Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Lamela

Nuovo Utente

  • "Lamela" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Jun 28th 2019

  • Send private message

1

Friday, November 23rd 2018, 6:32pm

Ipocondria: sintomi reali o somatizzazioni?

Ragazzi sono tremendamente spaventata, fisicamente stavo benissimo ma due giorni fa mi è venuto un attacco di panico, o almeno quello che io credo sia stato un attacco di panico: non respiravo, avevo dolore al petto e fiato tremendamente corto, sensazione di svenimento e super irrequietezza.. e se fosse stato un infarto?? Una crisi respiratoria? O un malore? Da due giorni sto continuamente male, prima non somatizzavo così tanto.. 15 gg fa ho fatto visita neurologica, visita dal cardiologo con tutti gli esami specifici.. ma sono troppo spaventata, mi sveglio così già dalla mattina, ho continui attacchi di panico perché penso di avere una malattia terminale o che siano delle avvisaglie di infarto!! I miei sintomi sono:
Dolori al cuore e al petto, senso di formicolio e mattone sopra.
Dolore stomaco e pancia, senso di formicolio e mattone sopra.
Tensione al cuore.
Tensione addominale.
Dolore braccio sx e a volte destro.
Fiato corto e nodo in gola.
Fitte strane alla gola.
Strana secchezza alla gola
E strana sensazione di taglio nella gola
Malessere generale.
Stanchezza con insonnia.
Mal di testa leggero
Tensione oculare.
Visione strana ovvero vedo intermittente, doppio e immagine multiple forse a causa dei medicinali che sto prendendo per il cuore.. ma ho paura che non sia così!!
Decimi (37,3) solo la sera, non so se sia dovuto allo stress o ad altro..
Mal di schiena
Dolore sterno
Fitte intercostali
Ogni tanto nausea
Sudorazione
Sensazione di fiato caldo
Debolezza
Tremori
Freddo
Sensazione di svenimento
Confusione mentale
Angoscia strana e esagerata
Sensazione di morte imminente
Sensazione di irrealtà


Questi sintomi ci sono 24h su 24 e si alternano.. ragazzi sono troppo preoccupata.. non vorrei andare di nuovo al pronto soccorso, anche perché mi farebbero le stesse cose di 20gg fa ma allo stesso tempo io non credo che sia solo ansia.. come può l’ansia recare un malessere fisico del genere continuo??
Sono troppo spaventata e pensare che sono anche ipocondriaca.
Domani inizierò la cura con il Daparox ma se non fosse ansia ?! se fosse qualche malattia rara che prende tutti gli organi del corpo, o un infarto?? Ovvero delle avvisaglie ?? Ho letto su internet che l’infarto avvisa anche un mese prima.. ho troppa paura..

2

Friday, November 23rd 2018, 8:40pm

Perdonami Lamela, se come dici sei già stata al Pronto Soccorso e sei stata (come ipotizzo) dimessa con diagnosi di attacco di panico o stato ansioso, va da se che fisicamente non avevi nulla....giusto???

Ora, ipotizzando che sia così, dici che da domani inizi col Daparox (cioè un Srri), che immagino ti sia stato prescritto da un medico psichiatra per l'ansia, magari in associazione ad un ansiolitico (dimmi se sbaglio), segno che evidentemente si è basato su una diagnosi chiara, cioè uno stato ansioso. Per cui di cosa ti preoccupi? La cosa fondamentale in questi casi è avere fiducia nei medici che ci seguono i quali hanno studiato anni per le loro competenze.

Stai tranquilla.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 8,850

Activitypoints: 26,983

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

3

Monday, November 26th 2018, 10:17am

Ti suggerisco nel giorno prima dell'esame e anche il giorno dell'esame di prendere un leggero ansiolitico, facendolo prescrivere al medico. Di solito si consiglia Tavor da 1 mg. Da sospendere appena passato lo stato di tensione per esami o impegni importanti. L'infarto non centra nulla, e nemmeno altre malattie. Il disturbo dovrebbe essere trattato solo quando si presenta. La cura continuativa, oltre che a non avere significato, rischia di renderti dipendente dalle benzodiazepine. Divertiti, non è questione di vita o di morte. E' il riuscire a prendere la vita con più leggerezza.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup: