Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

cuphead

Utente Attivo

Posts: 63

Activitypoints: 195

Date of registration: Apr 20th 2018

  • Send private message

31

Monday, October 21st 2019, 9:53am

da ansioso e ipocondriaco quale sono, hai tutta la mia solidarietà.
Ovviamente hai bisogno di un aiuto, quale non lo so. Molto probabilmente in questo momento hai necessità di un supporto combinato psichiatra/psicologo. Almeno con me ha funzionato, ed ora vivo molto meglio la mia vita.

Posso però darti dei consigli pratici e validi universalmente.

Primo, metti una volta per tutta da parte Google!!! L'autodiagnosi è deleteria per noi ipocondriaci! Ti faccio un esempio pratico. Ho un familiare affetto da una malattia di quelle brutte. Non appena ho saputo della malattia ho fatto ricerche in internet. Aspettativa di vita tra i due ed i quattro anni! Panico! Ma sai una cosa? Tra poco "festeggeremo" i sei anni di malattia. E secondo i medici che lo hanno in cura ci sono malati che hanno la stessa malattia da almeno quindici / venti anni.

Secondo, approfitta delle giornate di sole, anche se invernali, per delle passeggiate, anche se brevi. Il sole è un potente antidepressivo natuale.

Terzo, dedicati alle tue passioni, trascorri del tempo facendo quello che davvero ti piace, possibilmente in compagnia di altri amici che condividono i tuoi stessi hobby. Avrai due effetti, distrarre la mente dai pensieri ridondanti e ottenere gratificazione personale. E non è poco, fidati! Io ad esempio ho ripreso a suonare dopo almeno venti anni che non lo facevo. Sarò una schiappa, ma mi diverto e frequento amici interessanti con i quali suono e mi distraggo.

Ovviamente non sarà sufficiente, ma è un aiuto in più oltre alle terapie che probabilmente dovrai sostenere.
In bocca al lupo. Sappi che una vita più easy è possibile.

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

32

Monday, October 21st 2019, 4:12pm

Sono stato dal terapeuta, chiamando stamattina e anticipando L incontro. Da questo primo incontro che più che altro è stato un po’ un colloquio conoscitivo, in cui ho spiegato i miei problemi ne sono rimasto abbastanza soddisfatto. Chiaramente non mi è stato detto : soffri di ipocondria o non mi è stata fatta nessuna diagnosi. Mi ha fatto alcune domande riguardo i miei problemi e parlarne con una persona esterna è stato un po’ difficile ma ho detto tutto ciò che pensavo. Non mi ha parlato di farmaci ovviamente ma ha detto che ci sono varie tecniche anche relativamente brevi di durata (6/18 mesi) in cui si può lavorare attivamente per combattere questi miei problemi. Sono fiducioso ma oggi parliamoci chiaro, sto come ieri. Ora mi affiderò a questo specialista e vedremo cosa ne uscirà. Per il discorso del neo ero seriamente tentato di mandare una mail al secondo medico che vi dicevo, il quale anche in passato si è mostrato molto disponibile nel risolvermi altri problemi. Solo che non vorrei passare come un pazzo dato che è la terza volta che lo contatto in poche settimane dato che già avevo altri grossi dubbi su altri miei problemi. Però sono troppo troppo tentato ma dall altra parte non so come comportarmi. Voi che fareste ? Dareste fiducia al primo medico magari tornandoci non tra un anno ma tra 3/4 mesi oppure contattereste subito questo altro medico? Che confusione

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

33

Tuesday, October 22nd 2019, 1:59am

Un altra lunga notte davanti a me. Non sono riuscito a scrivere a questo medico, non ne ho avuto il coraggio. Ho provato a distrarmi uscendo e stando con altre persone ma nella mia testa c era sempre e comunque questo neo. Non mi ha mai abbandonato il pensiero. Anzi mi sentivo quasi in colpa per sentirmi spensierato e i brutti pensieri continuavano a riaffiorare. Sono tornato a casa piangendo da solo per strada, quasi come per liberarmi del carico emotivo assurdo che ho accumulato questo mese infernale. E pensare quante cose avrei dovuto fare, quanti progetti avevo, quanta voglia di cambiare. Niente tutto è crollato e si è ridotto a visite da specialisti , giornate passate su google a cercare sentenze di vita o di morte, a notti con attacchi di panico. Non è questa la
Vita che deve fare un ragazzo, non può. Oggi parlando col terapeuta mi sono accorto che probabilmente sono gravemente depresso, ma è una depressione quasi immobilizzante. Mi sono guardato allo specchio oggi e sono uno zombie, non riesco più a prendermi cura di me, sono trasandato, ho un aspetto pessimo, due occhiaie che pesano sotto gli occhi e le guance scavate perché non mangio più dato che ho lo stomaco chiuso perennemente. Vedo i miei coetanei pieni di vita, pieni di voglia di stare bene e pieni di voglia di vivere il loro futuro. Io mi sono auto convinto di avere questo problema di salute che oramai mi inquieta. In questi giorni ho fatto pensieri bruttissimi , non vi sto a dire quali che immaginerete ,ho pensato di essere davvero una me....da per essere così poco grato alla vita. Perché mi sento così ? Mi chiedo perché mi sento un giocattolo rotto che vuole buttarsi nel bidone della spazzatura...

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

34

Tuesday, October 22nd 2019, 10:01pm

Ragazzi scusate ho una grossa ricaduta, sono molto molto agitato, tutta questa questione mi sta fortemente agitando, so che ormai a nessuno interessa più di questo post e della mia storia che è paradossale ma ho bisogno di qualcuno che mi dica che fare. Sono tentato di andare dalla guardia medica a chiedere delle gocce. Ho un ansia mostruosa e sto facendo pensieri bruttissimi.

Milo

Giovane Amico

Posts: 153

Activitypoints: 599

Date of registration: Oct 27th 2013

  • Send private message

35

Wednesday, October 23rd 2019, 3:14am

Solo chi soffre del tuo stesso disturbo puó comprenderti pienamente... io ho una mente portata a fissarsi sulle cose e quindi so cosa si prova nei periodi in cui viene affollata dai pensieri negativi..certo che peró devi avere proprio una bella resistenza per non cedere alla tentazione di assumere qualche farmaco.. io invece è già da parecchio tempo che ho perso la voglia di combattere... mi sono lasciato andare con le sigarette e le benzodiazepine... e dire che una volta ero tanto scrupoloso... forse lo ero anche piú di te...poi peró si arriva ad un punto in cui si crolla perchè non ce la si fa piú... è dura infatti convivere in maniera quasi costante con le ossessioni...
Capisco anche la tua paura nel volerti affidare agli psicofarmaci... in effetti qualche problemino lo creano.... i piú fastidiosi sono quelli che vanno ad interferire sulla normale funzionalità sessuale... ma si deve scegliere sempre il male minore.. se tu ti accorgi che con la sola forza di volontà riesci a fare poco allora devi per forza di cose prendere le medicine.. in ogni caso cerca di stare sempre alla larga dalle sigarette che sono nocive,danno forte dipendenza ed inoltre il benessere che danno è momentaneo... io ho preso il vizio perché mi accorgevo che con il supporto della nicotina riuscivo ad esprimermi meglio.. adesso peró non riesco piú a levarmelo.. tu peró non hai un cervello impantanato come il mio e perció non hai alcun motivo per ricorrere alle sigarette

This post has been edited 2 times, last edit by "Milo" (Oct 23rd 2019, 3:23am)


cuphead

Utente Attivo

Posts: 63

Activitypoints: 195

Date of registration: Apr 20th 2018

  • Send private message

36

Wednesday, October 23rd 2019, 9:38am

so che ormai a nessuno interessa più di questo post e della mia storia che è paradossale ma ho bisogno di qualcuno che mi dica che fare.


Insomma, siamo ancora qui a risponderti, qualcosa ci importa, no?
Il problema è che sembra che tu sia sordo ai nostri suggerimenti, e restio a fidarti dei medici. Il che è comprensibile, talvolta ci si fida più della propria ansia che del parere degli esperti, fa parte della patologia.
Ma proprio per questo devi reagire.
Si, non esistono farmaci senza controindicazioni, ma non avere paura di una buona terapia farmacologica, se proposta da un buon medico.

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

37

Thursday, October 24th 2019, 7:00pm

Scusatemi ma è più forte di me, non riesco. Continuo a pensare a questo neo, a pensare che forse dovrei farmelo togliere anche se il medico dice di controllarlo, che magari non ha ben chiara la situazione. Insomma non mi fido del medico, ho provato a sentire L l’altro medico ma dice che può farmi una valutazione solo a visita. Io non vorrei farla perché ho paura che possa farmelo togliere, ma nel contempo ho L ansia perché lo ho addosso...praticamente sto impazzendo. Lunedì rivedrò il terapeuta e avrò parecchio da dirgli, ma nel frattempo dentro di me c’è un ansia e una angoscia paurosa. Non riesco proprio più a vivere perché anche se faccio uno progetto per il futuro nella mia mente c’è sempre questa cosa che risuona, “vattelo a far vedere da altri” “non stare tranquillo” “non puoi pensare al futuro perché devi toglierlo prima”. Insomma sto davvero andando fuori di testa. Ho mandato una mail allo psicologo e lui dice che probabilmente oltre all ipocondria c’è uno stato generalizzato di ansia e depressione. Ho fatto un test scientifico sulla depressione e risulto gravemente depresso. Ho iniziato a fare pensieri bruttissimi e irrispettoso verso il dono della vita e me ne vergogno ma dentro di me c’è un dolore troppo forte. Ogni notte vado a dormire con pensieri terribili e sto sempre peggio. Temo che la sola psicoterapia non possa bastare. Domani forse andrò dal mio medico a chiedergli qualche farmaco. Poi vedete la cosa strana ? Durante la settimana sono relativamente tranquillo (per modo di dire) poi verso il giovedì/venerdì inizio ad avere tantissima ansia, penso che il sabato e la
Domenica i medici non ci sono e quindi se ho in emergenza non so a chi dirlo. Continuano nella mia mente i miei mantra che non si fermano mai e sento proprio il dovere interno di dover continuare a fare visite e approfondimenti. Però già il lunedì quando ne ho L occasione inizio a non sentire più questa forte pressione ma anzi mi dico che ho minimo fino al venerdì. Domani sarò super agitato già lo so. Non trovate strana questa cosa?

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

38

Thursday, October 24th 2019, 7:44pm

Ecco ora ho anche iniziato a sentire un forte prurito vicino ad altri nei che ho analizzato ieri, non è proprio sopra ma vicino.....ecco ora ne avrò per tutto il weekend.

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

39

Friday, October 25th 2019, 10:24am

Tutto continua ad andare in declino, nella notte ho avuto un sacco di paranoie, paranoie tremende su malattie altrettanto orribili, ora mi sto auto convincendo di avere una sindrome terribile , una delle peggiori in medicina. Secondo la mia testa potrei averla. Stanotte non ho nemmeno dormito avendo ormai il terrore che in una buona percentuale possa esserne affetto, sono davvero ma davvero stanco perché non so più che fare. Ora sento mille sintomi e ho il terrore di averla, ho guardato anche delle analisi genetiche per togliermi dalla testa questa possibilità ma ho scoperto che costano una marea e non potrei permettermele. Non sto più riuscendo a vivere normalmente, non dormo non mangio e ho sempre questi dubbi in testa.

cuphead

Utente Attivo

Posts: 63

Activitypoints: 195

Date of registration: Apr 20th 2018

  • Send private message

40

Friday, October 25th 2019, 12:27pm

Poi vedete la cosa strana ? Durante la settimana sono relativamente tranquillo (per modo di dire) poi verso il giovedì/venerdì inizio ad avere tantissima ansia, penso che il sabato e la
Domenica i medici non ci sono e quindi se ho in emergenza non so a chi dirlo.


E' tipico di noi ipocondriaci, non sei il solo. Anche i periodi festivi per me sono problematici, anche se non ai tuoi livelli. Ma per dire, ogni volta che passo davanti ad una farmacia, o anche davanti allo studio del mio medico di base, faccio un ripasso mentale veloce per assicurarmi che non sto dimenticando di acquistare o farmi prescrivere qualche farmaco.

Detto questo, porca miseria, fai qualcosa!! Fidati un po' di più dei medici e segui i loro consigli.
Al 99,9% non hai nulla di cui preoccuparti, e ti stai rovinando la vita da solo, in nome di quel 0,01% altamente improbabile.
Nella vita occorre imparare ad essere più fatalisti, e godere del presente.
A costo di essere banale: Carpe Diem!

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

41

Friday, October 25th 2019, 12:42pm

Io davvero non ci riesco e’ come se cercassi una specie di grossa rassicurazione sulla mia salute per riuscire ad andare avanti tranquillamente e poter continuare la mia vita, perché sia chiaro io non sto più vivendo. Ho pensato anche di licenziarmi dal lavoro perché proprio mi affligge mentalmente l’idea del futuro. Il futuro mi fa una paura tremenda e penso a quante abitudini scorrette ho avuto e quanto possano influire sulla mia vita futura che vedo già compromessa. Inoltre sento proprio che il problema si sposta da un organo/caratteristica del mio corpo all’altro. Nel giro di un mese sono passato da un problema all altro
Da solo, spesso autodiagnosticandomelo. Penso di essere in grado di farlo e questo è sbagliato perché non sono un medico, mi sento quasi in dovere di farmi autodiagnosi e la cosa è spaventosa. Mi alzo e mi sento proprio che c’è qualcosa che non va e la mia testa inizia a darmi di continuo questi segnali di dovermi controllare e che probabilmente c’è qualcosa a livello di salute. Un anno esatto fa ero nella medesima situazione e sono andato avanti un mese esatto con il tarlo di avere l’ennesimo problema di salute. Ero diventato esattamente come ora e addirittura temevo talmente tanto per la mia salute che temevo di provocarmi attacchi autolesionistici nel sonno. Il problema è che io non ho fiducia in me , nel processo della vita, nei medici, nel mio corpo, nel futuro. Mai avrei pensato di stare così, mai.

cuphead

Utente Attivo

Posts: 63

Activitypoints: 195

Date of registration: Apr 20th 2018

  • Send private message

42

Friday, October 25th 2019, 1:43pm

Un anno esatto fa ero nella medesima situazione e sono andato avanti un mese esatto con il tarlo di avere l’ennesimo problema di salute.


Per paradosso, questo è un dato positivo. E' passato un anno è sei ancora vivo, segno inequivocabile che le tue paranoie di un anno fa erano infondate. Perché non dovrebbero esserlo anche ora?
Mi rendo conto che è difficile cambiare punto di vista, ci sono passato anche io, ma ce la puoi fare.
Non sprecare tempo, chiedi aiuto al tuo psicologo e fatti indirizzare ad un bravo psichiatra, un aiuto farmacologico potrebbe essere utile.

Ma dicci, hai un amico e/o un parente fidato? Perchè non ti confidi anche con loro? Parlare è già di per sè una buona terapia, ti aiuta a mettere a fuoco i tuoi problemi e a vederli in maniera più distaccata.

Ad ogni modo, anche parlarne qui è utile, sfogati pure. Ma non limitarti a questo. Ripeto, chiedi un aiuto professionale.
Forza!!!

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

43

Friday, October 25th 2019, 4:33pm

Fosse solo quella. In un anno intero ne ho pensate di tutti i colori. Arrivo a volte a dei punti in cui nemmeno so più su che fissarmi o su cosa pensare e la cosa è devastante. Mi piacerebbe tornare a stare bene, il mio nuovo terapeuta mi sembra una persona in gamba e ho fiducia. Non so se servirà un aiuto farmacologico, io ne sono impaurito perché ho visto persone prendere farmaci e trasformarsi caratterialmente, poi ok è un mio pregiudizio errato lo so. Non capisco il perché durante il weekend io stia così, magari il lunedì o martedì sono tranquillo ma nel weekend esce tutta l ansia possibile. Oggi è un mese che ho avuto questa brutta “ricaduta” , prima nei mesi scorsi non stavo bene ok, ma forse stavo solo sopendo questo mio malessere e ora lo sto sfogando ? Davvero non so che pensare, ora come ora sono tranquillo, ma magari tra un ora starò nel baratro delle ossessioni. Spero di passare questi giorni in tranquillità davvero, ho paura seriamente.

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

44

Friday, October 25th 2019, 6:21pm

Ho fatto troppo presto a parlare, ho iniziato ad avere altre fisse. Ho paura di aver bevuto dei detersivi solamente perché mentre mangiavo guardando in cucina me ne sono trovato uno davanti e nella mia testa è iniziata la paranoia “oddio non è che L hai bevuto mentre eri annebbiato e non ti ricordi ora?” Rendiamoci conto...la cosa mi era già capitata 2 settimane fa con una medicina che pensavo di aver preso ma in realtà sapevo benissimo di non averla presa però in testa mia era scattata questa proiezione di ansia per un giorno intero....mi era già successo altre volte e sto giro e’ capitato. È come se io stesso dubitassi della mia mente ...come ne esco? Scusate sembro davvero pazzo a scrivere queste cose

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 260

Activitypoints: 617

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

45

Friday, October 25th 2019, 7:16pm

Sono un completo deficiente mi sono fatto delle foto su quel neo che probabilmente dovrei togliere con il flash , anche un po da vicino, ecco sicuramente mi sarò procurato qualche danno, ho letto che il flash e simile alle luci ultraviolette...sono un completo deficiente se faccio una cosa per controllarmi faccio L errore anche li...ecco adesso sono ricaduto in paranoia, dite che potrebbe avere delle conseguenze? Sono davvero agitato per questa stupidaggine, questa cosa L ho letta su un articolo su internet, non so se sia vera ...volevo fare questa foto per monitorare questo benedetto neo è invece forse ho fatto un danno

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests