Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

pilaretti

Utente Attivo

  • "pilaretti" ha iniziato questa discussione

Posts: 11

Activity points: 93

Data di registrazione: venerdì, 28 luglio 2017

  • Invia messaggio privato

1

sabato, 09 giugno 2018, 11:11

Dubbio su doc, aiutatemi

Ciao a tutti, scrivo l'ennesimo thread sul mio presunto doc aggressivo (diagnosticatomi da due psichiatri) che potrebbe essere un'ennesima richiesta di rassicurazione/compulsione anche se ho veramente bisogno di un parere oggettivo e distaccato per aiutarmi a stare meglio. Ultimamente stavo gestendo questo disagio che mi accompagna da ormai 2 anni in maniera abbastanza positiva, dando meno peso ai pensieri e analizzando piu lucidamente la cosa, ma poi basta una minima scintilla (in questo caso una notizia di cronaca) per farmi ricadere addosso il macigno del dubbio compulsivo. La cosa che non mi ha fatto dormire stanotte riguarda principalmente una notizia del tg che parlava di malattie mentali e in cui un testimone parlava della sua condizione e del fatto che sentiva le "voci del diavolo in testa" che gli dicevano di fare male a se stesso o agli altri. Da qui non ho piu avuto pace, sono andato nel panico pensando "e se anche il mio doc aggressivo fosse in realtà una malattia piu grave e i miei dubbi interiori fossero conducibili a delle voci?". In effetti una delle mie compulsioni è proprio quella di essere terrorizzato di ciò e quindi a volte simulo queste voci immaginandomi e pensandomi in questa situazione. Io so che fanno parte del mio dialogo interiore e sono in realtà dei PENSIERI sulle voci e non voci distaccate da me però capite che per un ossessivo come me la sicurezza e la tranquillità è difficile da mantenere.. Se qualcuno può aiutarmi a riflettere a riguardo lo prego di farlo perchè in questo momento non riesco a mettere da parte la paura e a ragionare in maniera lucida su questo fatto. Sono veramente nella strada verso la psicosi o è tutto frutto dell'ansia e degli scherzi della mia mente?

RK581

Giovane Amico

  • "RK581" è un uomo

Posts: 138

Activity points: 631

Data di registrazione: mercoledì, 26 luglio 2017

Località: Cagliari (Sardegna)

  • Invia messaggio privato

2

sabato, 09 giugno 2018, 11:28

Ciao a tutti, scrivo l'ennesimo thread sul mio presunto doc aggressivo (diagnosticatomi da due psichiatri) che potrebbe essere un'ennesima richiesta di rassicurazione/compulsione anche se ho veramente bisogno di un parere oggettivo e distaccato per aiutarmi a stare meglio. Ultimamente stavo gestendo questo disagio che mi accompagna da ormai 2 anni in maniera abbastanza positiva, dando meno peso ai pensieri e analizzando piu lucidamente la cosa, ma poi basta una minima scintilla (in questo caso una notizia di cronaca) per farmi ricadere addosso il macigno del dubbio compulsivo. La cosa che non mi ha fatto dormire stanotte riguarda principalmente una notizia del tg che parlava di malattie mentali e in cui un testimone parlava della sua condizione e del fatto che sentiva le "voci del diavolo in testa" che gli dicevano di fare male a se stesso o agli altri. Da qui non ho piu avuto pace, sono andato nel panico pensando "e se anche il mio doc aggressivo fosse in realtà una malattia piu grave e i miei dubbi interiori fossero conducibili a delle voci?". In effetti una delle mie compulsioni è proprio quella di essere terrorizzato di ciò e quindi a volte simulo queste voci immaginandomi e pensandomi in questa situazione. Io so che fanno parte del mio dialogo interiore e sono in realtà dei PENSIERI sulle voci e non voci distaccate da me però capite che per un ossessivo come me la sicurezza e la tranquillità è difficile da mantenere.. Se qualcuno può aiutarmi a riflettere a riguardo lo prego di farlo perchè in questo momento non riesco a mettere da parte la paura e a ragionare in maniera lucida su questo fatto. Sono veramente nella strada verso la psicosi o è tutto frutto dell'ansia e degli scherzi della mia mente?
Ciao io soffrivo di questo doc, quindi ti dico che stai solo compulsando e se rifletti dai ragione al doc, quindi non dovresti farlo.

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" è un uomo

Posts: 1.600

Activity points: 4.536

Data di registrazione: sabato, 10 dicembre 2016

Località: reggio calabria

Lavoro: forze di polizia

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 09 giugno 2018, 20:04

ciao.......ricorda che chiedere rassicurazioni è un modo di alimentare il circolo vizioso del doc e dell'ansia in generale. Devi partire da un dato di fatto......sei terreno fertile dell'ansia e delle sue eventuali fobie. Ogni tuo progresso viene minato da una fonte esterna, nel tuo caso una qualsivoglia notizia appresa genera in te la paura del DOC aggressivo. Non conosco se ti sono stati prescritti dei farmaci o fai psicoterapia, però un consiglio che posso darti è che devi razionalizzare i pensieri, ormai conosci il tuo nemico, lo hai descritto nel tuo 3d molto bene, dettagliato, il problema è che non devi farti influenzare da notizie del genere. Certo capisco che è praticamente impossibile starne fuori, telegiornali, giornali, internet etc. sono pieni zeppi. Altra piccolo consiglio è quello di gestire lo stress, sia positivo che negativo, in quanto l'acume di tale fobia si ha nei momenti di stress.......sempre a disposizione...... :thumbup:

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite