Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Coppino1985

Nuovo Utente

  • "Coppino1985" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: May 24th 2015

  • Send private message

1

Saturday, May 11th 2019, 2:01pm

Pensieri di suicidio che mi stanno invalidando

Salve ragazzi scrivo questo post in quanto dai primi di marzo rivivo questa paura, il primo episodio lo ebbi a 30 anni sempre nello stesso periodo feci una cura e nel giro di 3 mesi, sparirono passata un. Estate serena si sono ripresentati, evidentemente per la sospensione brusca (paroxtina) tre anni sereni, ed ora punto e accapo riprendo la cura riesco a svolgere tutte le mansioni giornaliere, però questo pensiero paura, ci sta sono quasi a due mesi di cura pochi miglioramenti, vorrei chiedere in base alle vostre esperienze se qualcuno di vuoi a debellato questo tipo di penserò grazie mille ☺️

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,162

Activitypoints: 3,222

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

2

Sunday, May 12th 2019, 3:44pm

ciao......solita vecchia storia codificata nei manuali (non sei l'unico) .....appena mi sono sentito meglio via quella schifezza.......:ecco la cosa più errata che si possa fare. Il protocollo di scalaggio ed il termine della cura deve essere sempre valutata dallo specialista che dovrà sempre eseguire un follow up del paziente. Studi recenti, naturalmente sempre in lingua inglese, perchè in Italia sono sempre off-limit, indicano che la classica cura dei sei/otto mesi, ma per una migliora "stabilizzazione", tra assunzione e sospensione ottimale deve andare tra 14 e 24 mesi. Si è visto che la classica assunzione ha molte recidive, quasi il 70%. Comunque, passando alla tua domanda purtroppo, nella maggior parte degli stati depressivi/ansiosi, il pensiero del "suicidio" non è visto nel senso di come di farla finita ma di paura che si possa uscire pazzi o comunque creare nel cervello worm intrusivi (in termini medici e non informatici si intende). Spero che abbia ripreso la cura su indicazione dello specialista a cui devi fare riferimento rappresentando anche questi pensieri, i quali possono essere affrontati semplicemente con un leggero aumento del principio attivo. Ripeto sempre ed a tutti gli utenti di non fare mai di testa propria, non sono un medico, ma queste leggerezze costano in termini di recidiva. Altro piccolo consiglio che posso darti è quello di gestire lo stress, in quanto sembrerebbe, unitamente ad altri fattori, un detonatori per le ricadute. Vedrai che anche questa volta ne uscirai ma fai fare il proprio mestiere a chi ne ha competenza....In bocca al lupo....... :thumbup:

Milo

Utente Attivo

Posts: 83

Activitypoints: 333

Date of registration: Oct 27th 2013

  • Send private message

3

Sunday, May 12th 2019, 5:36pm

La vita ci mette sempre di fronte a situazioni stressanti perció è inconcepibile chiedere alla persona maggiormente vulnerabile di scansarle... comunque sarebbe opportuno non abbandonare mai il farmaco che ti offre la possibilità di condurre una vita quasi accettabile.. tranne se non dovesse essere esente da effetti collaterali importanti.. allora in quel caso si potrebbe pure valutare l'opportunità di sospenderlo ...anche se dopo la cessazione il rischio che la depressione ritorni è altissimo.. ancora maggiore rispetto a quei soggetti che per fronteggiare lo stesso tipo di problema non ha fatto mai uso di antidepressivi..

Coppino1985

Nuovo Utente

  • "Coppino1985" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: May 24th 2015

  • Send private message

4

Monday, May 13th 2019, 4:14pm

Ciao grazie per la vostra vicinanza vi fornisco maggiori Dettagli allora c’è da dire che la prima volta che mi capito fu nel 2015 curato con la paroxetina che nel giro di tre mesi mi fece ritornare nuovo passai tutta L estate in modo sereno poi ennesima ricaduta settembre dicembre riprendo il farmaco è funziona nuovamente, adesso dopo 3 anni ricaduta dopo un periodo di stress, papà che si è sentito male una notte ed io sono stato al pronto soccorso tutta la notte (scusate il gioco di parole) e conseguentemente il lavoro che stava a mancare come se L azienda stava entrando in crisi (paura scampata) tutto questo nel mese di febbraio i primi di marzo ritorna questo pensiero pensavo di gestirlo, ma la cosa si fa più grave, e da giorno 20 di merzo riprendo nuovamente la cura (paroxetina) fino ad oggi diciamo che va meglio ma il pensiero ci sta sempre, da premettere che riesco a fare tutto lavoro uscite relazioni e nessun calo del livido, la mia domanda è questa in base alle vostre esperienze, in passato ho preso due compresse mente adesso soltanto una, secondo voi è il farmaco che nn fa più effetto oppure il tempo di cura e più ampio grazie mille

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,162

Activitypoints: 3,222

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

5

Thursday, May 16th 2019, 2:49pm

ciao.......l'unico consiglio che sento di darti è prendere nuovamente contatti con lo specialista in modo tale da instaurare, qualora ce ne fosse necessità, una nuova ripresa della cura con dosaggio e tempo da stabilire in base alle tue manifestazioni psichiche. Mai fare di propria testa........In bocca al lupo........... :thumbup:

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests

Used tags

depresione, Pensieri