Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


salvo84

Giovane Amico

  • "salvo84" is male
  • "salvo84" started this thread

Posts: 119

Activitypoints: 427

Date of registration: Feb 1st 2016

Occupation: tecnico in autronica

  • Send private message

1

Wednesday, December 16th 2020, 7:09pm

ipocondria senza fine

buona sera ragazzi, scusate in anticipo per il post lungo, ma ho bisogno di un vostro consiglio.... tutto si è amplificato dalla nascita di mio figlio nel 2018, ero già molto ipocondriaco, ma adesso l'enorme responsabilità nel diventare padre, la paura di non vederlo crescere mi stanno distruggendo la mente.
nell'agosto del 2019 una febbricola costante mi tormenta per tutto il mese, ero in vacanza e i medici di turno hanno ipotizzato 1000 ipotesi, infezioni al dente, colpo di sole, stanchezza, stress ecc, rientro dalle vacanze e il mio medico mi prescrive una serie di esami del sangue, il risultato non è incoraggiante dato che mi trovano una componente monoclonale nel sangue e l'elettroforesi completamente fuori, mi richiamano per un esame di secondo livello, e già la mia mente vaga nei pensieri più disperati, leucemia, linfoma cancro ecc, vado avanti per 3 mesi fino a dicembre 2019, quando finalmente un ematologo furbo mi fa fare l'esame per la mononucleosi, risultato positivo ma in guarigione, quindi riconducibile alla febbricola di agosto.
purtroppo il gonfiore al linfonodo sotto alla mandibola sembra non passare, o per lo meno penso io sia gonfio, mi tocco e ritocco 1000 volte, evito pure di farmi la barba con la paura di trovare il bozzo, mi sento sempre un fastidio perenne, mi convinco di avere un linfoma, iniziano le sudorazioni notturne, vanno avanti fino a ottobre 2020, quando ripeto le analisi di controllo è tutto sembra negativo, durante il periodo di marzo 2020, mi dedico ad una intensa attività sullo spinnig, dato che sono un ciclista, a maggio dopo le prime tre uscite in bici, una domenica mi sveglio con entrambe i piedi completamente addormentati, come fasciati, dopo circa 3 giorni tutto si risolve ma il mio pensiero passa alla sclerosi multipla, essendo passato non ci do peso....
13 novembre 2020, dopo una lezione di spinning, faccio una doccia e mi vesto, porto fuori il cane, mentre cammino avverto un piccolo fastidio nel calcagno destro, come se per qualche secondo il tallone si addormentasse e in un attimo riprende sensibilità, ecco che inizio ad avere paura che ritornino le parestesie, mi tocco e ritocco, individuo il punto esatto subito sotto il tallone di achille, se faccio pressione li sento come se premessi su un nervo che si irradia fin sotto il tallone, una sensazione strana.
crollo in uno sconforto totale, ecco la paura della sclerosi multipla, dopo qualche giorno inizia un formicolio al piede sx, soprattutto quando guido o sono seduto, appena faccio una doccia calda sparisce e durante la notte non avverto nulla, ricompare la mattina seguente quando sono in ufficio.
ultima scoperta fatta ieri, ho l'impressione che il mignolo del piede destro abbia poca sensibilità, la parte più esterna, mentre la punta e la parte interna e sotto sono nella norma.
passo le ore a capire se ho i formicolii ai piedi, la convinzione della sclerosi multipla si fà sempre più presente nei miei pensieri
non so più come diamine fare... sono diperato

rebelrebel

Utente Fedele

Posts: 559

Activitypoints: 1,684

Date of registration: Jul 16th 2020

  • Send private message

2

Wednesday, December 16th 2020, 8:45pm

Ciao Salvo. Mi dispiace quanto stai vivendo anche perché a me il doc ipocondriaco mi invalidò letteralmente la vita. Non c'era più nulla che non mi potesse dare male e dare il tormento e le compulsazioni erano infinite tanto quante le ossessioni.
Ti dico che, a parte la fase acuta in cui dovetti usare farmaci perché mi ero praticamente fritto il cervello, ciò che mi aiutò molto, davvero molto (e mi aiuta ancora) fu la mindfulness e successivamente lo yoga. Poi pian piano ripresi in mano stile di vita , dieta, relazioni sociali, stimoli culturali. E farmaci non ne prendo più da un po'.
Provaci. Se sono riuscito a gestire la cosa io....

Individuo

Utente Attivo

Posts: 25

Activitypoints: 103

Date of registration: Aug 16th 2020

  • Send private message

3

Tuesday, December 22nd 2020, 8:19am

ciao, si ipocondria brutta bestia, dopo anni di ansia generalizzata, dap, doc, nel 2013 arriva l'ipocondria....ti capisco, ogni piccolo malessere... booom la testa parte su pensieri di sofferenza morte etc...il casino è che i sintomi fisici ci sono tutti. Ho provato tccbreve strategica, ma hai voglia a controllarti solo una volta al giorno, il problema è che se ho un fastidio a un occhio, se ho un'infiammazione ai linfonodi, ce l'ho e non me la sto inventando e non riesco a spegnere le sensazioni durante il giorno per riattivarle solo per mezz'ora la sera e mezz'ora la mattina....un gran casino.
Pensa che io son passato dal fare visite ed accertamenti a non volerli piu fare per il timore che mi si riscontri qualche cosa....io vado in paranoia anche solo per un po di acidità di stomaco che nella mia testa si tramuta nelle peggio malattie.
Sarà poi sto periodo di cacca che amplifica tutto e quando le pressioni si fanno forti la testa parte e il corpo la segue con mille rogne, forse cosi sto cervello fuso pensa di distrarsi dalle responsabilità o dalle pressioni della vita reale....Se puoi appoggiarti ad uno specialista fallo, capisco la fatica di questi momenti....chissa se passerà mai......ciao un saluto e sappi che siamo intanti sulla stessa maledetta barca....

rebelrebel

Utente Fedele

Posts: 559

Activitypoints: 1,684

Date of registration: Jul 16th 2020

  • Send private message

4

Tuesday, December 22nd 2020, 9:48am

Eh già la testa va in ossessione. E quel che è peggio, come è successo a me, parte la compulsione. Terribili, oltre alle pagine mediche web, sono gli strumenti di misurazione domestici. Dallo sfigmomanometro al saturimetro al termometro...
Cercate di nasconderli prima che vi friggano il cervello.

E cercate di riprendere un contatto gentile con voi stessi ogni giorno.
Io non riuscivo più a dormire, digerire, leggere, lavorare, uscire.
Se ce l'ho fatta io...

Individuo

Utente Attivo

Posts: 25

Activitypoints: 103

Date of registration: Aug 16th 2020

  • Send private message

5

Monday, December 28th 2020, 1:09am

Ciao Salvo hai trovato un po’ di pace? Certo è che sto cacchio di periodo non aiuta. Io sono arrivato al livello di farmi autodiagnosi ovviamente super nefaste senza dover usare internet ma basandomi sui ricordi di quello che avevo letto al tempo o del sentito dire della gente: sono veramente arrivato alla frutta. Un saluto.

rebelrebel

Utente Fedele

Posts: 559

Activitypoints: 1,684

Date of registration: Jul 16th 2020

  • Send private message

6

Monday, December 28th 2020, 7:24am

Ciao Salvo hai trovato un po’ di pace? Certo è che sto cacchio di periodo non aiuta. Io sono arrivato al livello di farmi autodiagnosi ovviamente super nefaste senza dover usare internet ma basandomi sui ricordi di quello che avevo letto al tempo o del sentito dire della gente: sono veramente arrivato alla frutta. Un saluto.


occhio che quello è proprio il meccanismo che a me portò a divenire compulsivo oltre che ossessivo. cominci a circondarti di rituali di verifiche e misurazione. se puoi cerca di staccarlo subito, perché poi è veramente dura liberarsene.
aiutati con la meditazione, che ti fa rasserenare i pensieri ossessivi o con dei gruppi di ascolto.
se la cosa è ostica poi sarà bene provare con uno psicologo/psicoterapeuta.

ricordati che l'ipocondriaco fra l'altro è l'unico malato che si sente tutte le malattie terminali del mondo, e poi guarda caso non ha mai la febbre, ovvero la tipica difesa del corpo alle malattie... chissà perché... si tratta solo di lavorare sul processo mentale che ti fa vedere patologie dove non ci sono, per poi non prenderti cura dell'unico problema che sei certo di avere: l'ansia ossessiva

salvo84

Giovane Amico

  • "salvo84" is male
  • "salvo84" started this thread

Posts: 119

Activitypoints: 427

Date of registration: Feb 1st 2016

Occupation: tecnico in autronica

  • Send private message

7

Monday, January 11th 2021, 4:23pm

il 27 ho avuto un incidente in bici con rottura del capitello del braccio destro, purtroppo ho battuto violentemente con il volto, e quindi mi hanno eseguito una tac cranio per escludere una emorragia, risultato tutto nella norma, per 7 giorni non ho avvertito più nessun formicolio al piede sinistro, al tallone destro la situazione è quasi sparita, il fastidio lo avverto molto molto raramente e solo in alcune condizioni, una mattina ripenso al formicolio, eccolo che ricompare per poi sparire se mi muovo, di notte non avverto nulla, sembra che ritorni quando ci penso, che poi è molto strano perchè passa dal tallone alla pianta del piede.
l'anno scorso ho passato 3 mesi con svarioni e cali di forza, era il periodo che pensavo avessi un linfoma, adesso invece ho questa maledetta ossessione della SM.
passo le giornate in totale angoscia, non sto vivendo con la paura di non poter vivere.. un vero paradosso vero??

rebelrebel

Utente Fedele

Posts: 559

Activitypoints: 1,684

Date of registration: Jul 16th 2020

  • Send private message

8

Monday, January 11th 2021, 6:13pm

Nessun paradosso. L'ansia ipocondriaca fa proprio così. Non è solo mentale ma anche fisica

salvo84

Giovane Amico

  • "salvo84" is male
  • "salvo84" started this thread

Posts: 119

Activitypoints: 427

Date of registration: Feb 1st 2016

Occupation: tecnico in autronica

  • Send private message

9

Thursday, January 14th 2021, 12:12pm

le mie ipocondrie e sintomi:

agosto 2019 febbricola costante fino a settembre, terrore di un linfoma.. scoperto poi di aver contratto la mononucleosi
dicembre 2019 dai controlli nel sangue risulta una componente monoclonale, terrore mieloma o linfoma ( risolta poi spontaneamente, probabilmente strascichi della mononucleosi)
iniziano le sudorazioni notturne da gennaio 2020 a ottobre 2020 ( Terrore linfoma)
mi sento sempre il linfonodo in gola ingrossato (terrore linfoma)
sensazione di debolezza da gennaio 2020 a giugno 2020 ( terrore linfoma o leucemia)
prurito in testa e faccia da aprile 2020 fino a novembre 2020, alternato con settimane o mesi di assenza sintomi ( terrore linfoma e leucemia)
dicembre 2020 a oggi, formicolio al piede sx non continuativo, con pause anche di 5/6 giorni, più presente al pomeriggio e si risolve spesso con doccia calda, di notte non sento nulla, terrore SM

sto peggiorando dalla nascita di mio figlio, sono sempre stato ansioso, ma adesso sto toccando il fondo

rebelrebel

Utente Fedele

Posts: 559

Activitypoints: 1,684

Date of registration: Jul 16th 2020

  • Send private message

10

Thursday, January 14th 2021, 2:52pm

diciamo che confermi quello che ti avevo scritto poco più su. l'unica volta che eri stato male sul serio, avevi la febbre. poi quando è rimasta solo l'ipocondria, se ne è andata anche la febbre. guarda caso...
non sto a chiederti le analisi che avrai fatto, sono stato ipocondriaco anche io... semplicemente ad un certo punto bisogna cominciare a prendersi cura dell'ossessione e non delle malattie che non si hanno. altrimenti il rischio è quello di diventare come minimo ipertesi o cardiopatici, continuando a vivere nell'ansia costantemente

Individuo

Utente Attivo

Posts: 25

Activitypoints: 103

Date of registration: Aug 16th 2020

  • Send private message

11

Thursday, January 14th 2021, 7:56pm

Il problema sono i sintomi fisici. All inizio dei mie problemi mentali a 15 anni il terrore era quello di perdere la ragione di impazzire di compiere azioni assurde con gli anni si impara a controllare gli attacchi di panico e ansie perché si elabora il fatto che sono questioni psicologiche legata alla mente , il casino é venuto verso i 30 anni quando si vede che l ansia per tenermi sul pezzo é svoltata sull ipocondria li ci sono sintomi fisici e non si possono negare o nascondere.
E ovviamente ogni disturbo viene amplificato all ennesima potenza.
Io da quando é iniziato il covid sono scoppiato con l ipocondria, mi porto addosso degli acciacchi sono sulla 50ina, ma ogni fastidio é un cancro e sto malissimo. L'ultima di ieri mattina pazzesco ora sono convinto di avere un disturbo dell'erezione causato da un tumore o da una cardiopatia....Ai voglia ho intravisto tutti sintomi in internet ed adesso la mia testa vaga cercando di capire quali sensazioni si provano da morto...ovviamente mi sono già informato su tutte le analisi che dovrò fare ma non ne voglio fare nessuna per paura che confermino le mie diagnosi...a 15 anni pensavo che a 20 sarei guarito e così a 30 a 40 a 50....ho persino paura di andare da psicologi o psichiatri per he a fronte di sintomi fisici di chiedono comunque di escludere cause fisiche appunto tramite esami....sono proprio spossato. Ciao ragazzi e grazie per la pazienza che avrete nel leggere. Qui a casa sto zitto perché ormai giustamente non mi sopporta più nessuno....

salvo84

Giovane Amico

  • "salvo84" is male
  • "salvo84" started this thread

Posts: 119

Activitypoints: 427

Date of registration: Feb 1st 2016

Occupation: tecnico in autronica

  • Send private message

12

Friday, January 15th 2021, 12:55pm

io dai 18 ai 28 ho sofferto di pensieri ossessivi, avevo il terrore di compiere gesti estremi nei confronti delle persone a me care, era solo un fattore psicologico e non ero molto ipocondriaco, intorno ai 30 anni ho iniziato ad avere grossi disturbi del sonno, avevo il terrore di non dormire e naturalmente non dormivo.
nel 2018 dopo la nascita di mio figlio, ho visto un piccolo linfonodo sulla spalla, da li è iniziata la mia paranoia durata circa 5 mesi, dopo vari esami di negatività ho avuto un crollo nell'agosto 2019 come descritto nel mio post in precedenza, da li l'ipocondria è sfociata a 1000, anche a causa di alcuni medici che credevano che davvero potessi avere una malattia importante, mi è rimasta la cicatrice nella mente, ora qualsiasi sintomo sento mi si amplifica a 10000, ho finito l'incubo del linfoma ed è iniziato quello della sclerosi.

Individuo

Utente Attivo

Posts: 25

Activitypoints: 103

Date of registration: Aug 16th 2020

  • Send private message

13

Friday, January 15th 2021, 7:21pm

Esatto è come dici tu una cicatrice nella mente, ogni parola che dicono i dottori il potrebbe essere o il dobbiamo approfondire, quando ripensi o accarezzi la cicatrice, sbam ansia panico notti in bianco e il giorno dopo a pezzi...io ho tutto in mente appena sento un dolore o vedo un neo diverso o sento delle fitte al petto la mente inizia a correre a frasi dette da dottori o lette su siti scientifici. Questo periodo poi è un amplificatore di ansia. Alla fine ce la faremo.

Individuo

Utente Attivo

Posts: 25

Activitypoints: 103

Date of registration: Aug 16th 2020

  • Send private message

14

Yesterday, 4:10am

Sto pensando che tutto questo potrebbe nascere dal fatto che invece che sfogare ansie e rabbia all esterno le sfoggiano internamente a noi stessi é come se esplodessimo internamente. Ci ho pensato e mi vedo sempre accomodante assertivo non ho mai mandato a quel paese nessuno mi dico sempre che quella persona non era in malafede che poverina va capita ed aiutata e mi tengo dentro tutto quello che subisco a casa come al lavoro. Poi arrivi ad un certo punto che la rabbia deve sfogare da qualche parte e sfoga internamente. Mha mi è venuta cosi...ciao

rebelrebel

Utente Fedele

Posts: 559

Activitypoints: 1,684

Date of registration: Jul 16th 2020

  • Send private message

15

Yesterday, 8:55am

Il fatto è che all'interno non si sfoga proprio nulla. Non è tanto diverso da un geyser. La pressione ansiosa troverà il modo di aprire breccia e manifestarsi ad esempio con le ossessioni ipocondriache. Ecco che già ciò che è interno, è uscito. E' importante, a questo punto, cominciare ad abbassare questa pressione, rivolgersi internamente e capire cosa ci sta accadendo. Cosa che da soli non è detto che riesca.