Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


super8

Nuovo Utente

  • "super8" is male
  • "super8" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Jan 21st 2013

  • Send private message

1

Saturday, February 2nd 2013, 12:18pm

Forte stato di ansia, soprattutto con le ragazze

Ciao a tutti.
Oggi ho intenzione di raccontare la mia storia, partendo dalle origini.
All'età di circa 8 anni, mi trovavo in classe alla scuola elementare. Improvvisamente mi venne un malore e vomitai davanti a tutti. La sofferenza continuò da lì a poco, dove per tutto il giorno vomitai, anche i giorni appresso. Questa influenza intestinale mi traumatizzò talmente tanto da mettermi paura ogni qualvolta dovevo mangiare fuori di casa. Se prima, per sempio, le merende a scuola erano un qualcosa di piacevole, in seguito divennero un qualcosa di pauroso, cioè avevo proprio paura di mangiare perchè avevo paura che potessi vomitare come successo in precedenza. Da questo momento in poi della mia vita, il mangiare fuori casa divenne sempre un qualcosa di difficile gestione.
Il problema si accentuò nel corso delle scuole superiori in quanto data la mia magrezza, gli altri mi dicevano "ma ti danno da mangiare a casa?" "Ammazza quanto sei magro!!!", ed in occasioni in cui "disgraziatamente" dovevo mangiare fuori avevo sempre gli occhi puntati addosso. Essendo un ragazzo fragile e molto sensibile la mia situazione peggiorò.
Intanto una serie di situazioni famigliari di quel periodo mi portarono ad essere più introverso. Per esempio facevo molta fatica a relazionarmi con le ragazze, sentivo troppa tensione. Ebbi una sola storia brevissima con una ragazza, ma mi tirai indietro per i suddetti motivi.
Verso la fine delle superiori incomincia però a soffrire veramente di ansia, la quale si generalizzò. Tutti giorni per all'incirca un anno, mi sentivo estremamente agitato, nauseato, stanco, mi affaticavo prima del solito nel fare le cose. Questo stato ansioso mi fece distaccare da parecchi amici ( o presunti tali) e mi concentrai solo sullo studio, il quale andava alla grande.In questo periodo provai ad uscire con 3 ragazze, ma l'ansia in questi casi mi raggiunge livelli mostruosi, da sentirmi male. Se l'emozione è troppo forte arrivo a vomitare. E la cosa è successa spesso, anche quando sono andato a mangiare fuori. Poi capirai se abbini le due cose mangiare e ragazza, penso veramente di non poter far nulla, il vomito è assicurato. L'ansia infatti mi prende facendomi chiudere lo stomaco, provando inappetenza e senso di nausea, con conseguente vomito nei casi più accentuati, così generando in me una paura di vomitare.
Dopo le brutte sensazioni che provai ad uscire con queste raggazze, mi convissi che non sarei mai più uscito con una ragazza perchè non volevo più sentirmi così. Oggi ho 24 anni e mi sono laureato (triennale più specialistica) e in questo peridodo il mio stato ansioso ha raggiunto (e forse superato) quello di qualche anno fa. Infatti mi ritrovo ora in un oblio, in cui non so cosa sarà del mio futuro. Inoltre in questi giorni ho conosciuto una ragazza, il quale mi ha sconvolto totalmente il mio stato emotivo. Sono ancora più ansioso, ho vomitato in 2 settimane ben 3 volte. In genere, come ho fatto in questi anni, mi sarei tirato subito indietro, ma con lei non ho questaintezione di farlo perchè è una ragazza che non sitrova tutti i giorni. Sono disposto a patire ed a sentirmi malissimo.
Vorrei rivolgermi dallo psicologo e lo farò a breve. Sto solo aspettando come vanno le cure che mi ha dato il mio medico di base, in cui riferitogli il problema mi ha somministaro degli antirigurgito (per la nausea) e un ansiolitico (dropaxin), il dosaggio di quest'ultimo è davvero molto basso, 5 gocce sulle 45 che in realtà bisognerrebbe prendere. Il medico mi ha detto di rivederci far un mese e se la situazione non è cambiata ci rivolgeremo per la prima visita da uno pschiatra e poi dallo psicologo. Per ora la sua cura non ha assortito in me nessun effetto, anzi sono peggiorato.
Un ultima cosa: in questi due anni e andando in palestra ho messo su tanti kili,se prima pesavo 66 kg (187cm) ora ne peso 78 (kg), ma in realtà dato che in queste due settimane sto mangiando poco ho perso già 2,5 kg. La cosa genere in me ulteriore ansia perchè non voglio tornare come prima, ma me ne sto facendo una ragione.
Vi ringrazio di aver letto tutto il messaggio.

gradiuss

Utente Avanzato

Posts: 705

Activitypoints: 2,178

Date of registration: Sep 23rd 2011

  • Send private message

2

Monday, February 4th 2013, 10:40am

sono daccordo con te intanto vedi come va questa cura poi decidi insieme al dottore il da fare
Beh però parte dei tuoi obiettivi li hai raggiunti pertanto mi viene una domanda da farti:questo ti succede solo con le ragazze che conosci appena?

super8

Nuovo Utente

  • "super8" is male
  • "super8" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Jan 21st 2013

  • Send private message

3

Monday, February 4th 2013, 5:14pm

Diciamo che il primo impatto con le ragazze è devastante. Ho bisogno di molta gradualità e tempo per allentare questo forte stato ansioso. Le altre ragazze che già conosco non mi danno questo forte senso di ansia. Il aftto che poi una persona mi interessi accentuà di gran molto il tutto.

gradiuss

Utente Avanzato

Posts: 705

Activitypoints: 2,178

Date of registration: Sep 23rd 2011

  • Send private message

4

Monday, February 4th 2013, 8:56pm

eh ovviamente
siamo un po tutti cosi cmq eh eh

super8

Nuovo Utente

  • "super8" is male
  • "super8" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Jan 21st 2013

  • Send private message

5

Sunday, February 10th 2013, 11:32am

Non credo proprio che tutti vomitino 3-4 volte in circa 3 settimane per la forte ansia per una conoscenza per una ragazza.
I miei stati ansiosi durano parecchio. Per esempio è 1 mese che conosco questa ragazza e ancora sto malissimo. Dormo 3-4 ore a notte.
Ma ne uscirò da questa situazione. Forse per la prima volta in vita mia ci credo per davvero che ce la potrò fare. :)

maurolince

Utente Attivo

  • "maurolince" has been banned

Posts: 17

Activitypoints: 51

Date of registration: Nov 22nd 2012

  • Send private message

6

Monday, February 11th 2013, 10:05pm

maurolince

Io ho sofferto di ansia molto forte ed attacchi di panico per circa 10 anni.Ci sono tre modi per diminuire l'ansia e gli attacchi di panico:il primo è ridurre al minimo il quantitativo di zuccheri,il secondo è praticare una terapia cognitivo comportamentale presso uno psicoterapeuta(è sufficente solo qualche mese),ma tutto questo ha un costo ed il terzo ed è anche il più efficace è assumere 300 mg la mattina di un farmaco che si chiama welbutrin a rilascio modificato.Io da quando ho preso questo farmaco ho azzerato completamente ansia e attacchi di panico;non ha effetti collaterali anzi contrasta alcuni effetti collaterali degli antipsicotici,o neurolettici, e aumenta la concentrazione,però bisona ricordare alcune cose:bisogna aspettare circa 1 mese perchè faccia effetto, col caldo va tenuto in frigo e bisogna farsi dare dal proprio medico che farà la ricetta quello a rilascio modificato,così lo si può prendere una volta al giorno la mattina,inoltre essendo mutuabile non serve neanche pagarlo.Ti consiglio di dargli un’occhiata su internet in wikipedia, la spiegano tutto.

Spadino

Utente Attivo

  • "Spadino" is male

Posts: 23

Activitypoints: 90

Date of registration: Aug 17th 2012

Location: Napoli

Occupation: Responsabile/commesso negozio di telefonia e servizi

  • Send private message

7

Tuesday, February 12th 2013, 12:13am

Ciao Super8,
la tua storia mi ha colpito...è la mia biografia.
diedi di stomaco quando ero adolescente a una festa perchè c'era una ragazza che mi piaceva,da lì in poi stessa situazione: tua ragazza+mangiare fuori=vomito,e alle elementari andavo in una scuola privata dove si mangiava tutti insieme in refettorio...e dopo un'influenza anche io ebbi le mie prime difficolta,poi però superate.
Oddio ora non vomito da un pò...ma solo perchè evito il problema(evito le uscite con gli amici a cena)...ed è sbagliatissimo.
Ho parlato con mia sorella e mia madre,spero di venirne fuori anche io.
Ho provato anche io ad andare in palestra,ma poichè lavoro dalla mattina alla sera ci andavo alle 20:30 circa dopo una giornata lavorativa e tornavo intorno alle 22:00,era molto stancante e comunque non potevo mangiare i cosiddetti "spuntini" per fare massa,e così non ci sono più andato e sono rimasto mingherlino a differenza tua.
Non ho molta autostima quindi con le ragazze,ma il consiglio che ti posso dare è lo stesso che farei anche io:
Se conosci una ragazza che davvero ti piace e speri sia quella giusta,parla del tuo...chiamiamolo problema anche se è solo una fase,in modo che possa capirti e anche lei aiutarti.
E' un pò dura credo...io infatti mi vergognavo,ma l'ultimo episodio è stata la goccia e ho parlato con mia sorella che non ne sapeva niente e credimi...mi sento più leggero e più fiducioso.
Parla con lei,e parla con uno/a specialista...come farò anche io,e quando hai bisogno di un confronto scrivimi pure quando vuoi,anche se tutto è fare il primo passo...poi è tutta discesa,certo il problema è FARLO quel primo passo,dobbiamo essere noi a sbloccarci.
Un abbraccio
"Inside my heart is breaking
My make-up may be flaking
But my smile still stays on"


-Nel silenzio ognuno piano fruga dentro di sè ...

super8

Nuovo Utente

  • "super8" is male
  • "super8" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Jan 21st 2013

  • Send private message

8

Monday, February 25th 2013, 2:38pm

Diciamo che da quando ho conosciuto questa raggazza ho passato un mese d'inferno per quanto riguarda l'ansia, ma ora mi sento di una tranquillità che non mi sarei mai aspettato, forse pure troppa. Chissà perchè. E' una settimana che non mi sento più agitato, nemmeno quando ho dovuto sostenere un paio di esami per un concorso in questi giorni.
Le cose tra di noi stanno andando per ora alla grande. C'è intesa ma c'è un però. L'ultima volta che ci sono uscito, non avevo la classica ansia patologica ma un ansia del tutto normale, giusto un po' le fauci secche e lo stomaco un po' chiuso. La giornata è andata alla grande e ci siamo baciati per la prima volta. I suoi genitori mi hanno invitato a cena da loro, ma per i motivi suddetti ho preferito non andarci, mi serve ancora un po' di tempo per affrontare questa situazione. Però quando sono tornato a casa mia per cenare, finita la cena, anche se ero tranquillo mi stava venendo da vomitare, sono stato in bagno per 10 minuti e sono riuscito a riprendermi e quindi non ho vomitato. Come mai una cosa del genere?

Used tags

ansia, nausea, ragazze, vomito