Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Lamela

Nuovo Utente

  • "Lamela" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Jun 28th 2019

  • Send private message

16

Wednesday, December 26th 2018, 3:40pm

Questa volta sembra davvero diverso dalle altre.. sono spaventatissima

PGriffin

Nuovo Utente

Posts: 2

Activitypoints: 6

Date of registration: Aug 4th 2019

  • Send private message

17

Wednesday, December 26th 2018, 4:01pm

La morte improvvisa sopraggiunge come dice il nome all'improvviso... non si hanno sintomi così a lungo come il tuo caso prima che sopraggiunga. È solo ansia, anch'io avevo paura di stare da solo, avevo paura a fare le scale, mi aspettavi da un momento all'altro qualcosa. Poi dopo mesi ho scoperto di soffrire di reflusso che assieme all'ansia mi generavano sintomi simili all'infarto. Purtroppo mi sembra di capire che hai superato il punto di non ritorno, ormai ogni rassicurazione non ha effetto su di te, l'ipocondria annulla la tua capacità di razionalizzare. Devi farti aiutare con un percorso di psicoterapia xchè se lasci che l'ansia si cronicizzi poi sarà sempre più dura

18

Wednesday, December 26th 2018, 4:41pm

Cara amica, stai cercando rassicurarazioni ( e chi qui non ne cerca...)ma ti fanno tirare un sospiro di sollievo per qualche minuto, o per un periodo limitato nel tempo...ma non servono, devi farti qualche domanda è rispondere ovvero " e dimostrato che morirò così? " Ho Delle prove?" " Se provo a cambiare il pensiero negativo in uno positivo?" ... Insomma... Devi provare a sistemare questo pensiero... Un valido aiuto è un buon psicoterapista... La forza la devi trovare in te, e il terapeuta indicarti la strada da seguire... Coraggio sei giovane e la tua vita sarricca di belle cose...

Longobardo

Utente Fedele

  • "Longobardo" has been banned

Posts: 926

Activitypoints: 1,563

Date of registration: Jun 20th 2013

  • Send private message

19

Wednesday, December 26th 2018, 4:48pm

Mi sono appena sentita male a tavola, sento uno strano blocco al petto e alla gola, ho palpitazioni e mi sento svenire, chi mi da la certezza che sia solo ansia e non sintomi premonitori di un arresto cardiaco e quindi morte improvvisa ?
Se curi l ansia non dovresti piu' sentire questi sintomi , se dovuti all ansia .

20

Wednesday, December 26th 2018, 5:29pm

Mi sono appena sentita male a tavola, sento uno strano blocco al petto e alla gola, ho palpitazioni e mi sento svenire, chi mi da la certezza che sia solo ansia e non sintomi premonitori di un arresto cardiaco e quindi morte improvvisa ?
Se curi l ansia non dovresti piu' sentire questi sintomi , se dovuti all ansia .
Infatti.
Non temere hai già fatto valutare che non dipende da altro.
Ora stop.
Non leggere di malattie ne su internet ne altrove, ne ascoltare in tv quando ne trattano.

Occorre che un medico qualificato in disturbi della psiche ti faccia diagnosi.
E una terapia idonea per te (non so quale indicarti dipenderà dalla diagnosi)
Quello devi risolvere e non arrovellarti su domande impossibili.
Fino a prova contraria hai ansia forte.Si "ramifica" in sintomi: ne puoi avere diversi.Si cura eccome.Stop.
Da sola non riuscirai perchè va spezzato quel meccanismo che ti riporta a pensare a chissà quale malattia.
Un mio amico ha dovuto mollare il suo lavoro in Ospedale per l'ansia delle malattie.
Ora cura l'ansia: su di se per merito di un medico molto bravo.
Non ha più queste sintomatologie.
Essendo iperlogico e non giudicante, sceglieva me per confidarsi.
La scorsa settimana(10 giorni fa direi), abbiamo svolto un lavoro insieme.
Non mi ha mai parlato di quell'ansia.
In tutta la giornata.
La libertà è la possibilità di dubitare, la possibilità di sbagliare, la possibilità di cercare, di esperimentare, di dire no a una qualsiasi autorità, letteraria artistica filosofica religiosa sociale, e anche politica.
(Ignazio Silone)

Lamela

Nuovo Utente

  • "Lamela" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Jun 28th 2019

  • Send private message

21

Wednesday, December 26th 2018, 6:18pm


La morte improvvisa sopraggiunge come dice il nome all'improvviso... non si hanno sintomi così a lungo come il tuo caso prima che sopraggiunga. È solo ansia, anch'io avevo paura di stare da solo, avevo paura a fare le scale, mi aspettavi da un momento all'altro qualcosa. Poi dopo mesi ho scoperto di soffrire di reflusso che assieme all'ansia mi generavano sintomi simili all'infarto. Purtroppo mi sembra di capire che hai superato il punto di non ritorno, ormai ogni rassicurazione non ha effetto su di te, l'ipocondria annulla la tua capacità di razionalizzare. Devi farti aiutare con un percorso di psicoterapia xchè se lasci che l'ansia si cronicizzi poi sarà sempre più dura


Purtroppo io ho letto che la morte improvvisa si fa sentire anche 24h prima con la sua sintomatologia, ogni giorno mi sembra di lottare contro l’arresto cardiaco.. ma oggi sembra davvero tutto così strano.. ho palpitazioni fortissime sembra che il corpo tremi oltre ad un affanno assurdo.. come può essere solo ansia ??

Cara amica, stai cercando rassicurarazioni ( e chi qui non ne cerca...)ma ti fanno tirare un sospiro di sollievo per qualche minuto, o per un periodo limitato nel tempo...ma non servono, devi farti qualche domanda è rispondere ovvero " e dimostrato che morirò così? " Ho Delle prove?" " Se provo a cambiare il pensiero negativo in uno positivo?" ... Insomma... Devi provare a sistemare questo pensiero... Un valido aiuto è un buon psicoterapista... La forza la devi trovare in te, e il terapeuta indicarti la strada da seguire... Coraggio sei giovane e la tua vita sarricca di belle cose...


Purtroppo la mia mente a queste domande risponde:
Ho sintomi quindi si ho le prove che morirò così






Quoted from "Lamela"



Mi sono appena sentita male a tavola, sento uno strano blocco al petto e alla gola, ho palpitazioni e mi sento svenire, chi mi da la certezza che sia solo ansia e non sintomi premonitori di un arresto cardiaco e quindi morte improvvisa ?
Se curi l ansia non dovresti piu' sentire questi sintomi , se dovuti all ansia .
Infatti.
Non temere hai già fatto valutare che non dipende da altro.
Ora stop.
Non leggere di malattie ne su internet ne altrove, ne ascoltare in tv quando ne trattano.

Occorre che un medico qualificato in disturbi della psiche ti faccia diagnosi.
E una terapia idonea per te (non so quale indicarti dipenderà dalla diagnosi)
Quello devi risolvere e non arrovellarti su domande impossibili.
Fino a prova contraria hai ansia forte.Si "ramifica" in sintomi: ne puoi avere diversi.Si cura eccome.Stop.
Da sola non riuscirai perchè va spezzato quel meccanismo che ti riporta a pensare a chissà quale malattia.
Un mio amico ha dovuto mollare il suo lavoro in Ospedale per l'ansia delle malattie.
Ora cura l'ansia: su di se per merito di un medico molto bravo.
Non ha più queste sintomatologie.
Essendo iperlogico e non giudicante, sceglieva me per confidarsi.
La scorsa settimana(10 giorni fa direi), abbiamo svolto un lavoro insieme.
Non mi ha mai parlato di quell'ansia.
In tutta la giornata. [/quote]

22

Wednesday, December 26th 2018, 6:51pm

Superate quelle 24 h sarai ancora vivissima.
Poi cercherai altre ideazioni per trovarne giustificazione.
Dopo averle esaurite tutte: la tua mente si fisserà su un 'altra malattia ancora.
Per cercare rassicurazioni in un loop mentale immenso.
Hai una forte ansia,una delle sue diramazioni e il ragionamento disfunzionale.
IL cercare rassicurazioni invece che diminuirtelo te lo aumenta.
Ma allora...
troverai sempre una domanda superiore ad ogni rassicurazione, non nostra ma anche di medici specialisti.
Stai solo informandoti su altro per sviare al tuo (forse) problema principale, che è l'ansia che genera ansia.
Il meccanismo è moltiplicatore.
Non detrae nulla dal cumulo delle tue paure, le alimenta e basta.
Devi cercare di ridurle e non di alimentarle.
Da sola penso sia impossibile.
Pesantissimo anche con l'aiuto medico, ma quel carico che adesso ti porti addosso ti aiuterà a diminuirlo, e sempre di più, fino al portarlo ad un peso sopportabile, e sopratutto a un ragionare in maniera funzionale per te per stare bene.
Ecco perchè ti scrivevo di non porti domande su malattie ipotetiche.
Troveresti un perfetto labirinto dal quale poi uscire sarebbe improbo
La libertà è la possibilità di dubitare, la possibilità di sbagliare, la possibilità di cercare, di esperimentare, di dire no a una qualsiasi autorità, letteraria artistica filosofica religiosa sociale, e anche politica.
(Ignazio Silone)

Longobardo

Utente Fedele

  • "Longobardo" has been banned

Posts: 926

Activitypoints: 1,563

Date of registration: Jun 20th 2013

  • Send private message

23

Wednesday, December 26th 2018, 7:45pm

Lamela , i Pronto Soccorso sono pieni di persone che pensano di avere un attacco di cuore mentre in realta' i loro sintomi sono dovuti all ansia o attacchi di panico
Credimi , l ANSIA PUÒ DARE QUEI SINTOMI , prima la curi meglio è

Gomorra

Nuovo Utente

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 30th 2019

  • Send private message

24

Wednesday, December 26th 2018, 8:43pm

Lamela, come ti hanno detto in molti non hai bisogno di fare diagnosi perché hai già la risposta: Adp + ipocondria.

Non sei la sola, se vai su Facebook è cerchi qualche gruppo adatto, trovi tantissime persone che in continuazione credono di avere dei mali incurabili, stare per morire, etc..

Non so aiutarti nello specifico (soffro di agorafobia, ma per fortuna non di ipocondria) però penso sia giunto il momento di seguire quello che ti ha prescritto il neurologo e se è il caso rivolgerti ad uno psicoterapeuta, non credi?

Lamela

Nuovo Utente

  • "Lamela" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Jun 28th 2019

  • Send private message

25

Thursday, December 27th 2018, 9:11am





Quoted from "Longobardo"






Quoted from "Lamela"



Mi sono appena sentita male a tavola, sento uno strano blocco al petto e alla gola, ho palpitazioni e mi sento svenire, chi mi da la certezza che sia solo ansia e non sintomi premonitori di un arresto cardiaco e quindi morte improvvisa ?
Se curi l ansia non dovresti piu' sentire questi sintomi , se dovuti all ansia .
Infatti.
Non temere hai già fatto valutare che non dipende da altro.
Ora stop.
Non leggere di malattie ne su internet ne altrove, ne ascoltare in tv quando ne trattano.

Occorre che un medico qualificato in disturbi della psiche ti faccia diagnosi.
E una terapia idonea per te (non so quale indicarti dipenderà dalla diagnosi)
Quello devi risolvere e non arrovellarti su domande impossibili.
Fino a prova contraria hai ansia forte.Si "ramifica" in sintomi: ne puoi avere diversi.Si cura eccome.Stop.
Da sola non riuscirai perchè va spezzato quel meccanismo che ti riporta a pensare a chissà quale malattia.
Un mio amico ha dovuto mollare il suo lavoro in Ospedale per l'ansia delle malattie.
Ora cura l'ansia: su di se per merito di un medico molto bravo.
Non ha più queste sintomatologie.
Essendo iperlogico e non giudicante, sceglieva me per confidarsi.
La scorsa settimana(10 giorni fa direi), abbiamo svolto un lavoro insieme.
Non mi ha mai parlato di quell'ansia.
In tutta la giornata.


Il mio problema è che non vorrei prendere farmaci.. un neurologo mi ha visitata e prescritto Daparox ma essendo la paroxetina strettamente collegata con il QT prolungato,patologia che è prima causa al mondo di morte improvvisa nei giovani, sono davvero restia nel prendere farmaci..


Superate quelle 24 h sarai ancora vivissima.
Poi cercherai altre ideazioni per trovarne giustificazione.
Dopo averle esaurite tutte: la tua mente si fisserà su un 'altra malattia ancora.
Per cercare rassicurazioni in un loop mentale immenso.
Hai una forte ansia,una delle sue diramazioni e il ragionamento disfunzionale.
IL cercare rassicurazioni invece che diminuirtelo te lo aumenta.
Ma allora...
troverai sempre una domanda superiore ad ogni rassicurazione, non nostra ma anche di medici specialisti.
Stai solo informandoti su altro per sviare al tuo (forse) problema principale, che è l'ansia che genera ansia.
Il meccanismo è moltiplicatore.
Non detrae nulla dal cumulo delle tue paure, le alimenta e basta.
Devi cercare di ridurle e non di alimentarle.
Da sola penso sia impossibile.
Pesantissimo anche con l'aiuto medico, ma quel carico che adesso ti porti addosso ti aiuterà a diminuirlo, e sempre di più, fino al portarlo ad un peso sopportabile, e sopratutto a un ragionare in maniera funzionale per te per stare bene.
Ecco perchè ti scrivevo di non porti domande su malattie ipotetiche.
Troveresti un perfetto labirinto dal quale poi uscire sarebbe improbo



Hai perfettamente ragione io ho ormai perso totalmente la razionalità e considerando che ero una ragazza pragmatica che seguiva unicamente la logica è davvero grave.. ho notato che percepisco in maniera negativa ogni input, segnale e movimento del mio corpo:
Se non ho dolori penso che sto per morire, se ho dolori penso che sto per morire.
Se mi sto per adddormentare, gli occhi mi si chiudono e sono qui di rilassata penso che sia il mio corpo senza forze che si sta lasciando andare per poi morire..
Se ho un mal di pancia lo trasformo in un mal di cuore mal di testa avvertendo il dolore reale in punti diversi e trasformandolo in malesseri che non esistono.. potrebbero essere allucinazioni corporee o cosa ??

Lamela

Nuovo Utente

  • "Lamela" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Jun 28th 2019

  • Send private message

26

Thursday, December 27th 2018, 9:14am


Lamela , i Pronto Soccorso sono pieni di persone che pensano di avere un attacco di cuore mentre in realta' i loro sintomi sono dovuti all ansia o attacchi di panico
Credimi , l ANSIA PUÒ DARE QUEI SINTOMI , prima la curi meglio è


Il punto è possono questi sintomi durare 24h su 24h, 7 giorni su 7 senza un minimo secondo di tregua ?


Lamela, come ti hanno detto in molti non hai bisogno di fare diagnosi perché hai già la risposta: Adp + ipocondria.

Non sei la sola, se vai su Facebook è cerchi qualche gruppo adatto, trovi tantissime persone che in continuazione credono di avere dei mali incurabili, stare per morire, etc..

Non so aiutarti nello specifico (soffro di agorafobia, ma per fortuna non di ipocondria) però penso sia giunto il momento di seguire quello che ti ha prescritto il neurologo e se è il caso rivolgerti ad uno psicoterapeuta, non credi?


Proverò a cercare.. immagino che anche l’agorafobia sia brutta.. io piuttosto non riesco a stare a casa da sola o uscire da sola ..