Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Marti99

Utente Attivo

  • "Marti99" is female
  • "Marti99" started this thread

Posts: 73

Activitypoints: 296

Date of registration: Jun 29th 2017

Location: Bari

Occupation: Studentessa

  • Send private message

1

Friday, June 30th 2017, 11:40am

SOS ipocondria e disturbi di somatizzazione

Ciao a tutti, soffro di ipocondria come la maggior parte di voi e questo malessere è esploso dentro di me circa due o tre mesi fa, dopo il primo attacco di panico.
Prima di questo episodio erano capitati altri eventi sporadici in cui avevo manifestato inconsciamente la mia fobia per le malattie. Ho un ricordo fisso nella mente di quando ero bambina (avevo massimo dieci anni) ed ebbi il mio primo attacco di ansia perché sentendo la sensazione di quella che oggi riconosco come extrasistole, temevo, o meglio, ero convinta di avere un problema al cuore. Non ricordo bene come, ma dopo quella esperienza la cosa è andata via da sé comparendo sotto forme più lievi nella crescita come il timore dei tumori a tal punto da non riuscire a pronunciare neanche la parola stessa o il rifiuto di fare analisi del sangue sia per la fobia dell'ago che per l'ansia dell'esito.
Dopo il mio primo attacco di panico, la mia ipocondria è esplosa cambiandomi radicalmente la vita. Inizialmente lamentavo tachicardia, stati di totale irrequietezza, formicolii alle mani e sensazione di svenimento che mi hanno portato a fare analisi come emocromo, alcuni ormoni e anche la tiroide con risultati più che perfetti. Successivamente, ho
cominciato ad avvertire dolori al braccio sinistro che mi hanno portata a fare il mio primo ecg dal
quale la mia situazione risultava perfettamente nella norma.
I dolori sono aumentati sia al braccio che al petto e con essi anche la mia ansia, quindi ho insistito per un secondo ecg che è risultato come il primo e il cardiologo mi rassicurò dicendomi che si trattasse di semplici fitte intercostali.
La situazione non migliorò, questo mi spinse a fare un pronto soccorso che comprese un altro ecg, visita cardiologica, due ecografie al cuore e prelievo di enzimi cardiaci e risultò tutto perfettamente nella norma.
Dopo quel giorno ho continuato ad avvertire questi fastidi e avere ancora i miei momenti di panico che sono diminuiti con la fine della scuola e il forte stress che questa mi ha recato. Ho cominciato ad andare da uno psicologo e la situazione è migliorata notevolmente a tal punto da riuscire ad andare a mare con il
pullman, restare un giorno da sola in casa e allontanarmi da quest'ultima nonostante prima tutto ciò mi risultava impossibile.
Da un po' di giorni sento che i miei progressi stiano venendo meno perché la mia attenzione si è spostata sulla testa dove avverto crampi, fitte, sensazione di svenimento e formicolii e temo di avere una ischemia in corso, di essere vicina ad un ictus o una malattia relativa al sistema nervoso.
Le continue extrasistole non aiutano e sto ricominciando a sentire delle fitte alle braccia, al petto e alla schiena; oggi non sono riuscita a restare sola a casa.
È possibile che io sia così giovane e avverta questi problemi di ansia, queste fobie sulla morte e le malattie?
Non ce la faccio più, sto perdendo gli anni più belli della mia vita. Una
vita che non è più mia!

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,307

Activitypoints: 3,657

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

2

Friday, June 30th 2017, 5:29pm

periodi di forte stress, ansia, etc., uniti ad una personalità di per sé ansiosa, non fanno altro che creare un circolo vizioso dove i piccoli dolori, che ci sono, devono trovare una spiegazione. Ed allora subentra la somatizzazione e la paura di avere qualcosa ed ecco che il cervello non si limita a trovare una semplice spiegazione, tipo un raffreddore, un po' di mal di testa,.............ma la malattia più impensabile che ci sia. Ed iniziano gli infarti, vari tumori e chi ne ha più ne metta. Prima regola....mai andare su internet troverai la spiegazione, ma sarà quella che già il cervello ha elaborato. Non è facile. Seconda regola. Se questi sintomi nascono da diverso tempo, ma fino ad adesso non hai avuto nulla di quello che credevi, allora non può essere quello che credevi. Un infarto, un ictus non nascono come funghi a stagione, se è quello te ne accorgi.......eccome......Terza regola, forse la più importante. Sei giovane, creati degli spazi di tempo libero, corsa, nuoto etc. Più tieni il cervello impegnato più i sintomi si diradano. Poi le extrasistole......ne ho a centinaia, sarei dovuto morire 25 anni fa, insieme ad altre malattie che non ti sto ad elencare. Forza e coraggio cerca di avere un atteggiamento più positivo della tua vita. Non far frullare il tuo cervello per una ricerca impossibile. Virtualmente sono qui per qualsiasi domanda....... :thumbup: :thumbup: :thumbup:

This post has been edited 1 times, last edit by "repcar" (Jun 30th 2017, 9:14pm)


Marti99

Utente Attivo

  • "Marti99" is female
  • "Marti99" started this thread

Posts: 73

Activitypoints: 296

Date of registration: Jun 29th 2017

Location: Bari

Occupation: Studentessa

  • Send private message

3

Saturday, July 1st 2017, 9:56am

Ciao, ti ringrazio per la risposta!
Fortunatamente mi astengo dalla ricerca su internet perché so che qualsiasi sintomo viene interpretato da quest'ultimo come morte imminente. Di solito cerco su internet cose come questo forum per vedere se ci sono persone come me per convincermi che sia un meccanismo mentale e mi ha sorpreso trovare tantissime persone come me, anche se mi ha preoccupato un po' il fatto che ce ne siano ben poche della mia età.
In ogni caso, sono sicura che se non avessi sintomi gestirei la mia ipocondria come accadeva in passato da bambina. Adesso però, questo mi risulta difficile perché i sintomi sono continui e non ho fatto controlli dal neurologo relativi alla testa, dovrei farli?
Come è cominciata la tua ipocondria?

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,307

Activitypoints: 3,657

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

4

Saturday, July 1st 2017, 10:01pm

ci sono tante persone della tua età che soffrono, ma non hanno il coraggio di dirlo, sarebbero presi per pazzi. Vedi è facile dire, soffro di ipertensione, diabete etc, ma guai a manifestare un qualche disagio mentale. Ma il cervello non è un organo come gli altri??? Comunque, veniamo a noi..... l'ipocondria quando raggiunge ed oltrepassa il limite della ragionevolezza è come un interruttore della luce posto all'altro capo del modo, quindi impossibile verificare da dove è stato acceso, forse qualche psicoterapeuta ci riesce, ma nel mio caso no. Tutto quello che il tuo corpo percepisce non è altro che una situazione di disagio psicologico, portato agli estremi dal cervello, alla quale cerchi di dare una spiegazione, ma che va fuori ogni oltre logica Personalmente e ripeto personalmente, non si nasce ansiosi, depressi etc, ma nella vita subentrano situazioni e fatti che creano una persona molto più sensibile delle altre, quindi bersaglio perfetto. SU questo fronte gioca molto il meccanismo del nostro cervello, organo poco conosciuto, il cui funzionamento è dettato da mediatori chimici. NOn andare alla ricerca di quello che non hai, cerca di conoscere il tuo nemico, ed una volta conosciuto inizierei ad oltrepassare il guado del fiume. Quando ho delle manifestazioni sul mio corpo, mi dico...... aspetta questo mi è successo .........e non mi è venuto nulla di quanto pensavo. Non è facile, ma da qualche parte devi iniziare. Intanto parla, sfogati, e se vivi come me in campagna urla. Poi sta a te scegliere come andare avanti, se medicina tradizionale, fitoterapia, psicoterapia etc. Ognuno di noi ha un suo modus operandi. Neurologo secondo me no, meglio psichiatra. Il primo cura malattie del SNC (nevralgia. mal di schiena etc) mentre il secondo i disagi di natura psichiatrica. Sono due campi completamente diversi. Sei giovane on una vita davanti........io posso solo darti qualche consiglio.......da persona. on più esperienza..... :thumbup: :thumbsup: :thumbsup:

Marti99

Utente Attivo

  • "Marti99" is female
  • "Marti99" started this thread

Posts: 73

Activitypoints: 296

Date of registration: Jun 29th 2017

Location: Bari

Occupation: Studentessa

  • Send private message

5

Sunday, July 2nd 2017, 5:18pm

Ciao, ti ringrazio.
Ieri sono finita per la quarta volta al pronto soccorso con la solita routine: ecg, enzimi cardiaci, visita cardiologica. Due mesi fa circa feci anche due eco ed il risultato di ieri è stato esattamente come quello di mesi fa: disturbo di ansia e somatizzazione, soggetto ipocondriaco. Ieri mi hanno aggiunto anche una visita dal neurologo per i miei mal di testa e mi ha detto che è una cosa che parte dal mio cervello, classica frase ormai.
Ora sto meglio, spero di riprendermi presto. Voglio dimenticare tutto questo.

Gemma89

Utente Attivo

  • "Gemma89" is female

Posts: 63

Activitypoints: 196

Date of registration: May 7th 2017

  • Send private message

6

Monday, July 3rd 2017, 10:52am

Almeno a te li fanno gli accertamenti, a me mandano direttamente a casa senza far nulla...
Sei giovane :D stai tranquilla... Goditi la tua età. Gli esami che hai fatto sono sufficienti, fidati!

Marti99

Utente Attivo

  • "Marti99" is female
  • "Marti99" started this thread

Posts: 73

Activitypoints: 296

Date of registration: Jun 29th 2017

Location: Bari

Occupation: Studentessa

  • Send private message

7

Monday, July 3rd 2017, 11:07am

Almeno a te li fanno gli accertamenti, a me mandano direttamente a casa senza far nulla...
Sei giovane :D stai tranquilla... Goditi la tua età. Gli esami che hai fatto sono sufficienti, fidati!

Ciao Gemma. Me li fanno solo perchè cambio ospedale ogni volta e dico che nonostante questi sintomi non ho mai fatto altri accertamenti, altrimenti mi manderebbero via all'istante ahahahah

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,307

Activitypoints: 3,657

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

8

Monday, July 3rd 2017, 6:41pm

ciao Martina e gemma......una frase letta in un libro dice.....anche un po' di ipocondria è troppo. So cosa significa sentirsi dire non hai nulla......di fisico sicuramente......ma nessuno capirà cosa soffrono nel nostro interno, solo perché non si vede????Come detto in vari post devi conoscere il tuo nemico per iniziare la battaglia. Purtroppo il nemico cambia veste e ti ritrovi a lottare con lo stesso avversario, ma con maschere diverse. Mi riferisco alle varie somatizzazioni agli organi, testa, dolore toracico, vertigini etc, sono l'espressione di una sola cosa IPOCONDRIA. Per farvi un esempio con questo caldo mi sento una "chiavica" , sembra di stare con la testa sulle nuvole, exstrasistole, vertigini etc. Cosa faccio?????? Penso e dico......ma queste sensazioni li ho avute in passato......sono morto......sono andato all'ospedale.......mi hanno trovato qualcosa?????? Lo so non è facile, provate a fare come me, tenete un diario giornaliero sui sintomi......dopo pochi giorni vi verrà da ridere di quanti sintomi scoprirete giorno per giorno......passato un po' di tempo vedrete che alla fine ritroverete esattamente quello descritto in qualche giorno precedente. Una volta un medico mi disse......se son sei morto con il DAP allora vai alla grande. Purtroppo anche nel campo medico, ci sono le teste che credono siamo inventori.....vorrei dare loro 10 minuti del mio stato d'animo. Forza che siete giovani sono sicuro che resterà solo un brutto ricordo.........io intanto mi sbatto la testa hahhahaha :dash: :dash:

Marti99

Utente Attivo

  • "Marti99" is female
  • "Marti99" started this thread

Posts: 73

Activitypoints: 296

Date of registration: Jun 29th 2017

Location: Bari

Occupation: Studentessa

  • Send private message

9

Monday, July 3rd 2017, 9:03pm

Ciao, a volte credo che proprio per la mia giovane età io non sia in grado di superare tutto ciò perché mi sento debole, come se non fossi capace di affrontare il mondo.
Anche io ho una specie di diario che analizzo con il mio psicologo e mi sono resa conto che le mie fobie e le mie somatizzazioni vanno a periodi proprio come hai detto tu; ciò dovrebbe essere un'ulteriore conferma che tutto questo sia un disturbo mentale e non fisico.
Per non parlare del fatto che quando mi sento convinta che sia un disturbo mentale, ho paura di arrivare ad una depressione cronica quindi direi che sono arrivata ad avere timore dell'ipocondria stessa, in quanto malattia mentale vera e propria.
Ricordo perfettamente che la terza volta in cui andai al pronto soccorso, il dottore mi disse che le mie fitte intercostali erano riconducibili soltanto ad un disturbo di somatizzazione perché si presentavano in parti diverse della zona e scomparivano.
Adesso, da qualche giorno, la mia attenzione è tutta concentrata sulle extrasistoli che mi stanno facendo letteralmente impazzire. Cosa senti quando arrivano? E con quanta frequenza si presentano a te?

Gemma89

Utente Attivo

  • "Gemma89" is female

Posts: 63

Activitypoints: 196

Date of registration: May 7th 2017

  • Send private message

10

Tuesday, July 4th 2017, 10:05am

Ciao repcar, calabrese anche io ;)
Io ancora non so come sia potuta ad arrivare ad avere queste somatizzazioni... Infatti al momento credo ancora di avere qualcosa di fisico che non è venuto fuori :( Hai mai avuto spasmi muscolari (sensazione di muscoli che si muovono da soli) ?
Marti99 dove avevi i dolori intercostali?

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,307

Activitypoints: 3,657

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

11

Tuesday, July 4th 2017, 6:52pm

ciao.......Inizio con Marti....non cercare il male fisico se ci fosse lo avestri trovato, fidati. Quello che il tuo corpo crea viene amplificato dalla mente. Sono contnento che non fai ricerche su internet, credimi un passo notevole. Hai mai fatto una qualche cura medica, anche di fitoterapia??? NOn parlare di depressione, sono due cose distinte e separate, anche se maledettamente all'80 % camminano di pari passo. NOn divagare con la mente il tuo è un temperamento ansioso. Extrasistole????? All'ultimo ecocardio ne ha trovate più di 300, si capito bene 300 "da tensione psichica, stress etc". SO cosa si prova quando arrivano ti metti subito con le dita sul collo vero? E senti il cuore uscire fuori ed un continuo battito alle orecchie. Normale, maledettamente normale, ma intanto cosa fai? Più pensi più stai male.........ricorda quello scritto precedentemente.......conosci il tuo nemico.........
Poi per gemma, conterranea, mi scrivi spammi muscolari se ne ho? NEi momenti di ansia stress etc io sono un DOLORIFICIO hahahahaha altro che spasmi, è normale, maledettamente normale averli. QUindi per entrambe cercate di trovare un diversivo per il cervello, sport, rilassamento, fitoterapia fate quello che volete ma fatelo......Ora come a solito mi sbatto la testa l muro hahahahaha hahahahaha :dash: :dash: :dash:
Buona serata e .......fatemi sapere

ansia123

Amico Inseparabile

  • "ansia123" is female

Posts: 1,559

Activitypoints: 4,449

Date of registration: Apr 16th 2016

  • Send private message

12

Tuesday, July 4th 2017, 7:44pm

Ciao ragazzi!!! per rimanere in tema ipocondria...sono due giorni che mi sento la gola "chiusa"...mi fa quasi venire la nausea...pare che non posso inghiottire ma poi quando mangio va tutto giù normalmente...mi è già capitato ma ora sono agitata per questo...anche perchè il fastidio lo sento prepotente! tra l'altro due settimane fa ho fatto le analisi del sangue complete di routine ( se avessi qualcosa almeno un valore sarebbe uscito sballato e invece, per fortuna tutto ok) e tutto è nella norma...ma ora questo pensiero che va sempre al "fastidio alla gola" come lo scaccio??? uffa!

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,307

Activitypoints: 3,657

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

13

Tuesday, July 4th 2017, 9:12pm

la risposta te la sei data da sola. Analisi ok. Non ti fissare su una determinata condizione che sai è esclusivamente mentale. Se poi aggiungi l'ansia il pasto è completo. Anche io stasera ho mangiato un maialino e mi sento lo stomaco chiuso hahahahaha.......scherzo ansia123..... :thumbsup: :thumbsup:

ansia123

Amico Inseparabile

  • "ansia123" is female

Posts: 1,559

Activitypoints: 4,449

Date of registration: Apr 16th 2016

  • Send private message

14

Tuesday, July 4th 2017, 9:23pm

Bravo repcar sei stato leggero per cena!!! Io pure, ma veramente! Solo che mi sento come se avessi tutto il cibo tra esofago e gola...una brutta sensazione! Provo a non pensarci ma non è molto semplice...mi è già capitato e come è arrivato è poi scomparso...però che scatole!!!

Marti99

Utente Attivo

  • "Marti99" is female
  • "Marti99" started this thread

Posts: 73

Activitypoints: 296

Date of registration: Jun 29th 2017

Location: Bari

Occupation: Studentessa

  • Send private message

15

Wednesday, July 5th 2017, 11:55am

Ciao ragazzi, vi ringrazio per aver scritto e ora vi risponderò con ordine.
Gemma, anche io mi domando come sia potuta arrivare a tanto e riflettendoci ci sono tante piccole cose che mi hanno recato stress psicologico che se tornassi indietro non farei. Proprio per questo mi rassicuro dicendomi che siccome bisogna trarre sempre qualcosa di positivo da ogni situazione, tutto questo mi sarà utile perchè sto imparando a dar meno peso ad ogni preoccupazione quotidiana perchè ci sono problemi molto più gravi quindi sto imparando a vivere meglio con tutto ciò che mi circonda ogni giorno e che prima affrontavo con ansia e tanto nervoso.
Venendo a noi, non hai idea di come ne risentono i nostri muscoli con tutta questa tensione! Nel mio periodo più buio, tenevo così in contrazione il petto ed il lato sinistro che avevo la schiena bloccata, dolori continui, ogni movimento mi recava tantissimi dolori muscolari e avvertivo sempre spasmi che mi facevano preoccupare ma sono andati via dopo quella forte tensione. Ho provato con dei massaggi alla schiena, al petto, alla pancia e alla testa e mi sono sentita molto meglio perchè mi hanno riscaldato e steso i muscoli e con essi anche i nervi.
Per quanto riguarda le fitte intercostali, sarei troppo vaga ed imprecisa se ti riferissi un'unica definizione perchè vanno a periodi e cambiano di continuo. Inizialmente sentivo fitte al braccio, poi al lato sinistro e nel periodo più intenso le sentivo da ogni parte: scapole, costole, lato del cuore, lato destro, sterno, anche nella parte più bassa della zona intercostale. Alcune volte sono come punture improvvise, altre volte sento qualcosa premere e questo mi succede soprattutto alle scapole.
Repcar, ti farà piacere forse sentire che le mie extrasistoli sono migliorate. Mi sono resa conto di quanto siano legate al mio cervello perchè un giorno di questi ne ho avute tantissime e ci pensavo di continuo ma appena sono uscita con i miei amici e mi sono distratta non ne ho avvertita nemmeno una! Ora le sento ancora ma molto di meno perchè riesco a distrarmi di più e non fossilizzarmi.
Comunque, perdona l'ignoranza, ma in cosa consiste la fitoerapia? Non ne ho mai sentito parlare. In ogni caso, non ho mai fatto alcuna cura farmacologica contro l'ansia e gli attacchi di panico. Mi segue uno psicologo e portiamo avanti una terapia priva di farmaci perchè lui crede che io ce la possa fare senza questa aggiunta e anche io sento di potercela fare così. Le uniche cose che ho utilizzato e che mi sono state consigliate dal mio medico sono tanta camomilla, una tisana alle erbe e una pillola alle erbe che aiuta a riposare meglio, si può prendere in farmacia senza alcuna prescrizione. Spero di riuscire a migliorare così, senza l'aiuto di psicofarmaci perchè sono molto giovane, ancora una bambina per molti e ho paura di diventarne dipendente. Ovviamente senza togliere nulla a chi li utilizza, avete tutto il mio rispetto e nel caso in cui peggiorassi toccherebbe anche a me.
Ansia123, capita anche a me una cosa simile. A volte, senza alcun motivo, mi sento tirare la gola come se avessi una fitta interna anche lì. Non so se è la stessa cosa ma sento appunto che si stia stringendo e mi succede soprattutto quando piango molto, quindi sempre ahahah. In ogni caso, stai tranquilla e cerca di distrarti perchè come hai detto ti si è già presentato questo sintomo, lo puoi scacciare come hai già fatto.