Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

MichaelSan

Utente Attivo

  • "MichaelSan" started this thread

Posts: 10

Activitypoints: 58

Date of registration: Sep 7th 2016

  • Send private message

1

Friday, June 21st 2019, 6:37pm

Esperienze con il Pregabalin il prodotto madre di marca?

Ciao a tutti! Qualcuno di voi ha mai provato il pregabalin per l'ansia generalizzata? Io non sto sentendo benefici, anzi ho avuto un attacco di panico e aumento dell'ansia. Sto prendendo il generico della Teva...qualcuno di voi ha mai notato differenze tra il generico e il prodotto madre di marca? Per qualsiasi farmaco. Grazie!!

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" is female

Posts: 3,222

Activitypoints: 9,105

Date of registration: Oct 14th 2016

  • Send private message

2

Friday, June 21st 2019, 10:37pm

Titolo modificato dalla moderazione

Elettra per lo staff di moderazione

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,456

Activitypoints: 3,773

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

3

Saturday, June 22nd 2019, 2:14am

Se il medico non lo specifica non ci dovrebbero essere differenze sostanziali. La mia psichiatra, nel mio caso, ha detto che un dosaggio efficace sarebbe di due cpr da 75 mg prima di andare a letto ed una da 25 mg a mezzogiorno. Bene. Dice anche che sotto i 150 mg si tratterebbe solo di una terapia di mantenimento e ci vorrebbero almeno 150 mg, appunto, per avere un'azione evidente. Sarà, ma io non ho alcun effetto e sono piuttosto intontito. Comunque è il mio caso e tra un mese la incontrerò. Io mi trovavo meglio con il gabapentin ma è un'altra storia. Parlane col tuo medico, continuare ad assumere farmaci senza beneficio potrebbe essere dannoso. Buon proseguimento.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,405

Activitypoints: 3,951

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

4

Saturday, June 22nd 2019, 12:49pm

ciao.....come ripeto sempre non sono un medico ne ho competenza in materia, ma soltanto un assiduo lettore nella materia psichiatrica.
IL principio attivo pregabalin, solitamente, viene utilizzato per il dolore neuropatico e l'epilessia, ma la casa madre lo indica anche per i disturbi di ansia generalizzata. Ultimamente molti psichiatri lo somministrano ai pazienti unitamente ad una benzodiazepina, per poi lasciare solamente il pregabalin. Renditi conto che come ogni farmaco che agisce sui neurotrasmettitori, ha bisogno delle solite 3/4 settimane per svolgere un primo effetto terapeutico, deve raggiungere lo steady. Se utilizzato per altre malattie naturalmente i tempi variano. In ordine al brand o generico quello che cambia sono gli eccipienti, ma il principio attivo PER LEGGE deve essere lo stesso. Naturalmente poi entrano in gioco molti fattori psicologici che tendono a prediligere il brand invece del generico, ma questo è come il discorso del non farmaco ed effetto placebo. Comunque sia l'unica persona deputata a chiarire i tuoi dubbi è il tuo medico......in bocca al lupo...... :thumbup:

5

Saturday, June 22nd 2019, 3:54pm

Quoted

Sto prendendo il generico della Teva...qualcuno di voi ha mai notato differenze tra il generico e il prodotto madre di marca?


Io non credo che ci siano differenze significative.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

MichaelSan

Utente Attivo

  • "MichaelSan" started this thread

Posts: 10

Activitypoints: 58

Date of registration: Sep 7th 2016

  • Send private message

6

Saturday, June 22nd 2019, 3:58pm

Grazie per I feed! Certo devo parlarne con lola psichiatra, solo che lo vedrò il 5 luglio e fino ad allora ho paura di continuare a stare così. Non credo alle coincidenze, e questa ansia è venuta fuori dopo 3 giorni di pregabalin anche se a dosaggio minimo di 25 mg. Ora sono a 75 mg in tre assunzioni ma l ansia aumenta, ho paura ad uscire di casa. Prendo anche sertralina 100 mg da 2 anni ma pare acqua fresca. Tra due giorni dovrò arrivare a 150 mg, speriamo bene. Mi fa innervosire l idea che dei farmaci che dovrebbero farmi sentire meglio possano avere l effetto contrario, è come farsi del male da solo :( vorrei provare a cambiare o generico o prendere l originale (ma credo costi parecchio), magari non tollero gli eccipienti del Teva. Secondo voi ha senso come, ragionamento? Per curiosità, voi quale prendete?

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,405

Activitypoints: 3,951

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

7

Sunday, June 23rd 2019, 6:12pm

ciao......se posso permettermi......due anni di farmaco (sertralina) per un effetto????? Ripeto come un mantra non sono medico, però la riuscita di una terapia parte dal presupposto che se il principio attivo somministrato alla dose massima non raggiunge lo scopo, si interrompe piano piano e si ad un'altra class di farmaci. Trovare la cura al primo round è una cosa abbastanza rara. Gli eccipienti non sono altro che sostanze che fungono da veicolo del farmaco, e tra questa anche l'assorbimento, l'emivita etc. Non sarà che hai letto il bugiardino e ti sei fissato con uno dei centinaia di effetti collaterali?????? Mai leggerli, buttali appena acquistati......esperienza personale....... :thumbup:

MichaelSan

Utente Attivo

  • "MichaelSan" started this thread

Posts: 10

Activitypoints: 58

Date of registration: Sep 7th 2016

  • Send private message

8

Thursday, June 27th 2019, 7:03pm

ciao......se posso permettermi......due anni di farmaco (sertralina) per un effetto????? Ripeto come un mantra non sono medico, però la riuscita di una terapia parte dal presupposto che se il principio attivo somministrato alla dose massima non raggiunge lo scopo, si interrompe piano piano e si ad un'altra class di farmaci. Trovare la cura al primo round è una cosa abbastanza rara. Gli eccipienti non sono altro che sostanze che fungono da veicolo del farmaco, e tra questa anche l'assorbimento, l'emivita etc. Non sarà che hai letto il bugiardino e ti sei fissato con uno dei centinaia di effetti collaterali?????? Mai leggerli, buttali appena acquistati......esperienza personale....... :thumbup:


Ciao! Non saprei cosa dire, da quando ho iniziato a prendere la sertralina due anni fa sono decisamente peggiorato, soprattutto con la depressione...mah. Infatti la prossima volta vedrò di capire se c'è possibilità di cambiare molecola. Prima ero in cura con cipralex ma dopo tre anni lo psichiatra me lo ha interrotto avendo avuto un attacco di panico (isolato comunque) e perché diceva che a lungo andare dava problemi al cuore, mentre la sertralina è più sicura. Per quanto riguarda il bugiardino, in effetti da un anno a questa parte sono più attento a leggere gli effetti collaterali (sarà una fissazione pure quella) ma essendo molto razionale non riesco ad essere inconsapevole. Comunque per il pregabalin avevo ottime speranze leggendo le opinioni su internet e invece...pazienterò ancora un po', ma come dici tu prendere farmaci che non hanno l'effetto sperato e inutile oltre che dannoso. Diciamo che sono molto sfiduciato dalla farmacologia, quando iniziai avevo molte speranze ma ad oggi sono peggiorato e di molto anche, quindi sono pessimista. Le emozioni piacevoli sono orami un ricordo lontano, anzi quasi non le ricordo più. Dobbiamo continuare a sperare in ogni caso :D

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,405

Activitypoints: 3,951

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

9

Friday, June 28th 2019, 10:59am

ciao.....è un classico della psichiatra italiana non aumentare la dose fino alla massima consentita. Questo non lo dico io ma fior di studi a livello mondiale sull'effettivo dosaggio. In Italia succede per lo più in quei psichiatri che non hanno esperienza in ambito ospedaliero, pertanto hanno a disposizione poca esperienza e maneggevolezza della molecola. Per carità non tutti sono gli stessi intendiamoci, ma ostinarsi ad un fisso dosaggio per anni senza effetti è una tortura. Bisogna passare ad altre molecole e grazie al cielo ce ne sono decine. Indovinare la molecola al primo tentativo è come fare 13, quindi parlane con il medico d'altronde è pagato per rispondere ai tuoi dubbi.........in bocca al lupo........ :thumbup:

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests