Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Mariner1

Utente Fedele

  • "Mariner1" is male

Posts: 323

Activitypoints: 1,004

Date of registration: Aug 20th 2012

  • Send private message

16

Wednesday, December 5th 2012, 5:57pm

Ciao,ti lascio l'ultima testimonianza di oggi http://forum.occlusionegravita.it/testim…bara-t2016.html (te la metto davanti tanto tu non avresti mosso il culetto) di una delle tante persone che stanno meglio con questo metodo,non me ne frega nulla se lo farai,se ci credi o no,o se andrai da qualche altra parte a curarti,ma non andare a dire che è ciarlataneria,perchè è sotto agli occhi di tutti,non è certo una cosa nascosta,e le persone sono reali,anche perchè io sono uno di quelli che lo sto facendo,mentre tu come quello che ha scritto sopra state diventando anche parecchio paranoici,ti lascio con una massima," Chi dice che è impossibile,non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo" buona vita

Siamo alle solite dunque, daiii... si è fatta una marea di discussioni su quest'argomento e tutte le sante volte che si esprime un parere (nel mio caso contrario) bisogna farci su una polemica. Scusa ma poi la tua massima è alquanto pretenziosa: chi dice che è impossibile dovrebbe non disturbare? Dunque è come dire : chi dice che è impossibile farebbe meglio a star zitto! Se esprimere un'opinione è disturbare allora che cavolo ci stiamo a fare sui forum?
Ma quale disturbare? Cerchiamo di rispettale le altrui opinioni, viviamo in democrazia fino a prova contraria!

  • "fede87" is male

Posts: 2,150

Activitypoints: 6,532

Date of registration: Jan 12th 2011

Location: roma

  • Send private message

17

Wednesday, December 5th 2012, 7:06pm

Ciao,ti lascio l'ultima testimonianza di oggi http://forum.occlusionegravita.it/testim…bara-t2016.html (te la metto davanti tanto tu non avresti mosso il culetto) di una delle tante persone che stanno meglio con questo metodo,non me ne frega nulla se lo farai,se ci credi o no,o se andrai da qualche altra parte a curarti,ma non andare a dire che è ciarlataneria,perchè è sotto agli occhi di tutti,non è certo una cosa nascosta,e le persone sono reali,anche perchè io sono uno di quelli che lo sto facendo,mentre tu come quello che ha scritto sopra state diventando anche parecchio paranoici,ti lascio con una massima," Chi dice che è impossibile,non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo" buona vita

Siamo alle solite dunque, daiii... si è fatta una marea di discussioni su quest'argomento e tutte le sante volte che si esprime un parere (nel mio caso contrario) bisogna farci su una polemica. Scusa ma poi la tua massima è alquanto pretenziosa: chi dice che è impossibile dovrebbe non disturbare? Dunque è come dire : chi dice che è impossibile farebbe meglio a star zitto! Se esprimere un'opinione è disturbare allora che cavolo ci stiamo a fare sui forum?
Ma quale disturbare? Cerchiamo di rispettale le altrui opinioni, viviamo in democrazia fino a prova contraria!


Fa come vuoi,non disturbare più i thread dove si parla di questo allora se non ti interessa.Sennò sei un troll.
"La lontananza dal nulla,spegne l'infinito"

18

Wednesday, December 5th 2012, 7:58pm

In effetti mariner perdonami, ma un conto è dare un' opinione un conto è esprimere giudizi sommari e gratuiti.
In base a quale esperienza professionale o di studi affermi che "sia impossibile", argomenta, altrimenti o in buona fede denigri perchè vuoi convincerti che la cosa non faccia per te, oppure sei in malafede, anche se credo più probabile la prima ipotesi...

19

Thursday, December 6th 2012, 3:59am

io vorrei risponder al topic...
si i doloretti al collo - spalle - schiena è normale e vanno di pari passo con lo stato di tensione che vivi. In un periodo particolarmente stressato è normale che la cervicalgia si faccia sentire. Sono nervi, sono sovraccarichi dalla nostra ansia.
Poi non so di che metodi parliate, ma dal basso della mia ignoranza mi sembra normale che posture sbagliate, dovute ad una forte tensione muscolare, portino ad avere dolore.Tutto li.

  • "fede87" is male

Posts: 2,150

Activitypoints: 6,532

Date of registration: Jan 12th 2011

Location: roma

  • Send private message

20

Thursday, December 6th 2012, 11:31am

io vorrei risponder al topic...
si i doloretti al collo - spalle - schiena è normale e vanno di pari passo con lo stato di tensione che vivi. In un periodo particolarmente stressato è normale che la cervicalgia si faccia sentire. Sono nervi, sono sovraccarichi dalla nostra ansia.
Poi non so di che metodi parliate, ma dal basso della mia ignoranza mi sembra normale che posture sbagliate, dovute ad una forte tensione muscolare, portino ad avere dolore.Tutto li.


ti cito un pezzo che spiega alcune cose : " È comunque certo che una scorretta occlusione dentale, valutabile grazie all´odontoiatra, e meglio se integrata da un approccio osteopatico, è in grado di stimolare attraverso le vie nervose un´attivazione anomala dei muscoli della masticazione: questi sono inseriti all´interno di catene muscolari che grazie a recettori contribuiscono alla gestione del sistema posturale. E´ possibile quindi capire come, da un semplice precontatto dentale, si possa creare un disturbo continuo, frutto di informazioni incoerenti tra loro che arrivano alle centraline responsabili dell’equilibrio del corpo umano.
Da qui è possibile l´avvio di problematiche di ogni tipo: da quelle vestibolari a quelle tipicamente ortopediche o psicologiche, come diretta conseguenza del tentativo del sistema nervoso di cercare la miglior soluzione per gestire le informazioni che riceve dall´esterno.
Spesso inoltre questi aspetti occlusali generano sia un utilizzo anomalo dei muscoli della masticazione che un disequilibrio dell’assetto delle ossa del cranio, facilitando in alcuni casi la stimolazione di nervi cranici che decorrono tra i numerosi forami.
La conoscenza di questi aspetti sono caratteristica dell’osteopata che mette in azione attraverso le sue abilità palpatorie.
I sintomi di queste attivazioni anomale sono diversi e arrivano a colpire vari distretti corporei in molte funzioni: per questo un problema all´apparato stomatognatico può contribuire all´instaurarsi di mal di schiena, problemi viscerali, senso di pesantezza degli arti, emicrania, ronzii alle orecchie, aritmie cardiache, dolori del trigemino, perdita dell´equilibrio, stanchezza cronica e disagi psicologici."

La maggior parte delle persone qui ha una postura da schifo ernie e problemi vari collegati a tutto questo e invece di guardarsi allo specchio, il soggetto viene mandato dallo psicologo o chi per lui perchè si pensa che i vari problemi siano nati da traumi,e che i suoi disturbi siano di origine psicosomatica,peccato che molti scrivono che hanno avuto un infanzia felice e nessun trauma particolare,e allora per ritirare il paziente verso di se il terapeuta si è inventato la storia dell'inconscio (che comunque esiste ma non centra niente qui) e di fantomatiche problematiche irrisolte che il paziente non vedrà mai perchè proprio non esistono e passa una vita a cercarle non risolvendo nulla.Chiunque poi ha avuto traumi o comunque qualcosa su cui il terapeuta puà aggrapparsi.
"La lontananza dal nulla,spegne l'infinito"

Mariner1

Utente Fedele

  • "Mariner1" is male

Posts: 323

Activitypoints: 1,004

Date of registration: Aug 20th 2012

  • Send private message

21

Thursday, December 6th 2012, 11:58am

LadyMorgana, io ad esempio quando sono teso serro le mascelle ed irrigidisco il tratto cervicale, poi ti puoi immaginare le conseguenze. mettici che soffro pure di cervicalgie ... insomma, un po tutti abbiamo delle risposte più o meno soggettive a determinate sollecitazioni e irrigidendo una parte oppure assumendo una posizione ci facciamo del male :D.
In pratica il meccanismo sembra assolutamente semplice, lineare e "micidiale": sollecitazione (ansia, tensione, stato emotivo)-irrigidimento posturale-dolore. Se poi ci metti pure che in determinate condizioni, in presenza di un dolore oppure di un problema muscolare ad esempio, tendiamo a compensare irrigidendo i muscoli attorno (es. mi fa male una gamba e sposto il baricentro in direzione dell'altra per mitigare il dolore) allora incasiniamo tutto ancora di più! Qui magari non c'è un fattore emotivo scatenante ma a livello meccanico funziona nello stesso modo (ma potrebbe esserci all'origine).
---
Fede87, io non disturbo nessuno, dico la mia opinione su di un metodo su cui non credo e non mi pare guardandomi allo specchio di assomigliare ad un troll, ho una bella schiena dritta e denti sani! :rolleyes:
---
Noname00, io non devo argomentare nulla, non devo convincere ne me stesso ne altri su nulla, ribadisco però il mio diritto ad esprimere il mio pensiero, cmq ormai credo che dovresti sapere come la penso visto che abbiamo parlato più volte dell'argomento. :D
---
Non trovo del resto opportuno sconvolgere il topic con discussioni che lo porteranno inevitabilmente fuori tema, sarebbe meglio limitarsi all'argomento del thread di apertura.

This post has been edited 1 times, last edit by "Mariner1" (Dec 6th 2012, 12:12pm)


22

Thursday, December 6th 2012, 4:54pm

Mariner1 riguardo alla tua schiena dritta nutro serii dubbi. Una schiena dritta (di profilo) e un rapporto mascellare con una corretta dimensione verticale e un' occlusione unfiorme da premolare a molare, non porta mai in tensione la muscolatura cervicale, nè genera fenomeni di digrignamento prolungati, tali da generare cervicalgie di alcun tipo. La cervicalgia ove presente è già sintomo di insulto protratto e prolungato alle catene rette e crociate dei flessori e degli estensri del cranio e del collo, mai fenomeno isolato imputabile ad una tensione muscolare "random".

Riguardo alle argomentazioni, non sei tenuto a darne, ma in una conversazione tra persone adulte e civili generalmente se si pongono tesi a favore o contro una questione vanno argomentate, per una questione di maturità e correttezza, non stiamo parlando nè di questioni metafisiche/religiose nè di argomenti soggettivi. Se hai informazioni anatomo/fisiologiche interessanti a favore o a sfavore del metodo che ho presentato ben vengano, ma a mio avviso dire "Io non ci credo" senza uno straccio di argomentazione oggettiva è un atteggiamento molto puerile ed infantile, molto "pretesco" passami il termine...

Sarebbe molto più onesta l' affermazione "io non VOGLIO crederci"...

Mariner1

Utente Fedele

  • "Mariner1" is male

Posts: 323

Activitypoints: 1,004

Date of registration: Aug 20th 2012

  • Send private message

23

Thursday, December 6th 2012, 5:15pm

Se hai informazioni anatomo/fisiologiche interessanti a favore o a sfavore del metodo che ho presentato ben vengano, ma a mio avviso dire "Io non ci credo" senza uno straccio di argomentazione oggettiva è un atteggiamento molto puerile ed infantile, molto "pretesco" passami il termine...

Sarebbe molto più onesta l' affermazione "io non VOGLIO crederci"...


Visto che ne sei così convinto fornisci tu, ma nel luogo e nelle circostanze adatte e non in questo topic, argomentazioni adatte a provare la veridicità riguardo a quanto affermi, poi, ripeto e ribadisco: io non ci credo! Lo dico e lo sottoscrivo.
Le mie argomentazioni sono le cento volte in cui abbiamo già discusso della faccenda, insomma... alla fine viene a noia anche l'argomento più affascinante del mondo. Si fa presto a dire puerile e infantile, io preferisco rivolgermi alle persone qui presenti con argomentazioni semplici, che derivano dall'esperienza di tutti i giorni e che tutti possono comprendere (non tutti sono laureati in medicina), tu invece vuoi arrampicarti su argomenti tecnici che ti porterebbero a monopolizzare ogni discussione. Non mi va, non posso trasformare ogni dialogo in dibattito scientifico, dunque accetta il mio pensiero, io non ti voglio convincere, tu vuoi convincere chi?
E comunque la mia schiena è drittissima!
Ovviamente capiterà ancora di "incrociare" le nostre scuole di pensiero, ti prego di rispettare il mio punto di vista che è diverso da tuo.
Io non ci credo!!! :rolleyes:

24

Thursday, December 6th 2012, 5:46pm

Io non ci vedo !

[cit.] ci rinuncio !

25

Thursday, December 6th 2012, 5:50pm

Sei l' emblema della società moderna, sputi sulle informazioni a favore della disinformazione, chiami le informazioni "monopolio" e non riconosci il vero monopolio della disinformazione... Se ti senti "soverchiato" dal sapere, non farne una questione personale, prendila come possibilità di arricchimento, una volta chi non sapeva godeva nell' imparare cose nuove, oggi hanno insegnato a disprezzare la cultura e l' approfondimento a favore del non-senso... Certo il non-senso è facile-fruibile-immediato molto user-friendly e a dimensione di consumatore... Ma non dimenticare che su 100 persone 99 sono come te ma ne esiste sempre una che cerca la sostanza anche se apparentemente indigesta e difficile...

Comunque Pace !

noname00

Mariner1

Utente Fedele

  • "Mariner1" is male

Posts: 323

Activitypoints: 1,004

Date of registration: Aug 20th 2012

  • Send private message

26

Thursday, December 6th 2012, 5:59pm

ci rinuncio !

Appunto! :rolleyes: ...per quanto riguarda il resto, in fondo hai fatto tutto te!

27

Thursday, December 6th 2012, 6:15pm

Mariner1 riguardo alla tua schiena dritta nutro serii dubbi. Una schiena dritta (di profilo) e un rapporto mascellare con una corretta dimensione verticale e un' occlusione unfiorme da premolare a molare, non porta mai in tensione la muscolatura cervicale, nè genera fenomeni di digrignamento prolungati, tali da generare cervicalgie di alcun tipo. La cervicalgia ove presente è già sintomo di insulto protratto e prolungato alle catene rette e crociate dei flessori e degli estensri del cranio e del collo, mai fenomeno isolato imputabile ad una tensione muscolare "random".

Riguardo alle argomentazioni, non sei tenuto a darne, ma in una conversazione tra persone adulte e civili generalmente se si pongono tesi a favore o contro una questione vanno argomentate, per una questione di maturità e correttezza, non stiamo parlando nè di questioni metafisiche/religiose nè di argomenti soggettivi. Se hai informazioni anatomo/fisiologiche interessanti a favore o a sfavore del metodo che ho presentato ben vengano, ma a mio avviso dire "Io non ci credo" senza uno straccio di argomentazione oggettiva è un atteggiamento molto puerile ed infantile, molto "pretesco" passami il termine...

Sarebbe molto più onesta l' affermazione "io non VOGLIO crederci"...

LadyMorgana, io ad esempio quando sono teso serro le mascelle ed irrigidisco il tratto cervicale, poi ti puoi immaginare le conseguenze. mettici che soffro pure di cervicalgie ... insomma, un po tutti abbiamo delle risposte più o meno soggettive a determinate sollecitazioni e irrigidendo una parte oppure assumendo una posizione ci facciamo del male :D.
In pratica il meccanismo sembra assolutamente semplice, lineare e "micidiale": sollecitazione (ansia, tensione, stato emotivo)-irrigidimento posturale-dolore. Se poi ci metti pure che in determinate condizioni, in presenza di un dolore oppure di un problema muscolare ad esempio, tendiamo a compensare irrigidendo i muscoli attorno (es. mi fa male una gamba e sposto il baricentro in direzione dell'altra per mitigare il dolore) allora incasiniamo tutto ancora di più! Qui magari non c'è un fattore emotivo scatenante ma a livello meccanico funziona nello stesso modo (ma potrebbe esserci all'origine).
---
Fede87, io non disturbo nessuno, dico la mia opinione su di un metodo su cui non credo e non mi pare guardandomi allo specchio di assomigliare ad un troll, ho una bella schiena dritta e denti sani! :rolleyes:
---
Noname00, io non devo argomentare nulla, non devo convincere ne me stesso ne altri su nulla, ribadisco però il mio diritto ad esprimere il mio pensiero, cmq ormai credo che dovresti sapere come la penso visto che abbiamo parlato più volte dell'argomento. :D
---
Non trovo del resto opportuno sconvolgere il topic con discussioni che lo porteranno inevitabilmente fuori tema, sarebbe meglio limitarsi all'argomento del thread di apertura.

LadyMorgana, io ad esempio quando sono teso serro le mascelle ed irrigidisco il tratto cervicale, poi ti puoi immaginare le conseguenze. mettici che soffro pure di cervicalgie ... insomma, un po tutti abbiamo delle risposte più o meno soggettive a determinate sollecitazioni e irrigidendo una parte oppure assumendo una posizione ci facciamo del male :D.
In pratica il meccanismo sembra assolutamente semplice, lineare e "micidiale": sollecitazione (ansia, tensione, stato emotivo)-irrigidimento posturale-dolore. Se poi ci metti pure che in determinate condizioni, in presenza di un dolore oppure di un problema muscolare ad esempio, tendiamo a compensare irrigidendo i muscoli attorno (es. mi fa male una gamba e sposto il baricentro in direzione dell'altra per mitigare il dolore) allora incasiniamo tutto ancora di più! Qui magari non c'è un fattore emotivo scatenante ma a livello meccanico funziona nello stesso modo (ma potrebbe esserci all'origine).
---

Scusa nel messaggio precedente volevo citarti e rispondere invece ho inviato solo il quote--sono una niubba >_>
Comunque si anche a me capita di digrignare per benino i denti (alla faccia della tensione). Per il resto dell' argomento di cui parlate non m' interessa, mi pare tutta fuffa :) Io avevo risposto al 3d :)

bomber89

Utente Attivo

Posts: 11

Activitypoints: 61

Date of registration: Dec 5th 2012

  • Send private message

28

Thursday, December 6th 2012, 8:35pm

Sono abbastanza ignorante in materia e quindi non mi permetto di giudicare i commenti.Ho gli stessi problemi di tensione che partano dalla spalla sinistra fino ad arrivare alla nuca, sicuramente dovuti ad un sovraccarico di stress e da una cattiva postura. Avrei solo una domanda da fare..io soffro sia di ansia a livello mentale che a livello fisico..credo che le due cose siano strettamente collegate, ma non so quale delle due dovrei curare prima per stare meglio..Se correggo la mia postura poi starò meglio di conseguenza con la mia mente e con i miei pensieri o il contrario..se capisco quali sono le mie preoccupazioni e le mie ansie, poi incomincerò a stare meglio fisicamente??

29

Thursday, December 6th 2012, 8:57pm

Beata ignoranza (mica tanto beata)... Continuate a digrignare e a stare in ansia, contenti voi, in effetti hai ragione è tutta fuffa eheheheh

  • "fede87" is male

Posts: 2,150

Activitypoints: 6,532

Date of registration: Jan 12th 2011

Location: roma

  • Send private message

30

Thursday, December 6th 2012, 9:02pm

Beata ignoranza (mica tanto beata)... Continuate a digrignare e a stare in ansia, contenti voi, in effetti hai ragione è tutta fuffa eheheheh


Sono dei fake della valsecchi :roftl:
"La lontananza dal nulla,spegne l'infinito"