Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

SM

Nuovo Utente

  • "SM" started this thread

Posts: 1

Activitypoints: 10

Date of registration: Feb 25th 2020

  • Send private message

1

Tuesday, February 25th 2020, 4:44pm

Non voglio primeggiare ed essere al centro dell'attenzione

Buongiorno,
Sono un ragazzo di 22 anni. Mi hanno comunicato che ho vinto un premio universitario e che ci sarà una cerimonia di premiazione in cui dovrò incontrare la finanziatrice. Questa cosa mi mette estremamente ansia, perché odio primeggiare, e la verità è che ho partecipato solo perché l'università mi ha chiamato spingendomi a farlo, e ho accettato banalmente nella speranza di vincere i soldi. L'università che ho fatto non mi è nemmeno piaciuta, non so chi sia la persona che incontrerò e tantomeno le persone in memoria delle quali è stato istituito il premio!
Dunque non so come affrontare la cosa, mi sembra stupido fare la persona falsa, ma dire le cose in questo modo schietto mi metterebbe ancora più al centro dell'attenzione, e non lo vorrei assolutamente.
In generale non mi è mai importato della carriera, né della fama e tantomeno della ricchezza; eppure sono sempre stato bravo, non posso farci nulla, ma questa mi mette a disagio perché suscito spesso invidia e incomprensione, tutti si chiedono perché non sia mai entusiasta dei risultati che ottengo.
Anche nel momento in cui devo consolare un amico mi viene spesso rinfacciato che non ho mai avuto difficoltà simili.
Trovo che questa cosa ponga una distanza fastidiosa tra me e gli altri, vorrei fare anche io fatica nello studio, essere bocciato almeno una volta, o prendere un voto basso.
Invece va sempre tutto liscio, e mi frustra oltremodo che in altri ambiti come quello sentimentale e relazionale invece sia una frana totale nonostante il costante pensiero che ci metto... è da quando sono alle medie che vorrei fare scambio, essere più "stupido" ma meno confuso. A volte facevo apposta a lasciare esercizi in bianco o a commettere errori per prendere delle insufficienze per scendere dal piedistallo su cui mi si voleva mettere.
Mi sembra anche stupido venire a lamentarmi di una cosa del genere per cui qualcuno potrebbe innervosirsi dato che c'è chi ha problemi ben peggiori.
Grazie per l'attenzione