Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Insomnia

Utente Attivo

  • "Insomnia" is female
  • "Insomnia" started this thread

Posts: 21

Activitypoints: 77

Date of registration: Oct 1st 2012

  • Send private message

1

Friday, October 5th 2012, 9:29pm

Eccessiva autocritica

L'autocritica può essere un utilissimo strumento che ci permette di migliorarci e superare avversità. Ma quando una persona è eccessivamente critica nei propri confronti la situazione può completamente ribaltarsi. La mia storia d'ansia è strettamente legata ad una forte autocritica, a pressione costante e paura di deludere gli altri, ma soprattutto me stessa. A soli diciotto anni mi buttai nel mondo reale andando a vivere lontano da casa e dopo qualche mese tornai sconfitta non avendo trovato un lavoro. La cosa mi creò un incredibile disagio nonostante la felicità di amici e parenti nel riavermi a casa mi sentivo fuori luogo, abbattuta e depressa. Così iniziarono i primi attacchi di panico a causa di questo mio "grande fallimento". Ora l'ansia dopo un lungo percorso è quasi del tutto svanita, ma rimane comunque un forte senso di autocritica che mi impedisce di vivere serenamente e senza stress e di ributtarmi nelle cose con la stessa passione di una volta per paura di fallire nuovamente. A voi è mai capitato di criticarvi eccessivamente? Come avete trovato il giusto equilibrio?
Fear cuts deeper than swords