Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Adamka

Utente Attivo

  • "Adamka" is male
  • "Adamka" started this thread

Posts: 42

Activitypoints: 182

Date of registration: Aug 7th 2019

  • Send private message

1

Tuesday, August 27th 2019, 2:53pm

Improvviso nodo allo stomaco e senso di paura. Quando l'ansia fa brutti scherzi

Ciao, vorrei parlare con voi di una cosa che mi sta capitando ultimamente. Come spiegato in altri post qua sul forum soffro di grande ansia e stress ormai da alcuni mesi - una situazione che si è venuta a creare dopo la morte di un parente a cui volevo davvero molto bene oltre che una serie di problemi legati all'ambiente lavorativo e familiare - questa condizione mi porta a vivere sensazioni ed episodi spiacevoli con vertigini, sensazione di vivere in un film, paura e stress che sono all'ordine del giorno - per sicurezza in passato ho svolto ogni tipo di esame e da tutti mi è stato detto che sono situazioni che nascono dall'ansia e dallo stress -.

In questo periodo sto vivendo una serie di nuovi fenomeni molto sgradevoli e volevo condividere il tutto con voi. Parto dal presupposto che sono ormai mesi che non riesco a sentirmi rilassato, tranquillo, spensierato. Avete presente quella bella sensazione che si ha quando si è completamente rilassati, in pace col mondo, senza pensieri; quando si respira a pieni polmoni e si gode della bellezza della vita ? bene, per me questo è un lontano ricordo. In particolare, in questi giorni, sto vivendo fenomeni che potrei definire l''esatto contrario: mentre cerco di trovare un po' di relax, leggendo un libro, una rivista, guardando un film o quant'altro di colpo vengo colpito - scusate il gioco di parole - da una sensazione di paura e ansia fortissima. Come se all''improvviso, senza apparente motivo, mi venisse il classico nodo allo stomaco, quello che arriva quando si ha un fortissimo spavento, quando si ha paura per una cosa appena vissuta. La cosa dura pochissimi istanti, giusto il tempo di scombussolarti però. Il cuore inizia a battere forte, ti senti impaurito, spaventato, confuso da qualcosa che non sai cosa è, allertato da qualcosa che non ti è ben chiaro. come un gatto che al minimo rumore salta e scappa via a gambe levate. E' una senzazione davvero molto fastidiosa, che mi porta a provare ancora più ansia, soprattutto perchè va a limitare i miei tentativi di rilassarmi e sciogliermi dalla perenne "tensione" che ho addosso. In sostanza, vivo con la paura che se mi rilasso possa comparire questa strana paura, che per carità dura pochissimi secondi, ma che poi lascia in me per diverso tempo un senso di inquitudine e paura. Capita anche a voi questo strano fenomeno ? riuscite a combatterlo o a fermarlo ?

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,572

Activitypoints: 4,452

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

2

Thursday, August 29th 2019, 1:45pm

ciao.....succede molto spesso in quanto mentre leggi un libro la tua mente si distacca e inizia a girovagare per conto suo, senza che tu ne abbia contezza se non nel fatto che non riesci a ricordare la frase, il discorso di quello che hai letto. Ed allora ti assale l'ansia senza motivo (crediamo noi, ma l'ansia ormai è entrata a pieno titolo nella nostra sfera psichica). Come pure accade spesso che instauri un discorso con una persona o cerchi di vedere un film, ad un certo punto non segui più il filo logico, la trama e vieni colto improvvisamente dall'ansia.
Gianni Morandi canta....... tu sei la mia nemica amatissima......... :thumbup:

Adamka

Utente Attivo

  • "Adamka" is male
  • "Adamka" started this thread

Posts: 42

Activitypoints: 182

Date of registration: Aug 7th 2019

  • Send private message

3

Monday, September 2nd 2019, 1:21pm

A me succede diversamente. Mi capita proprio per caso, senza accorgermene; anche se non sto facendo pensieri "ansiogeni" o mentre la mente non è impegnata a farsi viaggi tutti suoi - o almeno credo -. Penso sia come una sorta di allerta perenne da parte del mio corpo, che poi si materializza di colpo anche se non in presenza di particolari stimoli - o almeno credo e in tal caso non saprei riconoscerli -. Mi rendo perfettamente conto che si tratti si ansia e stress eppure dopo che ho questi "attacchi" mi sento strano, come demoralizzato - oltre che spaventato - perché ancora una volta ho fatto vincere l'ansia.

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,572

Activitypoints: 4,452

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

4

Monday, September 2nd 2019, 5:02pm

ciao....è proprio questa l'arma dell'ansia, tu credi di non fare nessun pensiero, di non pensare minimamente all'ansia, ma il cervello non va a comando. La dimostrazione sta nel fatto che dopo tali "attacchi" rimangono i sintomi che essa produce. Potessimo gestire gli stimoli premonitori dell'ansia - parlo a livello patologico - allora il disturbo si potrebbe gestire molto più facilmente. Ultima cosa, non giocare (perdonami questo verbo) con l'ansia, perchè credimi che poche volte ne risulteresti vincete. Scusa la ripetizione ma mi riferisco sempre ansia ad un certo livello...... :thumbup:

Adamka

Utente Attivo

  • "Adamka" is male
  • "Adamka" started this thread

Posts: 42

Activitypoints: 182

Date of registration: Aug 7th 2019

  • Send private message

5

Wednesday, September 4th 2019, 3:54pm

Non posso che darti ragione sul fatto che l'ansia sia "subdola" e che sia costante nonostante ci sembri di non averla. Il problema secondo me è trovare la forza di combatterla e metterla da parte. Ammetto, non senza rammarico, che a volte non ce la faccio e lascio vincere lei. Sebbene sia conscio del fatto che il mio problema sia l'ansia e lo stress a volte mi faccio assalire dai pensieri, dai dubbi, dalla paura e li lei vince, facendomi vivere situazioni brutte e spiacevoli e mi fa regredire rispetto ai passi compiuti fino ad ora. Per farti un esempio posso affermare di essere molto ipocondriaco, di quelli che anche un piccolo segnale "anomalo" lo trasformano in una malattia vera e propria. In questi giorni sto riprendendo palestra e ovviamente la mia mente va a "metti che invece la mia non è ansia ma ho qualche problema al cuore, se corro o cammino mi sentirò male" questo mi ha portato a star lì ad ascoltare ogni minimo segnale del mio corpo. Ieri, dopo la palestra, sono tornato a casa e mi sentivo un po' agitato, e ovviamente la mente va subito al "cuore che non funziona bene in realtà". Da lì ho iniziato a sentirmi sempre più spaventato, il cuore batteva sempre più forte e avevo una grande paura di star male, non riuscendo a dormire per la paura - continuavo ad appisolarmi e a svegliarmi spaventato -. Ovviamente ho fatto una bella dormita e nulla è successo, perché il mio cuore sta bene ed è tutta suggestione, eppure nonostante io sia conscio di ciò a volte mi faccio prendere da queste paure.

Ps. Come ribadito anche all'inizio del post ho già eseguito svariati esami e tutto è in ordine, come confermato anche dai medici.

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,572

Activitypoints: 4,452

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

6

Wednesday, September 4th 2019, 7:29pm

ciao....intanto bravo che hai iniziato un'attività sportiva vedrai che la costanza ti premierà. Riguardo i problemi cardiaci se hai fatto gli esami e nulla è risultato stai tranquillo. Un consiglio invece che cerco di dare a tutti è di gestire, per quanto possibile lo stress, perchè quest'ultimo si nutre di ansia, portando i tuoi pensieri nella strada più subdola dell'ipocondria (paura incessante delle malattie).
Il fatto di essere "un po ipocondriaco" l'avevo immaginato..... :roftl:
Continua così, magari creati un hobby e vedrai che piano piano ne uscirai......in bocca al lupo....... :thumbup: