Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Franny00

Utente Attivo

  • "Franny00" started this thread

Posts: 47

Activitypoints: 135

Date of registration: Dec 15th 2015

Occupation: Studente

  • Send private message

1

Thursday, April 30th 2020, 6:17pm

Ipocondria che non mi molla

Ciao a tutti,
Sono nella disperazione più nera e vorrei trovare un confronto/conforto con altre persone che si trovano nella mia situazione.
Come ho già scritto in altri post, sono ipocondriaca dal 2013. In questi anni ho avuto molti alti e bassi, come spesso accade a quelli che hanno questo tipo di problemi, ma anche periodi di grande serenità nei quali sono ritornata a una vita pressoché normale.
Da Novembre però sono ripiombata nel baratro. Prima mi sono fissata sul seno e mi sono convinta di avere qualcosa di molto grave. Ho fatto visita dalla senologa ed eco seno a dicembre, stremata, e la dottoressa mi ha detto che tutto era apposto. Io subito sto meglio, poi il tarlo del dubbio comincia a divorarmi, sto male, controlli ossessivi fino a 30/40 al giorno, confusione, respiro corto. Un inferno.
A marzo di nuovo sfinita fisso con un altra dottoressa visita ed eco. Di nuovo vengo tranquillizzata. Sollievo.
Ma nella mia mente sento che la serenità non durerà a lungo... Dopo neanche un mese mi fisso sui nei e in particolare su di uno che ho da molti anni, ma è particolarmente scuro e irregolare. In internet ovviamente trovo il peggio del peggio e crollo. Non dormo più di notte, ansia soffocante, senso di dover perfino vomitare dall angoscia.
Adesso ho fissato una visita per la mappatura per lunedì, ma sto vivendo un inferno e temo le cose più brutte.
Non so dove sbattere la testa.
Ho paura.

repcar

Moderatore

  • "repcar" is male

Posts: 2,079

Activitypoints: 5,994

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

2

Thursday, April 30th 2020, 7:22pm

In questi anni ho avuto molti alti e bassi, come spesso accade a quelli che hanno questo tipo di problemi, ma anche periodi di grande serenità nei quali sono ritornata a una vita pressoché normale.

Come hai affrontato questo periodo? Ne sei uscita da sola, oppure hai dovuto ricorrere ad uno specialista per una cura sia farmacologica che psicologica?
Da Novembre però sono ripiombata nel baratro

Cosa è successo nella tua vita nel mese in cui sei ripiombata nel "baratro"? Stress prolungati quali problemi al lavoro, famiglia etc. sono detonatori per il riaffiorarsi di questa fobia.
Adesso ho fissato una visita per la mappatura per lunedì, ma sto vivendo un inferno e temo le cose più brutte

Appena ti tranquillizzi per un problema subito ne nasce un altro ed è normale. E' come il cane che cerca di mordersi la coda.
Purtroppo l'ipocondria, alla cui base c'è l'ansia, ha questa caratteristica di non farti "vivere", quindi un primo consiglio è di evitare al massimo ricerche attraverso il dott. GOOGLE, che ti porterebbero ad avere i sintomi delle più disparate malattia esistenti e, guarda caso, le più terribili.
Sempre a disposizione ed intanto un grande in bocca al lupo........ :thumbup:

Franny00

Utente Attivo

  • "Franny00" started this thread

Posts: 47

Activitypoints: 135

Date of registration: Dec 15th 2015

Occupation: Studente

  • Send private message

3

Thursday, April 30th 2020, 7:58pm

Come hai affrontato questo periodo? Ne sei uscita da sola, oppure hai dovuto ricorrere ad uno specialista per una cura sia farmacologica che psicologica?

Citato da "Franny00"

Da Novembre però sono ripiombata nel baratro

Cosa è successo nella tua vita nel mese in cui sei ripiombata nel "baratro"? Stress prolungati quali problemi al lavoro, famiglia etc. sono detonatori per il riaffiorarsi di questa fobia.

Citato da "Franny00"


Come hai affrontato questo periodo? Ne sei uscita da sola, oppure hai dovuto ricorrere ad uno specialista per una cura sia farmacologica che psicologica?
Da Novembre però sono ripiombata nel baratro

Cosa è successo nella tua vita nel mese in cui sei ripiombata nel "baratro"? Stress prolungati quali problemi al lavoro, famiglia etc. sono detonatori per il riaffiorarsi di questa fobia.
Adesso ho fissato una visita per la mappatura per lunedì, ma sto vivendo un inferno e temo le cose più brutte

Appena ti tranquillizzi per un problema subito ne nasce un altro ed è normale. E' come il cane che cerca di mordersi la coda.
Purtroppo l'ipocondria, alla cui base c'è l'ansia, ha questa caratteristica di non farti "vivere", quindi un primo consiglio è di evitare al massimo ricerche attraverso il dott. GOOGLE, che ti porterebbero ad avere i sintomi delle più disparate malattia esistenti e, guarda caso, le più terribili.
Sempre a disposizione ed intanto un grande in bocca al lupo........ :thumbup:


Grazie mille per la risposta, ho un gran bisogno di parlare con qualcuno di quello che mi sta ricapitando...
In passato ho avuto sostegno da una psicoterapeuta che segue una famosa scuola di psicosomatica e devo dire che ho tratto grandi benefici seguendo quell'impostazione. Ho ritrovato la normalità e mi sono aperta anche a nuovi modi di vivere. Purtroppo però conduco una vita molto stressante, faccio un lavoro impegnativo che richiede una continua formazione e che mi impegna dieci ore al giorno considerando gli spostamenti. Questo sicuramente contribuisce ad aggravare il mio stato ansioso.
Adesso però mi chiedo perché si debba ripresentare questo incubo che è la crisi ipocondriaca... Non ne posso più. Non dormo di notte. Ho solo molta voglia di piangere. Temo il futuro e quello che di brutto potrebbe accadere

repcar

Moderatore

  • "repcar" is male

Posts: 2,079

Activitypoints: 5,994

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

4

Saturday, May 2nd 2020, 4:52pm

Purtroppo però conduco una vita molto stressante, faccio un lavoro impegnativo che richiede una continua formazione e che mi impegna dieci ore al giorno considerando gli spostamenti. Questo sicuramente contribuisce ad aggravare il mio stato ansioso.

Penso che la risposta te la sei data da sola. Sei un terreno fertile per l'ansia e quando arriva un periodo di stress "prolungato" i sintomi riaffiorano. Personalmente ribadisco che non sono un medico, avresti bisogno per quanto possibile, di staccare la spina oppure trovare un hobby, di qualsivoglia genere, affinchè allenti la morsa dello stress. Palestra per scaricare adrenalina, alimentazione sana, piccole modifiche allo stile di vita, etc. alle volte producono incredibili cambiamenti. Certamente capisco che il periodo non è quello dei più propizi, ma appena se ne esce potresti cercare di porre rimedio.
I farmaci vanno presi solo su indicazione dello specialista e quando la sintomatologia diventa invalidante per il vivere quotidiano.
Come sempre in bocca al lupo e sempre a supportarti....... :thumbup:

Used tags

ansia, ipocondria, Stress