Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

LucioFulci

Utente Attivo

  • "LucioFulci" started this thread

Posts: 13

Activitypoints: 81

Date of registration: Oct 10th 2012

  • Send private message

1

Tuesday, October 16th 2012, 8:16pm

Il senso di malessere

Ciao a tutti,

ho bisogno di parlare con qualcuno di quello che provo in questo momento. Lo faccio con voi perché so che, avendo fatto un percorso simile al mio, capite l'esperienza soggettiva dell'ansia. Ecco: odio questo malessere fisico che provo ininterrottamente. Non si tratta di "sintomi", che vanno e vengono, ma di una sensazione di perdita del proprio corpo, di stanchezza sottile e perenne, di malessere generale che non mi lascia mai. A volte è un giramento di testa, a volte la sensazione di spossatezza, a volte la sensazione di vedere male. Tutto insieme è la dominante delle mie giornate in questo periodo. VI capita o vi è capitato? Come combattete questo stato?

r.

Mariner1

Utente Fedele

  • "Mariner1" is male

Posts: 323

Activitypoints: 1,004

Date of registration: Aug 20th 2012

  • Send private message

2

Wednesday, October 17th 2012, 1:49am

Capita capita ... ed è capitato.
Derealizzazione, sensazione di non essere nel posto in cui ci si trova, testa leggera.
Ho passato periodi tremendi in cui stavo come te, poi passa,il disturbo evolve, si trasforma, diventa altro.
Tu non mollare e magari parlane al tuo medico, anche una persona con cui hai confidenza può essere d'aiuto, anche questo forum.

Jivanmukti

Udele Fetente

  • "Jivanmukti" is male
  • "Jivanmukti" has been banned

Posts: 393

Activitypoints: 1,228

Date of registration: Sep 22nd 2012

  • Send private message

3

Wednesday, October 17th 2012, 1:57am

Secondo me in questo caso non si tratta di derealizzazione, ma di un continuo stato di affaticamento psicofisico dovuto ad una gestione energetica subottimale. Quando permaniamo in un perenne stato ansioso siamo costretti a consumare molte più risorse di quello che sarebbe necessario.
Io credo che appena il tuo livello di ansia diminuirà di qualche tacca ti sentirai subito molto meglio.
Colui che conosce gli altri è sapiente; colui che conosce se stesso è illuminato.
Colui che vince un altro è potente; colui che vince se stesso è forte.

Dalila82

Utente Attivo

  • "Dalila82" is female

Posts: 50

Activitypoints: 157

Date of registration: Sep 6th 2012

  • Send private message

4

Wednesday, October 17th 2012, 8:56pm

concordo pienamente con Jivanmukti,siamo noi stessi,pur non desiderandolo, a mettere sotto sforzo il nostro corpo e la nostra mente e quel malessere non ci abbandona. io da quando ho lasciato i farmaci lo provo praticamente sempre,ma non soffro di derealizzazione,mi capita in particolari situazioni...centri commerciali,traffico in strada...se sono a lavoro sto proprio bene,oggi ne ho avuto la conferma

JackVR

Giovane Amico

Posts: 192

Activitypoints: 593

Date of registration: Aug 1st 2010

  • Send private message

5

Thursday, October 18th 2012, 1:26pm

Si Lucio caro, capita...da 3 anni oramai faccio i conti quotidianamente con una sfilza di fastidi che mi vanno ad aumentare ancora di più l'angoscia e il disagio. Tremori, tachicardia, sbandamento, gambe pesanti o peggio deboli con sensazioni di cadere, rigidità muscolari, cervicali. Ne ho le palle piene di una situazione così anche perchè cavoli, grazie ad una cura io per anni sono stato bene e avendone sofferto in passato, pensavo che fosse un lontano ricordo ed invece...sul più bello...ecco di nuovo la peste, ma stavolta molto feroce e pesante. Un dolore tutto morale che diventa anche fisico...mettici in conto i pellegrinaggi fatti (e soldi spesi) a vuoto da specialisti che mi hanno prescritto molecole dagli effetti a dir poco disastrosi non ho più fiducia in nessuno. E "vivere" sempre ritirati in casa o se si riesce a far qualcosa c'è sempre quella cavolo di "paura della paura" che non ti molla mai, è lacerante. Pensare che ero il classico tipo che non stava in casa una sera, solare, allegro, forza fisica, iniziative e progetti, passeggiate chilometriche in mezzo alla natura, viaggi all'estero ed ora...un sepolto vivo. Se questa è vita...ditemi voi. Cmq..avanti sempre. Giacomo.

sogno2007

Forumista Incallito

  • "sogno2007" has been banned

Posts: 2,629

Activitypoints: 11,278

Date of registration: Oct 15th 2007

  • Send private message

6

Thursday, October 18th 2012, 3:31pm

quelli sono sintomi, io e capto individualmente, ma è come se si avesse un malessere generale con una sensazione di essere veramente malati.
Se non si tratta di cose fisiche reali allora è ansia.

Può anche capitare quando se si ha per un periodo l'ansia più forte e questa sfiacca il corpo, lo fa sentire in questo modo. Io in certi periodi mi ammalavo proprio, ma ho visto che se si prendono i farmaci adatti, o al massimo vitamine fa rimettere, io ho visto che le vitamine datemi dal medico mi facevano bene.

Bisogna contare anche il fatto che l'ansia porta in certi periodi proprio a debilitare il corpo, perché poi con l'ansia si cambiano i ritmi fisici e ci si impigrisce e così il corpo si debilita ancora di più.

dissom

Utente Attivo

  • "dissom" is female

Posts: 30

Activitypoints: 125

Date of registration: Apr 11th 2013

Location: bergamo

Occupation: niente

  • Send private message

7

Friday, April 19th 2013, 10:03pm

no, io ho capito benissimocosa intendi tu....sentirsi male sempre deboli sempre affaticati sempre.
tanto da nonriuscire a fare quelloche vorresti ma non cosi tanto da svenire.
non solo a periodi non solo quando ce ansia.
io personalmente vado avanti da 8 anni.

maredisera

Utente Attivo

Posts: 64

Activitypoints: 220

Date of registration: Jul 6th 2009

  • Send private message

8

Friday, April 19th 2013, 11:29pm

Salve! anche provoca gli stessi sintomi,c'è da dire che soffro di ansia generalizzata che non mi lascia mai ... soprattutto nei periodi più acuti,mi sento spossato,poca fora nelle articolazioni , malinconia, poca voglia di vivere ,autostima sotto le scarpe ,stitichezza ,pochissima concentrazione . Ma una cosa che mi sta particolarmente sulle scatole è quella di avere pochissima memoria e mi sento anche poco intelligente . Vorrei tanto capire se queste difficoltà sono dovute all'ansia che mi hanno portato nel tempo ad avere un blocco psicologico ... a voi capita ?

Mambo

Vivi

  • "Mambo" is male

Posts: 315

Activitypoints: 1,445

Date of registration: Aug 11th 2010

  • Send private message

9

Monday, April 22nd 2013, 10:22am

Certo che capita
A volte mi sento cosi male che comincio a pensare "Non ce la faccio a stare cosi male,
cosa sta per succedermi?"
e ovviamente la paura aumenta e aumentano anche queste sensazioni, al punto da sfociare
in un attacco d'ansia, un circolo vizioso, vorrei scappare.
Qualora ti sentissi inutile e depresso, ricordati che un giorno sei stato
lo spermatozoo più rapido di tutti

Ieri era, e non è più. Domani è mistero. Oggi è un dono.

maredisera

Utente Attivo

Posts: 64

Activitypoints: 220

Date of registration: Jul 6th 2009

  • Send private message

10

Monday, April 22nd 2013, 1:09pm

Effettivamente gli attacchi d'ansia vengono scatenati da traumi e memorie che si sono depositate nel nostro inconscio ,quando cominciamo a focalizzare la nostra attenzione su quei pensieri che ci assalgono ,allora è lì che l'ansia diventa sempre più forte. Vorremmo distaccarci da questo corto circuito ed è questo che mi fa incazzare ,nel senso che dentro c'è una parte che vorrebbe accettare la propria vita ,i propri disagi, è un'altra parte che è entrata in un circolo vizioso in cui l'ha sempre vinta ... cioè sono anni che mi accorgo di sbagliare ,di farmi del male, ma allo stesso tempo non riesco a comportarmi diversamente,chissà cosa avviene nella nostra mente ,per far sì che non avvenga questo cambiamento tanto sperato,probabilmente è anche una questione ormonale ,che si viene a creare ...

Mariner1

Utente Fedele

  • "Mariner1" is male

Posts: 323

Activitypoints: 1,004

Date of registration: Aug 20th 2012

  • Send private message

11

Tuesday, April 23rd 2013, 2:38am

Una cosa è sostenere ritmi e condizioni che portano a stati non ottimali sotto il profilo psico-fisico, un'altra è vivere stati di alterazione della coscienza di se stessi in cui si varcano limiti del tutto particolari come il sentirsi "dissolvere" letteralmente. A volte accade di arrivare a pensare di non esistere neanche o di vivere al di fuori della realtà che ci sta attorno o persino di non farne direttamente parte. La forza fisica è tutt'altra storia. L'ipovisione accompagna spesso entrambe le situazioni. Nella prima è sintomo di affaticamento e mancanza di energie, nel secondo è rifiuto della realtà e protezione dalla stessa. In ogni caso ragazzi è una bella rottura.

Exaurited

Nuovo Utente

Posts: 8

Activitypoints: 31

Date of registration: Apr 9th 2013

  • Send private message

12

Tuesday, April 23rd 2013, 12:37pm

ecco oggi mi sento in questo cavolo di modo...
da questa mattina che mi sono svegliato, è come se non vedessi l'ora di andare a dormire nuovamente per riprendermi.
le giornate come quelle di oggi sono debilitanti..

stella90

Utente Avanzato

  • "stella90" is female

Posts: 639

Activitypoints: 2,939

Date of registration: May 10th 2011

Location: nocera inferiore

Occupation: operaia

  • Send private message

13

Tuesday, April 23rd 2013, 1:03pm

Ciao Lucio! Anche io come te,mi sento sempre spossata,stanca. Una mattina mi sono svegliata e il mio corpo non sembrava più essere il mio. Mi dicevo "domani mi sveglierò e starò meglio,sarò quella di sempre" ed invece così non è stato. Da quel giorno ho sofferto di un'ansia che si è attaccata alla mia pelle e non mi ha più lasciata. Ci sono periodi in cui credo di stare meglio,ma subito dopo eccola che torna con un carico ancor più pesante. La sensazione è sgradevole,il più delle volte sento una pesantezza alla testa e alle gambe. Per questo motivo mi sono anche convinta a fare delle analisi e oggi andrò a ritirare i risultati. Spero che sia solo ansia e nient'altro,altrimenti l'ansia che già ho aumenterà a dismisura -.-'' mi fa piacere potermi confrontare con persone che si sentono esattamente come me. Credevo che l'ansia non potesse suscitare stanchezza ed invece mi accorgo che è possibile.

maredisera

Utente Attivo

Posts: 64

Activitypoints: 220

Date of registration: Jul 6th 2009

  • Send private message

14

Tuesday, April 23rd 2013, 2:52pm

Stella ,stai tranquilla che al 99 % ,queste sensazioni che provi sono dovute all'ansia.Anch'io come te, per alcuni anni non conoscevo le cause dei miei sintomi , e quindi ci stavo da schifo e pensavo che probabilmente avevo qualche malattia. Poi un bel giorno andai da un dottore che mi diagnosticò l'ansia .Soffro di ansia generalizzata da tantissimo tempo,che mi porta spossatezza,malessere generale ,malinconia ,rigidità delle articolazioni ,pigrizia ,ecc. Quindi l'unico modo per eliminare questi sintomi è quello di sconfiggere l'ansia ,cosa come sappiamo tutti,difficilissima ... Ciao e buone cose .

Exaurited

Nuovo Utente

Posts: 8

Activitypoints: 31

Date of registration: Apr 9th 2013

  • Send private message

15

Tuesday, April 23rd 2013, 3:15pm

Anche io soffro di ansia generalizzata, sono in cura da una psicologa da 1 mese e mezzo, per ora non ho visto particolari migrioramenti, sto bene dopo che esco dal suo studio, per qualche ora la mia testa funziona quasi correttamente.
Sono convinto che l'unico modo per superare questa "malattia" è correggere i propri pensieri.

I miei sono iniziati 1 anno fa.
Lavoravo 20 ore al giorno al pc e per tirare avanti fumavo canne, fino al giorno che mi è preso il primo attacco di panico che mi ha fatto mettere in discussione me stesso e la mia "fragilità".
Ora vivo con la perenne ansia di avere qualche cosa che mi porta ad avere sintomi psicosomatici come formicolii in faccia, un'allodinia in testa, continua stanchezza.

Preso dallo sconforto nell'ultimo anno ho fatto 2 esami del sangue, entrambi perfetti, un esame neurologico dove la neurologa mi ha trovato "un po' stressato" e mi aveva prescritto del tript-oh (l'ho dovuto interrompere perché aumentava la mia ansia invece che diminuirla).

Bene... che dire... bella merda... la cosa positiva è comunque leggere di chi riesce a uscirne.
a me piano piano sta rovinando oltre che la mia vita, la mia famiglia