato detto che il cuore non c'entra... Ma la cosa non mi ha tranquillizzato.
Sto veramente male, questa sensazione di stordimento mi limita incredibilmente.
Ora, vorrei sapere da voi se questa sensazione di testa leggera possa durare così a lungo. Se è veramente stress o paura. Mi piacerebbe sapere quale tecniche usate per rilassarvi quando ciò capita.

Grazie mille...

Valà

Nuovo Utente

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Jul 30th 2016

  • Send private message

2

Monday, August 1st 2016, 4:59pm

Ciao! la testa leggera e la sensazione di stordimento sono date dall'ansia che ti porta a iperventilare, anche a me capitava e il mio psicologo mi ha fatto provare ad andare in iperventilazione per dimostrarmi che appunto la causa era quella. Ho risolto con esercizi costanti di respirazione col diaframma.

ansiaeansia

Giovane Amico

Posts: 202

Activitypoints: 683

Date of registration: Jul 24th 2016

  • Send private message

3

Monday, August 1st 2016, 9:37pm

wlf28 la prova certa che sia ansia è scritta nelle tue righe. Hai detto che quando ti dedichi ad altro, che magari ti piace, questa sensazione "stranamente" tende a passare. Hai anche detto che hai fatto vari esami, risultati tutti negativi.
E' solo ansia. Anch'io comunque soffro di giramenti di testa quasi ogni giorno. E' da stamattina che mi gira la testa. Cioè non posso girare la testa che altrimenti mi gira e mi viene quella strana nausea. Non posso stare in auto che peggiora anche con la strada. Insomma.. ne soffro anch'io, e forse4 piuù di te? Dato che tu parli di testa leggera costante più che altro. Io sudo anche e sento caldo. :(
Comunque come dice Valà aiutati con gli esercizi di respirazione.

wlf28

Utente Attivo

  • "wlf28" started this thread

Posts: 19

Activitypoints: 99

Date of registration: Mar 8th 2013

  • Send private message

4

Friday, August 5th 2016, 9:30am

Il problema è che non ho la certezza che, quando mi dedico ad altro, sto meglio. Magari è solo una sensazione. Ieri sera, per esempio, nonostante fossi in moto (cosa che mi occupa molto la mente) avevo giramenti di testa. Poi, nel tardo pomeriggio, ho avuto dolori al petto, i soliti giramenti di testa e mancanza di fiato. Sono corso al pronto soccorso (che era già chiuso, quindi mi sono recato alla guardia medica). Mi hanno fatto dei controlli (Pressione, batti ed ossigeno nel sangue, ECG però no), non hanno riscontrato problemi e mi hanno dato delle gocce di EN. I sintomi percepiti adesso vanno e vengono. Sono in crisi totale.

Che esercizi di respirazione consigliate?

tittola

Utente Fedele

Posts: 290

Activitypoints: 1,114

Date of registration: Jun 7th 2013

  • Send private message

5

Friday, August 5th 2016, 3:11pm

Non sono un medico,ma come te soffro di ansia.e se hai fatto vari accertamenti e hanno dato tutti esito negativo (per fortuna) ti posso assicurare che é ansia.so che è difficile credere che la nostra mente possa creare tutto questo e svolte anche io ancora ho paura che dietro tanti sintomi ci siano problemi fisici ma non è così.ti dico solo che quando il medico non sapendo più che esami farmi fare mi fece fare per scrupolo le analisi per la tiroide,io quasi speravo che avessi davvero problemi alla tiroide,almeno avrei conosciuto la causa certa dei miei malesseri.ma così non è stato,la tiroide perfetta. Insomma,devi cercare di concentrarti sulla tua mente,hai fatto varie visote specialistiche per problemi fisici,perché pra non ti rivolgi ad uno specialista della mente? Uno psichiatra per esempio.e quando dico psichiatra non voglio dire che ti devi imbottire di farmaci ma semplicemente consultarne uno e magari cominciare una terapia con lui.contrariamente a quanto si pensi gli psichiatri non prescrivono solo medicine ma svolgono anche terapia .oppure,dato che parli di esercizi di respirazione puoi rivolgerti anche ad uno psicologo che pratica anche esercizi sul corpo e sulla respirazione.ce ne sono vari,quelli che praticano la bioenergetica,quelli che invece fanno un tipo di terapia cognitivo comportamentale e che spesso si concentrano proprio sul corpo e sul respiro.insomma la scelta è vasta ma penso che per uscire dal tunnel dei pensieri negativi e dalla concentrazione sul tuo corpo devo rivolgerti a qualcuno.la forza di volontà ahimè non basta a volte

wlf28

Utente Attivo

  • "wlf28" started this thread

Posts: 19

Activitypoints: 99

Date of registration: Mar 8th 2013

  • Send private message

6

Saturday, August 6th 2016, 2:24pm

Non sono un medico,ma come te soffro di ansia.e se hai fatto vari accertamenti e hanno dato tutti esito negativo (per fortuna) ti posso assicurare che é ansia.so che è difficile credere che la nostra mente possa creare tutto questo e svolte anche io ancora ho paura che dietro tanti sintomi ci siano problemi fisici ma non è così.ti dico solo che quando il medico non sapendo più che esami farmi fare mi fece fare per scrupolo le analisi per la tiroide,io quasi speravo che avessi davvero problemi alla tiroide,almeno avrei conosciuto la causa certa dei miei malesseri.ma così non è stato,la tiroide perfetta. Insomma,devi cercare di concentrarti sulla tua mente,hai fatto varie visote specialistiche per problemi fisici,perché pra non ti rivolgi ad uno specialista della mente? Uno psichiatra per esempio.e quando dico psichiatra non voglio dire che ti devi imbottire di farmaci ma semplicemente consultarne uno e magari cominciare una terapia con lui.contrariamente a quanto si pensi gli psichiatri non prescrivono solo medicine ma svolgono anche terapia .oppure,dato che parli di esercizi di respirazione puoi rivolgerti anche ad uno psicologo che pratica anche esercizi sul corpo e sulla respirazione.ce ne sono vari,quelli che praticano la bioenergetica,quelli che invece fanno un tipo di terapia cognitivo comportamentale e che spesso si concentrano proprio sul corpo e sul respiro.insomma la scelta è vasta ma penso che per uscire dal tunnel dei pensieri negativi e dalla concentrazione sul tuo corpo devo rivolgerti a qualcuno.la forza di volontà ahimè non basta a volte


Hai pienamente ragione. Quello che la mia mente pensa è questo:"dato che ho fatto le ultime visite mediche serie 8 mesi fa, è possibile che in questo arco di tempo la situazione sia peggiorata?". Poi penso che gli stessi sintomi li provavo ancor prima di fare gli esami. Però ho sempre paura... Come posso calmarmi se sono ipocondriaco e ciò che percepisco è un fastidio fisico?

riccioinletargo

la voce sincera

  • "riccioinletargo" is female

Posts: 1,366

Activitypoints: 4,792

Date of registration: Nov 23rd 2008

  • Send private message

7

Saturday, August 6th 2016, 11:01pm

Tutti quanti possiamo scoprire di essere ammalati e morire da un momento all'altro. Bisogna accettarlo e non pensarci più. Quando si presenterà il problema (la malattia) lo risolverai. Adesso vai avanti e vivi. Non imbarcarti negli antidepressivi. Invece di pensare alla malattie, usa la mente per qualcosa di utile, studia qualcosa. Prova a fare yoga, per la respirazione è una mano santa. Ciao

tittola

Utente Fedele

Posts: 290

Activitypoints: 1,114

Date of registration: Jun 7th 2013

  • Send private message

8

Saturday, August 6th 2016, 11:51pm

Purtroppo la risposta sul come fare per calmarsi non te la posso dare,altrimenti avrei risolto anche io tutti i miei problemi! Ma posso dirti questo: Anche io come te l'ansia la vivo soprattutto fisicamente .a volte è invalidante,tipo quando mi accascio per strada perché perdo i sensi o arrivo quasi a perderli.ma ho imparato a gestire la mia ipocondria.mi dico "é solo ansia".ho fatto tutti i controlli che potevo fare non ho niente.un modo che ti posso consigliare per distrarti dal tuo corpo che ho imparato facendo terapia cognitivo comportamentale é paradossalmente sentire il tuo corpo.ti spiego:devi cercare di attivare il tuo corpo,non so se fai sport o cose simili,ma è sufficiente contrarre i muscoli delle gambe,o dei glutei o delle braccia.cercare,nei momenti in cui senti la testa leggera o i giramenti di sentire il tuo corpo. A me ad esempio mi prende che mi sento gli arti leggeri.soprattutto le braccia e le mani.e spesso mi capita mentre guido.allora mi metto a chiudere e aprire le mani,o se sto camminando cammino cercando quasi di sbattere il piede a terra così che posso sentire l'urto sul piede e sento il mio corpo.sento che in quel momento il mio corpo sente l'urto.anche la gomma da masticare spesso mi aiuta.masticando contraggo i muscoli del viso e scarico l'energia e allo stesso tempo se sono intorbidita sento che il mio corpo c'è. Insomma sono solo dei piccoli accorgimenti che certo non cambiano la vita,ma per quanto mi riguarda mi aiutano nei momenti in cui mi sento leggera.per il resto già te l'ho detto.fatti aiutare,se devi fare un'altra visita specialistica falla da uno psichiatra o da uno psicologo.vai,prova,vedi che impressione ti fa tanto non sei costretto a cominciare una terapia se vai una volta.ma non continuare nel circolo vizioso dei medici e delle analisi perché è come un cane che si morde la coda.più fai analisi più l'ansia aumenta.l'unico modo di affrontare questa cosa è affrontarla di petto,parlarne esplicitamente con l'unico specialista che in questo momento può darti (forse)delle risposte e aiutarti