Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

1

Friday, February 10th 2012, 6:41pm

Rivalsa

Dopo essermi spaccato il cervello (a proposito oggi sono 36 giorni che non bevo e vorrei che fosse l'ultimo che fumo) sono riuscito a capire quale e' il problema della mia povera mente massacrata, il problema e' un sentimento di rivalsa allucinante che mi porta a ll'odio e alla rabbia, come gestite voi questa cosa ? Riuscite a sfogare positivamente rivalsa, rabbia e odio ? Se io solo riuscissi a trovare la chiave per rivolgere la rabbia verso l'esterno e non contro di me, potrei disporre di ua quantita' di energia enorme, ma non e' semplice, purtroppo non riesco a capire come fare...

Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione. (Henry Ford)

robi

Utente Avanzato

  • "robi" is male

Posts: 906

Activitypoints: 2,760

Date of registration: Jul 11th 2007

Location: marotta

Occupation: pensionato

  • Send private message

2

Saturday, February 11th 2012, 8:07am

Elia,
una domanda forse pittosto "sciocca";
Tu questi sentimenti che descrivi li manifestavi anche prima di smettere di bere ed ora forse di fumare????
Robi

3

Sunday, February 12th 2012, 4:14pm

Non e' sciocca proprio per nulla, fino a 39 giorni fa quello che mi spingeva violentemente e sottolineo violentemente erano le mie fantasie e le mie convinzioni di cospirazioni alle mie spalle, purtroppo io di queste assurdita' ne sono aasolutamente convinto, da quando ho smesso di bere sono stato bene quasi completamente per 30 giorni esatti, le ultime due settimane purtroppo non sono stato molto bene.
Sono sicuro che tanto del mio problema mentale sia dovuto all'alcol e alle sigarette, ci vorra' del tempo prima che il mio organismo, ormai abiutato da molto anni alla sua dose giornaliera di alcool, si adatti alla nuova situazione.
Da non molto credo che le mie allucinazioni fossero la richiesta del mio organismo dell'alcool. Potrebbe essere ? Tu sei psicologo ?

Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione. (Henry Ford)

robi

Utente Avanzato

  • "robi" is male

Posts: 906

Activitypoints: 2,760

Date of registration: Jul 11th 2007

Location: marotta

Occupation: pensionato

  • Send private message

4

Sunday, February 12th 2012, 7:14pm

Elia,
non sono uno psicologo, ma un comune utente anche piuttosto attempato (ho 63 anni) però riandando ai miei "periodacci passati" oggi devo riconoscere che l'alcool è il più potente e devastante degli antidepressivi che purtroppo spesso si assume non per il gusto, ma unicamente perchè proprio l'alcool libera da quelle false paure ed insicurezze che sono caratteriali e generalmente risalgono sempre all'infanzia ed adolescenza .
Non è l'alcool oppure uno smisurato abuso di sigarette che può giovarTi, ma l'avere deciso di troncare è già un grosso passo avanti anche se una irritabilità e nervosismo crescente devi metterli in preventivo.
Non fare in modo che l'ansia prenda il sopravvento e nemmeno che ci sia un calo dell'autostima perchè quelle scelte che hai fatto Ti rendono migliore, diverso sicuramente più maturo.
Rileggiamoci se vuoi
ciao
Robi