Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

valemonella

Nuovo Utente

  • "valemonella" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Jul 10th 2010

  • Send private message

1

Saturday, July 10th 2010, 10:35am

paura ad allontanarsi da casa

Ciao a tutti, da un pò di anni soffro di una particolare forma di ansia che mi porta ad evitare spostamenti vari: in particolare non riesco a stare in macchina per molto tempo o per lunghi tragitti perchè ho paura che mi possa sentire male da un momento all'altro mentre sono per strada. Non ho avuto particolari esperienze traumatiche che possano avermi condizionato in qualche modo. Non so come poter superare questa paura e la cosa più brutta è che purtroppo condiziono anche i miei amici che sono costretti a rimanere nelle vicinanze pur di avere la mia compagnia. Qualcuno di voi si trova nella mia stessa situazione e sa darmi un consiglio per superarla?

Grazie. Vale

Iron Man

Zio Fester

  • "Iron Man" is male

Posts: 311

Activitypoints: 985

Date of registration: Jun 16th 2010

Location: genova

Occupation: magazziniere e commesso in una libreria

  • Send private message

2

Saturday, July 10th 2010, 10:55am

Ciao Vale,
allora io posso dirti che ho la tua stessa ansia ma, visto il mio carattere, cerco sempre di non farmi condizionare (per esempio a a marzo sono andato in vacanza ai caraibi facendomi 10 ore di volo) però ogni volta che sono lontano da casa sto male fisicamente e mentalmente, una volta che torno a casa i sintomi spariscono.
Come si supera? io per ora ci convivo ma, come ho scritto in un altro post, ho preso la decisione di rivolgermi ad un terapeuta.

valemonella

Nuovo Utente

  • "valemonella" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Jul 10th 2010

  • Send private message

3

Saturday, July 10th 2010, 11:00am

grazie iron per la risposta... chiederò anche io un aiutino perchè questa cosa mi condiziona troppo..non solo nella vita, soprattutto nella convivenza con gli altri...è un handicap pesantissimo. :hi:

martina86

Utente Avanzato

Posts: 786

Activitypoints: 2,414

Date of registration: Jun 10th 2010

  • Send private message

4

Saturday, July 10th 2010, 11:07am

Ciao Vale, io sono nella tua stessa situazione. Ho paura ad allontanarmi da casa, anche se devo andare a fare una passeggiata perchè ho paura del fatto che mi possa sentire male. Ma anche se rimango nelle vicinanze continuo a stare con l'ansia fino a quando non ritorno a casa, dove come hai detto tu i sintomi spariscono. Questa cosa condiziona molto me e il mio ragazzo, che per carità, è una persona straordinaria, però mi sento molto in colpa perchè è sempre lui che viene a casa mia, io è un mese e mezzo che non vado da lui perchè lui abita ad un'ora di treno da qui. Anche io come te ho deciso di rivolgermi ad un terapeuta, l'unico problema è trovare il coraggio di andarci, perchè appunto oltre all'idea che devo uscire visto che non è vicino casa, molto probabilmente andrò anche da sola e questa è un'altra paura..
Ti abbraccio
Martina

valemonella

Nuovo Utente

  • "valemonella" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Jul 10th 2010

  • Send private message

5

Saturday, July 10th 2010, 11:29am

mi dispiace martina che anche tu sia in questa condizione...però da un lato mi consola sapere di non essere sola in questa lotta...dai cerchiamo di vincere noi!

un abbraccio

Dream

Utente Fedele

  • "Dream" is male

Posts: 445

Activitypoints: 1,384

Date of registration: Aug 3rd 2008

Location: Roma

  • Send private message

6

Saturday, July 10th 2010, 4:28pm

ciao^^
presente all'appello!!! anche io ho paura di sentirmi male quando sono fuori... non faccio una vacanza con gli amici ormai da molto tempo...xo ora sto cercando di affrontare questa "paura"..,speriamo di riuscire a migliorare un pochettino :)
Hope to change...

kratos83

Giovane Amico

  • "kratos83" is male

Posts: 198

Activitypoints: 804

Date of registration: May 18th 2010

Location: Torino

  • Send private message

7

Saturday, July 10th 2010, 4:30pm

io l ho superata poco x volta un passo alla volta andavo sempre un pochino piu lontan cercavo dei traguardi insomma e ogni volta che li raggiungevo procedevo oltre. mi sono aiutato molto con i farmaci xo.

moni

Amico Inseparabile

  • "moni" is female

Posts: 1,152

Activitypoints: 3,728

Date of registration: May 25th 2008

Location: Malo (Vicenza)

Occupation: Impiegata

  • Send private message

8

Sunday, July 11th 2010, 1:37pm

Ciao a tutti eccomi qua... anch'io soffro di questo problema...

Prorprio stamattoina ho avuto una crisi perchè non sono riuscita a d andare con i miei in un posto a mezz'ora da casa mia....

Io non so più cosa fare, anch'io sto condizionando le persone che mi stanno accanto e che in qualche modo vogliono la mia compagnia......

qualcuno mi può aiutare? Consolati vale io dalla psico devo sempre andarci accompagnata, mio papà mi aspetta per due ore......

Per favore aiutatemi con qualche èpiccolo consiglio non ne posso più

do you think?

Unregistered

9

Sunday, July 11th 2010, 3:53pm

ciao,da quel che scrivi,sembra agorafobia.io soffro di fobia sociale,ma pur se con situazioni differenti dalla tua,i problemi che ne derivano hanno 2 apetti fondamentali:ci condizionano la vita,e condizionano pure quella delle persone care.hai mai provato a intraprendere una terapia?ce ne sn tante,alcune,studiate per togliere questa paura...mi spiace per te ,perche`so`quel che significa aver una fobia.ma nn perdere mai la speranza di poterla superare.bisogna solo trovare il metodo giusto,e se nn va bene ,cambiarlo!

marcello

Utente Attivo

  • "marcello" is male

Posts: 31

Activitypoints: 142

Date of registration: Apr 22nd 2010

Location: Magenta

Occupation: impiegato

  • Send private message

10

Tuesday, July 13th 2010, 4:27pm

ciao valemonella,

anche per me è esattamente così, da ormai un anno e mezzo non riesco a fare più di 20-30 km... è agorafobia. A me è venuta in seguito a mobbing sul lavoro. E' dura coviverci... ma si può uscirne. Ora da un mesetto a questa parte mi sto facendo aiutare da xanax 0,50 mg a rilascio progressivo... sembra che vada un po' meglio... ma ti consiglio molta respirazione lenta progressiva e rilassamento muscolare e tanta pazienza, anche da parte di chi ti sta vicino...

se vuoi conoscere la mia storia, clicca sul link qui sotto...

ansia al mattino e nelle situazioni sociali

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" is female

Posts: 152

Activitypoints: 603

Date of registration: Sep 18th 2009

Location: Sardegna

  • Send private message

11

Wednesday, July 14th 2010, 4:55pm

Ciao a tutti! eccomi qua anche io stessa paura! credo che piu ke una paura sia un sintomo della patologia! L'unico consiglio che mi sento di darti è quello di non evitare queste situazioni, affrontale pero graduatamente perche è davvero molto difficile all'inizio pero poi scoprirai che piu sperimenti una determinata situazione, meno questa ti fara paura! Che ne do inizia con tragitti brevi in compagnia di qualcuno, poi questi tragitti brevi falli da sola e cosi via vedrai che piano piano ce la farai! Se ci pensiamo bene in fondo l'ansia è solo questione di abitudine!!!
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)

Ferenczistyle

Nuovo Utente

  • "Ferenczistyle" is male

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: Jul 14th 2010

Location: Toscana

Occupation: Psicologo - Psicoterapeuta

  • Send private message

12

Wednesday, July 14th 2010, 8:41pm

L'unico consiglio che mi sento di dare è quello di rivolgersi ad uno psicoterapeuta. Certo può esser utile anche il confronto tra chi ha problematiche simili, almeno nella misura in cui ciò può dare l'impressione di essere meno [email protected] A parte questo, però, ogni situazione di malessere credo sia storia a sè. Per quanto si possa parlare di "disturbo d'ansia" ciò che conta è come quel particolare "disturbo" si collochi nella vita di ognuno, nelle sue relazioni e nel suo particolare modo di essere al mondo.

Una psicoterapia, è vero, è un percorso lungo ed impegnativo, sia dal punto di vista emozionale che economico. Ci si "perde" tempo e denaro, e può spaventare il fatto di dover impiegare gran parte delle proprie energie a se stessi, al mettersi in gioco così a fondo da rischiare davvero di ottenere un cambiamento duraturo. Spesso ci si guadagna, però, la possibilità di vivere senza quelle limitazioni che chissà perchè, inconsapevolmente (e senza alcuna colpa, s'intende) ci siamo imposti.