Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

kikka84

Nuovo Utente

  • "kikka84" started this thread

Posts: 1

Activitypoints: 10

Date of registration: Sep 3rd 2016

  • Send private message

1

Saturday, September 3rd 2016, 12:24pm

kikka84

Buona sera sono una ragazza di 32 anni, apparentemente ho una bella vita vista da fuori, ho un lavoro una casa nuova un marito bellissimo che amo e che mi ama ma non riesco a stare bene vivo sempre in un angoscia tremenda che non mi fa vivere. Mi alzo la mattina con una forte tachicardia nausea senso di oppressione mal di testa e tutto ciò che comporta l ansia. Sto seguendo una terapia farmacologia molto importante ed è tre anni che faccio psicoterapia ma non trovo beneficio in nulla. In questo momento sto malissimo. Ho seriamente pensato al suicidio assistito in svizzera anche perché se facessi un gesto così qui mi ricovererebbero e non voglio questo sono mentalmente lucida ma vivo nella sofferenza piu totale e credetemi nn ne posso più. Mi sto rendendo conto che sto buttando via la mia vita e questa cosa mi fa soffrire ancora di più. Nn so come venirne a capo nn vorrei far soffrire i miei cari ma questa nn è vita. Qualcuno di voi è riuscito a venirne fuori? Grazie mille a chiunque vorrà rispondermi sono davvero disperata.

Alle

Giovane Amico

Posts: 122

Activitypoints: 408

Date of registration: Aug 23rd 2016

  • Send private message

2

Saturday, September 3rd 2016, 12:54pm

Ciao Kikka..io sn nella tua stessa situazione...il mattino e' tremendo..ma i farmaci li hai appena cominciati?..io oggi devo andare ad un matrimonio e ho l'ansia a mille..puoi immaginare come sn messa..

Jiji75

Utente Attivo

  • "Jiji75" has been banned

Posts: 56

Activitypoints: 217

Date of registration: Feb 2nd 2016

  • Send private message

3

Saturday, September 3rd 2016, 12:55pm

Da quanto tempo segui la terapia con farmaci?

AndreaC

In cibum est medicina

Posts: 1,345

Activitypoints: 4,277

Date of registration: May 5th 2014

  • Send private message

4

Saturday, September 3rd 2016, 1:36pm

Fare psicoterapia insieme a cura farmacologica secondo me non ha senso, ragionevolmente la psicoterapia può avere un valore solo se sei lucido nel momento in cui la fai.

Tu dici di essere lucida ma se così fosse, con la bella vita che hai e con un marito che ami, quali sono allora i motivi che ti spingono a parlare di eutanasia e suicidio ?

Se le "cure" cui ti stai sottoponendo ormai da tempo fossero efficaci dovresti essere un supereroe e non lo sei

Ormai qui dentro si vedono sempre più spesso utenti che si scambiano posologie, alcuni dicono di stare benissimo (per forza, sei fatto) altri dicono che si vogliono uccidere (effetti collaterali di qualunque psicofarmaco).

Se vuoi fare psicoterapia come fai a farla sei stai prendendo qualcosa che ti incasina l'equilibrio chimico del cervello e che ti può spingere, secondo gli stessi bugiardini, a provare un sentimento di etero/autolesionismo ?
Per non parlare degli effetti collaterali e delle crisi di astinenza, se uno già non stava bene prima direi che non abbia bisogno anche di questo, no ?
Secondo me equivale ad infliggergli il colpo di grazia

Ho un parente che è diventato uno zombie per aver fatto l'errore di essere caduto nella maglia dell'industria psichiatrica.
Ovviamente non è servito a niente chiedere allo psichiatra di provare a ridurre il cocktail di 12 psicofarmaci che prendeva.
Quando gliene abbiamo parlato è diventato rosso in faccia e ha spiegato che semmai dovrebbe "aumentare le medicine", non certo diminuirle, più ne prendi più stai meglio secondo loro.

Capito che ragionamento raffinato ?

Una cura senza psicofarmaco ormai non è più contemplata, questo è il punto.

Tutto questo secondo te può chiamarsi cura ?
Io credo di no, ma questo è solo il mio parere.

Magari tu hai qualche risposta.

Ti faccio i miei auguri, un abbraccio :friends:

This post has been edited 1 times, last edit by "AndreaC" (Sep 3rd 2016, 1:51pm)


Bertecchi

Utente Attivo

Posts: 25

Activitypoints: 117

Date of registration: May 6th 2012

  • Send private message

5

Saturday, September 3rd 2016, 5:12pm

Non sono molto d'accordo sull'inutilita' assoluta dei farmaci. Da soli ovviamente e' come come tappare una perdita con un dito.

Io vedo la situazione con la seguente metafora.


La psicoterapia ti insegna a costruirti una casa; i farmaci sono come un hotel che, anche se sembra un 5*, e' fatto come le case dei primi due porcellini, dove puoi dormire nel tempo in cui costruisci la casa di mattoni. Ti danno un riparo momentaneo ma alla prima intemperia possono saltare.

Ho detto hotel perche' devi pagare il conto: gli effetti collaterali vari.

ciao

6

Saturday, September 3rd 2016, 5:38pm

Scusa kikka,
hai una diagnosi?

drcollevecchio

Utente Avanzato

  • "drcollevecchio" is male

Posts: 764

Activitypoints: 2,295

Date of registration: Jul 15th 2013

Location: Pescara

Occupation: Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

  • Send private message

7

Sunday, September 4th 2016, 9:12pm

Buona sera,
seguire un percorso psicoterapeutico insieme ad un intervento farmacologico è la strada migliore per risolvere il problema. Se da diverso tempo non trovi più benefici in parlane chiaramente con i professionisti, insieme potete lavorare per migliorare la situazione. E' importante seguire bene le indicazione dello psichiatra e parlare apertamente dei propri vissuti con un terapeuta.
Buona serata
"L'uomo non è spaventato dalle cose, ma dall'idea che ha delle cose" - Epiteto

Bon8414

Nuovo Utente

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Aug 29th 2016

  • Send private message

8

Tuesday, September 6th 2016, 1:39pm

Ciao kikka,come ti capisco!anche io ho una vita normale,e purtroppo anche io ogni mattina mi sveglio con tachicardia,stomaco pesante,giramenti di testa e spesso anche dissenteria...ma non mollo,è dura è vero,ma dobbiamo vincere noi!!!io sto seguendo un percorso con omeopatia e agopuntura da un dottore caro amico di famiglia,e qualche beneficio si intravede,il problema sono le ricadute,ma bisogna sempre rialzarsi,siamo giovani e non dobbiamo mollare,forza kikka lotta insieme a me!!!