Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,281

Activitypoints: 4,655

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

166

Monday, October 2nd 2017, 1:56pm

Diana, hai messo sul tavolo tanti di quegli argomenti che mi è quasi impossibile rispondere a tutti, ma ci proverò comunque.
Come è facile immaginare (un po' meno da comprendere, dato che è inconscio) non mi rendo conto di controllare tutto: scopo della mia "gita" alla Rinascente era proprio quella di stimolare un po' l'acquisto d'impulso, se così possiamo chiamarlo. Certo, ho scelto il negozio sbagliato, ma (considerando che accade anche in negozi più economici) non credo che scegliere un altro negozio avrebbe portato a risultati diversi.
Vestiti a parte, ho intenzione di comprare tutta la trilogia de "I pilastri della terra" ma, essendo un accanito lettore, non credo che possa considerarsi un punto a favore: un po' come un appassionato di francobolli che va a finire sempre nei negozi di filatelia.
I quesiti che mi proponi me li faccio spesso anche io ma, siccome (come dice la mia terapeuta) tendo a negativizzare, va a finire che sono più le volte che rinuncio a qualcosa che altro. Esempio di questi giorni: come sai, ho frequentato due corsi di cinema. Fra un paio di settimane, comincerò un corso di scrittura creativa, ma i miei ex-compagni di corso mi hanno già chiesto se parteciperò ad un nuovo corso di cinema insieme a loro. La risposta è stata negativa: anche se sono abbastanza economici, non sono nelle condizioni finanziarie e di tempo per permettermi più corsi a settimana.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

167

Monday, October 2nd 2017, 2:20pm

quella dei corsi è una cosa diversa, va valutata bene.
posso capire i soldi ma il tempo? non mi sembra che tu abbia tutte le sere impegnate...
continua intanto a sentirli e uscire: se ti hanno chiesto del corso, sono interessati a rivederti.

bhe ora te ne sei accorto che il tuo incoscio a reagire così, con il tempo, puoi sforzarti ome sto afcendo io a fare diversamente...
puoi farlo nei negoziconomici in cui ti trovi. puoi prendere l'abiudine di entrare almeno una/due volte a settimana in un negozio diverso dal solito, curiosare e uscire.
restando nel tuo ambito(scrittura/lettura)puoi provare a leggere un libro magari della biblioteca di cui ti ispira solo il nome,a scatola vuota o di un genere mai affrontato.

l'acquisto d'impulso ci può stare, am per cavolate da pochi euro (e dove le mie domande sono più efficaci) e per eventi/mostre.
per il resto ahime bisogna pensarci.

poi sta a te un po' farti violenza e costrinegerti a fare cose...quando arriva il no cerca di non colpevolizzarti, engativizzare e cerca piuttosto di analizzare la cosa.

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,281

Activitypoints: 4,655

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

168

Tuesday, October 3rd 2017, 12:07pm

Hai toccato un argomento fondamentale, il tempo. Quello che comunemente chiamiamo tempo libero mi sembra sempre molto poco: un paio di ore al giorno in tutto. Perché è così limitato? Alle 8 ore di lavoro e alle 8 ore di sonno, devi aggiungere 2 ore al giorno (tra andata e ritorno) per andare in ufficio. Ci sono poi necessità primarie (es.: preparare la cena e fare la spesa) che sembrano occupare poco tempo, ma comunque debbono essere fatte.
Ricorderai senz'altro le mie passeggiate: un modo per occupare il tempo libero? Non solo: è anche un modo per scaricare lo stress.
Detto questo, il mio problema di fondo è occupare quelle 2/3 ore tra la fine della cena e l'ora di andare a letto.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

169

Tuesday, October 3rd 2017, 2:02pm

io mi chiedo cosa ti aspetti che la gente faccia in quelle 2/3 ore dopo cena?

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,281

Activitypoints: 4,655

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

170

Tuesday, October 3rd 2017, 4:24pm

io mi chiedo cosa ti aspetti che la gente faccia in quelle 2/3 ore dopo cena?


Diana, la risposta è pazzescamente semplice: sta con la famiglia e/o con i propri amici.
Ammesso che si voglia comunicare (cosa non così scontata come può sembrare) una famiglia può, per esempio, cenare insieme e poi guardare la TV; oppure, se il meteo lo permette, va a fare due passi. Qualche volta, può anche decidere di trascorrere una serata diversa.
Ho parlato di famiglia, ma potrei fare l'esempio di coppie o amici molto stretti.
In ogni caso, è assieme a qualcuno di caro. Io, ogni volta che butto lì un invito, è più probabile che riceva un due di picche piuttosto che un si.
Quello che intendo dire è che....mi manca qualcuno con cui parlare e qualcuno da ascoltare.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

171

Tuesday, October 3rd 2017, 4:43pm

eco cosa fa la maggior parte della gente a quell'ora:

-guarda la tv
-si addormenta sul divano
-fa sesso
-legge
-mangia
-studia
- è in palestra o a un corso
- gioca con animali domestici, al pc, al telefono ecc...

come vedi niente di trascendetale. e
non ti credere che le uscite siano tante e una vita super impegnata per tutti.

la solitudine in realtà non è una cosa brutta: puoi davvero fare ciò che desideri.
io cis to trovando dei lati positivi(la mia famiglia non la considero compagnia)

io mi chiedo se stai qui a menare il torrone perchè desideri compagnia, poi non vuoi il compromesso ad adattarti.
se avessi davvero fame di compagnia attaccheresti bottone con chiunque e non staresti in casa a guardare le paturnie, blocchi e quel che si voglia.
troveresti davero un modo per uscire di casa e farti degli amici. in ogni modo reale o virtuale.
per il momento non mi sembri disposto a ciò....quindi inizia a accettare questa situazione.
quindi o ti disciuli a cercare qualcuno(di duraturo c'è solo una compagna/o)e cambi per avere compagnia (la frottola del sei come sei non vale per socializzare...preparati una maschera convincente),
o stai da solo.
gli amici se sei fortunato li vedi ogni tanto. se hanno una famiglia/partner non stanno di certo a cercare te.
l'unica persona che potrebbe colmare questo vuoto è una ragazza, fidanzata, morosa, chiamala come ti pare.

anzi passo prima: accetta che la vita comprende anche questi momenti di sconforto e solitudine e che il mondo non gira sui tuoi desideri e niente si realizza per magia.
può girare se ti sbatti, ma non è detto nanche quello.
amara verità.

This post has been edited 6 times, last edit by "diana33" (Oct 3rd 2017, 5:08pm)


mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,281

Activitypoints: 4,655

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

172

Tuesday, October 3rd 2017, 5:09pm

-guarda la tv
-si addormenta sul divano
-fa sesso
-legge
-mangia
-studia
- è in palestra o a un corso
- gioca con animali domestici, al pc, al telefono ecc...

Grazie Diana: userò un linguaggio divertente (almeno, spero) ma sarò serissimo per quanto riguarda queste cose che tu elenchi

- Guarda la TV: se hai il satellite, ti può anche andare bene. Netflix o similari ti salvano la serata nel caso in cui non ci sia nulla di meglio da fare.
- Si addormenta sul divano: una cosa che non sono mai riuscito a fare. Io sono di quelli che - appena ha sonno - non trova nulla di meglio che andare a letto e ronfare
- Fa sesso: essendo single, manca la materia prima ;)
- Legge: la lettura, la salvatrice delle serate noiose; il problema è che è un attività solitaria
- Mangia: per la gioia di tutti i dietologi, aggiungerei. Io, quando mi annoio, mangio
- Studia: sinceramente, ogni tanto mi prende la voglia di approfondire un argomento per pura curiosità personale, ma non ho ancora trovato nulla, però approfondiamo al punto successivo
- E' in palestra/a un corso: comincerò il corso di Scrittura creativa fra una decina di giorni, perciò potrei avere la valvola di sfogo
- Animali domestici: il regolamento condominiale me li vieta e, inoltre, sono via tutta la giornata: difficile tenerli
- Gioca al pc: in pratica,è quello che faccio il più delle mentre cerco qualcosa da fare....e mi sembra di perdere tempo.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

173

Tuesday, October 3rd 2017, 5:11pm

quetso l'ho scritto non riferito a te.
ma per farti capire che le tue aspettative di fare qualcosa a tutti i costi in quelle te ore non collima con la realtà.

per il resto devi solo accettare la tua condizione attuale in primis e poi fare in modo di cambiarla, a livello di emozioni e poi concretamente sbattendoti e creandoti oltre a occasioni anche una maschera atta alla socializzazione e al compromesso.
ma devi essere pronto a sconvolgere il tuo mondo, le tue convinzioni, i tuoi paletti e quantaltro.
a me non sembri pronto a ciò.

forse ti servirebbe uno scossone, un qualcosa di engativo che destabilizzi la tua vita.
in un modo o nell'altro gli eventi negativi anche se magari non immediatamente sono l'anticamera del cambiamento.

l'unica cosa concreta che puoi fare è trovarti una ragazza(non amici se vuoi a tuti i costi qualcuno al tuo fianco), ma per favore non trasformare il tuo thread in una valle di lacrime perhcè non ti fila nessuna...

This post has been edited 3 times, last edit by "diana33" (Oct 3rd 2017, 5:24pm)


174

Tuesday, October 3rd 2017, 6:11pm

@ Poletti, in riferimento al giro ai grandi magazzini ho l'impressione che ti fai troppi problemi, dovresti renderti la vita più leggera. In fatto che abbiano tanti generi di abbigliamento, accessori etc. e che a te non ne è piaciuto nemmeno uno non è un problema, evidentemente non rispecchiavano i tuoi gusti punto. Anche a me è capitato di andare in quei magazzini più che altro per curiosità (preferisco girare negozio per negozio), e non ho mai acquistato nulla. Se ti può far piacere quando io faccio shopping dedico un'intera giornata, esco al mattino pranzo fuori e rientro la sera (si spera a mani piene ma non sempre capita).

Quanto ai ritmi lavoro/casa/tempo libero, questa è la vita dell'uomo moderno o se preferisci dell'Italiano medio: va sempre di corsa, ha tanti problemi, non sempre riesce a investire come vorrebbe quel poco tempo libero. Se hai la morosa scop... come un riccio, se non cel'hai pazienza, se non c'è niente in tv guardi un documentario, ascolti musica, leggi un libro, se puoi esci o vai in palestra, con un amico o con più amici se sono disponibili, c'è bisogno di due cose per investire bene il tempo: inventiva e spirito di adattamento.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

175

Tuesday, October 3rd 2017, 6:18pm

michele lui non è pronto ne a abbandonare i suoi paletti ne tantomeno a inventiva e spirito di adattamento.
sennò almeno a ragionamento...direbbe cose diverse.

il tempo libero ce l'ha...ma non ha per ora davvero il desiderio anche solo cosciente, di cambiare e stravolgere il suo mondo.

perhcè ciò crea un trauma e sofferenza a palate.
ma se vorrà farlo dovrà imparare a starci....

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,281

Activitypoints: 4,655

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

176

Wednesday, October 4th 2017, 11:40am

il tempo libero ce l'ha...ma non ha per ora davvero il desiderio anche solo cosciente, di cambiare e stravolgere il suo mondo.

Diana, vero a metà.
Mi spiego meglio.
Avrei il desiderio generico di cambiare in parte la mia vita, ma non so da quale parte cominiciare, perché mi manca il desiderio specifico.
Faccio un esempio scemo: questa mattina non mi sono svegliato dicendo "voglio provare quella cosa nuova" (qualunque cosa sia, non solo l'abbigliamento).
Lo psichiatra che mi prescrive l'ansiolitico ha dato colpa alla depressione, che fa vedere tutto grigio.
Comunque sia, ieri sera c'è stata una piccola novità in cui speravo da qualche tempo. Come sapete, ad agosto sono diventato zio; ieri mi è stato comunicato che il battesimo sarà a dicembre e...io sarò il padrino!
Come dicevo, speravo che mio fratello mi concedesse questo onore, ma non era per nulla scontato.

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

177

Wednesday, October 4th 2017, 12:23pm

Adesso farò un discorso che sto vivendo su di me ma che è praticamente ciò che vivi tu.
sei all'interno di un circolo di regole e ti aspetti che siano gli altri a darti valore o a legittimarti del tuo volere.
quello del padrino è un esempio calzalte: tu vali se per la tua famiglia vali.
non sei ancora nella fase di chiarezza dei desideri perché forse non hai ancora provato sdegno e rabbia nei confronti degli schemi assurdi che la tua famiglia ti ha dato.
e non c'entra nulla che tu abiti lontanissimo da loro...perché loto sono ogni presenti e invadono la tua vita costantemente.

sarà un percorso doloroso mpoletti....ti avverto e dovrai imparare a stare nel dolore.

e come vedi non sto parlando di cose concrete...quelle arrivano dopo il dolore-consapevolezza della condizione-distaccamento dalle regole emotive altrui a ciò che desideri davvero tu-roba concreta.

This post has been edited 1 times, last edit by "diana33" (Oct 4th 2017, 2:34pm)


mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male
  • "mpoletti" started this thread

Posts: 1,281

Activitypoints: 4,655

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

178

Wednesday, October 4th 2017, 12:53pm

Adesso farò un discorso che sto vivendo su di me ma che è praticamente ciò che vivi tu.

Diana, mi hai incuriosito: posso chiederti che genere di regole tu ti stai dando?

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

179

Wednesday, October 4th 2017, 1:06pm

Io credo che delle mie regole non ti serva sapere.
anche perché il contesto è simile (rapporto con la famiglia) ma i pensieri saranno ben diversi.
ma piuttosto devi vedere le tue regole inconsce e non....e piano piano renderti conto che puoi viveri la tua vita senza un costante cappio al collo.
ci vuole un po di tempo e farà male sia per te che la tua famiglia ma non è impossibile.
se c'è la farò io che sono impantanata in sta storia da anni puoi farcela sicuramente pure tu...

This post has been edited 1 times, last edit by "diana33" (Oct 4th 2017, 1:31pm)


180

Wednesday, October 4th 2017, 2:10pm

Adesso farò un discorso che sto vivendo su di me ma che è praticamente ciò che vivi tu.
sei all'interno di un circolo di regole e ti aspetti che siano gli altri a darti valore o a legittimarti del tuo volere.
quello del padrino è un esempio calzalte: tu vali se per la tua famiglia vali.
non sei ancora nella fase di chiarezza dei desideri perché forse non hai ancora provato sdegno e rabbia nei confronti degli schemi assurdi che la tua famiglia ti ha dato.
e non c'entra nulla che tu abiti lontanissimo da loro...perché loto sono ogni presenti e invadono la tua vita costantemente.

sarà un percorso doloroso mpoletti....ti avverto e dovrai imparare a stare nel dolore.

e come vedi non sto parlando di cose concrete...quelle arrivano dopo il dolore-consapevolezza della condizione-distaccamento dagli altri al io-roba concreta.

Onestamente non ti seguo, non capisco perché fai il fulcro della soluzione dei problemi di Poletti il distacco dalla famiglia. Il vero risultato (o la vera vittoria a seconda dei punti di vista), non è il distacco ma il riuscire a gestirsi e a far valere le proprie ragioni nel suddetto contesto familiare. Il distacco è una vittoria solo apparente, in realtà è una vera e propria fuga e chi scappa è uno che non sa affrontare le cose.