Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Flavio10

Giovane Amico

  • "Flavio10" is male
  • "Flavio10" started this thread

Posts: 192

Activitypoints: 737

Date of registration: Apr 29th 2014

Location: Italia

Occupation: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Send private message

1

Tuesday, November 18th 2014, 7:38pm

Panico e donne

Io penso questo:


Difficile che un donna, una ragazza stia con un uomo,ragazzo,che soffre di attacchi di panico.



Forse dico questo solo perchè sono scoraggiato però è quello che penso emi convinco sempre di più.

Oggi ho avuto un piccolo attacco di panico scatenato da qualcosa che mi era rimasta in gola e adesso non sono ancora tranquillissimo,
mi chiedo con uno così come fa una donna a stare accanto?
Poi i viaggi... altro problema, adesso tutti viaggiano io no....:( una donna vuole andare in vacanza, giustamente, una persona vuole andare in vacanza e tu che le dici? No scusa amore ho gli attacchi di panico....:(
Niente una donna con te no sta.... rassegnati...
Tuttavia voglio dire che questa è una cosa personale, non sta con me.. magari con un altro che soffre di attacchi di panico si...
Ok, si è capito oggi sono giù, scusate a chiunque leggerà sto messaggio scusate.
ciao

Milingo Er Truzzo

Giovane Amico

  • "Milingo Er Truzzo" is male

Posts: 257

Activitypoints: 812

Date of registration: Aug 27th 2014

Location: W U PILU

Occupation: MAGNO PATATE

  • Send private message

2

Wednesday, November 19th 2014, 12:25am

hai ragione...le donne vogliono tanto..e noi che soffriamo di panico siamo esclusi da loro...tocca andare con le prostitute!

Angela_995

Utente Attivo

  • "Angela_995" is female

Posts: 28

Activitypoints: 98

Date of registration: Mar 30th 2014

  • Send private message

3

Wednesday, November 19th 2014, 7:41pm

Io dico che come tu pensi questo anche una ragazza può pensare uguale per sé. Io le poche volte che ho frequentato ragazzi è stato una tragedia, perché non sono mai arrivata a dir loro degli attacchi di panico e della mia ansia. Sono uscita un pò di volte con un ragazzo che mi piaceva e al massimo qualcosa da bere prendevo, ad esempio una birra, che era sempre buono prendere perché mi stordiva un pò e mi calmava. Però per motivi di diversa natura non ho continuato a frequentarlo. Poi sono uscita una sola sera con un ragazzo che non mi interessava molto per il tipo che era, era carino, ma in presenza sua non sono riuscita a mangiare e lui puntualmente ad offrirmi da mangiare. Che potevo mica dirgli "sai ho paura di vomitare?" oppure "ho un'ansia e un panico talmente forti che non riesco a mangiare?" Io ho sempre temuto che dire subito queste cose a qualcuno sarebbe stato tragico, che così facendo avrei solo rotto ogni tipo di contatto con chiunque. L'unica cosa che sembra mi stia capitando ora è aver trovato un ragazzo simile a me, che anche se non ha proprio tutte le mie paure, almeno pare capirmi... Purtroppo credo che alla fine uno affetto da panico e cose varie sia un pò costretto a trovare qualcuno che da almeno un lato gli somigli. Io avrei voluto tanto conquistare il ragazzo che mi piaceva, ma mi sono sempre tenuta chiusa e in disparte, nessuno avrebbe capito, magari avrebbero pensato a scuse per piantare lì la cosa e basta... Però posso capire il tuo stato.

Flavio10

Giovane Amico

  • "Flavio10" is male
  • "Flavio10" started this thread

Posts: 192

Activitypoints: 737

Date of registration: Apr 29th 2014

Location: Italia

Occupation: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Send private message

4

Thursday, November 20th 2014, 2:06pm

si angela

Angela, penso che il tuo ragionamento sia giusto, anche una ragazza può pensare la stessa cosa.
Forse però ripensandoci meglio, o mi riferivo alle ragaze che non hanno questo disagio .. ecco, forse a loro.
Loro non credo che abbiamo voglia di stare con uno che ha questi problemi.
Certo poi c'è chi si innamora perdutamente.. ma sono poche io penso.
Magari anche chi si innamora alla lunga si stanca e se ne va....
La tua esperienza con il panico?

ansioso_1

Utente Avanzato

Posts: 506

Activitypoints: 1,843

Date of registration: Oct 28th 2014

  • Send private message

5

Thursday, November 20th 2014, 3:10pm

la mia ex-fidanzata quando mi è venuta l'ansia e la depressione si è spaventata e mi ha lasciato dopo pochi giorni. Ha detto che le facevo paura.

Angela_995

Utente Attivo

  • "Angela_995" is female

Posts: 28

Activitypoints: 98

Date of registration: Mar 30th 2014

  • Send private message

6

Thursday, November 20th 2014, 4:12pm

Io dico che bisogna lasciar stare, a questo punto, le persone che stanno con te non conoscendo il tuo lato più profondo e nel momento in cui ne vengono a conoscenza ti mollano. Perché magari se a un individuo che soffre di tutti questi disturbi piace una persona, e ne è perdutamente innamorato, magari se questa almeno solo provasse a capire e aiutare, potrebbe anche dar buoni risultati al partner... Ma nel momento in cui vieni solo disprezzato, beh, è meglio dire "tu non sei sicuramente ai miei livelli e meriti di stare con i superficiali come te!", quindi trovare qualcuno che riesca a guardarti nel più profondo e accettare ogni cosa di te. A quel punto si potrebbe stare almeno un pò bene, accettare le proprie paure e condividerle.
Io ho sempre nascosto a tutti, come ho detto, le mie paure. Non sono mai andata da qualcuno a dire "sai soffro di attacchi di panico, ti vado bene lo stesso?". Io già conoscendo appena una persona posso capire se è talmente sensibile e comprensiva da potermi scavare nel profondo e meritare ogni mia confidenza.
Gli attacchi di panico per adesso non si stanno manifestando, sto sempre in casa e per fortuna non ho motivo di andare in panico se mi trovo quì chiusa a non far nulla. Però ho avuto un bel pò di momenti in cui proprio non riuscivo a controllarmi, che il panico ormai aveva invaso il mio corpo. Una volta a scuola, soltanto perché sapevo di dover essere interrogata, andai nel panico più totale, sudavo e tremavo e il tremore era incontrollabile. Quel giorno, poi, nemmeno la feci l'interrogazione perché dovetti andare in auditorium per un incontro e ci andai tutta tremante, ancora più ansiosa e presa dal panico di prima. In questi momenti a me salgono anche mal di testa atroci, che non passano nemmeno con i farmaci, oppure mi viene spesso da urinare...

Milingo Er Truzzo

Giovane Amico

  • "Milingo Er Truzzo" is male

Posts: 257

Activitypoints: 812

Date of registration: Aug 27th 2014

Location: W U PILU

Occupation: MAGNO PATATE

  • Send private message

7

Thursday, November 20th 2014, 11:51pm

io purtroppo ho perso due ragazze per questo motivo....non hanno retto il mio problema...

meraviglianfantasy

Utente Avanzato

  • "meraviglianfantasy" is female

Posts: 669

Activitypoints: 2,126

Date of registration: Aug 7th 2011

  • Send private message

8

Friday, November 21st 2014, 12:50am

Io penso che una ragazza o un ragazzo possa stare con voi, x come siete, x il vostro carattere, per i vostri pregi, e non x il numero di attacchi che potreste avere, se vi ama, se vi capisce, o se comunque ci tiene s voi, o anche se solo vuole esservi amico, secondo me capirebbe, se no sono persone da lasciare perdere.

Io inizierei ad uscire nei luoghi dove mi sento più sicura, e piano piano prenderei in mano la situazione, gestendo la cosa come é meglio x noi.
Spiego meglio, se io do che mi sento più sicura a fare una passeggiata all'aperto e non al ristorante, non andrei mai, inventerei mille scuse x non andarci...
Dopo quella passeggiata, magari dopo ce né un'altra, poi un gelato, ma in modo rilassato poi un caffè, e piano piano acquisisco più sicurezza..

Ci vuole tempo..ma se non ci sforziamo.non c'e la faremo mai.

Io ci ho impiegato quasi un'anno x andare a bere un caffè con mio cugino, é assurdo ma é cosí.

Mi prendeva l'agitazione, e quindi le dicevo, non bevo tanti caffè, grazie.. e cercavo di tagliare corto.

E i con i ragazzi, o meglio con le ragazze, visto che sono una donna, e mi piacciono le donne, e adesso mi sento di scriverlo liberamente, peggio ancora! Solo domenica dopo tanto tempo ho rincontrato vecchie amiche, e una mi fa il filo.. Solo che é invecchiata, parecchio, e cmq ha almeno 13 o 14 anni in più di me... ...ma il punto é che dobbiamo cercare di capire già a priori, se é una S...za.. o una comprensiva che sa capire e aspettare, se no, non vale la pena..

percorsipsicologici

Giovane Amico

  • "percorsipsicologici" is male

Posts: 144

Activitypoints: 443

Date of registration: Jun 1st 2014

Location: Sesto San Giovanni

Occupation: Psicoterapeuta

  • Send private message

9

Friday, November 21st 2014, 11:37am

Si può guarire

Gli AP sono manifestazioni di un disagio profondo che possono essere visti, trattati e guariti con una psicoterapia. Credo che l'aspetto importante sia non solo quanto possono sopportare i propri cari, le fidanzate ecc ecc ma quanto il soggetto voglia mettersi in gioco per curarli definitivamente. E' un passaggio importante, difficile ma necessario per poter risolvere il problema ed avere una vita felice e di pieno benessere.