Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

481

Wednesday, June 26th 2019, 6:16pm

Quoted

In questo processo conoscitivo è INDISPENSABILE il feedback degli psichiatri e grossi fondi per la ricerca (addirittura a livello genetico...non pensavo).


Non solo Birdy, certo anche l'aiuto degli psichiatri è fondamentale. Ma questo è un problema causato dagli psicofarmaci, ma per cercare di ripararlo entrano in campo anche altre branche della medicina, come l'endocrinologia, la neurologia, l'urologia ecc. Ad esempio fino ad ora a me, il miglior trattamento per la PSSD me lo ha prescritto un endocrinologo, e anche un Urologo per le scarse conoscenze che si hanno su questa condizione in generale, è stato molto disponibile e ha fatto quanto possibile.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

482

Sunday, June 30th 2019, 1:35pm

Secondo recenti studi indipendenti esistono 4 tipi di PSSD, questo spiegherebbe anche l'ampia variabilità dei sintomi di chi è affetto da questa condizione.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

483

Monday, July 1st 2019, 3:01pm

Uno studio molto importante del Dr David Healy, psichiatra e farmacologo inglese su questa condizone, e altri farmaci che possono provocarla.

Disfunzioni sessuali durature dopo trattamento con antidepressivi, inibitori della 5α-riduttasi e isotretinoina: 300 casi

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/article…oIWAtPEyKzRDW0A
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,003

Activitypoints: 21,344

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

484

Monday, July 1st 2019, 5:58pm

Ci sono psichiatri che cominciano ad avere seri dubbi. 10 minuti di colloquio e una ricetta non sono un buon approccio (anche se si sta dentro un protocollo)

https://youtu.be/y7vptrgGibo
Elì, Elì, lemà sabactàni

485

Monday, July 1st 2019, 6:17pm

Ci sono psichiatri che cominciano ad avere seri dubbi. 10 minuti di colloquio e una ricetta non sono un buon approccio (anche se si sta dentro un protocollo)

https://youtu.be/y7vptrgGibo


L'effetto di cui parla lo psichiatra nel video si chiama disforia tardiva, ovvero un maladattamento cerebrale al farmaco, e una cronocizzazione del disturbo depressivo, dovuto all'utilizzo cronico degli antidepressivi.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

486

Tuesday, July 2nd 2019, 9:39am

La Disfunzione Sessuale Post-SSRI (PSSD), spiegata da uno psichiatra.

PSSD: Informazioni ed Aggiornamenti sulla Disfunzione sessuale post SSRI:

https://youtu.be/a8m1o2hMfaM
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

oscarw

Utente Fedele

Posts: 506

Activitypoints: 1,658

Date of registration: Apr 20th 2013

  • Send private message

487

Thursday, July 4th 2019, 3:44pm

Io dopo quasi 4 anni dal crash, non sono migliorato di molto, il mio problema riguarda la sfera sessuale, per il resto non ho anedonia, forse un po meno interesse verso determinate cose, ma ripeto io ho problemi prettamente sessuali che non avevo mai avuto in vita mia prima di prendere srri per ansia e attacchi di panico. Ovviamente ansia e panico non sono stati curati dai farmaci ma grazie ad un lavoro interiore e spirituale, facendo meditazione e yoga che pratico costantemente.
Sono single ovviamente, difficile trovare una donna che ti supporti quando hai di questi problemi, paradossalmente forse è più facile se non avessi una gamba o un braccio, non per mancare di rispetto a chi ha tali disabilità, ma appena ad una donna gli fai presente che sei semicastrato fuggono via. Forse conta anche l'età, magari verso i 50 anni è più reale poter trovare una donna che non metta in primo piano il sesso.
Per i ragazzi nuovi, io ho 35 anni.

488

Monday, August 5th 2019, 3:57pm

Articolo sulla PSSD, sul blog medicina a piccole dosi:

http://www.medicinapiccoledosi.it/case-f…-vita-sessuale/
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

489

Tuesday, September 17th 2019, 8:41am

Un nuovo studio sostiene che la disfunzione sessuale possa essere persistente dopo la sospensione dei farmaci anti depressivi. Si chiama PSSD (disfunzione sessuale post – SSRI) ed è stata riconosciuta recentemente. L’EMA infatti ha aggiornato la scheda tecnica di alcuni farmaci che appartengono alle classi SNRI e SSRI. Pare che la causa di questo disturbo sia iatrogeno e non psicologico, ma rimane comunque da accertare con maggiore chiarezza. La diagnosi infatti è puramente anamnestica e al momento non ci sono dei trattamenti che possano evitare questo problema. Sicuramente dovranno essere effettuati altri studi su un argomento che potrebbe riguardare moltissime persone.

Link: https://www.ilsussidiario.net/news/disfu…4bMhQHN8hTgxnHA
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

490

Tuesday, September 17th 2019, 8:43am

Disfunzione sessuale persistente dopo terapia anti-depressiva

Si chiama PSSD (disfunzione sessuale post –SSRI) ed è una nuova entità nosologica di recente riconosciuta, che ha portato negli scorsi mesi l’EMA ad aggiornare la scheda tecnica di una serie di farmaci anti-depressivi appartenenti alle classi degli SSRI e degli SNRI. Le cause di questo che è un disturbo iatrogeno (e non psicologico) sono sconosciute; la diagnosi è puramente anamnestica e non esiste al momento alcun trattamento. Ad essere interessate dal problema potrebbe essere un gran numero di pazienti.
16 SET - L’11 giugno di quest’anno, dopo un’approfondita ricognizione della letteratura scientifica in materia (ma anche delle evidenze disponibili su EudraVigilance e delle segnalazioni sui social media), il Comitato di Valutazione del Rischio della Farmacovigilanza (PRAC) dell’EMA ha ufficialmente riconosciuto l’esistenza di una nuova condizione, prodotta dal trattamento con antidepressivi della classe degli SSRI (Selective Serotonin Reuptake Inhibitors) e degli SNRI (Serotonin-Norepinephrine Reuptake Inhibitor): la disfunzione sessuale post-SSRI (PSSD da SSRI).

L’EMA ha invitato dunque tutte le aziende produttrici ad emendare, nell’arco dei 2 mesi successivi, il foglietto informativo (con un warning) e la scheda tecnica di questi farmaci (citalopram, escitalopram, fluvoxamina, fluoxetina, paroxetina, sertralina per gli SSRI; duloxetina, venlafaxina, desvenlafaxina, milnacipramper gli SRNI) segnalando la possibile comparsa di una disfunzione sessuale di lunga durata, persistente oltre la sospensione della terapia.
Il Royal College of Psychiatrists inglese dal canto suo ha di recente annunciato l’intenzione di rendere più restrittive le linee guida prescrittive su questi farmaci, riconoscendo che, alla sospensione di questi antidepressivi, può comparire una disfunzione sessuale grave e duratura (per settimane-mesi o addirittura permanente).
La disfunzione sessuale da SSRI/SRNIè una condizione che, in alcuni pazienti, in trattamento con questi farmaci anti-depressivi persiste anche dopo sospensione dei farmaci stessi o addirittura compare alla sospensione del farmaco. E’ la persistenza (per mesi, anni o a tempo indefinito) degli effetti indesiderati sulla funzione sessuale a rappresentare una novità, visto che quelli in corso di trattamento erano noti, ma in genere si risolvevano alla sospensione dei farmaci, o riducendone il dosaggio. La sindrome di recente identificazione si manifesta in genere con una ipo/anestesia nell’area genitale, disfunzione erettile, anedonia, anorgasmia e nella perdita della libido. Pazienti ed esperti descrivono questa condizione come debilitante, oltre che ampiamente sotto-diagnosticata.
Il problema assume una maggior gravità nelle donne ma tende ad essere leggermente più frequente tra gli uomini.

Link: http://www.quotidianosanita.it/scienza-e…YgPgw9tkiLIL1s4
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: Oct 12th 2019

  • Send private message

491

Saturday, October 12th 2019, 2:12pm

Ciao a tutti. Sono donna. Sto dismettendo il citalopram e ho dei brutti sintomi che mi stanno facendo pensare a questa pssd. Sono arrabbiata e spaventata.