Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


cuphead

Utente Attivo

Posts: 52

Activitypoints: 155

Date of registration: Apr 20th 2018

  • Send private message

166

Thursday, January 9th 2020, 12:51pm

Staccare da internet è una buona idea, purchè sia un distacco totale, in particolare dalle ricerche su google.

Ad ogni modo, in bocca al lupo per tutto! :)

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 229

Activitypoints: 482

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

167

Thursday, January 9th 2020, 3:42pm

Si ma non so a quanto servirà questo distacco da internet. So solo che ho il terrore di vedermi il corpo senza vestiti, ho paura di scoprire nuovi nei, magari strani o che siano cambiati. Questa cosa mi fa impazzire e non mi fa più stare bene con me stesso. Mi sento sempre peggio pensando a queste cose e non vivo più. I farmaci e la psicoterapia non serviranno perché oramai ho fatto dei danni irreparabili alla mia pelle credo e devo mettere in conto che magari avrò problemi in futuro, da quando ho preso questa consapevolezza la mia vita è cambiata e non riesco più a pensare a lungo termine. Stanotte ho pianto tutta la notte , per me non c’è più nulla davanti a me, vedo il vuoto, i nei, la pelle . Non vedo più nulla e la mia vita sta andando a rotoli, ma anche perché probabilmente ci andrà in futuro quindi prima o poi non cambia niente.

cuphead

Utente Attivo

Posts: 52

Activitypoints: 155

Date of registration: Apr 20th 2018

  • Send private message

168

Thursday, January 9th 2020, 6:52pm

A costo di cascare nel tuo tranello, ovvero parlare delle tue presente malattie, una cosa te la devo chiedere.
Questa storia che ti saresti rovinato la pelle con comportamenti sbagliati nel passato, è una cosa che ti hanno detto i medici (laureati in medicina), o la supponi tu in base alle ricerche in internet?
Perchè tu stesso hai sempre detto che i medici ti hanno sempre tranquillizzato, che non hai niente di cui preoccuparti.

Fatti un favore, dai retta ai medici, ai dermatologi allo psichiatra ed anche allo psicologo. Fidati di loro.

E come altri ti hanno suggerito, perché non ti iscrivi in palestra o in piscina? Sono attività che aiutano il fisico ma anche la mente.

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 229

Activitypoints: 482

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

169

Thursday, January 9th 2020, 8:06pm

I dottori non mi hanno detto niente ma so che a lungo andare alcune abitudini scorrette potrebbero creare alcuni problemi , non so spiegarlo è come un fumatore che improvvisamente si accorge della ca*ata che ha fatto per la sua salute. Tutto qui, solo che avendo letto alcune cose su internet mi sono di certo allarmato , poiché si dice che questi atteggiamenti scorretti che ho avuto potrebbero essere dannosi. Purtroppo questa cosa la sto vivendo malissimo e ci penso sempre. È come quando ti rendi conto di aver fatto un errore che potrebbe costarti qualcosa, è una sensazione bruttissima perché sai che puoi prenderla solo con te stesso e con nessun altro. Penso che la mia vera fobia riguardo le cose della pelle sia dovuta in realtà a questo, non so se mai riuscirò ad affrontare questa cosa perché mi crea un malessere mentale non indifferente. Ormai sono arrivato a non guardarmi più nemmeno allo specchio e appena lo faccio per sbaglio inizio a vedere cose che magari non sono nulla ma che a me possono sembrare chissà che. Questo è quanto. Ho un ansia micidiale per tutto ciò’ E gli psicofarmaci spero facciano più effetto, perché così non è più vita.

stellapolare

Giovane Amico

  • "stellapolare" is female

Posts: 192

Activitypoints: 695

Date of registration: May 23rd 2012

Location: nel mondo!

  • Send private message

170

Thursday, January 9th 2020, 8:26pm

Tesoro, non vorrei angosciarti ulteriormente anzi spero di calmarti, ma ogni giorno il nostro corpo si deteriora, e questo a prescindere dal fatto che ce ne occupiamo o meno.
Siamo nati per morire sai?
Il corpo umano invecchia dal primo giorno della nascita.

Non puoi fare nulla, assolutamente nulla, per evitare il deterioramento del tuo corpo.
Mettici una pietra sopra, questa è l'unica verità a cui puoi credere.
Se sono qui, c'è sicuramente qualcuno che mi ha mandato.

cuphead

Utente Attivo

Posts: 52

Activitypoints: 155

Date of registration: Apr 20th 2018

  • Send private message

171

Thursday, January 9th 2020, 9:33pm

Giustissimo. Dobbiamo solo imparare ad essere più clementi con noi stessi, saperci perdonare per gli errori che inevitabilmente commettiamo nella vita, farne tesoro ed andare avanti.
Una volta la mia terapeuta mi disse una cosa che mi è rimasta impressa. Abbiamo il dovere di curare il nostro corpo nei limiti del ragionevole, e accettare quello che la natura ha messo in serbo per noi.
Stesso discorso me lo fece un urologo (pensa te!), affermando che bisogna essere fatalisti.
C'è gente che beve, fuma e fa anche peggio e campa cent'anni (qualcuno ha detto Rolling Stones?).
Altri sono meno fortunati. E' la vita.
Ma vivere quel che ci è concesso fasciandoci la testa prima del tempo, o rimuginando sul passato, non ne vale la pena.
Lo so che quello che ti stiamo dicendo non ti smuoverà, ma sappi che è così. Prima lo accetterai, prima guarirai.

D.87

Utente Attivo

  • "D.87" is male

Posts: 68

Activitypoints: 246

Date of registration: Sep 26th 2019

Location: Siniscola

Occupation: OSS

  • Send private message

172

Friday, January 10th 2020, 8:43pm

I dottori non mi hanno detto niente ma so che a lungo andare alcune abitudini scorrette potrebbero creare alcuni problemi , non so spiegarlo è come un fumatore che improvvisamente si accorge della ca*ata che ha fatto per la sua salute. Tutto qui, solo che avendo letto alcune cose su internet mi sono di certo allarmato , poiché si dice che questi atteggiamenti scorretti che ho avuto potrebbero essere dannosi. Purtroppo questa cosa la sto vivendo malissimo e ci penso sempre. È come quando ti rendi conto di aver fatto un errore che potrebbe costarti qualcosa, è una sensazione bruttissima perché sai che puoi prenderla solo con te stesso e con nessun altro. Penso che la mia vera fobia riguardo le cose della pelle sia dovuta in realtà a questo, non so se mai riuscirò ad affrontare questa cosa perché mi crea un malessere mentale non indifferente. Ormai sono arrivato a non guardarmi più nemmeno allo specchio e appena lo faccio per sbaglio inizio a vedere cose che magari non sono nulla ma che a me possono sembrare chissà che. Questo è quanto. Ho un ansia micidiale per tutto ciò’ E gli psicofarmaci spero facciano più effetto, perché così non è più vita.


Meninblack prima approcci la questione con uno psichiatra,più in fretta guarirai.

1)Non guardare internet,ma vai direttamente da uno specialista in psichiatria di persona,perché su internet possono parlarti specialisti e i più grandi ciarlatani.Internet è uno strumento che va usato sempre con discernimento.
2)Tutti hanno paura di essere etichettati come pazzi o anormali;invece le patologie psichiatriche sono comunissime nella storia,non devi mai vergognarti di ciò,perché una patologia si cura come tutte le altre ma con strumenti diversi caso per caso.
3)Non c'è correlazione necessaria tra il tuo comportamento e una patologia,noi non scegliamo esattamente di ammalarci per esempio di avere l'ipocondria o non averla,sono cose che capitano casualmente.
Una vita senza amare niente e per niente è il peggiore dei mali e dei dolori possibili.

Meninblack

Giovane Amico

  • "Meninblack" started this thread

Posts: 229

Activitypoints: 482

Date of registration: Sep 28th 2017

  • Send private message

173

Friday, January 10th 2020, 8:54pm

Vi ringrazio perché mi avete scritto delle cose belle e vere e anche incoraggianti. Sicuramente so che il corpo invecchia e cambia ma io ho sempre avuto un pessimo rapporto con la percezione che ho di me ecc. purtroppo poi da quando mi sono reso conto di questo tipo di atteggiamenti sbagliati che ho adottato negli anni, sono aprofondato nel più totale sconforto, come vi ho detto porto di me un grosso fardello, difficile da gestire perché seriamente mi sento come una persona che ha fatto una grossissima ca*ata per la sua vita e la sua salute. I farmaci poco a poco sembrano dare dei minimi effetti ma tutto molto blando. Lo psichiatra dice che in qualche mese anche grazie alla psicoterapia dovrebbe risolversi tutto. Io non so se essere così ottimista , e’ vero dovrei cercare di essere più fatalista, ma penso sia proprio questo il punto , il fatto che per me accettare una soglia di rischio nella vita e’ impensabile. Non accetto questo discorso e l’abbandonarsi al destino per me è pura pazzia, anche già il fatto stesso che io non mi guardo più allo specchio senza vestiti o non mi guardo proprio più mi mette ansia, perché primo per come sono ora so già che appena mi riguarderei attentamente scoverei qualcosa che non mi convince e rientrerei nel loop, ma dall altra parte mi cresce L ansia perché ho smesso di controllarmi ossessivamente e di controllare ossessivamente su google e in internet. E più passa il tempo e più non mi vedo e più penso che magari potrei commettere L errore di non accorgermi di qualcosa e me la prenderei ancora di più con me stesso. Tra L altro ho iniziato a cambiare radicalmente la mia alimentazione poiché oramai ho il pensiero fisso che alcuni cibi fanno male, quindi è diventato invalidante anche questo . A volte mi sento potente e meglio con me stesso se mi nutro solo di verdure perché sento che è un abitudine corretta per stare bene e in salute. Al ristorante oramai non vado più perché mi viene L ansia di poter mangiare cibi pericolosi per la salute . Da quando ho letto che le farine raffinate e gli zuccheri sono pericolosi e posso causare malattie e problemi di salute a lungo andare ho smesso di mangiare quasi tutto. Alcune persone hanno paura stia entrando in una specie di loop di anoressia, cosa che secondo me non è vera perche a me piace mangiare , anzi. Solamente che se limito molto la mia alimentazione o cerco di mangiare solo cose di un certo tipo che so per certo che fanno bene(tipo verdura frutta legumi) mi sento forte e sto meglio. Le persone che sentono questi discorsi mi prendono per pazzo ed effettivamente non hanno tutti i torti.

D.87

Utente Attivo

  • "D.87" is male

Posts: 68

Activitypoints: 246

Date of registration: Sep 26th 2019

Location: Siniscola

Occupation: OSS

  • Send private message

174

Friday, January 10th 2020, 9:22pm

Vi ringrazio perché mi avete scritto delle cose belle e vere e anche incoraggianti. Sicuramente so che il corpo invecchia e cambia ma io ho sempre avuto un pessimo rapporto con la percezione che ho di me ecc. purtroppo poi da quando mi sono reso conto di questo tipo di atteggiamenti sbagliati che ho adottato negli anni, sono aprofondato nel più totale sconforto, come vi ho detto porto di me un grosso fardello, difficile da gestire perché seriamente mi sento come una persona che ha fatto una grossissima ca*ata per la sua vita e la sua salute.


Avere una malattia non implica essersi scelti una malattia. Perché colpevolizzarsi di ciò?

Quoted


farmaci poco a poco sembrano dare dei minimi effetti ma tutto molto blando. Lo psichiatra dice che in qualche mese anche grazie alla psicoterapia dovrebbe risolversi tutto. Io non so se essere così ottimista , e’ vero dovrei cercare di essere più fatalista, ma penso sia proprio questo il punto , il fatto che per me accettare una soglia di rischio nella vita e’ impensabile. Non accetto questo discorso e l’abbandonarsi al destino per me è pura pazzia, anche già il fatto stesso che io non mi guardo più allo specchio senza vestiti o non mi guardo proprio più mi mette ansia, perché primo per come sono ora so già che appena mi riguarderei attentamente scoverei qualcosa che non mi convince e rientrerei nel loop, ma dall altra parte mi cresce



Non ti stai abbandonando al destino ti stai affidando a una figura competente e professionale.Noi non controlliamo tutto, spesso ci sono la convergenza di eventi aleatori che portano a una patologia.
Hanno ragione a dirti la malattia e inevitabile,anzi quando diventiamo molto anziani diventa più probabile anche incontrare certe patologie piuttosto che altre, è la vita.



Quoted

L ansia perché ho smesso di controllarmi ossessivamente e di controllare ossessivamente su google e in internet. E più passa il tempo e più non mi vedo e più penso che magari potrei commettere L errore di non accorgermi di qualcosa e me la prenderei ancora di più con me stesso.


Internet ripeto non sostituisce le biblioteche e le figure professionali anzi spesso è un motore di convinzioni errate e pseudoscientifiche.

Quoted


Tra L altro ho iniziato a cambiare radicalmente la mia alimentazione poiché oramai ho il pensiero fisso che alcuni cibi fanno male, quindi è diventato invalidante anche questo . A volte mi sento potente e meglio con me stesso se mi nutro solo di verdure perché sento che è un abitudine corretta per stare bene e in salute. Al ristorante oramai non vado più perché mi viene L ansia di poter mangiare cibi pericolosi per la salute . Da quando ho letto che le farine raffinate e gli zuccheri sono pericolosi e posso causare malattie e problemi di salute a lungo andare ho smesso di mangiare quasi tutto. Alcune persone hanno paura stia entrando in una specie di loop di anoressia, cosa che secondo me non è vera perche a me piace mangiare , anzi. Solamente che se limito molto la mia alimentazione o cerco di mangiare solo cose di un certo tipo che so per certo che fanno bene(tipo verdura frutta legumi) mi sento forte e sto meglio. Le persone che sentono questi discorsi mi prendono per pazzo ed effettivamente non hanno tutti i torti.


Di questo dovresti parlare con un nutrizionista.

Saluti spero che tu possa ritrovare la serenità. :)
Una vita senza amare niente e per niente è il peggiore dei mali e dei dolori possibili.

This post has been edited 2 times, last edit by "D.87" (Jan 10th 2020, 9:32pm)


1 user apart from you is browsing this thread:

1 member

Meninblack

Legend: Amministratori, Super Moderatori, Moderatori, Aiutanti, Aiutanti Chat