Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

pukketta

Unregistered

1

Friday, October 19th 2007, 11:35am

oggi mi sento più in ansia del solito...

Vorrei porvi una domanda:

E' meglio cambiare e lasciarsi alle spalle un futuro che non ti appartiene per trovare nuove emozioni, oppure restare nell'abitudinarietà della vita e accontentarsi di ciò che uno possiede senza troppe pretese?

Sono io che non mi sò accontentare oppure è la vita che conduco che non mi appartiene?

:(:?::(

jenni

Conta solo sù te stesso

  • "jenni" is female

Posts: 61

Activitypoints: 239

Date of registration: Sep 7th 2007

Occupation: casalinga

  • Send private message

2

Friday, October 19th 2007, 12:11pm

Non bisogna MAI accontentarsi, la vita è un continuo cambiamento ,questo tuo periodo "abitudinario"come lo chiami tu, può aiutarti ha riflettere sui tuoi problemi.Sfruttalo al meglio e prendi tutto quello che la vita ti offre.:D
la paura bussò alla porta il coraggio andò ad aprire non c' èra nessuno

Aprikose

Forumista Incallito

  • "Aprikose" is female

Posts: 4,768

Activitypoints: 14,783

Date of registration: Jun 5th 2007

Location: il pianeta delle Fate

  • Send private message

3

Friday, October 19th 2007, 12:40pm

Dipende da te...puoi preferire l'una o l'altra soluzione. Ogni situazione è a sé, secondo me...in alcuni casi il rischio supera di gran lunga il beneficio, e si può cercare di tirare fuori il meglio da ciò che si ha già...in altri casi invece è più costruttivo lasciarsi alle spalle qualcosa che non ci piace per cercare qualcosa di nuovo, che ci renda più felici. Non è mai facile, in nessun caso.
Viviamo in un mondo in cui l'uomo è l'abito che indossa. Meno c'è l'uomo, più è necessario l'abito.

pukketta

Unregistered

4

Friday, October 19th 2007, 12:53pm

Ecco vedi è proprio quello che ogni giorno cerco di capire... non è facile in nessuna delle due alternative...ma allora cosa devo fare per trovare un pò di pace...rischio davvero di impazzire...mi sto logorando internamente e non so come fermare questa macchiana infernale che è la mia instabilità...

Grazie intanto per l'incoraggiamento...
Sempre speciale....

Aprikose

Forumista Incallito

  • "Aprikose" is female

Posts: 4,768

Activitypoints: 14,783

Date of registration: Jun 5th 2007

Location: il pianeta delle Fate

  • Send private message

5

Friday, October 19th 2007, 1:06pm

Quando mai fare una scelta è facile? Io credo che la cosa più difficile sia assumersi la responsabilità delle proprie scelte...questo spaventa molto. Ma credo anche che se non siamo noi a scegliere, prima o poi lo farà un altro al posto nostro...e allora non avremo più scelta. Non sarebbe peggio?
Viviamo in un mondo in cui l'uomo è l'abito che indossa. Meno c'è l'uomo, più è necessario l'abito.

pukketta

Unregistered

6

Friday, October 19th 2007, 1:13pm

Non sai quanto hai ragione...pensa che la mia storia con l'uomo di cui sono ancora innamorata oggi e finita un bel giorno perchè lui ha trovata un altra, e fino a qua sembra tutto nella norma, ma la cosa buffa è che erano ormai due mesi che io non sapevo più se stavo bene con lui o no... volevo dirgli io che mi ero stancata (stavamo entrando nel settimo anno e la crisi ci stava) ed ero sempre più convinta che molte cose di lui non mi andavano bene, ma quando è stato lui a dirmi che non sapeva più quello che voleva (quindi ha preso lui la decisione per entrambi) li mi è crollato il mondo addosso e mi sono dovuta adattare a una situazione che fondamentalmente non volevo...ho sofferto e soffro ancora...forse è per questo che sto attendendo....
ho paura....

Mario

Utente Avanzato

  • "Mario" is male

Posts: 802

Activitypoints: 2,476

Date of registration: Jul 30th 2007

Location: Pisa

Occupation: IT Manager

  • Send private message

7

Friday, October 19th 2007, 3:12pm

Quando mi sento giù, oppresso e triste dentro salgo in macchina e vado al mare. In questi mesi è meraviglioso, mi siedo sulla scogliera e guardo l'orizzonte, mentre ascolto l'andamento dell'acqua. Per me è come aprire la porta della mia mente per liberarla da tutto quello che mi tormenta. Intanto respiro profondamente e quell'aria salmastrosa che ti riempie i polmoni sembra che svegli la mia anima.

Quell'orizzonte infinito e perdita d'occhio mi ricorda quanto grande sia questo mondo e quanto sia importante vivere la nostra vita.
un bacio

mario
"Non sempre è amore quello che ci spinge ad attaccarci a chi ci rifiuta... quanto un misto di insicurezza, bisogno di protezione e di accettazione"

Allison

Giovane Amico

Posts: 248

Activitypoints: 838

Date of registration: Jul 1st 2007

Location: Beverly Hills

  • Send private message

8

Saturday, October 20th 2007, 7:00pm

[style=papyrus]Sono d'accordo con Aprikose!

Mi dispiace tanto per quello che è successo con l'uomo che ami, penso però che tu possa fare qualcosa per aggiustare la situazione adesso.
[/style]
Diamonds Are A Girl's Best Friend


Aprikose

Forumista Incallito

  • "Aprikose" is female

Posts: 4,768

Activitypoints: 14,783

Date of registration: Jun 5th 2007

Location: il pianeta delle Fate

  • Send private message

9

Tuesday, October 23rd 2007, 2:47pm

Capisco pukketta...quello che è successo ti spinge ora a temere qualunque decisione. Però, se riesci a guardare questa cosa in un'ottica più costruttiva, puoi vedere che l'accaduto ti ha insegnato qualcosa...ovvero di non aspettare che gli altri prendano decisioni per te. Perché non raccogli questo insegnamento e ne fai uso, in questo momento?
Viviamo in un mondo in cui l'uomo è l'abito che indossa. Meno c'è l'uomo, più è necessario l'abito.