Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Genny84

Utente Attivo

  • "Genny84" started this thread

Posts: 25

Activitypoints: 89

Date of registration: Sep 16th 2012

  • Send private message

1

Saturday, January 26th 2013, 11:31am

Tachicardia e oppressione

Sono quattro giorni che si associano vertigini, brividi, tachicardia e un peso tra il petto e la gola. Da martedì sono arrivato anche a pulsazioni elevatissime, il fatto strano è che avvengono 3 volte al giorno alla stessa ora, verso le 11 del mattino, poi alle 15 e alle 18. Basta una piccola fitta per scatenarla.
Cerco di non pensarci e di fare altro ma è impossibile, gli esami del cuore li feci l'anno scorso e risultarono perfetti, l'ultimo elettrocardiogramma risale a ottobre.
Ogni settimana un cambio di sintomo, ma quest'ultima se ne sono presentati 4 tutti insieme, è davvero straziante.
Voglio continuare a vivere normalmente, ma ho paura paura di fare qualsiasi cosa, durante le feste sembrava ch le cose fossero migliorate, ma ecco che ora mi risento nuovamente male, soprattutto a livello di sintomi, mi sento una persona diversa che non è più capace di fare le cose come prima, una persona che non può avere una vita normale.

gradiuss

Utente Avanzato

Posts: 705

Activitypoints: 2,178

Date of registration: Sep 23rd 2011

  • Send private message

2

Saturday, January 26th 2013, 12:26pm

Genny84 se ti fai un giro tra i 3d e le risposte noti che i sintomi sono quasi per tutti gli stessi(anche i miei soprattutto in questi giorni) pertanto il mio consiglio è quello di non dare troppa importanza

danielahoney

Giovane Amico

  • "danielahoney" is female

Posts: 160

Activitypoints: 683

Date of registration: Feb 27th 2012

  • Send private message

3

Sunday, January 27th 2013, 2:31am

sono anche i miei sintomi....

Genny84

Utente Attivo

  • "Genny84" started this thread

Posts: 25

Activitypoints: 89

Date of registration: Sep 16th 2012

  • Send private message

4

Sunday, January 27th 2013, 12:44pm

Ora si sono aggiunti anche dlori alla schiena, all'addome e un senso d peso alla bocca, tali sintomi ovviamente si amplificano il sabato e la dmenica, sopratutto quando devo uscire.

danyrko

Giovane Amico

  • "danyrko" is male

Posts: 241

Activitypoints: 954

Date of registration: Jun 17th 2012

Location: cuneo

Occupation: educatore

  • Send private message

5

Sunday, January 27th 2013, 1:25pm

i sintomi che hai elencato sono tutti sintomi che provo anche io t fa onore pero il fatto che tu esca nonostante sintomi cosi forti quindi sei brava forte e non t fai abbattere da sintomi ansiogeni. io invece quando ho sintomi cosi forti evito direttamente di uscire e questo mi fa stare peggio

Genny84

Utente Attivo

  • "Genny84" started this thread

Posts: 25

Activitypoints: 89

Date of registration: Sep 16th 2012

  • Send private message

6

Sunday, May 26th 2013, 2:14pm

Salve, un saluto a tutto il forum, dall'ultima volta che ho scritto ne sono successe di cose (per fortuna buone) da fine febbraio, inizio marzo ero completamente rinato, ero tornato quello di prima, niente più paura di uscire, di fare lunghi percorsi in auto, di stare in luoghi affollati, purtroppo però da circa una decina di giorni mi sono accaduti tre episodi strani:

il mio primo attacco devastante è stato quello del 12 maggio 2012, già ad inizio maggio iniziavo a pensare a tutto quello che era accaduto un anno fa, ad evitare le cose che avevo fatto nei giorni precedenti e ad evitare persino l'abbigliamento che avevo quel giorno , arriva il 12 maggio 2013, avevo paura che si ripresentasse, invece passo una delle giornate più belle della mia vita, una settimana dopo però mentre ero a casa mia davantti al computer verso le 23,30, sento improvvisamente pulsazioni alle gambe (come se il pavimento si fosse mosso sotto i miei piedi) nel giro di 10 secondi inizio a sentire il cuore a mille e ad avere vertigini, fortunatamente tutto passa in 2 minuti, non do peso all'episodio ed arriviamo a questo venerdì 24 maggio, prima di andare in pausa sul lavoro, mi capita nuovamente quell'episodio di vertigini e tachicardia che dura poco, torno al lavoro nel pomeriggio, verso le 17,00 sono seduto davanti al pc, inizio a sentire un dolore che col passare dei secondi dalla parte bassa della schiena destra si irradia sempre di più sul fianco e verso l'addome, inizialmente mi sposto un pò e il dolore sembra essere sopportabile (mi capitò gia verso gennaio) tuttavia col passare dei minuti diventa sempre più forte tanto che per alleviare un pò la sofferenza dovevo piegarmi verso il basso, mi alzo dalla sedia per cercare sollievo e sembra che inzialmente le cose vadano meglio, mi risiedo e il dolore torna ancora più forte, mi alzo di nuovo e vado in bagno, passa qualche minuto e il dolore sembra essersi placato, improvvisamnete inizio a sudare freddo, mi guardo allo specchio e sono bianchissimo, inoltre sento il battito che non è accelerato ma le pulsazioni sono forti, inizia a girarmi la testa, ho la vista offuscata e vedo tutti puntini neri.

Esco a stento dal bagno, avevo una voglia matta di stendermi, il mio titolare capisce che non sto bene e mi porta al pronto soccorso, già però durante il tragitto mi sento meglio, arrivato al ps, attendo circa 20 minuti, viene il mio turno e mi visitano, mi fanno una spasmex con dicloreum (nonostante gli avessi detto che il dolore era già passato) mi misurano pressione e battito (giusto perché glielo chiedo io) e mi dimettono con sospetta colica renale, una cura da fare per alcuni giorni ed un Eco Addome completo.

Ora mi chiedo io, cosa c'entrano il quasi svenimento, la sudorazione fredda e il pallore con la colica renale, inoltre è da l'altro ieri che mi sento di nuovo strano e sta iniziando a salire quella paura e angoscia di fare qualsiasi cosa, già ieri sera ho avuto un altro episodio di tachicardia durato pochi minuti. Cosa può essere?

Marcoz14

Amico Inseparabile

Posts: 1,197

Activitypoints: 3,598

Date of registration: May 1st 2013

  • Send private message

7

Sunday, May 26th 2013, 2:31pm

Sembra che tu viva con la paura che possa succederti qualcosa di fisico ascoltando in continuazione i sintomi del tuo corpo e preoccupandoti esageratamente al minimo sintomo (non è una colpa eh!)
Come se tu vivessi sul "chi va là" quindi in costante ansia.
Hai già sofferto di ansia/panico ?

Genny84

Utente Attivo

  • "Genny84" started this thread

Posts: 25

Activitypoints: 89

Date of registration: Sep 16th 2012

  • Send private message

8

Sunday, May 26th 2013, 2:47pm

Si è da settembre 2011 che ne soffro, è vero ho sempre paura che possa accadermi qualcosa, poi ora sono due giorni che mi sento "strano", eppure negli ultimi mesi mi sentivo molto meglio, sono in psicoterapia da luglio 2012, ho fatto circa una quindicina di sedute.

Marcoz14

Amico Inseparabile

Posts: 1,197

Activitypoints: 3,598

Date of registration: May 1st 2013

  • Send private message

9

Sunday, May 26th 2013, 2:53pm

Si è da settembre 2011 che ne soffro, è vero ho sempre paura che possa accadermi qualcosa, poi ora sono due giorni che mi sento "strano", eppure negli ultimi mesi mi sentivo molto meglio, sono in psicoterapia da luglio 2012, ho fatto circa una quindicina di sedute.
Non ti abbattere per delle piccole ricadute. Può succedere, succede a tutti.
Magari sei in un periodo dove il tuo livello di ansia è in po' alzato (anche inconsciamente) quindi accusi i suoi sintomi.
Vincere l'ansia definitivamente è utopia, fa parte di te e del tuo carattere. Devi imparare a controllarla e ad accettare che alle volte questa si ripresenti nella tua vita.
Il mio consiglio è di continuare con la psicoterapia ed il lavoro che fin'ora ti ha giovato ricordandoti che male male se proprio i sintomi diventano invalidanti, il tuo medico può magari prescriverti qualcosa per passare questo periodo di ricaduta.