Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

helpme242526

Utente Attivo

  • "helpme242526" started this thread

Posts: 8

Activitypoints: 52

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

1

Tuesday, September 10th 2019, 8:39pm

Doc da relazione... aiutatemi vi prego!!!

Salve a tutti.
Vi scrivo perché sono davvero disperata e ho un assoluto bisogno di consigli e pareri.
Premetto che sono una ragazza di 18 anni, fidanzata da 2 anni e 5 mesi con uno di 19.
Il mio problema è iniziato da quando ho rivelato alcune cose del mio passato sessuale al mio ragazzo, che gli nascosi per molto tempo per il terrore di essere lasciata.
Presa dai sensi di colpa, 3 settimane fa, gli rivelai tutto... col risultato che lui è stato molto comprensivo e mi ha tranquillizzata dicendomi che per lui non è un problema e che mi vedrà sempre con gli stessi occhi.
Il problema è che da quel momento ho provato un vuoto totale.
All'inizio sarà stato per i sensi di colpa... ma da dei sensi di colpa ho iniziato a provare il vuoto quando sono con lui.
Facendomi domande come "e se mi comporto così perché non lo amo più?" , "e se ormai è solo abitudine?" E tante altre...
Domande che mi sembrano ASSURDE dato che fino al giorno prima provavo un amore immenso per lui, e, so che è sbagliato, ma anche molta possessione nei suoi confronti.
I primi giorni non riuscivo a mangiare, e mi svegliavo prestissimo con la tachicardia e un peso sul petto assurdo, e soffrivo anche di diarrea.
Ora per lo meno non ho più questi 3 problemi.
Ho sempre avuto qualche problema, tipo sono sempre stata una molto ansiosa e paranoica, ma non pensavo di arrivare a questo punto.
Ho crisi di pianto in qualsiasi momento del giorno, testo i miei sentimenti baciandolo, prendendoli la mano, e avendo dei rapporti con lui... e se mi piace arrivo anche a chiedermi "e se ti piace solo perchè è un bel ragazzo?"
Ogni volta che provo un'emozione positiva ho sempre una domanda pronta a tartassarmi...
Passo da momenti in cui sono fiduciosa con me stessa e mi dico che mi passerà perchè so di amarlo, a momenti in cui piango e mi dispero volendo completamente sparire per non sentire più questo bruttissimo dolore...
Un altro campanello d'allarme è che di colpo sono meno gelosa e meno possessiva nei suoi confronti... cosa che fino al giorno prima di dirgli quelle cose lo ero eccome, anche eccessivamente.
Voi direte che è meglio... ma per una che ha sempre avuto una possessione e gelosia estrema, sentirmi di colpo così è preoccupante.
Poi lo guardo di continuo, per accertarmi che fisicamente mi piaccia ancora...
E guardo di continuo anche le sue foto, sempre per lo stesso motivo...
Anche per quanto riguarda i momenti intimi sono bloccatissima, e da che volevo sempre essere scaldata dal suo corpo sotto le coperte, oppure scambiarci semplicemente dei momenti di piacere (cosa che facevamo quasi tutti i giorni) ora per colpa dell'ansia la mia voglia è pari allo zero...
Quando so di doverlo vedere mi vengono delle fitte allo stomaco dall'ansia per il terrore che io possa non provare più nulla.
Sono caduta totalmente in depressione...
Non ho più voglia di uscire, mettermi bene... insomma, influenza qualsiasi cosa io debba fare (scuola compresa).
Ci penso costantemente... è diventata la mia ossessione.
Ci penso da quando apro gli occhi al mattino, e anche quando capita di svegliarmi di notte...
Cerco costantemente h24 su internet persone che ne sono passate e ci sono uscite...
La mattina e il giorno sto veramente malissimo, e verso la sera sto molto meglio... ogni sera spero che sia quella definitiva, ma al mattino mi risveglio di nuovo con l'umore a pezzi.
Non ce la faccio più.
Il mio cuore sente di amarlo ancora, ma il mio cervello mi tartassa e non mi fa più vivere serenamente la nostra relazione.
Lui questa cosa la sa, e mi da fiducia dicendomi che sa che potrò tornare come prima... e anche io credo nel nostro amore, che è sempre stato molto profondo nonostante la nostra giovane età.
Documentandomi giorno e notte sono venuta a conoscenza del DOC da relazione, e me lo sono auto-diagnosticata perché mi ritrovo in moltissimi esempi... Purtroppo però non posso permettermi uno psicologo, quindi sono letteralmente disperata perché poi mi chiedo "e se non è DOC e non vuoi accettare che il tuo amore sia finito??"
Ma poi mi sembra assurdo perché mi sembra impossibile perdere l'amore per una persona dalla sera alla mattina, specialmente se questa persona non ha mai fatto NULLA per farti sentire così!!!
Io lo sento che c'è ancora amore per lui ma non riesco a tornare spensierata come prima e a godermi i momenti con lui senza queste ossessioni in testa!!!!!!
Sono disperata, è la mia prima relazione seria e con lui ho scoperto davvero cosa vuol dire amare..
è tutta la mia vita e tutto ciò che ha reso migliore le mie giornate... non voglio perderlo per nulla!!!!!
AIUTO!!!!!!

(Per favore non datemi addosso per nessun motivo... in questo momento ho bisogno solo dei pareri e dei consigli sinceri perchè sto davvero malissimo e non voglio stare peggio... anche se peggio di così mi sembra impossibile ora come ora...)

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,566

Activitypoints: 4,434

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

2

Tuesday, September 10th 2019, 9:13pm

ciao....credo, anzi sono sicuro che nessun utente abbia la benchè minima contezza di "darti addosso", tutti noi, chi in un verso chi nell'altro ha una propria storia ed un modo di reagire differente dall'altro. Nel tuo post una frase, secondo il sottoscritto, coglie questo tuo nuovo stato d'animo che non avevi mai provato e sono "i sensi di colpa". In ambito psicologico, genericamente, i sensi di colpa derivano dall’aver tradito i nostri codici di comportamento interni. Buona parte di questi codici di comportamento, di norma, vengono appresi e assorbiti nel corso della nostra infanzia. Questa tua "confessione" ti ha destabilizzato in quanto i classici canoni immessi nella tua psiche sono stati messi alla nuova prova. Hai fatto bene perchè alla lunga il rischio è quello di rimanere schiavi a lungo di schemi mentali e circoli viziosi che ci impediscono di vivere sereni e lasciarci alle spalle tristezza, vergogna e senso di colpa. Quindi, in sostanza è normale che tu senti confusa, stai metabolizzando questo tuo nuovo stato, devi avere pazienza affinché si affievolisca tutto questa ed i sintomi così andranno a scemare. Un consiglio non fare autodiagnosi e lascia stare internet, come detto ognuno di noi è una persona diversa dall'altra in tutti i sensi. Ricorda la migliore cura è il tempo, non fare una tragedia, che sicuramente per te lo è, ma caricandoti di domande non fai altro che fare il gioco delle mille domande con altrettante risposte, tutte diverse e tutte create nel tuo cervello, è il gioco dell'ansia.......vedrai che piano piano risolverai tutto, abbi pazienza..........ed in bocca al lupo..... :thumbup:

helpme242526

Utente Attivo

  • "helpme242526" started this thread

Posts: 8

Activitypoints: 52

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

3

Tuesday, September 10th 2019, 9:24pm

Grazie mille per la tua gentilissima risposta!!! Ho chiesto di non darmi addosso perché in altri forum lo hanno fatto... dicendomi cose come "sicuramente sotto sotto hai rivelato tutto perchè volevi essere lasciata" oppure dicendomi "non avresti dovuto dirgli quelle cose sul tuo passato!"...
Spero tantissimo che con il tempo si risolverà tutto, e che tu abbia ragione!
Grazie ancora!

robyper

Utente Attivo

  • "robyper" is male

Posts: 80

Activitypoints: 275

Date of registration: Sep 4th 2019

Location: Roma

  • Send private message

4

Wednesday, September 11th 2019, 7:26pm

(ti ricopio qui la risposta che avevo sbagliato a mettere nell'altra sezione... ) :)

ciao!
hai fatto benissimo a scrivere qui... è sempre un ottimo segnale perchè vuol dire che ti stai aprendo...

quello che hai scritto nel tuo post è davvero molto bello... sembra che tu provi davvero un forte sentimento per questo ragazzo contrastato dall'ansia da relazione...

pero andiamo per step..
1) sei davvero molto giovane.. è normalissimo sentirsi un po "oppressi" quando a 18 anni hai già una storia di quasi 3 anni (e, da come scrivi, è la prima storia seria mentre forse il tuo passato è stato più movimentato)...
2) i problemi familiari sono alla base spesso delle crisi di ansia e quindi, a differenza forse di quello che pensavi, incidono su di te in modo rilevante
3) capita spesso che dopo i primi tempi la passione e la gelosia vadano a scemare pian piano... (nonostante tu abbia solo 18 anni)... il fatto che guardi e riguardi le sue foto mi da l'idea che tu voglia autoconvincerti che sia lui l'uomo che ti piace... magari per essere sicura di non avere distrazioni... ma poi il tuo corpo e la tua mente sono frenati nella sfera intima...

io non credo che tutto sia scattato per quello che gli hai raccontato, ma forse era qualcosa che covava già da tempo e quella è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso..
io fossi in te continuerei a fare profonda autoanalisi (non potendo andare dallo psicologo) su quello che lui rappresenta per te e se quel sentimento di amore che dici di provare è davvero tale o è solo paura di un "vuoto" (anche alla luce delle tue vicende familiari...)

ciao!