Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


EvilCri89

Giovane Amico

  • "EvilCri89" is male
  • "EvilCri89" started this thread

Posts: 131

Activitypoints: 468

Date of registration: Oct 16th 2016

Location: lecce

Occupation: archeologo

  • Send private message

1

Monday, July 22nd 2019, 4:11am

Mal di testa frequente cervicalgia ansia ed ipocondria

Salve a tutti ragazzi, scusate per il disturbo. Avrei bisogno di confrontarmi con qualcuno che soffre dei miei stessi problemi. Vi faccio un breve riassunto. Sono circa 4 anni che soffro di frequenti cefalee, rigidità nucale, fastidio al cuoio capelluto e alle spalle. Inoltre mi é stata diagnosticata la fibromialgia. All'inizio di questo percorso, non appena sono comparsi i suddetti sintomi associati anche a capogiro tachicardia e chi più ne ha più ne metta, sono ricaduto nel vortice dell'ipocondria convincendomi di avere tumori e sclerosi. Detto ciò, ho deciso di sottopormi a controllo neurologico con esito negativo, visita oculistica negativa e supporto psicologico. Nonostante non sia stato riscontrato nulla dai medici, a distanza di quasi 4 anni e mezzo non solo rimango nella mia convinzione dell'essere affetto da chissà quale patologia grave ma mi ritrovo ancora a combattere con questa sintomatologia. Spesso quando mi rivolgo ai medici mi dicono che qualora io avessi avuto un tumore o la sla in quattro anni e mezzo si sarebbe trattato di patologia conclamata con quadri sintomatici molto più complessi e di certo non costituiti da sintomi generici associabili a stress ansia e contrattura muscolare. Voi cosa ne pensate? Non voglio dover prendere antidolorifici ogni qual volta ho il mal di testa

Maggi23

Utente Attivo

  • "Maggi23" is female

Posts: 41

Activitypoints: 144

Date of registration: Jul 17th 2019

Location: Roma

Occupation: Impiegata

  • Send private message

2

Monday, July 22nd 2019, 10:29am

Buongiorno caro io credo che se si e' esclusa da parte dei medici e delle indagini eseguite una qualsiasi patologia organica ne devi prendere atto anche perche' la diagnosi clinica e laboratoristica nonche' di diagnostica per immagini coincidono. In questi casi so che fa molto bene un training sul rilassamento muscolare, training autogeno e mindfulness, eseguiti pero' da professionisti quali psicologi specializzati in tali tecniche..

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,409

Activitypoints: 3,963

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

3

Monday, July 22nd 2019, 10:56am

Ciao.......scusa ma una domanda ma per me è spontanea.......visita neurologica negativa....quindi la fibromialgia da chi è stata diagnosticata? ....come sempre ripeto non sono un medico ma un "veterano psichiatrico". Nell'ambito delle mia letture ho potuto constatare che il 60% delle fibromialgie diagnosticate, nel tempo si sono rivelate depressioni nascoste con comorbidità con altre malattie (ansia, ipocondria etc.).
I farmaci antidolorifici rispondono poco e male alla fibromialgia, mentre, gli antidepressivi tricicicli si sono dimostrati anche nel lungo periodo di somministrazione efficaci nel ridurre la sintomatologia e di ottenere dei benefici anche notevoli.
In questo momento o prima che cura hai fatto o stai facendo? Il fatto di dire "sono ipocondriaco" è classico quando una persona inizia a fare ricerche sul sito del Dott. Google, iniziare a fare raffronti con sintomi sovrapponibili, ma se non sei del settore lascia stare, te lo dice uno che nel vortice ci è passato. Per il sottoscritto quello che ti dicono i medici sono parole che corrispondono alla verità, in pratica in quattro anni qualsiasi manifestazione che citi sarebbe stata bella e conclamata. Hai mai fatto una visita psichiatrica? Ok per la psicoterapia, ma se devi continuare queste sofferenze ti conviene sentire uno specialista e come dico sempre questo è un mio pensiero............In bocca al lupo e sempre a disposizione....... :thumbup:

neo82

Utente Attivo

Posts: 20

Activitypoints: 102

Date of registration: Jul 22nd 2009

  • Send private message

4

Tuesday, July 23rd 2019, 10:18pm

Come ti capisco!
Io è da iniziò anno che ho problemi al collo, dovuti dalla cervicale (niente di che).
A iniziò anno ho avuto un ascesso gengivale, devitalizzato un dente e da allora sempre più problemi al collo.
Da lì sempre in uno stato di tensione, che probabilmente hanno intensificato il problema al collo, che seppur minino a lungo andare mi da sempre più sintomi.
Paura di infezioni, meningiti, pericardite o altro, visto che ho un prolasso della mitrale, che per le linee guida di oggi è ininfluente, ma quando diagnosticata (anni 90), mi dissero di fare profilassi antibiotica prima di cure dentistiche o altro.
Essendo un po’ ipocondriaco e devoto al dr Google, mi trovo in un limbo, dove ho paura a prendere le medicine (momendol, tachipirina o altro), per i possibili effetti collaterali/indesiderati o altro.
Quando le prendo ho paura perché facendo effetto mi sento “diverso” e da lì si scatena tutto.
Provato a fare fisioterapia?
Io iniziò agosto iniziò, sperando gli effetti benefici auspicati dal fisioterapista.