Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


JackS

Giovane Amico

  • "JackS" started this thread

Posts: 96

Activitypoints: 409

Date of registration: Jan 27th 2018

  • Send private message

1

Thursday, October 17th 2019, 7:10pm

Sto passando momenti di tristezza e per la "prima volta" nella mia vita panico...

Salve a tutti, sono un ragazzo di 21 anni e sto scrivendo questo thread perché a quanto pare nella mia vita c'è qualcosa che non va bene, perché è da qualche mese che mi subentrano dei pensieri negativi non poco forti che mi fanno stare male e che a volte mi fanno sfociare nell'ansia. Io non ho mai sofferto di attacchi di panico o ansia vera e propria ma sento che in questo periodo sono lì per lì per arrivarci e la cosa che mi preoccupa. Il fatto è che non ho idea da cosa siano dovute queste ansie, vorrei davvero capirlo perché sono una persona molto razionale in questo senso...quello che mi fa paura è che ci sono davvero momenti in cui sono felice, in cui magari non ho certi pensieri e altri in cui invece mi sembra che TUTTO vada male, mi sento soppresso dalla vita, da tutti, dal tempo che passa e questa cosa mi fa andare in ansia un sacco. Poi torno a "distrarmi" da questi pensieri e la cosa "più o meno" passa...ma non mi piace questa altalena di emozioni. Cosa ne pensate voi?

Quello che vorrei capire è davvero da COSA derivano queste ansie...secondo voi come posso scoprirlo? Io pensavo magari che derivassero dal non saper cosa fare nella vita, anche se ho due hobby importanti che cerco di portare avanti e frequento anche l'università! Solo che davvero, a volte mi sembra che tutto mi stia andando male nella vita, che non sto raggiungendo gli obiettivi che mi ero posto (anche se non l'avevo mai fatto veramente) e non so....aiutatemi vi prego.

angel110

Utente Attivo

  • "angel110" is female

Posts: 42

Activitypoints: 161

Date of registration: Sep 20th 2019

Location: Calabria

  • Send private message

2

Thursday, October 17th 2019, 7:21pm

Ciao! Guarda, anche io ho 21 anni e soffro di ansia e attacchi di panico. Anche io come te all'inizio non sapevo che cosa mi stesse succedendo, non sapevo che fare. Con questo non ti sto dicendo che soffri necessariamente di ansia perchè non sono un medico ma se posso, siccome ci sono passata e ci sto passando, ti vorrei consigliare di iniziare una terapia con uno psicologo. Io purtroppo l'ho iniziata tardi. I pensieri negativi possono venire a tutti ma se una persona soffre di ansia,spesso sono collegati. Da solo non credo che riuscirai a darti le risposte che stai cercando,o almeno per me è stato così. Posso chiederti che sintomi hai, oltre ai pensieri negativi?
:)

JackS

Giovane Amico

  • "JackS" started this thread

Posts: 96

Activitypoints: 409

Date of registration: Jan 27th 2018

  • Send private message

3

Thursday, October 17th 2019, 7:32pm

Ciao! Guarda, anche io ho 21 anni e soffro di ansia e attacchi di panico. Anche io come te all'inizio non sapevo che cosa mi stesse succedendo, non sapevo che fare. Con questo non ti sto dicendo che soffri necessariamente di ansia perchè non sono un medico ma se posso, siccome ci sono passata e ci sto passando, ti vorrei consigliare di iniziare una terapia con uno psicologo. Io purtroppo l'ho iniziata tardi. I pensieri negativi possono venire a tutti ma se una persona soffre di ansia,spesso sono collegati. Da solo non credo che riuscirai a darti le risposte che stai cercando,o almeno per me è stato così. Posso chiederti che sintomi hai, oltre ai pensieri negativi?


Ciao, grazie della risposta! sai cosa? io SPERO con tutto me stesso di non soffrire di attacchi di panico ecc. perché primo è una cosa che temo tantissimo, perché è una cosa CHE NON POSSO CONTROLLARE e per questo mi fa paura e secondo mi fa strano che io possa soffrire di queste cose, perché non le ho mai sofferte! non pensi che possa essere semplicemente tristezza? perché gli attacchi di panico secondo me sono cose molto più pesanti di quelle che provo io, cose del tipo non riuscire a respirare, ecc. che dici? secondo me (e spero) è solamente un periodo molto grande di tristezza...forse sto cambiando? forse sto crescendo davvero? sono queste le domande che mi faccio per darmi un motivo di questa mia tristezza...

i sintomi che ho oltre ai pensieri negativi in realtà non sono molti...cosa intendi esattamente? Ricordo che da quando i miei erano pariti ad agosto ed ero rimasto a casa da solo 2 settimane, in quei giorni stavo più o meno male e mi è venuto il pallino di voler uscire a tutti i costi ogni sera perché a casa stavo male appunto...poi la cosa è più o meno scemata, ma ancora spesso la sera ho voglia di fare qualcosa perché se no rimango nei miei pensieri sulla vita e le cose...il punto è questo: lo psicologo non me lo posso permettere ahimè e quest'estate sono andato a fare solo una seduta (gratuita) da uno psicologo della mia città e lui stesso mi ha detto che non ne ho bisogno e che sono semplicemente una persona un pò insicura...vai a crederci o no, però un pò è vero che non mi potrebbe servire...non so :(

Giuseppe88

Utente Attivo

Posts: 10

Activitypoints: 51

Date of registration: Aug 9th 2019

  • Send private message

4

Thursday, October 17th 2019, 7:32pm

Ciao non provi niente di strano L ansia, la paura fanno parte del essere umano dalla notte dei tempi è L ansia non viene mai per peggiorare la nostra vita ma per farci capire che alcune cose vanno cambiate o che ci sono delle sfide d affrontare che ci portano preoccupazione... tu vivi la tua vita giorno per giorno concentrandoti sui tuoi obbiettivi sudando e mettendoci L anima è sicuramente riuscirai poi se dovesse andar male, per Lo meno hai fatto il massimo di quello che potevi e senza rimpianti t impegni in altro, segui il percorso della vita non chiederti tanti perché è per come vivi giorno per giorno e cerca di dare sempre il meglio.

angel110

Utente Attivo

  • "angel110" is female

Posts: 42

Activitypoints: 161

Date of registration: Sep 20th 2019

Location: Calabria

  • Send private message

5

Thursday, October 17th 2019, 8:16pm

Ciao! Guarda, anche io ho 21 anni e soffro di ansia e attacchi di panico. Anche io come te all'inizio non sapevo che cosa mi stesse succedendo, non sapevo che fare. Con questo non ti sto dicendo che soffri necessariamente di ansia perchè non sono un medico ma se posso, siccome ci sono passata e ci sto passando, ti vorrei consigliare di iniziare una terapia con uno psicologo. Io purtroppo l'ho iniziata tardi. I pensieri negativi possono venire a tutti ma se una persona soffre di ansia,spesso sono collegati. Da solo non credo che riuscirai a darti le risposte che stai cercando,o almeno per me è stato così. Posso chiederti che sintomi hai, oltre ai pensieri negativi?


Ciao, grazie della risposta! sai cosa? io SPERO con tutto me stesso di non soffrire di attacchi di panico ecc. perché primo è una cosa che temo tantissimo, perché è una cosa CHE NON POSSO CONTROLLARE e per questo mi fa paura e secondo mi fa strano che io possa soffrire di queste cose, perché non le ho mai sofferte! non pensi che possa essere semplicemente tristezza? perché gli attacchi di panico secondo me sono cose molto più pesanti di quelle che provo io, cose del tipo non riuscire a respirare, ecc. che dici? secondo me (e spero) è solamente un periodo molto grande di tristezza...forse sto cambiando? forse sto crescendo davvero? sono queste le domande che mi faccio per darmi un motivo di questa mia tristezza...

i sintomi che ho oltre ai pensieri negativi in realtà non sono molti...cosa intendi esattamente? Ricordo che da quando i miei erano pariti ad agosto ed ero rimasto a casa da solo 2 settimane, in quei giorni stavo più o meno male e mi è venuto il pallino di voler uscire a tutti i costi ogni sera perché a casa stavo male appunto...poi la cosa è più o meno scemata, ma ancora spesso la sera ho voglia di fare qualcosa perché se no rimango nei miei pensieri sulla vita e le cose...il punto è questo: lo psicologo non me lo posso permettere ahimè e quest'estate sono andato a fare solo una seduta (gratuita) da uno psicologo della mia città e lui stesso mi ha detto che non ne ho bisogno e che sono semplicemente una persona un pò insicura...vai a crederci o no, però un pò è vero che non mi potrebbe servire...non so :(

Ciao! Guarda, anche io ho 21 anni e soffro di ansia e attacchi di panico. Anche io come te all'inizio non sapevo che cosa mi stesse succedendo, non sapevo che fare. Con questo non ti sto dicendo che soffri necessariamente di ansia perchè non sono un medico ma se posso, siccome ci sono passata e ci sto passando, ti vorrei consigliare di iniziare una terapia con uno psicologo. Io purtroppo l'ho iniziata tardi. I pensieri negativi possono venire a tutti ma se una persona soffre di ansia,spesso sono collegati. Da solo non credo che riuscirai a darti le risposte che stai cercando,o almeno per me è stato così. Posso chiederti che sintomi hai, oltre ai pensieri negativi?


Ciao, grazie della risposta! sai cosa? io SPERO con tutto me stesso di non soffrire di attacchi di panico ecc. perché primo è una cosa che temo tantissimo, perché è una cosa CHE NON POSSO CONTROLLARE e per questo mi fa paura e secondo mi fa strano che io possa soffrire di queste cose, perché non le ho mai sofferte! non pensi che possa essere semplicemente tristezza? perché gli attacchi di panico secondo me sono cose molto più pesanti di quelle che provo io, cose del tipo non riuscire a respirare, ecc. che dici? secondo me (e spero) è solamente un periodo molto grande di tristezza...forse sto cambiando? forse sto crescendo davvero? sono queste le domande che mi faccio per darmi un motivo di questa mia tristezza...

i sintomi che ho oltre ai pensieri negativi in realtà non sono molti...cosa intendi esattamente? Ricordo che da quando i miei erano pariti ad agosto ed ero rimasto a casa da solo 2 settimane, in quei giorni stavo più o meno male e mi è venuto il pallino di voler uscire a tutti i costi ogni sera perché a casa stavo male appunto...poi la cosa è più o meno scemata, ma ancora spesso la sera ho voglia di fare qualcosa perché se no rimango nei miei pensieri sulla vita e le cose...il punto è questo: lo psicologo non me lo posso permettere ahimè e quest'estate sono andato a fare solo una seduta (gratuita) da uno psicologo della mia città e lui stesso mi ha detto che non ne ho bisogno e che sono semplicemente una persona un pò insicura...vai a crederci o no, però un pò è vero che non mi potrebbe servire...non so :(






Penso che non soffri di attacchi di panico, poi ripeto non sono un medico e non posso dirti nulla. Però se lo psicologo da cui sei andato, ti ha detto che sei un po’ insicuro, cerca di stare tranquillo. Tutti in realtà siamo un po’ insicuri. Secondo me sei confuso ma è normale perché non sai cosa ti sta succedendo.
Per sintomi intendo, cosa ti senti a livello fisico quando inizi ad avere queste pensieri negatici? Sudorazione? Battito cardiaco accelerato? Secondo me è una fase…avevo commentato un tuo post mi pare, dicendoti che appunto stai crescendo ed è probabile che tutto questo sia dovuto a ciò.
Ne hai parlato con il medico di famiglia? Magari lui ti può dare qualche consiglio.
:)

JackS

Giovane Amico

  • "JackS" started this thread

Posts: 96

Activitypoints: 409

Date of registration: Jan 27th 2018

  • Send private message

6

Thursday, October 17th 2019, 8:37pm

Penso che non soffri di attacchi di panico, poi ripeto non sono un medico e non posso dirti nulla. Però se lo psicologo da cui sei andato, ti ha detto che sei un po’ insicuro, cerca di stare tranquillo. Tutti in realtà siamo un po’ insicuri. Secondo me sei confuso ma è normale perché non sai cosa ti sta succedendo.
Per sintomi intendo, cosa ti senti a livello fisico quando inizi ad avere queste pensieri negatici? Sudorazione? Battito cardiaco accelerato? Secondo me è una fase…avevo commentato un tuo post mi pare, dicendoti che appunto stai crescendo ed è probabile che tutto questo sia dovuto a ciò.
Ne hai parlato con il medico di famiglia? Magari lui ti può dare qualche consiglio.[/quote]


ok grazie del commento :D ah ok, beh, a livello fisico si a volte potrebbe venirmi un pò di battito accellerato ma niente di più...al medico di famiglia non ne ho parlato ma perché mi fa strano chiedere a lui...:D o sbaglio? comunque a scrivere queste cose un pò mi sto conoscendo meglio riguardo a questo mio problema...spero di andare avanti così...nel caso una bella chiaccherata con un amico non farà male, anche se un pò l'ho già fatta...
forse davvero sto crescendo e sto inziando a cambiare gusti, a cambiare modo di vivere...sento che è un cambiamento più o meno simile a quello che mi è capitato a 17 anni...poi a 18 anni è come se fossi "nato" di nuovo hahah e sono cambiato...starà succedendo la stessa cosa?


P.s. più che altro il pensiero più pauroso e ricorrente che ho è il cosa farò nella vita...l'idea di non saper cosa fare nelle mie giornate, il non lavorare per qualche mio obiettivo mi dà ansia...sarà mica che sono arrivato a un punto in cui il mio cervello e il mio corpo in un certo senso mi dicono:"ora devi iniziare a lavorare se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi!"?!:D questo è ciò che mi dà soprattutto ansia

This post has been edited 2 times, last edit by "JackS" (Oct 17th 2019, 8:48pm)


JackS

Giovane Amico

  • "JackS" started this thread

Posts: 96

Activitypoints: 409

Date of registration: Jan 27th 2018

  • Send private message

7

Thursday, October 17th 2019, 8:46pm

più che altro il pensiero più pauroso e ricorrente che ho è il cosa farò nella vita...l'idea di non saper cosa fare nelle mie giornate, il non lavorare per qualche mio obiettivo mi dà ansia...sarà mica che sono arrivato a un punto in cui il mio cervello e il mio corpo in un certo senso mi dicono:"ora devi iniziare a lavorare se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi!"?!:D questo è ciò che mi dà soprattutto ansia

angel110

Utente Attivo

  • "angel110" is female

Posts: 42

Activitypoints: 161

Date of registration: Sep 20th 2019

Location: Calabria

  • Send private message

8

Thursday, October 17th 2019, 9:10pm

Non è strano parlarne con il medico di famiglia. Io quando ho iniziato a stare male ne parlavo con lui. Puoi anche iniziare a scrivere una specie di diario così magari riesci a capire meglio cosa ti sta succedendo. Certo una chiacchierata con un amico fidato non ti farà male, anzi! Magari conoscendoti meglio sa cosa consigliarti.
Il fatto di non sapere cosa fare nella vita è un pensiero comune che abbiamo di più noi giovani, perché siamo sempre alla ricerca di un qualcosa. Prenditi semplicemente del tempo per capire cosa vuoi realmente.
:)

JackS

Giovane Amico

  • "JackS" started this thread

Posts: 96

Activitypoints: 409

Date of registration: Jan 27th 2018

  • Send private message

9

Thursday, October 17th 2019, 9:35pm

Non è strano parlarne con il medico di famiglia. Io quando ho iniziato a stare male ne parlavo con lui. Puoi anche iniziare a scrivere una specie di diario così magari riesci a capire meglio cosa ti sta succedendo. Certo una chiacchierata con un amico fidato non ti farà male, anzi! Magari conoscendoti meglio sa cosa consigliarti.
Il fatto di non sapere cosa fare nella vita è un pensiero comune che abbiamo di più noi giovani, perché siamo sempre alla ricerca di un qualcosa. Prenditi semplicemente del tempo per capire cosa vuoi realmente.


hai ragione :) l'unica cosa che non mi piace è che ho questi momenti tipo adesso che ti sto scrivendo che penso che va tutto bene, ma poi internamente penso che non va tanto bene perché sento sempre quell'ansia...ho momenti felici in cui penso "ma si è un periodo così, passerà, cambierai" ma poi penso "no non va tanto bene la situazione"....

angel110

Utente Attivo

  • "angel110" is female

Posts: 42

Activitypoints: 161

Date of registration: Sep 20th 2019

Location: Calabria

  • Send private message

10

Friday, October 18th 2019, 11:06am

Non è strano parlarne con il medico di famiglia. Io quando ho iniziato a stare male ne parlavo con lui. Puoi anche iniziare a scrivere una specie di diario così magari riesci a capire meglio cosa ti sta succedendo. Certo una chiacchierata con un amico fidato non ti farà male, anzi! Magari conoscendoti meglio sa cosa consigliarti.
Il fatto di non sapere cosa fare nella vita è un pensiero comune che abbiamo di più noi giovani, perché siamo sempre alla ricerca di un qualcosa. Prenditi semplicemente del tempo per capire cosa vuoi realmente.


hai ragione :) l'unica cosa che non mi piace è che ho questi momenti tipo adesso che ti sto scrivendo che penso che va tutto bene, ma poi internamente penso che non va tanto bene perché sento sempre quell'ansia...ho momenti felici in cui penso "ma si è un periodo così, passerà, cambierai" ma poi penso "no non va tanto bene la situazione"....



Sappi che non sei solo. Ci sono delle persone che si sentono in questo modo in continuazione. Io faccio parte di queste persone quindi ti capisco benissimo. Come dicevo, prenditi del tempo per capire cosa vuoi realmente e se qualcosa non ti piace o ti fa stare male, tu dillo, sempre. Non farti abbattere, se qualcosa non ti va bene cerca di dire cosa ne pensi davvero in totale sincerità. Ascolta te stesso e ricordati che questo periodo brutto passerà e rimarrà solo un brutto ricordo.
Ti mando un abbraccio!
:)

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,608

Activitypoints: 4,560

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

11

Sunday, October 20th 2019, 4:46pm

ciao....a 21 anni si entra a piena titolo nel periodo nel famoso settennato della trasformazione. La psicologia individua dei cicli settennali di trasformazione individuale cosicché ogni sette anni sperimentiamo una rigenerazione psicofisica dell’intero organismo. Non dimentichiamoci anche la cascata ormonale che trasforma la persona. Personalmente sei entrato nella fase "adulta" dove poni in essere i veri problemi del tuo futuro che tutte le persone si pongono. Con il clima di incertezza del futuro questi problemi si ingigantiscono facendoli confluire in due tipi di persone......la prima che ne se ne sbatte altamente (beati loro) la seconda appartiene a te (come nella maggior parte delle persona razionali). E' un periodo che devi attraversare con mille dubbi ed incertezze ma devi attraversarlo per la tua crescita. In bocca al lupo per i tuo futuro e quando ti vengono in mente questi pensieri.......calzoncini, scarpette ginniche e tanto sport all'aria aperta...... :thumbup:

JackS

Giovane Amico

  • "JackS" started this thread

Posts: 96

Activitypoints: 409

Date of registration: Jan 27th 2018

  • Send private message

12

Sunday, October 20th 2019, 9:54pm

Non è strano parlarne con il medico di famiglia. Io quando ho iniziato a stare male ne parlavo con lui. Puoi anche iniziare a scrivere una specie di diario così magari riesci a capire meglio cosa ti sta succedendo. Certo una chiacchierata con un amico fidato non ti farà male, anzi! Magari conoscendoti meglio sa cosa consigliarti.
Il fatto di non sapere cosa fare nella vita è un pensiero comune che abbiamo di più noi giovani, perché siamo sempre alla ricerca di un qualcosa. Prenditi semplicemente del tempo per capire cosa vuoi realmente.


hai ragione :) l'unica cosa che non mi piace è che ho questi momenti tipo adesso che ti sto scrivendo che penso che va tutto bene, ma poi internamente penso che non va tanto bene perché sento sempre quell'ansia...ho momenti felici in cui penso "ma si è un periodo così, passerà, cambierai" ma poi penso "no non va tanto bene la situazione"....



Sappi che non sei solo. Ci sono delle persone che si sentono in questo modo in continuazione. Io faccio parte di queste persone quindi ti capisco benissimo. Come dicevo, prenditi del tempo per capire cosa vuoi realmente e se qualcosa non ti piace o ti fa stare male, tu dillo, sempre. Non farti abbattere, se qualcosa non ti va bene cerca di dire cosa ne pensi davvero in totale sincerità. Ascolta te stesso e ricordati che questo periodo brutto passerà e rimarrà solo un brutto ricordo.
Ti mando un abbraccio!

ciao....a 21 anni si entra a piena titolo nel periodo nel famoso settennato della trasformazione. La psicologia individua dei cicli settennali di trasformazione individuale cosicché ogni sette anni sperimentiamo una rigenerazione psicofisica dell’intero organismo. Non dimentichiamoci anche la cascata ormonale che trasforma la persona. Personalmente sei entrato nella fase "adulta" dove poni in essere i veri problemi del tuo futuro che tutte le persone si pongono. Con il clima di incertezza del futuro questi problemi si ingigantiscono facendoli confluire in due tipi di persone......la prima che ne se ne sbatte altamente (beati loro) la seconda appartiene a te (come nella maggior parte delle persona razionali). E' un periodo che devi attraversare con mille dubbi ed incertezze ma devi attraversarlo per la tua crescita. In bocca al lupo per i tuo futuro e quando ti vengono in mente questi pensieri.......calzoncini, scarpette ginniche e tanto sport all'aria aperta...... :thumbup:


ok grazie a tutti! il fatto è che non mi piace che non riesco più tanto a stare da solo... :( che quando sono da solo mi prendo male, e devo per forza fare qualcos'altro per distrarmi