Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Stefano80

Utente Attivo

  • "Stefano80" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 48

Date of registration: Aug 10th 2012

  • Send private message

1

Friday, August 10th 2012, 3:00pm

Sensazione di svenimento / vertigini o ansia

Ciao,

come riuscite a distinguere se una sensazione di svenimento sia legata all'ansia o si tratti di un preludio allo svenimento (speriamo di no...) ?

Premetto velocemente che ho sofferto di DAP 15 anni fa, risolto col supporto del Seroxat dopo circa 4/5 anni; riapparso coll'interruzione del farmaco, ririsolto con l'aiuto del farmaco, ririapparso con l'interruzione del farmaco, riririsolto con l'aiuto del farmaco e con un interruzione molto molto moderata (circa 1 anno) e forse riririapparso ora dopo almeno 5 anni di benessere.

martina86

Utente Avanzato

Posts: 786

Activitypoints: 2,414

Date of registration: Jun 10th 2010

  • Send private message

2

Friday, August 10th 2012, 4:16pm

Ciao Stefano. Io credo questo, visto che "soffro" di sensazioni di svenimento continue. Se devi svenire realmente, svieni, punto. Non fai quasi nemmeno in tempo ad accorgertene. Quando invece si tratta di ansia, come nel mio caso appunto, la sensazione dura molto, minuti e minuti e minuti.. In quel momento penso: è ansia, se dovevo svenire ero già svenuta..

gradiuss

Utente Avanzato

Posts: 705

Activitypoints: 2,178

Date of registration: Sep 23rd 2011

  • Send private message

3

Friday, August 10th 2012, 4:21pm

oppure cervicalgia..

4

Friday, August 10th 2012, 4:28pm

concordo con martina.....io poi ho somatizzato tutto sulla "testa".....e sul collo quindi essendo sepre in tesnsione provoca sensazione di svenimento con sbandamenti e vertigini...ma sono solo sensazioni!!!
poi si....soffro di cervicale!!
"metti tra parentesi le tue paure e corri il rischio di essere felice"

Stefano80

Utente Attivo

  • "Stefano80" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 48

Date of registration: Aug 10th 2012

  • Send private message

5

Friday, August 10th 2012, 7:36pm

Effettivamente problemi di cervicale ce ne sono parecchi, qualche vertebra leggermente schiacciata, torcicollo e contratture periodiche e tensioni normalmente scaricate sul collo. Tuttavia, ad oggi, appena sento una sensazione di svenimento / sbandameno parte la conta delle pulsazioni e la infinita ricerca di sintomi che possano ricollegare ad ictus, aneurismi, infarti e simili...

E con l'umidità o il maltempo come siete messi? Io riesco a percepire cambi di clima meglio di qualunque meterologo, se una nuvola si avvicina la sensazione di instabilità parte automaticamente. All'inizio pensavo fosse suggestione, ma quando ho cominciato a notare che mi accorgevo di temporali improvvisi anche in piena notte ed in posti senza finestre ho capito di avere capacità sensoriali molto spiccate :rolleyes:

Scyhoz

Utente Attivo

Posts: 79

Activitypoints: 265

Date of registration: Apr 9th 2012

  • Send private message

6

Saturday, August 11th 2012, 8:55pm

Premetto velocemente che ho sofferto di DAP 15 anni fa, risolto col supporto del Seroxat dopo circa 4/5 anni; riapparso coll'interruzione del farmaco, ririsolto con l'aiuto del farmaco, ririapparso con l'interruzione del farmaco, riririsolto con l'aiuto del farmaco e con un interruzione molto molto moderata (circa 1 anno) e forse riririapparso ora dopo almeno 5 anni di benessere.
E dopo tutto questo non sei mai arrivato alla conclusione che i farmaci non risolvono il problema? se hai una difficoltà di fondo, è normale che si faccia risentire dopo un po' dato che col farmaco hai solo rimandato il tutto.
Per rispondere alla tua domanda, come hanno già detto altri, se deve venirti qualcosa legato ad un problema di organismo, ti viene e basta...senza fronzoli. Purtroppo siamo tutti sotto il cielo e ci può venire qualsiasi cosa.
Il punto invece è che NON ci può venire nulla di brutto che sia legato all'ansia.
La differenza tra coloro che hanno superato il panico e quelli che ancora non ci sono riusciti, è che i primi hanno smesso di temerlo.
Fai ciò che ti spaventa, e la morte della paura è certa.

MARIO58

Nuovo Utente

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Feb 17th 2011

  • Send private message

7

Sunday, August 12th 2012, 12:23am

ansia e cervicale

la cervicale e flglia illeggittima dell'ansia e vanno molto d'accordo guarisci l'ansia e guarirai la cervicale :hail:

segugio

Utente Attivo

Posts: 20

Activitypoints: 95

Date of registration: Jul 30th 2012

  • Send private message

8

Sunday, August 12th 2012, 10:21am

Io non sono molto di farmaci onestamente, ho provato a prenderli perchè il mio medico insisteva ma dopo sei mesi passati a sentirmi agitato quando porendevo antidepressivo e poi dovevo prendere ansiolitico per abbassare ansia mi son detto ma io devo fare una vita del genere?
In piu' la mia cervicale era sempre contratta ugualmente e quindi non ho piu' preso nulla.
Oggi convivo con cervicale sempre contratta e che mi porta a senso sbandamento vertigini insomma non è un bel campare diciamo ma almeno non prendo schifezze che quando smetti di prenderle al 90% dei casi ti torna sempre tutto se non hai associato terapie per stanare il vero problema.
Io non ho ancora capito cos'è che mi fa stare sempre in contrazione, ansia , postura sbagliata comunque Mario ha ragione se riesci ad abbassare l'ansia non dico che guarisci ma almeno ti passa un bel 50%.
Anche voi soffrite tanto di cervicale? Io sono piu' i giorni che ce l'ho che quelli dove mi sento senza contratture.....

9

Sunday, August 12th 2012, 10:46am

la cervicale e flglia illeggittima dell'ansia e vanno molto d'accordo guarisci l'ansia e guarirai la cervicale :hail:
Semmai il contrario, l' ansia fino a prova contraria non è in grado di modificare l' assetto vertebrale, dai stiamo con i piedi per terra...

10

Sunday, August 12th 2012, 12:59pm

Noname e' vero... Ma io ho fatto caso che da quando ho l'ansia sento piu il fastidio dovuto alla cervicale , questo perche ' la tensione va al collo e da qui tutto il circolo... C'e stato un mese in cui l'ansia non c'era e cervicale pure!!
"metti tra parentesi le tue paure e corri il rischio di essere felice"

11

Sunday, August 12th 2012, 2:56pm

Sì capisco ma volevo farti notare che questo luogo comune che i muscoli del collo sono rigidi quando sei ansiosa, stressata in tensione deriva dal fatto che i muscoli del collo e delle spalle sono direttamente collegati alla muscolatura masticatoria, quando tu sei in tensione stringi molto i denti i muscoli diventano ipertonici e coinvolgono quelli del collo e delle spalle. La linea che collega l' ansia alla rigidità muscolare è sempre la muscolatura masticatoria il che già dovrebbe far pensare...

Tennenkouji

Utente Attivo

Posts: 91

Activitypoints: 322

Date of registration: Jul 14th 2012

  • Send private message

12

Sunday, August 12th 2012, 2:56pm

RE: ansia e cervicale

la cervicale e flglia illeggittima dell'ansia e vanno molto d'accordo guarisci l'ansia e guarirai la cervicale :hail:
E se fosse il contrario?

segugio

Utente Attivo

Posts: 20

Activitypoints: 95

Date of registration: Jul 30th 2012

  • Send private message

13

Sunday, August 12th 2012, 4:13pm

Questa è la tua idea Noname, uno stato protratto di tensioni costanti e ansie portano ad una respirazione sbaglata e quindi posture sbaglate e di conseguenza rigidità.
Puo' essere sia ansia sia masticazione, se la masticazione non ha nulla è sicuramente ansia

14

Sunday, August 12th 2012, 4:25pm

E' pur vero che uno stato protratto di tensioni e respirazione sbagliata porta ansie... Sai il discorso è ostico... però direi che intanto risolvere un problema che c'è di sicuro non costa nulla, al massimo si "rischia" di guarire...
Sarei curioso di sapere quali sono le basi per affermare che Respirazione sbagliata implica postura sbagliata, visto che è perfettamente la cosa opposta...
Per la rigidità muscolare della muscolatura del collo parte sempre dai muscoli masticatori, ti sei mai chiesto come mai un ansioso ha i muscoli trapezi di marmo ma non i polpacci di marmo o i bicipiti femorali di marmo? Magari mi risponderai che un ansioso contrae i trapezi ma non i polpacci... Il che è un dogma bello e buono... Ah ho anche sentito dire che i depressi hanno la schiena curva perchè si sentno schiacciati dal mondo e che gli ansiosi portano le spalle in avanti per difendersi dalle minacce del mondo esterno.... se questa è scienza...

segugio

Utente Attivo

Posts: 20

Activitypoints: 95

Date of registration: Jul 30th 2012

  • Send private message

15

Sunday, August 12th 2012, 4:34pm

Può essere tutto non metto in dubbio, ma se da esami strumentali non esce che hai problemi masticazione quella strada va scartata credo.