Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

  • "Ipocondriaportamivia" is female
  • "Ipocondriaportamivia" started this thread

Posts: 32

Activitypoints: 131

Date of registration: Jun 24th 2017

  • Send private message

1

Saturday, June 24th 2017, 2:34pm

Ipocondriaportamivia

Salve, mi chiamo Veronica, sono una ragazza di 18 anni. Inizio con il dire che sì, sono uno dei tantissimi soggetti ansiosi presenti nel globo, purtroppo. Il mio problema più grande in realtà, non è l'ansia in se, ma l'ipocondria, mi ricordo che è una cosa che mi porto dietro sin dalle elementari, avevo persino paura della febbre, perché pensavo di avere qualcosa di brutto. Ora la cosa sta degenerando. Sto facendo un percorso con una psicologa. la quale mi sta aiutando molto, e probabilmente avrei dovuto iniziare prima. Sicuramente altre persone si troveranno nella mia stessa situazione, quindi ora cercherò di descrivermi la mia situazione. La mia paura più grande sono le "malattie improvvise", come infarto, ictus. Ora, le mie paura vanno a periodi, c'è il periodo dell'ictus, quello dell'infarto, quello delle malattie brutte ecc.. Ora sto riattraversando il periodo del "mamma mia qui me sta a prende un infarto", mi sento tutti i sintomi, fastidio al braccio sinistro, mandibola che mi fa male, fastidio al petto, alla schiena, ed ogni tanto ho qualche exstrasistole, capogiri, e chi più ne ha più ne metta. Ho fatto due anni fa un Ecocuore (se non sbaglio), e diversi elettrocardiogrammi, l'ultimo risale ad un mese fa, pratico nuoto, quindi periodicamente devo fare dei controlli. Due mesi fa, sono finita la prontosoccorso, per un mio attacco di panico, mi sembrava di morire, arrivo lì, mi mettono nel lettino, pressione perfetta, battito idem, e ossigenazione al 100%, diagnosi "attacco di panico". Ho fatto anche una risonanza magnetica all'encefalo, con precedente visita neurologica, dalla quale è emerso che soffro di "cefalea tensiva episodica", riscontro confermato anche dalla risonanza. Insomma, le sto facendo di cotte e di crude, e il riscontro è sempre positivo, ma io non mi convinco, ed inizio quindi a navigare su internet, scoprendo che sto per morire da un momento all'altro, questa cosa mi mette ancora più agitazione perchè le cose che ho, corrispondono alle cose più brutte che possano accadere. Vi ringrazio per l'attenzione. P.s: non fumo, o meglio ho fumato per due annetti circa, non bevo,e non ho mai preso farmaci contro l'ansia, in quanto non ho intenzione di farlo. Grazie ancora, e una buona giornata a tutti.

This post has been edited 1 times, last edit by "Ipocondriaportamivia" (Jul 12th 2017, 5:37pm)


ansia123

Amico Inseparabile

  • "ansia123" is female

Posts: 1,594

Activitypoints: 4,568

Date of registration: Apr 16th 2016

  • Send private message

2

Sunday, June 25th 2017, 10:31am

Ciao cara! Sei la "classica" ipocondriaca...le paure vanno a periodi e tutto ciò che hai descritto l'ho passato più e più volte! Un consiglio: non cercare nulla su internet...quando sei nel panico non è semplice resistere alla tentazione ma devi farlo!!! La cosa peggiore che un ipocondriaco possa fare è documentarsi sui suoi sintomi...non siamo medici, non abbiamo le conoscenze necessarie per capire perfettamente tutto ciò che leggiamo e il cervello elabora, rielabora, rimugina e si convince di avere i sintomi di quella specifica malattia...sintomi che poi il corpo percepisce come reali! Quindi lontana da internet per queste cose! ;)

Pallidal

Giovane Amico

  • "Pallidal" is female

Posts: 283

Activitypoints: 860

Date of registration: May 23rd 2017

Occupation: studentessa

  • Send private message

3

Sunday, June 25th 2017, 10:42am

Ciao Veronica , capisco quello che hai scritto e mi ritrovo molto nella tua lettera. Anche io come te sono ipocondriaca , forse lo sono sempre stata in parte ma fino a qualche anno fa era tutto gestibile . Da qualche anno a questa parte la cosa è degenerata, forse era prevedibile. Solo da due anni ho deciso di farmi seguire da una psicologa che mi sta aiutando ma ovviamente non può risolvere tutti i problemi.
Non esagero se dico che l'ipocondria mi ha rovinato la vita , mi ha portato a pensare in un modo diverso da come facevo prima. Mi ha precluso molte strade e mi ha portato a concentrarmi solo su di lei perdendo di vista tutto il resto.
So che le persone come noi spesso non sono capite , che pare solo una ricerca di attenzioni ma noi sappiamo che non è così o non in modo volontario.
Non so cosa mi abbia portato ad essere questa persona , me lo chiedo spesso se sia o no colpa mia , se potevo fare qualcosa prima.
Mi immagino che un giorno magari sarò una persona diversa , svagata , ma ho i miei dubbi che si possa guarire dalle malattie immaginarie.
Non ti posso aiutare , mi dispiace vorrei aiutare anche me stessa , ma sappi che se hai bisogno di parlare io ci sono.

  • "Ipocondriaportamivia" is female
  • "Ipocondriaportamivia" started this thread

Posts: 32

Activitypoints: 131

Date of registration: Jun 24th 2017

  • Send private message

4

Sunday, June 25th 2017, 1:57pm

Ringrazio entrambi per la cordialissima e "confortante" risposta. Ad essere onesta l'ipocondria ha rovinato la mia vita, ma solo in parte, comunque cerco di non darla vinta alla mi ansia, continuo ad uscire con i miei amici, cercando di essere il più spensierata possibile. Proprio ieri ho avuto una festa di compleanno, da casa sono partita con l'ansia dell'infarto, e la sera molto spesso avevo gli stessi sintomi, in particolare perché avevo letto di una ragazza, alla quale i sintomi le si sono verificati per due settimane ed era un principio di infarto, ora io non sono cardiopatica, soffro di pressione bassissima, ho 18 anni, ma sembra come se non voglio crederci, come se l'imminente disgrazia dovesse capitare a me. Alla fine va sempre bene alle feste, torno a casa a mattinata inoltrata, ed è sempre un tassello in più che aggiungo, verso la VITTORIA. Su internet vado a periodi, con la mia psicologa devo annotare quando guardo su internet, ed ultimamente rispetto ai primi periodi, sono davvero poche le volte in cui ci vado a guardare, ma sono ricerche talmente intense che scopro di tutto. Io so di potercela fare, anche se le ricadute è normale che ci siano, ma cerco sempre di non prenderle come sconfitte, ma come nuovi inizi. :)

Stemori78

Giovane Amico

  • "Stemori78" is female

Posts: 229

Activitypoints: 792

Date of registration: Jun 15th 2017

  • Send private message

5

Monday, June 26th 2017, 11:07am

Io sono ipocondriaca da molto tempo, ma nel mio caso purtroppo è stato un grosso problema di salute a farmi diventare così. Il problema è stato risolto ma poi mi è rimasto il terrore che mi venisse qualcos'altro. Attualmente sto combattendo con l'ipertensione e questa situazione mi sta logorando perchè so che porta a infarti e ictus se non curata correttamente. Domani comincerò un percorso di psicoanalisi che spero mi aiuti ad accettarmi. Forza ti capisco!

  • "Ipocondriaportamivia" is female
  • "Ipocondriaportamivia" started this thread

Posts: 32

Activitypoints: 131

Date of registration: Jun 24th 2017

  • Send private message

6

Monday, June 26th 2017, 1:09pm

Cavolo, mi dispiace un sacco, vedrai che andrà tutto bene. :)

sunshine78

Nuovo Utente

  • "sunshine78" is female
  • "sunshine78" has been banned

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Apr 9th 2016

  • Send private message

7

Monday, June 26th 2017, 3:30pm

Ciao, anch'io sono ipocondriaca da circa 3 anni anche se all'inizio rifiutavo questa ipotesi. Ho sempre vissuto in maniera libera e selvaggia... poi dopo un'operazione banale di ernia del disco sono iniziati i primi attacchi di panico. All'inizio rifiutavo il fatto che fosse la mia mente, cercando assolutamente una causa organica. Ho fatto vari esami e ovviamente tutti negativi! Quando non avevo più motivo per preoccuparmi ecco che riaffiora il lutto di mio padre morto improvvisamente per aneurisma cerebrale. Ho parlato con vari medici e mi hanno tranquillizzata ma non riesco ad esserlo fino in fondo.
Anch'io ho il terrore delle malattie improvvise infatti fino all'anno scorso ero convinta di avere qualcosa al cuore poi dopo aver fatto tante visite e esami mi sono messa l'anima in pace... ora sono fissata con la testa ;(

  • "Ipocondriaportamivia" is female
  • "Ipocondriaportamivia" started this thread

Posts: 32

Activitypoints: 131

Date of registration: Jun 24th 2017

  • Send private message

8

Monday, June 26th 2017, 8:14pm

È davvero una brutta bestia, e chi non la vive la sminuisce molto. Anche io ho passato 4 mesi con la paura della testa, avevi dei dolori lancinanti, come se la mia testa era schiacciata da una pressa, dolore al naso, al palato, ai denti, alle mandibole, di tutto e di più. Centomila preoccupazioni, non vivendo a pieno molte cose, per poi scoprire che non era nulla, per fortuna. Non so nemmeno da cosa possa nascere questa fobia, dato che in famiglia non ho nessuno che ha riscontrato cose simili (per fortuna). Stai tranquilla, un bacio❤️

sunshine78

Nuovo Utente

  • "sunshine78" is female
  • "sunshine78" has been banned

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Apr 9th 2016

  • Send private message

9

Tuesday, June 27th 2017, 12:43pm

Ecco si stessi sintomi. Fitte in testa, sensazione di testa pressata, male al naso, agli zigomi, sopra gli occhi e il collo. So di avere grossi problemi alla cervicale è una bruttissima chiusura con problemi atm. Però è inutile quando arriva un dolorino la mente inizia a viaggiare!! Stanotte avevo un forte mal di testa nonostante il Brufen preso dopo cena, alle 5:00 ho preso un'altra tachipirina e ora va lievemente meglio... ma ovviamente stanotte avevo paura nonostante io sappia che oggi o al massimo domani mi arriva il ciclo e quindi questi sintomi sono dovuti a quello. Spero un domani davvero di poter riderci sopra anche se per ora mi sembra impossibile :dash:

  • "Ipocondriaportamivia" is female
  • "Ipocondriaportamivia" started this thread

Posts: 32

Activitypoints: 131

Date of registration: Jun 24th 2017

  • Send private message

10

Tuesday, June 27th 2017, 7:03pm

Passerà tutto, mettiamoci impegno ragazze, facciamo vedere chi c'ha più tigna!????????

Gemma89

Utente Attivo

  • "Gemma89" is female

Posts: 63

Activitypoints: 196

Date of registration: May 7th 2017

  • Send private message

11

Wednesday, June 28th 2017, 10:36am

Ipocondriaportamivia cosa ti sta facendo fare il tuo psicologo? Anche io ho iniziato un percorso, ieri ci sono andata per la terza volta, ma non so se sta andando bene. Stiamo facendo degli esercizi di respirazione, stiamo parlando...Boh.
La mia ipocondria continua, mo sto in fissa con i dolori intercostali che ho da un mese (per intenderci, quelli che quando respiri senti dolore).L'altro giorno avevo battiti a 100. Ho fatto tante visite ad oggi, non ce la faccio più. Dovrei passare anche dal cardiologo? Mah...Tanto poi mi passa questa e mi arriva un'altra paura...

  • "Ipocondriaportamivia" is female
  • "Ipocondriaportamivia" started this thread

Posts: 32

Activitypoints: 131

Date of registration: Jun 24th 2017

  • Send private message

12

Wednesday, June 28th 2017, 4:14pm

Allora, il mio non è un percorso semplicissimo. Purtroppo ho assistito alla separazione dei mei genitori un sacco di volte, non ho visto mio padre per due anni,per colpa di un'altra donna, ed ho la paura costante dell'abbandono. Con lei sto facendo un piccolo diario, dove scrivo tutto quello che mi succede,le mie emozioni ecc. Annoto inoltre quando guardo o non guardò su internet, le sensazioni che provo dopo è il livello di ansia, stessa cosa per il battito è la pressione. Devo anche descrivere il modo in cui cerco affetto dai miei genitori, una cosa molto particolare, stiamo facendo anche una tecnica chiamata "posto al sicuro". Credo che ogni percorso sia diverso, e che il tuo psicologo stia cercando di individuare quello più corretto per te. Stai tranquilla, sei solo al terzo incontro, l'ansia non è una passeggiata da superare, io sono in terapia da 5 mesi, un bacio❤️

Gemma89

Utente Attivo

  • "Gemma89" is female

Posts: 63

Activitypoints: 196

Date of registration: May 7th 2017

  • Send private message

13

Friday, June 30th 2017, 8:40am

Ho capito. Anche io sto scrivendo il diario...

  • "Ipocondriaportamivia" is female
  • "Ipocondriaportamivia" started this thread

Posts: 32

Activitypoints: 131

Date of registration: Jun 24th 2017

  • Send private message

14

Friday, June 30th 2017, 5:28pm

Io mi trovo molto bene ad annotare quando faccio o non faccio determinate cose, da 1 a 10 quanta ansia ho, e che sintomi ho dopo aver fatto quella cosa.

This post has been edited 1 times, last edit by "Ipocondriaportamivia" (Jul 12th 2017, 5:38pm)


mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" has been banned

Posts: 1,822

Activitypoints: 4,840

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

15

Tuesday, July 11th 2017, 8:50pm

Ciao ragazze, sono capitata qui perchè si parla di dolore al naso, tra le altre cose. Ultimamente è una cosa che mi manda ai matti, è il sintomo sotto cui si manifesta la mia ipocondria in questo periodo.
Io però sono una ipocondriaca atipica perchè ho il terrore di fare visite, e appena posso le evito perchè non tollero l'attesa e ho il terrore di una diagnosi infausta.

Per farvela breve, ho problemi di cervicale, una leggera malocclusione dentale e appena sono nervosa contraggo tutti i muscoli della zona, quindi mi fa male tutto, ma in genere collo, spalle, nuca e arcata dentale.
Un giorno ho iniziato ad avvertire fastidio in una narice, come se avessi preso un pugno sul lato del naso e allo stesso tempo narice chiusa. Sono andata dal medico di base che mi ha dato uno sparay. Usandolo mi è passato, poi però dopo alcuni giorni è tornato. Un dolore che va e viene non può essere nulla di preoccupante (la mia fobia sono i tumori) eppure io non sto tranquilla. Oggi mi fa male il naso, però è tutto il giorno che lo arriccio per "fare le prove". Ho il terrore di contattare un orl, ma non voglio farlo nemmeno per non darla vinta alla mia ipocondria. Perchè so bene che una volta tranquillizzata su questo sintomo, inizierò a sentirne un altro.

E' veramente brutto vivere così. Per me è un problema nuovo, ne soffro da nemmeno un anno, prima ero ansiosa, lo sono sempre stata, ma avevo tutt'altre manifestazioni. L'ipocondria è la peggiore che mi sia capitata.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests