Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

viking

Utente Fedele

  • "viking" started this thread

Posts: 333

Activitypoints: 1,090

Date of registration: Apr 15th 2015

  • Send private message

1

Wednesday, March 20th 2019, 12:33pm

Questa Mi Mancava

Sapete ormai del mio periodo di ansia, notti insonnie umore giu.
Sapete che ho da iniziare un nuovo lavoro di un intero ospedale e sono da solo in ufficio.
Devo muovermi all'interno dellospedale con un tecnico dell'ussl che conosco bene perche' mi ha seguito nel lavoro precedente quando avevamo fatto l'ospedale di cittadella.
Lui tempo fa mi disse, che era in difficolta' a seguirmi sul nuovo ospedale perche' non lo conosceva, chi lo seguiva e' andato in pensione.
Alcuni giorni fa provai a chiamarlo e a mandargli qlc. messaggio per wats up pero' stranamente non mi ha risposto.
Gia' io sono in ansia e stanco per un lavoro cosi impegnativo e non gestibile da una persona solo, ma purtroppo o muori o ti licenzi... ma ho una famiglia...
Be' riunione ieri con i vertici della provincia di padova, per l'inizio del lavoro con il tipo dell'ussl incaricato a seguirmi.
Stamattina arrivo in ufficio che avevo un appuntamento con uno da milano che mi spiegava le centrali nuove TOA per l'evaquazione dell'ospedale.
Notizia...
il tipo dell'ussl che era praticamente un amico oltretutto... si e' suicidato! Trovato impiaccato.
Non so niente altro, dico solo che questa non mi ci voleva.

coswario33

Utente Attivo

  • "coswario33" is male

Posts: 58

Activitypoints: 190

Date of registration: Apr 19th 2018

Location: Milano

Occupation: Studente

  • Send private message

2

Wednesday, March 20th 2019, 12:41pm

mi dispiace, è sempre un peccato ricevere notizie così terribili!

che dire, prova a trovare in questo la forza e lo stimolo per portare avanti questo nuovo progetto!

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 339

Activitypoints: 471

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

3

Wednesday, March 20th 2019, 6:01pm

Viking io ho avuto un'esperienza simile alla tua. Il mese scorso ho scoperto che un mio conoscente, di cui ho letto il necrologio a novembre 2016, si è suicidato impiccandosi, senza lasciare scritto niente. Io credevo che fosse morto a causa di un incidente o per una malattia, lo vengo a scoprire ben due anni e mezzo dopo.

viking

Utente Fedele

  • "viking" started this thread

Posts: 333

Activitypoints: 1,090

Date of registration: Apr 15th 2015

  • Send private message

4

Wednesday, March 20th 2019, 7:44pm

e l'avevo chiamato piu volte ieri mattina...per il lavoro
non mi aveva mai dato nessun segno di stare male, mai detto nulla...non capisco veramente

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 339

Activitypoints: 471

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

5

Wednesday, March 20th 2019, 8:16pm

Molte persone che decidono di togliersi la vita non danno nessun segno.

Crobatus

Giovane Amico

Posts: 288

Activitypoints: 899

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

6

Wednesday, March 20th 2019, 8:25pm

leggevo poco fa: https://www.dailymail.co.uk/femail/artic…e.html#comments
19enne multimilionario suicida per una storia d'amore...
in Puglia pochi giorni fa un 25 enne si è buttato da 15 metri per lo stesso motivo...

E così ce ne sono tanti...
per forza, mancando qualsiasi riferimento ultraterreno, di "trapasso" dopo la morte, nascono aberrazioni come "la vita è mia e me la gestisco io"...

lo si vede anche nei cosiddetti suicidi assistiti in Svizzera, dove un gran numero di persone va ad ammazzarsi anche per una depressione...
te lo dice uno che fino a qualche anno fa era ateo, quindi non sono certo quello che può dare lezioni in questo senso...
anzi se mi avessero chiesto un parere all'epoca, sarei stato favorevole all'eutanasia...

Intanto una dottoressa "libertaria" è sotto indagine a Bergamo per aver staccato il respiratore a un paziente, che dopo il fatto chiedeva insistentemente che venisse riattaccato...

E' morto dopo diversi minuti di sofferenza atroce, e la giovane moglie l'ha denunciata...
Ovviamente i libertari vorrebbero introdurre queste pratiche anche da noi....come se Svizzera (o Olanda) fossero mai stati grandi esempi di civiltà poi...

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 339

Activitypoints: 471

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

7

Thursday, March 21st 2019, 6:38pm

Molti suicidi, almeno apparentemente, non trovano spiegazione. Mi tornano in mente le parole di Enzo Biagi dopo il suicidio di Edoardo Agnelli: il terreno scivoloso delle domande senza risposta non può che dar luogo al silenzio dell'umana pietà. Però io credo che, paradossalmente, molte persone che decidono di togliersi la vita non siano atee. Tornando all'esempio di Edoardo Agnelli, diverse volte aveva dimostrato di non essere ateo, ma lo stesso ha deciso di concludere la vita con il suicidio.

Crobatus

Giovane Amico

Posts: 288

Activitypoints: 899

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

8

Thursday, March 21st 2019, 7:44pm

mayra

certo, ma statisticamente è meno probabile...

Su Edoardo Agnelli c'è ancora chi non crede al suicidio....

viking

Utente Fedele

  • "viking" started this thread

Posts: 333

Activitypoints: 1,090

Date of registration: Apr 15th 2015

  • Send private message

9

Thursday, March 21st 2019, 7:47pm

parlando oggi col psichiatra che lavorando in ospedale lo conosceva...mi diceva che purtroppo per certe personalita' non si puo' fare nulla, non si possono aiutare perche' e' difficilissimo se non impossibile capire la situazione, non chiedono aiuto, si creano una via di uscita della propria situazione, in questo modo.

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 339

Activitypoints: 471

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

10

Thursday, March 21st 2019, 8:23pm

Crobatus, so che alcuni dicono che Edoardo "sia stato suicidato", ma io personalmente non lo penso. Certo il disamore di suo padre sicuramente non l'ha aiutato a vivere una vita serena.

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,456

Activitypoints: 3,773

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

11

Thursday, March 21st 2019, 8:37pm

Viking, quello psichiatra avrà detto per ''certe personalità'' intendendo dire ''in alcuni casi'' e sapendo quali casi, ha usato quelle parole. Ci sono persone seguite da medici professionisti che decidono per gesti estremi, e pure persone che non sono mai state dal medico. Non ci sono ''certe personalità'' destinate al suicidio. Ci sono solo situazioni probabilmente ritenute davvero troppo insopportabili.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

viking

Utente Fedele

  • "viking" started this thread

Posts: 333

Activitypoints: 1,090

Date of registration: Apr 15th 2015

  • Send private message

12

Thursday, March 21st 2019, 9:40pm

Non ho le capacità mediche per interpretare correttamente cosa voleva dire. Sicuramente anche il tenere nascosto fa,psrte di una personalità

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 339

Activitypoints: 471

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

13

Thursday, March 21st 2019, 10:27pm

Anche io non credo che esistano personalità destinate al suicidio, ma situazioni esistenziali considerate insopportabili.