Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

anziano

Utente Attivo

  • "anziano" is male

Posts: 108

Activitypoints: 338

Date of registration: Apr 29th 2011

  • Send private message

16

Saturday, April 30th 2011, 7:48pm

@maxx

Allora, vediamo di fare un pò d'ordine:) "Vedi il problema di fondo che porta un ansioso alla depressione". Questa non è una diagnosi?:). Lunatico parla di ansia, di panico non di depressione, ecco perchè ho scritto di lasciare le diagnosi ai medici.Poi, nel caso fosse come dici tu, sarei d'accordo con te...ne so abbastanza essendoci passato alla grande in un tormento come quello.Non discuto le tue argomentazioni sulla depressione anzi, mi trovi pienamente d'accordo, discuto il fatto che tu abbia già stabilito che lunatico è un depresso,e questo sicuramente a lui non porta nessun giovamento.Ho fatto cenno anch'io alla depressione ma in senso generale,come probabile consegenza dei DAP, ma non sono andato oltre,lui dovrebbe aprirsi con la sua famiglia e decidere insieme cosa fare.Ovvio che la strada dello specialista è la più indicata.
Ciao:)

lunatico-87

Giovane Amico

  • "lunatico-87" is male
  • "lunatico-87" started this thread

Posts: 203

Activitypoints: 754

Date of registration: Apr 21st 2011

Location: Napoli

Occupation: disoccupato

  • Send private message

17

Sunday, May 1st 2011, 10:53am

non è la depressione che mi preoccupa. Anche in passato ho avuto periodi dove ero un pò giù ma comunque avevo sempre qualcosa che mi faceva tirare avanti.. oggi invece la cosa che mi preoccupa oltre al mio stato di angoscia/ansia e che sembra che HO PAURA DI TUTTO! Sento un boato fuori e penso sia un incendio, sento una frenata e penso subito ad un incidente, sento il rumore dell'ambulanza e mi vengono in mente pensieri catastrofici..forse questo è dovuto anche ad un fatto accaduto lo scorso novembre dove ho rischiato nella mia casa assieme alla mia famiglia una fuga di gas e ancora due mesi prima nel nostro condominio ci fu un piccolo incendio... non so ma comunque ho quasi paura di tutto, sto sempre agitato , rigido e mi sento quasi sempre in bilico..pazzesco se penso che prima non ero così estremamente sensibile.. :/

18

Sunday, May 1st 2011, 2:35pm

Ciao lunatico,ti capisco perfettamente..io ieri son stata così,mi ha preso malissimo son dovuta tornare di corsa a casa,per colpa dell'ansia..Cerca di capire quale sia la causa del tuo malessere,una volta individuata la causa "vera" sarà più facile lavorarci sopra e ritornare alla serenità. Ovviamente,almeno per me è così, ci vorrà un pò e tanta pazienza!! Non devi scoraggiarti, reagisci sempre,non farti buttare giù!! Vedrai che man mano starai sempre più tranquillo! Devi sfogare anche la tua ansia,magrai facendo qualche attività fisica,a me sta aiutando molto correre e scrivere come mi sento..mi sfogo così. Coraggio!!

Dario.ce

Utente Attivo

Posts: 99

Activitypoints: 367

Date of registration: Apr 7th 2011

  • Send private message

19

Sunday, May 1st 2011, 3:02pm

Anche io fatico un po' ad uscire per paura di stare male; anche io penso di poter gestire meglio in casa i momentidifficili. Ed è vero, si gestiscono meglio in casa, da soli o con persone che ti amano.

Cmq, riesco ancora ad uscire e mi sforzo di farlo. Ad esempio ieri sera sono andato al cinema, dove non andavo da 4 mesi, quando ancora stavo bene. Avevo paura, ma poi è andato tutto bene. Di quanto sto malequandovado in ufficio ne ho parlato nel thread che ho aperto su questo tema. Diciamo che quando "devo" stare d qualche parte, è più difficile.

Oggi sono parecchio nervoso, ma cercherò di uscire lo stesso.

Il mio consiglio è di cercare di uscire ogni volta che si può, anche se è dura, anche se sembra che non serva a "risalire", perchè almeno serve a non cadere ancora più in profondità.

Ma ogni tanto, lasciatevi stare un po' che aiuta anche darsi un po' di pace...

klaire72

Utente Attivo

  • "klaire72" is female

Posts: 27

Activitypoints: 88

Date of registration: Apr 29th 2011

Location: roma

  • Send private message

20

Monday, May 2nd 2011, 11:01am

L'aiuto degli altri è importante, anche la mia ansia è legata al pensiero di potermi sentire male e quando ho accanto mio marito riesco a uscire più serenamente perchè so che se succedesse qualcosa ci sarebbe lui (resta la paura della figuraccia che farei davanti agli altri!). Ma quando sono sola con mia figlia di pochi mesi? Che succederebbe se mi sentissi male con lei? Questo pensiero mi sta uccidendo, e ancor più quello di non poterle offrire una vita normale.

anziano

Utente Attivo

  • "anziano" is male

Posts: 108

Activitypoints: 338

Date of registration: Apr 29th 2011

  • Send private message

21

Monday, May 2nd 2011, 11:27am

@klaire72

Scusami per le domande dirette, ti stai curando per risolvere questo stato di cose? Mi sembra chiaro che la tua ansia ti ha tolto la sicurezza in te stessa, l'eventuale "figuraccia" è l'ultima cosa che devi pensare, non c'è nulla di che vergognarsi:)

ciao:)

klaire72

Utente Attivo

  • "klaire72" is female

Posts: 27

Activitypoints: 88

Date of registration: Apr 29th 2011

Location: roma

  • Send private message

22

Monday, May 2nd 2011, 12:36pm

Ciao, sì sono in cura da uno psicoterapeuta, che mi sta aiutando ad elaborare questa grande novità dell'essere diventata mamma e sto provando con i farmaci, che in passato mi avevano aiutato abbastanza ma che in questo momento sembrano acqua fresca! :( Convivo con l'ansia ormai da moltissimi anni, sempra legata alla paura di sentirmi male davanti agli altri, ma avevo trovato le mie "strategie" che mi avevano permesso di fare una vita abbastanza normale (sposarmi, lavorare, viaggiare ecc.), a volte provavo ad affrontare le situazioni a volte le evitavo, ma ero sempre solo io, ora che c'è anche la piccola è cambiato tutto: ora ho una responsabilità e non posso più permettermi di dire "oggi non me la sento"! Ma dall'ansia se ne esce mai?

P.S. Come mamma mi sento adeguata e competente, non sono per niente ansiosa, e la bambina, che è la mia gioia :) , per fortuna sembra non aver risentito della mia ansia perchè è tranquilla e serena, la mia unica paura è quella di uscire da sola con lei e trovarmi in una situazione che potrei non riuscire a gestire

lunatico-87

Giovane Amico

  • "lunatico-87" is male
  • "lunatico-87" started this thread

Posts: 203

Activitypoints: 754

Date of registration: Apr 21st 2011

Location: Napoli

Occupation: disoccupato

  • Send private message

23

Monday, May 2nd 2011, 12:45pm

anche a me frega poco degli altri però è ovvio che quando sei di fronte a degli sconosciuti un pò d'imbarazzo come minimo c'e.. A tal proposito mi ricordo che uno dei primi attacchi che mi venne fu a inizio dicembre 2010 quando andai con mio cugino in un centro commerciale..nella sezione elettronica..ecco non so perché ma in quel luogo faceva un caldo incredibile (infatti i commessi erano tutti a maniche corte) e io ero supercoperto..quei 15-20 minuti furono terribili per me e quando arrivai a casa e mi stesi a letto ci volle un'ora per farmi passare quella terribile tachicardia..

Pascal92

Costruendo un triangolo..

  • "Pascal92" is male

Posts: 54

Activitypoints: 183

Date of registration: Apr 30th 2011

Location: Roma

Occupation: Studente

  • Send private message

24

Monday, May 2nd 2011, 12:48pm

Pensarci non fa che peggiorare la situazione. Pensa piuttosto a come te la sei cavata in tutti questi anni, senza avere grandi problemi dopotutto. Perché con tua figlia le cose dovrebbero cambiare? Te la caverai anche con lei, e non c'è alcun motivo per cui l'ansia dovrebbe prenderti PROPRIO mentre sei con lei (se non, ovviamente, perché tu in un certo senso te lo "auto-imponi"). Sii serena, vivi tua figlia con tranquillità approfittando dell'enorme dono che hai avuto per avere una vita completa, e non lasciare che essa sia annullata dall'ansia. In breve: non farti togliere nulla dall'ansia!
"Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce."
(Blaise Pascal, anche se fin troppo usata rimane bellissima)


klaire72

Utente Attivo

  • "klaire72" is female

Posts: 27

Activitypoints: 88

Date of registration: Apr 29th 2011

Location: roma

  • Send private message

25

Monday, May 2nd 2011, 2:46pm

Ti ringrazio per le parole di incoraggiamento, in effetti non c'era motivo di preoccuparmi, potevo continuare a condurre una vita relativamente normale anche con la bambina, di fatto però l'ansia, anzi il panico, è arrivato, improvvviso e imprevedibile, e ogni volta che cerco di uscire da sola mi riprende, senza che possa far nulla per controllarlo, mi gira la testa, mi si appanna la vista, e mi spavento perchè penso che potrei sentirmi male. Però continuo a provare, spero che sia solo un momento e che passi, in effetti concordo che a volte quello che ci blocca è proprio LA PAURA DI AVER PAURA, a troppe cose ho rinunciato per questo e non vorrei più farlo, ora che ho la possibilità di una vita più piena. Dovrei solo riuscire a pensare "Come va va..." Purtroppo, non so voi, io mi vergogno di avere questo problema.

Pascal92

Costruendo un triangolo..

  • "Pascal92" is male

Posts: 54

Activitypoints: 183

Date of registration: Apr 30th 2011

Location: Roma

Occupation: Studente

  • Send private message

26

Monday, May 2nd 2011, 2:56pm

Un po' di vergogna, soprattutto quando ci siamo abituati alla vita "normale", c'è sempre. Ma ti devi sbarazzare di questa sensazione, se vuoi essere veramente serena. Il concetto del "come va va" è la chiave. L'ansia c'è, è impossibile toglierla con un colpo di bacchetta magica. Ma questo non ha comportato la compromissione delle nostre vite, così come tu hai ammesso. Tienila al tuo fianco, accetta il fatto che se anche c'è, non cambia nulla, e ti godrai appieno la tua bellissima bambina. =D

P.S.
Non sono uno psicologo, è solo la mia modesta opinione per esperienza, è chiaro =)
"Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce."
(Blaise Pascal, anche se fin troppo usata rimane bellissima)


anziano

Utente Attivo

  • "anziano" is male

Posts: 108

Activitypoints: 338

Date of registration: Apr 29th 2011

  • Send private message

27

Monday, May 2nd 2011, 5:07pm

@Klaire72

Per esperienza personale ti posso dire che dal panico e dall'ansia smisurata se ne esce, sono qui a parlare con te:) vero anche che non possiamo aspettarci di azzerarla totalmente, ma ti assicuro che diventa una cosa gestibilissima e che scompare immediatamente.Sono passato da: psicologo, analista, psichiatra, farmaci, terapie cognitive e training autogeno. Proprio quest'ultimo è stato il vero toccasana, la chiave di volta, oggi sono io che comando il mio corpo, la mia mente, non è più il contrario. Era il 1986 quando ebbi il mio primo attacco di panico....sono ancora vivo:) Un pò di fiducia dai, e ti ripeto NON VERGOGNARTI!!! Sono stato male sul Metrò, in un ristorante, al cinema, dal dentista, durante un rapporto sessuale, nei grandi magazzini..vado avanti?:) Tu hai il miglior stimolo che la vita ti possa dare, la tua piccola:) parti da lei...e credimi...queste battaglie si vincono.
Un abbraccio a te e alla tua piccola:)

Pascal92

Costruendo un triangolo..

  • "Pascal92" is male

Posts: 54

Activitypoints: 183

Date of registration: Apr 30th 2011

Location: Roma

Occupation: Studente

  • Send private message

28

Monday, May 2nd 2011, 7:25pm

Davvero anziano hai avuto tutti quegli attacchi in tutti quei posti diversi? E come li hai vissuti internamente?
"Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce."
(Blaise Pascal, anche se fin troppo usata rimane bellissima)


anziano

Utente Attivo

  • "anziano" is male

Posts: 108

Activitypoints: 338

Date of registration: Apr 29th 2011

  • Send private message

29

Tuesday, May 3rd 2011, 1:00am

@Pascal192

Avevo in media dai 3/4 attacchi di panico al giorno, e la cosa è andata avanti per circa 3 mesi. Praticamente non esistevo più, ero spaventato e nello stesso tempo arrabbiato al punto di prendere a pugni i muri fino a farmi male.Piangevo, dormivo, non riuscivo a fare più nulla, la mia ex moglie caricava la vasca da bagno e mi costringeva a farlo, anche quello mi pesava.Era il 1986, per quel che riguarda i DAP non c'era la conoscenza come oggi, Valium e via. Poi un giorno mi feci convincere ad uscire da casa,accompagnato, fu orribile, tutto mi girava, mi sentivo morire. Per settimane lo stesso calvario fino a quando iniziai ad andarmene con le mie gambe, mi avevano prescritto lo Xanax, e quello mi faceva stare meglio. Prima di riuscire ad entrare dal tabaccaio passava un'ora, aprivo la porta e poi tornavo fuori, avevo il cuore in gola.Ovvio che uno stato del genere mi portò alla depressione abbastanza in fretta. Iniziarono gli antidepressivi, non quelli di adesso, erano dei farmaci insopportabili in tutti i sensi,ero praticamente uno zombie ed ero diventato impotente. Ci sono voluti 6 anni per uscirne, poi tutto iniziò a essere più facile per una semplice ragione, quel bastardo, così lo chiamavo io, mi faceva meno paura..iniziai a vederlo come un nemico da battere.Si ho vinto, ma lui c'è sempre dentro di me ma non fa più danni, anzi, conviviamo senza darci fastidio:) Tanta volontà, aiuto da chi mi voleva bene e, cosa importantissima per me, le tecniche di rilassamento, furono la chiave di volta, un calcio ai farmaci gradatamente e nel giro di poco mi ripresi la vita, diventai padre assistendo al parto, cosa impensabile nei tempi bui, 4 interventi chirurgici in anestesia parziale e 1 in totale, nessun problema. Credetemi, se ne esce da queste situazioni, tanta volontà, aiuto e affetto da chi ci sta vicino.Ma ripeto, nessuna vergogna, nessun timore di chiedere aiuto....siamo esseri umani, non dimentichiamocelo mai:)

Pascal92

Costruendo un triangolo..

  • "Pascal92" is male

Posts: 54

Activitypoints: 183

Date of registration: Apr 30th 2011

Location: Roma

Occupation: Studente

  • Send private message

30

Tuesday, May 3rd 2011, 8:35am

@Anziano

Sei stato illuminante =)
"Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce."
(Blaise Pascal, anche se fin troppo usata rimane bellissima)