Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,261

Activitypoints: 4,574

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

16

Wednesday, June 14th 2017, 1:50pm

Diana, durante il corso sia io che gli altri iscritti facciamo solo domande "tecniche".
So che per passare a domande più personali occorre tempo, ma sembra che ognuno stia sulle sue.
Sono già tre volte che decidiamo tutti insieme di uscire per una pizza dopo la lezione ma, arrivati al dunque, la cosa non si concretizza.
Io un paio di volte ho provato a mandare delle mail per cercare di organizzare qualcosa al di fuori dal corso; il risultato è stato deludente: o il classico "durante la prossima lezione ci accordiamo" (v. sopra) oppure l'altrettanto classico "mi spiace, ma non posso".
Più che un'uscita in compagnia, sembra di dover organizzare un matrimonio con 300 invitati...parenti esclusi.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

17

Wednesday, June 14th 2017, 2:12pm

Allora perché non chiedere tu qualcosa di più personale?
Sport, hobbies, viaggi, sport ecc...nonci vuole molto
E poi te lo dIco cOme se fossi il mio vicino di casa amico...abbandona questa storia delle mal, ti prego.
Ci vuole meno tempo a creare un gruppo su Whatsapp che scrivere l'intestazione della mail.
E non ci credo che nesso ha uno smartpbhone...
Usa la tecnologia a tuo vantaggio ti prego...

Se io in due giorni sono riuscita a parlare con una decina di persone almeno per 5 Min (su 30..purtroppo le pause erano poche) a conoscere più o meno tutti, e a raccattarè 3 numeri di telefono (che non so se userò ma intanto ho preso contatto)..
Cavoli se c'è la faccio io che praticamente non metto piede fuori casa mai...credo che puoi farcela anche tu, devi solo fare lo sforzo prima e dopo la lezione di salutare e interagire

Devi metterti in testa che forse non saranno tuoi amici per la vita, ma almeno saprai stare in compagnia e viveri ile cose in modo da farti stare bene.
Tante volte a me sembra da ciò che dici che passi un po sai la persona definita morta di f..... quella che alla fine invece di avvicinare persone le allontana perché da l'idea di essere un po disperato e bisognoso. Purtroppo il bisognoso non riceverà molte attenzioni..

This post has been edited 1 times, last edit by "diana33" (Jun 14th 2017, 2:38pm)


mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,261

Activitypoints: 4,574

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

18

Thursday, June 15th 2017, 11:02am

Diana, il tuo suggerimento ha senso, ma il mio problema è diverso.
Prendere contatto con persone vecchie e nuove non è un grosso problema, in un certo senso.
Il punto è che solo in rarissime occasioni riesco ad instaurare un rapporto duraturo: per questo dico sempre che ho pochi amici.
Per essere chiari, lo sottolineo: io non ho bisogno di rapporti superficiali, ma di una o più amicizie sincere e una compagna[/].

Un rapporto duraturo è fatto di tante piccole cose che un rapporto di semplice conoscenza non ti darà mai: confidenze reciproche, comprensione, ecc.
Passare da una conoscenza ad un rapporto duraturo è lungo, difficile e - soprattutto - richiede un investimento da parte di tutte le parti coinvolte. Chiarisco con un esempio ipotetico: se fossi interessato a diventare tuo amico, ma a te non ne fregasse nulla (per un qualsiasi motivo), io non avrei cavato un ragno dal buco nonostante un investimento emotivo non indifferente.

Questo ragionamento mi porta a domandarmi: da quali segnali si può capire che una persona è interessata a diventare amico di qualcun altro??

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

19

Thursday, June 15th 2017, 11:16am

Io credo che star lì a cercare segnali ti faccia solo soffermare su essi, forse anche ossessivanente, tralasciando i bei momenti che si possono vivere anche con persone superficiali.
Purtroppo l'amicizia come l'amore sono un po un terno al lotto non si possono prevedere. Il rapporto cambia, si evolve, e non si è immune da rischi, problemi da affrontare e delusioni.
Tu vuoi prevedere tutto ciò a priori...ed è impossibile.
Piuttosto puoi correggere il tiro. Magari metterci qualcosa di tuo bel rapporto senza aspettarti nulla in cambio e vedere la risposta dell'altro. Molto spesso le persone non si sbloccano perché sono diffidenti quanto te. Quindi se ti fai avanti tu, magari poi si aprono..se invece non è così, non sarai distrutto del tutto.
Magari tu dai tutto, forse troppo per qualcuno che magari ti faRa male.
Succede a tutti ed è inevitabile ik fallimento. Bisogna però imparare dagli errori.

Areoplano

Utente Avanzato

  • "Areoplano" is male

Posts: 603

Activitypoints: 1,994

Date of registration: May 10th 2012

  • Send private message

20

Thursday, June 15th 2017, 12:27pm


Per essere chiari, lo sottolineo: io non ho bisogno di rapporti superficiali, ma di una o più amicizie sincere e una compagna.
Passare da una conoscenza ad un rapporto duraturo è lungo, difficile e - soprattutto - richiede un investimento da parte di tutte le parti coinvolte. Chiarisco con un esempio ipotetico: se fossi interessato a diventare tuo amico, ma a te non ne fregasse nulla (per un qualsiasi motivo), io non avrei cavato un ragno dal buco nonostante un investimento emotivo non indifferente.
Questo ragionamento mi porta a domandarmi: da quali segnali si può capire che una persona è interessata a diventare amico di qualcun altro??

Una relazione sana non dovrebbe nascere dalla necessità personale di creare quella relazione.
Non dovrebbe essere nemmeno un investimento di energie, tempo, fatiche ecc...
Neppure puoi pretendere che una persona appena conosciuta ti prometta di coinvolgersi ed impegnarsi per costruire una amicizia o una relazione. Il solo pensiero a me metterebbe l'ansia.
In questo modo puoi trovare solo persone come te, che hanno le stesse paure ed insicurezze. Ma anche se ti capitasse di trovarle, ti garantisco che la relazione non porterà affatto felicità o serenità ad entrambi. Anzi, sentiresti sempre che c'è qualcosa che no va. Con il forte rischio di instaurare una pericolosa relazione di dipendenza con tutto ciò che ne consegue.

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,261

Activitypoints: 4,574

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

21

Thursday, June 15th 2017, 1:45pm

Aeroplano, concordo con ciò che dici.
Permettimi di farti una domanda, visto che io non riesco a risolvere il problema da solo: cosa mi suggeriresti? Ho bisogno di un consiglio.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

22

Thursday, June 15th 2017, 1:55pm

Goderti quei momenti che capitano senza aspettarti nulla.
Più di momenti anche piccoli godrà, meno sentirai il bisogno morboso di trovare qualcuno (io ho portato l'esempio del morto di f.... e aeroplano ha esposto bene come si sentono gli altri) a tutti i costi.
Così si accetta la (momentanea) solitudine e si passano bei momenti in compagnia.
Sennò con sto pensiero che ne so, manco una pizza con quelli del corso riuscirai a divertirti.

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,261

Activitypoints: 4,574

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

23

Thursday, June 15th 2017, 3:37pm

Diana, confrontando il rispettivo numero di post scritti (poco più di 600 contro oltre 3000) e il diverso tempo di iscrizione al forum (marzo 2014 contro maggio 2015), si nota subito la differenza di carattere fra me e te: tu sei più loquace, io più riflessivo...anche quando ho un'opinione, ci metto un po' ad esprimermi.
Per spiegarmi, ecco l'ennesimo esempio generico: non saprei quale argomento intavolare con una persona che vorrei conoscere e ...mi tengo la voglia.

Areoplano

Utente Avanzato

  • "Areoplano" is male

Posts: 603

Activitypoints: 1,994

Date of registration: May 10th 2012

  • Send private message

24

Thursday, June 15th 2017, 3:39pm

Aeroplano, concordo con ciò che dici.
Permettimi di farti una domanda, visto che io non riesco a risolvere il problema da solo: cosa mi suggeriresti? Ho bisogno di un consiglio.

Credo che tu ce la possa fare anche da solo. Il guaio è che questa dinamica ti porta a pensare di non poter risolvere il problema da solo e di nuovo vai a cercare una persona a cui attaccarti.
Che poi non è altro che la stessa motivazione che ti spinge a cercare un legame: la speranza che l'altro possa esserti d'aiuto.
Se decidi di chiedere aiuto ad un professionista, per esempio, devi sempre aver chiaro che sei portato ad attaccarti alle persone che potrebbero esserti d'aiuto e cercare con lui/lei di lavorare su questo.
In breve, anziché proiettare all'esterno la possibilità di trovare una soluzione e cercare di capire come puoi attirare qualcuno a te, cercare di andare a fondo (facendoti domande molto scomode) per capire i motivi per cui è così importante per te e se è possibile farne a meno. Questa è la parte difficile perché sicuramente lo reputerai ingiusto non dover soddisfare una tua esigenza. In realtà si tratta di rivedere questa tua esigenza in modo nuovo.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

25

Thursday, June 15th 2017, 4:08pm

Guarda che io sono l'emblema della dipendenza (vedi spiegazione di areoplano) e per me è uno sforzo enorme riuscire a godermi una situazione senza farmi pipe mentali o a fare un'azione da sola.
La cosa bella della solitudine è che quando incontri qualcuno di nuovo...non sa del tuo background e dei tuoi problemi.
È fondamentale mettermi in testa che quella persona non mi vedrà per forza in modo negativo perché non mi conosce...quindi esco dalla zona di comfort e provo a comunicare, anche solo salutando o avvicinandosi a u paio di persone (faccio l'esempio di un corso).

Purtroppo questi ragionamenti richiedono un grande sforzo, e un po meno calcolo e pippe mentali. Questo è necessario.
a se vuoi stare con gli altri non puoi subito mostrare chi sei..
Mi immagino di dire alla gente "ciao sono Diana e sono ansiosa e depressa"...immagino la reazione..
Invece arrivo sorridente, si parla della lezione e poi si chiede sul personale.

Ps: il forum è un ambiente molto diverso dal reale....

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,261

Activitypoints: 4,574

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

26

Thursday, June 15th 2017, 11:41pm

Invece arrivo sorridente, si parla della lezione e poi si chiede sul personale.

Diana, concordo con il passaggio che ho riportato.
Andando un po' più a fondo della questione, trovo molto difficile andare sul personale, perché credo che un argomento che per me può non suscitare particolari emozioni negative, per il mio interlocutore potrebbe essere fonte di disagio. Figurati che mi trovo in difficoltà anche quando una persona mi fa una confidenza per lui fonte di disagio di sua spontanea iniziativa. Per andare sul concreto: un paio di mesi fa, una donna (ex-amica) mi rivelò che - prima di avere il suo unico figlio - aveva avuto un aborto spontaneo. La cosa saltò fuori perché lei mi disse di avere avuto 2 gravidanze ed io - ingenuamente - affermai: "Credevo che tu avessi un solo figlio!"...Lei mi raccontò tutta la vicenda: non pianse, ma credo che abbia avuto molta resistenza a non scoppiare in lacrime.
Questo si lega anche a ciò che diceva Aeroplano: se ho timore di creare disagio ad una persona facendo domande scomode....Figurati cosa significa farle a me stesso! Se non ci fosse la terapeuta che mi guida durante la seduta, non mi verrebbe mai in mente di parlare di certi argomenti.

Areoplano

Utente Avanzato

  • "Areoplano" is male

Posts: 603

Activitypoints: 1,994

Date of registration: May 10th 2012

  • Send private message

27

Friday, June 16th 2017, 7:51am


Questo si lega anche a ciò che diceva Aeroplano: se ho timore di creare disagio ad una persona facendo domande scomode....Figurati cosa significa farle a me stesso! Se non ci fosse la terapeuta che mi guida durante la seduta, non mi verrebbe mai in mente di parlare di certi argomenti.

Complimenti perché hai afferrato davvero il punto chiave.
Molti nemmeno capiscono che è fondamentalmente solo una questione di domande, sembra banale da dire, ma facciamo una fatica tremenda a farci le domande giuste che ci portano a vedere le cose con occhi diversi. Ma siccome non c'è la domanda giusta o non sappiamo qual è altrimenti non avremmo il problema, si tratta in un certo senso di sparare le domande quasi a caso, trovare l'audacia semplicemente nelle domande, prima o poi qualcosa di nuovo salta fuori.
E la cosa paradossale è che sono solo domande, non implica nessun impegno e lo possiamo fare in qualsiasi momento.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

28

Friday, June 16th 2017, 8:53am

Aeroplano ha ragione....le domande sono importanti.
Detto ciò, ora il tuo obiettivo è legare superficialmente con compagni di corso, mostre ecc.
Per il momento lascia perdere l'amico del cuore, uno Step per volta.

Ti porto esempi fatti da me settimana scorsa.
Arrivo al corso è saluto le persone che ho già visto (insegnanti).
Inizia la lezione, ma ero vicino a due ragazzi amici. Intervengo durante la lezione.
Pausa: mi giro e vedo una ragazza che si sta stiracchiando, la guardo e le dico " stanca? " e si inizia a parlare.
Altra pausa: vado in bagno e saluto la ragazza conosciuta, cambio posto (lo faccio di mia iniziativa quasi sempre ma era obbligatorio al corso) e dietro di ne di due file 4 ragazze Stan parlando. Mi avvicinò e ascolto. Dopo attacco a parlare con la mia vicina che deve dare la maturità (quasi 10 anni in meno di me).
Domande: come tu trovi al corso? Perché lo fai? Studi/che lavoro fai? Sei di qui? Come ti sposti?e poi tutto vien da se.

Il giorno dopo a pranzo mi ritrovo in pizzeria in un tavolo di maschi.
Dopo saputa età e cosa studiano attacco con la domanda "che sport fai?" E li si mettono a parlare di calcio. Non sono fan ma mi piace ogni tanto vedere la storia del calciomercato (guardo il sommario dEl tg) ma soprattutto faccio domande. Passano alla politica, sto zitta e ascolto. Chiedo solo di che partito è il sindaco di una delle città in cui si vota.

Dopo la pausa mi ritrovo vicina a una delle 4 ragazze di cui sopra..ma era sempre zitta. Nel giro di 5 Min ha iniziato a parlare e non si fermava più.

Potrei parlare di moda, roba militare, arredamento, pesca ecc solo facendo domande e salutando e sorridendo.

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,261

Activitypoints: 4,574

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

29

Sunday, June 18th 2017, 8:25pm

Diana,

la tua storia mi ha fatto ragionare - forse lucidamente - sulla mia.
Quello che tu descrivi è il primo passo: parlare con qualcuno di sconosciuto o di poco conosciuto di argomenti generici o che ci accomunano. In questo frangente, io non ho particolari difficoltà. Di conoscenze superficiali ne ho a bizzeffe.Arrivati ad un certo grado di conoscenza, però, mi piacerebbe stringere un legame più profondo, più simile all'amicizia. Il punto è: come fare? L'unica cosa che mi viene in mente è fare ulteriori domande, magari andando un po' più sul personale, oppure invitare la persona di mio interesse ad uscire insieme nel tempo libero.
Parlando delle uscite: l'appuntamento (chiamiamolo così) raramente si concretizza e, quando accade, non ha più alcun seguito. Per spiegarmi meglio ti faccio un esempio: tra i vari corsi per il tempo libero avrò conosciuto circa trenta persone in tutto. Avevo legato solo con una di loro ma, poi, mi ha fatto uno sgarbo di quelli indicibili (era il protagonista di questo post).
E le restanti ventinove? Alcune sono sparite letteralmente dai radar: non saprei nemmeno come contattarle. Altre persone non hanno suscitato il mio interesse o notavo una certa incompatibilità caratteriale fra me e la persona di turno.
Il paragone che farò ti sembrerà azzardato, ma mi serve per spiegarmi. Se tu vai in un negozio di vestiti:
1. Devi trovare qualcosa che ti piaccia
2. Devi controllare che sia della tua taglia
3. Devi provare che ti stia bene

Fuor di metafora, in amicizia sono grossomodo gli stessi passaggi:
1. Devi trovare qualcuno che suscita il tuo interesse
2. Devi sperare di avere una certa affinità
3. Devi approfondire la conoscenza

Per i motivi più disparati, non è semplice superare il terzo step, cioè tramutare una conoscenza in un'amicizia.
Per dirla in malo modo: io la buona volontà ce la metto, ma non sono ancora riuscito ad avere un rapporto duraturo in amicizia.
Invidio profondamente tante persone che conosco, la cui amicizia dura da vari anni: sembra che abbiano passato tante cose insieme, sia belle che brutte, e siano comunque rimasta amiche.
Dicendo le cose come stanno: io non riesco a far durare un rapporto!

Young Thug

Utente Attivo

Posts: 25

Activitypoints: 75

Date of registration: Nov 25th 2016

  • Send private message

30

Sunday, June 18th 2017, 8:52pm

Ciao, non ho letto tutto . Quanti anni hai ? Lavori ? Frequenti qualche sport , gruppo cucina , o cose del genere?.
Il primo passo che devi fare per essere una persona sociale è SORRIDERE , non c'è bisogno di dire 1000 battute , fare scherzi o altro .. il sorriso indica che sei una persona solare, disponibile , comunica alla gente simpatia ecco.
Secondo : chiedi a 2/3 persone di farsi una pizza un venerdì o sabato, o anche solo di mangiare fuori dopo il lavoro a pranzo .
Fatti trovare sempre con il sorriso è disponibile , vedrai che inizierai a socializzare .