Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

do you think?

Unregistered

31

Monday, September 13th 2010, 11:09am

Quoted

Io mi inserisco, se posso, sulla discussione di parlare apertamente dell'ansia...sarà che sono fortunata ma i miei (non so se capiscono) mi sostengono sempre sia per l'assunzione di medicine che altro, tutte le persone alle quali ho parlato del mio "problema" hanno sempre capito e vi dirò di più, io viaggio spesso in treno e posso testimoniare che persone sconosciute mi hanno raccontato la loro vita ed i loro problemi molte volte. Credo che proprio il fatto di parlare con sconosciuti abbatta la paura di essere giudicati ed il parlare con persone che molto probabilmente non vedrai mai più ti permette di essere sincero e di avere opinioni del tutto disinteressate. E' vero, non siamo tutti uguali, ci sono persone tolleranti ed aperte e persone ottuse che comprendono solo il loro punto di vista. Se si incontrano persone come quest'ultime e parlando ci si accorge di non essere capiti bè, come non detto, si chiude l'argomento e si parla di altro. Sono convinta che l'ansia che noi proviamo faccia parte di noi che l'unica cosa che possiamo fare e conviverci nel modo più sereno possibile ed i primi passi da fare sono accertare l'ansia che di tanto in tanto arriva, creare dei diversivi per alleviarla e parlarne tranquillamente (se la situazione lo necessita o se sentiamo il bisogno di farlo)con chi ci pare amici, parenti ed anche sconosciuti!In fin dei conti questo è un problema come tanti altri, come avere il colesterolo o il diabete.Non siamo degli alieni!

Ecco,questo e`un modo di relazionarsi che ritengo piu`che utile :)

do you think?

Unregistered

32

Monday, September 13th 2010, 11:58am

Quoted

senti io ho i miei pensieri, e penso li condivida la maggior parte della gente.. e cioè che non mi pare la cosa migliore sbandierare sempre e comunque i propri problemi davanti a gente che non ha nulla a che fare con noi.. lei ha scritto chiaramente nella frase che ho citato che ci sarebbero state persone che non conosceva neanche.. quindi il mio ragionamento è corretto..
non ho proprio nessun blocco, so semlicemente che come a uno che ha una qualche malattia non gli viene spontaneo dirlo al primo che passa, lo stesso penso valga per questo tipo di problemi.. se tu riesci ad essere così spontaneo da dirlo sempre a tutti buon per te.. non credo sia una cosa sempre positiva comunque, anzi..
e sì, se permetti mi dà fastidio che non sai niente di me e mi stai giudicando da tre ore.. supponendo cose di me..
quando io di te non mi permetto di dire o supporre cose su come ragioni tu..
comunque basta con sta storia che mi ha stufato.. tanto Daniela avrà fatto quello che crede e tutte ste diatribe non c'entrano col suo thred..
spero che qualunque cosa abbia fatto, si sia trovata bene.. bom..
@Fabry Quel che forse non son riuscito a spiegare e`che molti disturbi legati all`ansia ,derivano dalla non accettazione della stessa,dall` inventare scuse per evitare di parlarne,e dal fatto di costruirci una maschera e non aprirci:cio`potrebbe valere per tantissime persone,non solo eventualmente per te in particolare,non era un giudizio su di te,infatti nei miei posts l`ho pure scritto,ed ho messo messo anche una ridondanza di termini ,come forse,immagino che ,potrebbe essere,magari mi sbaglio...Tu scrivi che hai i tuoi pensieri,e pensi che li condivida la maggior parte della gente...ne sei certo?Il problema di chi ha dei disturbi di ansia e`proprio questo ,immetterre nei propri schemi mentali dei pensieri erronei,disfunzionali:le terapie come la cognitivo comportamentale ad esempio si basano sulla loro individuazione,la presa d`atto da parte del "paziente",e la sostituzione con pensieri non negativi,volti al superare questo blocco....guarda,che il ragionamento e`valido anche per me,col mio disturbo,sicuramente ed involontariamente attuo dei ragionamenti non utili o errati quando mi trovo in situazioni sociali esterne all`ambito ristretto degli affetti.Ti faccio presente che l`ansia non e`una malattia,ma e`un disturbo,la precisazione fa la differenza....ad esempio,la schizofrenia viene intesa come una una malattia,anche se ci sarebbe da discuterne su questo ,ma non lo faccio e non lo faro`.Hai ragione:non so niente di te come persona,infatti valuto esclusivamente cio`che scrivi,scusa se ti ho dato un impressione diversa,ma cio` che hai scritto mi ha fatto ragionare su tantissimi aspetti del nostro comune problema....le considerazioni sul discorso scritto da te in questo caso fabry90,lasciamelo dire e`esclusivamente conseguenza di quel che tu affermi,e`solo su quel che esprimi sul forum,il forum e`questo ....e`un opportunita`di discussione,di condivisione,di miglioramento,di lettura,di analisi di se stessi,di specchiarsi nei problemi degli altri.....tu invece ti sottrai,mi scrivi che ti ho stufato,di diatribe,etc etc:guarda che non e`una diatriba,ma solo un insieme di pensieri espressi in una discussione,dal mio punto di vista utile per tanti....per te invece son attacchi personali alla tua sensibilita`,mi spiace che tu la pensi in questo modo:la mia scelta di risponderti era solo in funzione di farci (vale anche per me )rendere conto proprio di aspetti di cui la nostra ansia o le nostre ansie si nutrono....un ragazzo tempo mi ha scritto ,che andando in terapia portera`tutti i suoi post scritti qui....gli serviranno ,mi ha scritto,per aiutarsi a capire ,sopratutto quale sia il suo modo inconscio di pensare....facendoli leggere dal terapeuta,spera di arrivare alla comprensione di cio` che attua schematicamente nei suoi pensieri disfunzionali....io faro`lo stesso nel mio caso,penso sia un idea intelligente.....tu,si libero di pensarla diversamente,a me va benissimo,nulla in contrario...ma a te serve?Ti fai del bene cosi`?Pensi di migliorare negando un confronto?queste son domande,che insieme a molte altre ,devi porre a te stesso. :)

Fabry90

Amico Inseparabile

Posts: 1,011

Activitypoints: 3,040

Date of registration: Aug 30th 2010

  • Send private message

33

Monday, September 13th 2010, 3:12pm

ma che stai dicendo? negando un confronto? io non nego niente.. non so se hai capito.. solo non mi piace che tu faccia ipotesi sulla mia personalità o modo di pensare dopo aver letto qualche post che ho scritto sul forum..
io ho dato la mia opinione, e l'argomento del thread non ero io, quindi tu puoi dirmi che hai un'opinione diversa, ma per favore non psicanalizzarmi avendo letto qualche riga che ho scritto.. non credo tu lo possa fare.. O.o
io non mi chiudo afatto al dialogo con gli altri, e non ho certo pensieri negativi riguardo a questo che mi bloccano e mi generano ansia..
non ho mai detto che l'ansia è una malattia, ho detto che come ad uno che ha una malattia non viene spontaneo condividerla con chiunque gli capiti, la stessa cosa vale per uno che ha un disturbo come l'ansia.. perchè è una cosa personale, e secondo me è giusto che non si condivida con tutti, ma solo con chi sentiamo possa essere la persona giusta.. ma non per chissà quale motivo.. semplicemente per lo stesso motivo per cui si è più in confidenza con un amico, e con lui si parla di cose personali, mentre la stessa cosa non la si fa col primo che passa per strada..
io non nego nessun confronto, ma non accetto che tu mi psicanalizzi tracciando miei supposti schemi mentali in base a qualche post scritto qui, perchè non credo tu sia in grado di farlo con questi elementi..
comunque per la cronaca, le cose stavano come dicevo io se rileggi l'ultimo post di Daniela.. quindi non capisco tutto sto casino..
non ho detto che mi hai stufato tu, ho detto che mi sto stufando di sentir cose su di me e parlare di me su questo thread che non c'entra niente..
quindi in definitiva tu pensa ai tuoi schemi che io penso ai miei, e i tuoi non li ho mai messi in dubbio, perchè non ritengo di avere il diritto di farlo..

do you think?

Unregistered

34

Monday, September 13th 2010, 4:45pm

@Fabry Ti consiglio di rileggere tutto il thread a mente fredda,perche` adesso non stai riflettendo forse su tante cose utili per te,tra l`altro scritte da te medesimo,dalle quali si notano tanti aspetti di come interpreti le situazioni per te ansiogene ...riflettendo su tutte le chiusure a qualsiasi ipotesi si faccia....Nel post nuero 6 ,inquadro il discorso ,come un discorso in generale sul tema dell`ansia e della negazione di essa,e il thread di Daniela b,e`originato dall`ansia che lei ha nel dover guidare la macchina e il non poterlo dire implica disagio,come anche il dirlo....quelche ha dato il la` alla discussione e`stato l`incipit del tuo post,il primo che hai scritto il numero 6 cioe`:inventa una scusa........Ti scrivo in proposito alle idee disfunzionali od erronee,non per dire che tu sia sbagliato o che sia strano o chissa`che di male:ecco,su di te penso l`esatto contrario,ci tengo a specificarlo :) ...........................Vorrei farti capire ,solo che chi ha ansia,panico,fobie,o altro di simile ,non le ha senza una ragione,ma che ci sono ,in tutti quelli che soffrono di questi disturbi,delle idee irrazionali,erronee,disfunzionali,che ci (anche io mi comprendo in questo elenco :P )fanno da speccchio distorsore di tantissimi nostri comportamenti depressivi ansiosi ,cioe`son le idee di base che abbiamo e che applichiamo alle situazioni stressanti a farci stare male.....mi pare tu stia intraprendendo una terapia cognitiva comportamentale(magari no ,scusa).....quella terapia ad esempio si basa proprio su questo punto fondamentale,che tu,non consideri ma che ne e`fondamento essenziale.......ti faccio degli esempi su questo tipo di idee che tu hai scritto nei tuoi posts:1)nessuno parlerebbe dei suoi problemi di ansia,ci si sentirebbe solo peggio(post 14).....2)la gente ha tanti pregiudizi....3)ma penso che se uno dice semplicemente "ho l`ansia"questo fa finta di non capire,ma di sicuro non ti capisce.E anzi e`facile che pensi"ma che cavolo dice questo??(post 23)......................ecco,questi son solo degli esempi che ho tratto dai tuoi posts,cioe`ne potevo trarre ancora parecchi ,ma era solo per farti capire cosa intendessi in proposito ai pensieri erronei,o negativi.....son quelli che distorcono il modo di affrontare le situazioni ansiogene,e su quelli ad esempio si deve lavorare.....per la cronaca:ne ho anche io di questi pensieri(diversi dai tuoimagari),come tanti che soffrono di disturbi d`ansia,sono quelli che ci fanno star male,che fanno danni,e le terapie li cercano per sostituirli con altri positivi,di apertura mentale,etc etc ...........molti ad esempio scrivono che vorrebbero tornare ad essere quello che erano prima del disturbo di ansia,ma cio`e`impossibile,per fortuna si cambia,e se si guarisce,di fatto si e` migliori di prima:tu sarai migliore di prima ,non come prima ;) Spero anche io di poterlo dire una volta....il solo fatto di esser precipitati in un problema di questo tipo ,ci deve far capire che prima,tanto bene non stavamo,e tanto bella non era la nostra vita,altrimenti questi disturbi adesso non li avremmo proprio.Spero di essermi spiegato sufficientemente :) Nel forum ho letto un thread:cio che diciamo ,non e`quel che comunichiamo.....di Dalena....molto interessante,e da leggere davvero!....ecco spero di esserne stato capace.( di comunicare quel che avrei voluto :P ) :)

This post has been edited 2 times, last edit by "do you think?" (Sep 13th 2010, 4:59pm)


Fabry90

Amico Inseparabile

Posts: 1,011

Activitypoints: 3,040

Date of registration: Aug 30th 2010

  • Send private message

35

Monday, September 13th 2010, 5:11pm

guarda che esistono tanti tipi di ansia.. e non tutti sono generati da idee sbagliate di fondo nella mente.. sai che esiste anche l'ansia post traumatica? sai che esiste l'ansia che si somatizza dopo un periodo di intenso stress? non tutto dipende dalla mente.. mi sembra che tu faccia troppe diagnosi a priori, con pochi elementi.. quindi ciò che non accetto è che tu sia così sicuro del conoscere il eprchè del mio problema.. ovvero che sono quei pensieri che sono negativi per me a darmi ansia.. se permetti mi conosco meglio di te e non è quello il punto..
fra l'altro non so come tu hai interpretato questi pensieri, ma sono pensieri logici e normali.. in una parola la verità.. se tu invece credi che la gente non abbia pregiudizi, che si possa parlare di tuto a tutti, e che tutti capiscano i tuoi problemi, beh mi spiace per te ma vivi sulla luna.. con qusto non sto dicendo che non bisogna aprirsi.. sto dicendo che lo bisogna fare quando è giusto farlo.. e con chi è giusto farlo... farlo in ogni momento perchè si ha l'ansia, con persone che non si consocono neanche magari, secondo me non ha senso, e anzi ci farà stare peggio a lungo andare, pechè cominceremo a sentirci compatiti dagli altri, come se tutti ci dicessero poverino.. questi sono tutti pensieri che magari non corrispondono alla verità effettiva, ma sono comunque pensieri reali che la gente ha, ed è normale averli, quindi divulgare troppo il problema PER ME non aiuta.. non serve semplicemente..
l'impaccio e le difficoltà di socializzazioni derivanti dall'ansia ci saranno sempre, ma non sono la causa stessa dell'ansia.. non sempre almeno.. invece mi pare che tu stia generaliizando proprio in questo senso un po' troppo..
trovo assolutamente giusto parlare se si sta male.. il mio "inventa una scusa" era semplicemente la possibilità che mi sembrava più semplice, visto che le persone in questione non le conosceva così bene.. e difatto è quello che poi ha fatto, in un modo o nell'altro..
comunque sia rispetto la tua opinione sebbene non la condivida completamente, perchè tu presupponi che queste idee siano per forza negative ed infondate, e che anzi siano la causa dell'ansia.. purtroppo il problema non sempre è "così semplice" ..
comunque penso di aver ormai parlato abbastanza di questa cosa in questo thread..

do you think?

Unregistered

36

Monday, September 13th 2010, 6:59pm

@Fabry :) Mai pensato minimamente che le questioni legate all`ansia siano un problema semplice,anzi,penso l`esatto contrario di questo,e`complessissimo!Sai,a volte,far la cosa piu` semplice ,cioe`inventarsi una scusa per non affrontare la situazione,e`un evitamento.Molte delle situazioni legate ai problemi di ansia ,si basano appunto sugli evitamenti.Poche settimane fa ,dovevo recarmi in un centro commerciale per fare acquisti,e per me ,il solo pensarci,rappresenta una sorta di incubo ad occhi aperti:soffro di fobia sociale ,e sarebbe per farti un paragone divertente,come se Superman fosse costretto a mangiare un gelato alla kryptonite,con la piccola differenza che io non sono Superman,ma...abbastanza Man ,da pensare di volerci andare lo stesso!Questo,l`ho potuto fare ,perche` preventivamente ne ho parlato con le persone che poi sarebbero dovute venire con me...ho detto loro quale fosse ilmio problema,e loro,provenendo dalla mia stessa luna :han capito,e ,anzi ,mi han detto che avrei potuto evitare di andarci!Dopo aver avuto questa risposta ,ho replicato dicendo:andiamo lo stesso.Ci son entrato e il disagio era enorme,ma ne son potuto uscire ,perche` sapevano quale fosse il mio problema,ma facendo cosi`avevo un opzione nuova ,data dall`averlo confidato.Il risultato,e`stato che,io,in quel centro commerciale ci son rientrato 5 minuti dopo ,concludendo gli acquisti.Se non lo avessi detto,avrei dovuto rinunciare ad andarci...magari inventando una bella scusa semplice con evitamento annesso.....(ti scrivo piu` post perche`ogni tanto la connessione si perde e il pc cancella tutto e devo riprenderedazero a riscrivere il messaggio)

do you think?

Unregistered

37

Monday, September 13th 2010, 7:22pm

..............prima avrei fatto cosi`,avrei appunto inventato una scusa semplice come scrivi tu,ad esempio dicendo che i centri commerciali non mi piacciono,ed avrei collezionato un altro evitamento,questa volta di tipo siderale!I tipi di ansia son tanti come scrivi tu...il mio ad esempio e`concausato da un disturbo post traumatico da stress.....pero`,sbagli ad affermare che la nostra ansia non dipenda tutta dalla nostra mente....il nostro cervello,elabora il vissuto personale dell`individuo,sia con la neurochimica,che con le parole,ed ilrisultato e`in questi casi ,un funzionamento in base a stimoli autoprodotti erroneamente,cioe`una lettura della nostra mente di fatti che molte volte non ne dovrebbero contenere per nulla di risposte ansiose...Sul fatto di esseresicuro di conoscerne gli aspetti:no non ne son sicuro per nulla,ipotizzoe basta.....e che i tuoi pensieri in riferimento ad esso o come risposta ad essa siano logici o normali....ne dubito,poiche`ne son diretta espressione dell` ansia stessa irrazionale tra l`altro......che tu,a parlarne ,ti senta un potenziale poverino,magari e`dato dal supporre che la gente pensi chissa`che,ma tu,non puoi materialmente sapere cio`che la gente possa pensare:e`un affermazione priva di senso.Come la tua espressione:divulgare il problema....ne parli e basta ,se ti senti se vuoi farlo,o se sei costrettoa farlo,non e`che lo divulghi...Le diagnosi le fanno gli specialisti io non lo sono e non le ho mai fatte,l`unica cosa che ho fatto in questo thread e`stata quella di argomentare sul tema dell`ansia,e prendendo spunto dalle tue riflessioni,non analizzando te:nonmi interessa farlo,ma partendo da cio`che hai scritto riflettere su tutti noi ,me compreso....son le idee o i pensieri tipo quelli che ti ho indicato che la amplificano....lo capirai col tempo,e magari rileggendo il thread ....a me sinceramente e`servito,spero anche a te...o ad altri che leggendolo con meno ansia della tua ,forse ne apprezzeranno almeno qualche particolare che li riporti alla loro specifica situazione.....non e`una critica ma soloun suggerimento quello di aprirti un po di piu` a pensare diversamente sulle persone,sei troppo netto nel pensarla a modo tuo...quel 'a modo tuo"forse pero` non ti aiuta a veder le cose sotto altri punti di vista....Scusa,ma adesso ho lamia astronave personale e torno sulla mia luna preferita ! :hi:

Fabry90

Amico Inseparabile

Posts: 1,011

Activitypoints: 3,040

Date of registration: Aug 30th 2010

  • Send private message

38

Monday, September 13th 2010, 7:49pm

mi hai stufato..
non hai ancora capito che il mio inventa una scusa era riferito al fatto di guidare!! non intendevo dirle di inventare una scusa per non andarci, quando fra l'altro lei stessa ha affermato di volerci andare.. intendevo di trovare un modo per non guidare, pechè come ai dteto tu stesso, se non ci si sente di farlo non è una buona cosa mettersi al volante..
comunque ti accontento................. ecco ho riflettuto e sono giunto alla conclusione che sono convinto di quello che ho detto fin'ora..
la mia non è una cattiva opinione della gente, è solo una constatazione di quello che accade realmente.. e cioè, che chi non ha provato questa cosa non la può capire.. ma non perchè sia un imbecille o perchè non lo voglia fare, semplicemente perchè non può..
se tu la pensi diversamente, beh.. il mondo è bello perchè è vario..
buona serata e buon viaggio..

do you think?

Unregistered

39

Monday, September 13th 2010, 9:16pm

@ Fabry Grazie,sei gentilissimo,peccato sia un astronave monoposto,altrimenti ti avrei invitato!ti auguro che il tuo futuro potenziale psicologo/a abbia vissuto delle esperienze personali di ansia,e che si possa certo escludere faccia parte della categoria degli imbecilli citata da te,perche`in entrambi i casi saresti sfortunatissimo:non potrebbe capirti e avresti la sensazione di sentirti un potenziale poverino...buonaserata a te :hi:

This post has been edited 1 times, last edit by "do you think?" (Sep 13th 2010, 9:29pm)


Fabry90

Amico Inseparabile

Posts: 1,011

Activitypoints: 3,040

Date of registration: Aug 30th 2010

  • Send private message

40

Monday, September 13th 2010, 9:24pm

vabbeh non ci capiamo.. è inutile..
pazienza..

do you think?

Unregistered

41

Monday, September 13th 2010, 9:31pm

I miei consigli son sinceri,forse leggendoli con piu`calma troverai utile qualche aspetto di essi...far terapia serve proprio a capire quali pensieri ci rechino disagio,o lo abbiano creato ,tutto qua .Ciao ;)

christian74

Giovane Amico

  • "christian74" is male

Posts: 170

Activitypoints: 517

Date of registration: Mar 21st 2010

Location: Ravenna

Occupation: Insegnante e Counsellor in psicologia e psicoterapia

  • Send private message

42

Monday, September 13th 2010, 11:42pm

Se pensi che mettersi alla guida ti possa comportare troppa responsabilità, significa che demtro di te c'è qualcosa che non ti permette di fare in piena libertà ciò che latri non avrebbero alcuna difficoltà nel farlo.

Non c'è bisogno di trovare scuse nel dire no, se ti senti di dare un risposta definitiva, fallo senza preoccuparti di poter ferire un tuo/a amico/a.

Pensa soltanto a non ferire te stessa, magari tra qualche mese tutto ciò non ti preoccuperà più, perchè avrai finalmente capito il motivo di tutta la tua preoccupazione che provi ora, cerca di capire da dove proviene, cerca di capire cosa potresti fare per alleviare l'ansia che non ti permettette di vivere la vita liberamente da ogni vincolo conflittuale.