Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Sha

Nuovo Utente

  • "Sha" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Jul 23rd 2007

Location: Roma

  • Send private message

1

Wednesday, August 22nd 2007, 8:55am

Leggo molti messaggi ai quali vorrei poter dare risposte di tipo professionale. Non lo faccio perché è esplicitato che non ciò non DEVE avvenire. Non posso fare a meno però di notare come lo scambio di messaggi tra persone che soffrono finisca per essere un gioco consolatorio abbastanza perverso, perché la sofferenza diventa lo strumento che consente la comunicazione. Quindi la sofferenza va coltivata..., se è il senso di profonda solitudine ad esserne la causa. Si crea un circolo vizioso che non giova.
Propongo al moderatore di verificare se è possibile aprire una sezione in cui le persone possano chiedere consiglio apertamente a un professionista da loro scelto nella Lista degli Specialisti. Sono convinto che la risposta data a uno, possa essere utile a molti altri.
Ricordo che esistono delle regole deontologiche a cui i professionisti devono attenersi nel dare risposte, tra le quali quella di non proporsi personalmente come terapeuti. Le risposte inoltre non devono dar luogo a discussioni, ma essere limitate alla domanda fatta.
E' una proposta.

amri

Amica del Forum

Posts: 1,258

Activitypoints: 4,099

Date of registration: Jul 2nd 2007

  • Send private message

2

Wednesday, August 22nd 2007, 6:17pm

Caro o cara Sha,
appoggio pienamente la tua proposta e mi auguro che l'amministratote ed i moderatori ne tengano conto.
Io è da luglio che scrivo e, giustamente, ognino da' il suo parere specialmente sugli psicofarmaci.
Se vai a rileggerti i miei scritti vedrai come ne ero contraria, ma da sola non riuscivo più a gestire il mostro crisi fortissime di ansia associate a depressione). La maggior parte degli utenti è contrario all'assunzione di psicofarmaci e questo mi creava piu' insicurezza. Alla fine sono arrivata a prendere lo ZOLOFT che mi ha fatto stare malissimo per 10 giorni. Da domenica sto andando al day hospital psichiatro: mi hanno cambiato antidepresivo (REMERON) e mi fanno una flebo di EN al giorno.
Ti assicuro che le cose vanno meglio anzi ho il terrore di smettere.
Poi quando cominciero' a non essere ipiu' mpotente davanti alla vita continuero' la psicoterapia (la psicologa è in ferie sino all'11 settembre) sperando di riuscire a tirar fuori quello che mi fa' star male (io lo so' gia' ed anche la specialista, ma dobbiamo elaborare quello che mi è successo)
Pertanto io non accuso chi è contrario agli psicofarmaci ma nel mio caso (e si sa quanto queste subdole malattie siano soggettive) per tamponare il periodo veramente grigio ho dovuto ricorrere ai medicinali come ancora di salvezza.
Ciao Amri

Aprikose

Forumista Incallito

  • "Aprikose" is female

Posts: 4,768

Activitypoints: 14,783

Date of registration: Jun 5th 2007

Location: il pianeta delle Fate

  • Send private message

3

Wednesday, August 22nd 2007, 11:20pm

Sha, esiste un'area apposita per i suggerimenti e le critiche; in futuro ti prego di utilizzarla.

La descrizione delle aree non dice di non dare consigli di tipo professionale, ma vieta agli utenti di chiedere esplicitamente consulenze, poiché se questo fosse permesso il forum si trasformerebbe in un servizio di consulenza e non sarebbe più un luogo di scambio di opinioni. In ogni caso ho segnalato la discussione all'Amministratore, sarà lui a decidere se sia il caso di aprire un'apposita sezione o meno (idea presente da molto tempo ma mai applicata per diverse ragioni che forse sarà lui a spiegarti).

Comunque personalmente non credo ci sia nulla di perverso nel cercare online persone con cui discutere dei propri disagi; eventuali amicizie che possono nascere non saranno alimentate dalla solitudine ma dalla reciproca comprensione, secondo me.

Infine, posso chiederti cosa intendi esattamente con "specialisti", così come è scritto nel titolo?
Viviamo in un mondo in cui l'uomo è l'abito che indossa. Meno c'è l'uomo, più è necessario l'abito.

Amministratore

Amministratore

Posts: 929

Activitypoints: 3,903

Date of registration: Jun 5th 2007

  • Send private message

4

Thursday, August 23rd 2007, 2:30pm

Buongiorno Sha,
cercherò di rispondere ai tuoi quesiti con ordine.
Partiamo dalla questione consulenze sul forum: come Aprikose ti ha già accennato non è presente alcuna regola che vieti a psicologi, psicoterapeuti, medici e psichiatri, nonché a qualsiasi altro professionista di fornire risposte di tipo professionale alle domande poste dagli utenti.

Ciò che viene esplicitato nel nostro forum è questo: è fatto divieto agli utenti di richiedere consulenze di tipo professionale/specialistico.

Il motivo di tale proibizione è molto semplice, e può essere spiegato in due punti:

1. questo forum è una comunità di scambio di esperienze e consigli tra persone, non un servizio di consulenza e terapia;

2. se permettessimo tali richieste, gli utenti non professionisti non avrebbero più ragione di rispondere alle discussioni, ossia: "se c'è lo psicologo che risponde alle domande, a che servono le mie opinioni e i miei consigli?".

Capisci bene che per i motivi citati non ci è possibile permettere alle persone di richiedere consulenze e terapie. Così facendo il forum perderebbe ogni significato e valore.

Ho creato questo forum perché credo nei benefici apportati dal confronto tra persone che soffrono; la condivisione di esperienze traumatiche e problematiche è già qualcosa di terapeutico, a mio avviso. Non vedo perversioni di alcun genere nei rapporti che vengono a crearsi tra gli utenti, ritengo anzi che siano spesso costruttivi (con le dovute eccezioni).

Esaminiamo ora la tua proposta di aprire un'area apposita.
Le motivazioni che mi portano ad escludere tale iniziativa sono le stesse già presentate sopra, con l'aggiunta di un terzo punto: così facendo non solo gli altri utenti perderebbero motivazione ma si creerebbe un meccanismo tale per cui le discussioni verrebbero aperte solo ed esclusivamente in quell'area con il fine di ottenere una risposta ed un sollievo immediati, mentre le altre sezioni si svuoterebbero e il forum si trasformerebbe, come già accennato nei due punti precedenti, in un mero servizio di consulenza.

Visto quanto detto, credo sia ora chiaro che non vi è alcun divieto nei confronti dei professionisti che vogliano rispondere alle discussioni; saremmo al contrario tutti felici di vedere una collaborazione da parte di essi.

Quindi, Sha, non devi preoccuparti di nulla quando rispondi agli utenti del forum; spetterà comunque a te decidere se presentarti come professionista della salute mentale o rispondere come semplice utente. Aggiungo inoltre che mi dedicherò il prima possibile all'aggiornamento del regolamento del forum in modo da renderlo più chiaro ed esente da equivoci, soprattutto in riferimento alla questione che stiamo qui discutendo.

Cordiali saluti.

micia

Nuovo Utente

Posts: 6

Activitypoints: 25

Date of registration: Aug 23rd 2007

  • Send private message

5

Thursday, August 23rd 2007, 6:36pm

Forse la discussione è già chiusa, ma una piccola cosa vorrei dirla. io non credo ci sia niente di perverso a conoscere le esperienze di persone che attraversano quello che stiamo attraversando noi, anzi. come ho letto in una lettera, se qualcuno ha un tumore cerca e trova conforto, ascolto, affetto, anche da parte di chi ha passato quell'esperienza. perchè non può essere così anche per l'ansia. da quando seppi che non ero l'unica a sentire determinate cose ho sentito un senso di sollievo. mal comune mezzo gaudio, saggezza popolare. dirò di più... parlandone col mio dottore ha condiviso con me questo desiderio di poter parlare con persone che hanno affrontato e affrontano certi disagi. e di lui mi fido.
grazie

Sha

Nuovo Utente

  • "Sha" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Jul 23rd 2007

Location: Roma

  • Send private message

6

Saturday, August 25th 2007, 4:13pm

Ritiro la mia proposta e mi scuso per averla fatta. Comprendo le ragioni che mi sono state ampiamente illustrate.
Grazie