Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Helios

Utente Attivo

  • "Helios" is female
  • "Helios" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 62

Date of registration: Apr 14th 2013

Occupation: Studente

  • Send private message

1

Sunday, April 14th 2013, 10:30pm

Malessere, ansia e panico, tristezza e depressione

Ciao a tutti, sono una ragazza di 17 anni ed è la prima volta che scrivo in un forum del genere, ma vorrei confidare i miei problemi.
Già dall'inizio dell'adolescenza ho sofferto spesso di ansia, attacchi di panico e soprattutto insonnia, ma questo che sto attraversando è forse uno dei momenti più brutti che io abbia mai passato.
E' da 2 mesi che convivo con l'ansia costante e la depressione. Sono scontenta della mia vita, che mi sembra effimera e piena di cose senza senso: non riesco a trovare qualcosa che mi spinga ad essere felice. Odio il posto in cui vivo, odio la banalità di come si affronta la vita, sono sempre dietro a pensare al perchè delle cose, al senso di tutto ciò.
La maggior parte dei giorni la passo con l'ansia. Ansia per ogni cosa: ansia di morire, ansia di impazzire, ansia di rimanere in questo stato a vita. Sono ippocondriaca, per questo appena ho un malessere ho paura che sia qualche malattia. Ho paura del tempo, della vita, e di quello che faccio. Spesso penso che se faccio qualcosa di diverso dal solito allora vuol dire che sta per succedere qualcosa, per ogni cosa: se compio un'azione che non faccio di solito, se non dormo, insomma tutto può diventare un segnale di pericolo. Non riesco a trovare qualcosa che mi tiri su: casa mia mi sembra distante e avversa, odio dormire nella mia camera, e spesso ho bisogno di qualcuno nel mio letto, come mio padre, mia madre, un'amica o il mio fidanzato. Ho paura, paura di tutto, e mi sembra di essere l'unica ad avere tutto ciò. Spesso ho paura anche di non saper cogliere gli avvenimenti: mi sento distante, come se non stessi partecipando a quello che mi accade, come se fossi rinchiusa in me stessa. A volte sembra che quello che mi è successo nel passato sbiadisca, e perda la sua "realtà".
Non riesco a trovare una soluzione. Vado avanti pensando che domani è un altro giorno, che passerà, ma so che sto sprecando il mio tempo. E la cosa mi distrugge.
A qualcuno è mai capitata una cosa simile? Vi prego ho bisogno di appoggio.. :(

soulkey

Utente Attivo

  • "soulkey" is female

Posts: 102

Activitypoints: 355

Date of registration: Jan 30th 2013

  • Send private message

2

Sunday, April 14th 2013, 10:52pm

Ciao Helios, non ti posso fare una diagnosi seria naturalmente ma parli di ansia, depressione, disturbo ossessivo compulsivo e in particolare depersonalizzazione mi sembra.
Anche a me capitava di stare nella mia camera e viverla come un incubo, mi dava angoscia, tristezza estrema, era la mia cameretta di sempre, ma io la vedevo con occhi diversi. Era come vivere in un incubo, dove percepivo tutto in modo distorto, distante, distaccato. A volte avevo come la strana sensazione di vedermi dall'esterno, non so se mi spiego.Non avevo più sogni, nè desideri, ero spenta come una lampadina.
Ansia e depressione hanno un confine piuttosto labile e sono spesso collegate. Non so nel tuo caso quale è venuta prima, ma se dici che è nato tutto con l'ansia, il resto potrebbe essere una conseguenza. Se si trascina per troppo tempo è frequente che si trasformi in depressione, visto che ti limita la vita. Non è una cosa anomala quella che stai vivendo, sono disturbi diffusi (basta fare un giro sul forum). E proprio perchè hai solo 17 anni hai tutto il tempo e le forze per risolvere tutto vedrai. Parla con uno specialista, fai un colloquio con uno psicoterapeuta, giusto per vedere se ti aiuta a vederci chiaro e capire cosa ti fa stare così, perchè un motivo c'è SEMPRE.

massi1978

Utente Attivo

Posts: 13

Activitypoints: 46

Date of registration: Apr 11th 2013

  • Send private message

3

Sunday, April 14th 2013, 11:05pm

data la tua giovane eta' cerca di parlarne con i tuoi genitori, e vedrai che nel giro di poco tempo con il giusto aiuta avrai una vita felice davanti.
Non trascurare la cosa e cerca subito di porre rimedio

Helios

Utente Attivo

  • "Helios" is female
  • "Helios" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 62

Date of registration: Apr 14th 2013

Occupation: Studente

  • Send private message

4

Saturday, April 27th 2013, 6:12pm

purtroppo non ho mai avuto molta comprensione, poiché mia madre soffre di altri problemi e in casa c'è sempre un clima teso. A Soulkey rispondo che non soffro di derealizzazione, perché non ho sensazioni di essere fuori dal corpo, le ho provate quando avevo circa 13 anni, ma da quell'anno più niente.. Purtroppo il fatto che io abbia 17 anni e che soffra già di tutto questo mi mette in profondo disagio, insomma: guardando i miei compagni, i miei amici, non vedo quello che vedo in me. A volte mi prende una voglia sfrenata di un aiuto "materiale", anche perchè ho paura di scavare in me stessa. Vado dallo psicologo, ma non mi sta dando tanto aiuto, sono parole, tante di quelle che già sento.. Andare da uno psicoterapeuta mi mette molto a disagio, mi fa sentire anormale.. Insomma, io non conosco nessuno che alla mia età va da un dottore per questi problemi ! A volte mi chiedo perchè proprio a me, e perchè non passa..

psicologia

Nuovo Utente

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: Apr 30th 2013

  • Send private message

5

Tuesday, April 30th 2013, 4:56pm

forse la soluzione non è farla passare, ma torvare il modo migliore per conviverci.
probabilmente sei diversa dalle tue coetanee, ma non confondere diversa con malata.
fai le cose che ti fanno stare bene, concentrati su qualcosa, trovati delle passioni, fai il più possibile cose CONCRETE, e parla di meno.
più fai, meno pensi, meno pensi, meglio stai.
prova, tentare non costa nulla, a parte un po' di impegno.