Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


angela000

Nuovo Utente

  • "angela000" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 16

Date of registration: Oct 29th 2017

  • Send private message

1

Sunday, October 29th 2017, 6:58pm

Disturbo ossessivo puro (senza complusioni) e dipendenza psicologica da una persona che non conosco

Salve a tutti, sono nuova in questo forum. Vi scrivo perchè non ce la faccio più e sono ormai arrivata nel baratro più assoluto. Un anno fa vidi un ragazzo di cui non so nulla e che non ho mai conosciuto. Lui era di passaggio nel mio paese e so soltanto che lavorava per la costruzione di un ponte vicino la mia città e aveva un forte accento romanesco. Di questo ragazzo mi sono infatuata moltissimo, a tal punto che da un anno il suo volto non riesce più ad andare via dalla mia testa. Tutto questo mi ha provocato un fortissimo esaurimento nervoso e un grave disturbo ossessivo, che sta proprio nella continua apparizione senza controllo del suo viso nella mia mente. Sono andata anche da una psicologa, ma non è servito a nulla e mi ha detto che questo è successo perchè l'ho pensato troppe volte e perchè, io stessa, comunque, sono una persona che per mia natura pensa molto. Sono stata in cura sotto psicofarmaci che, mi hanno aiutato a ridurre queste immagini che si presentavano ossessivamente, ma non le hanno eliminate del tutto. Di contro, gli antidepressivi, mi hanno fatto ingrassare a dismisura e mi hanno causato moltissima sonnolenza e adesso non ne prendo quasi più. Nonostante tutto, continuo a "dipendere" psicologicamente dalla figura di questo ragazzo. In che senso? Nel senso che ho paura di allontanarmi dal mio paese perchè è come se dovesse ritornare, non rendendomi neanche conto che non tornerà mai più. Andare a lavorare al nord per me significherebbe troncare definitivamente con i ricordi che ho di lui nel mio paese e pensare che dovrò trovarmi un ragazzo che non abbia in comune qualcosa con lui, anche il solo fatto di essere romano, mi fa venire attacchi di ansia e crisi di pianto. Ho provato a guardare in giro altri ragazzi, ma sapete che succede? Che provo apatia e indifferenza più assoluta e senza volerlo, se cerco di farmi piacere qualcuno, mi spunta in mente il suo volto, così, senza controllo. Questo pensiero fisso che si ripresenta ogni volta, ovviamente, non mi ha mai più permesso di farmi piacere qualcuno da ben un anno. Inutile dirvi che ho continui pensieri di suicidio, pensando di essere fregata a vita e di dover restare sola per sempre per colpa di questa ossessione. Non so più come liberarmene, perchè è rimasta talmente impresso nella mia mente da ripresentarsi senza neanche volerlo pensare. Vi prego di aiutarmi. Grazie mille a tutti

Alex_Rox

Giovane Amico

Posts: 217

Activitypoints: 679

Date of registration: Mar 9th 2017

  • Send private message

2

Sunday, October 29th 2017, 7:29pm

Rivolgiti quanto prima a uno psicologo che possa aiutarti a liberarti di questo disturbo. Invece di tornare a prendere antidepressivi con effetti collaterali pesanti, prova con le alte dosi di inositolo che è un integratore naturale molto efficace per i disturbi ossessivi.

Fenice30

Utente Attivo

Posts: 37

Activitypoints: 118

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

3

Monday, October 30th 2017, 12:00am

Ciao Angela, effettivamente quel che racconti è davvero pesante. Ho sofferto di disturbi ossessivi puri di vario genere per un anno e mezzo, improvvisamente, quindi posso immaginare di cosa parli. Al di là dei doc puri “classici” ero arrivato a temere di non riuscire più a provare emozioni guardando foto, ricordi, etc...Insomma, cose assurde che a raccontarle mi sembra quasi di non averle vissute in prima persona. Però quella sensazione di assedio terrificante la ricordo bene ed è quella su cui devi soffermarti. Pensavo anch’io di non uscirne, ma non è così. Il problema di quell’assedio non era il contenuto, ma l’ansia spaventosa che c’era dietro e che ti porta a pensare di essere spacciato. E fa tanto paura perché una parte di noi rimane lucida, per quel che può.
Sono certo ti renderai perfettamente conto dell’assurdità della situazione che stai vivendo, ma sappi che può succedere e che, soprattutto, passerà. È ansia allo stato puro.
Discorso farmaci...io non mi sono trovato bene con il farmaco che mi venne prescritto (escitalopram), quando l’ho smesso, dopo un anno e mezzo, il doc è gradualmente andato scemando. Assurdo ma è così. Mi sono riappropriato di una quota di lucidità che nel mio caso era stata scippata dal farmaco. Pensavo che senza farmaco le cose sarebbero addirittura potute peggiorare...in realtà non fu così, anzi. Il doc non se ne è mai andato ed io mi accontentavo per paura, quando invece un farmaco dovrebbe migliorare sensibilmente i sintomi.
Inoltre nella cura del doc gli psicofarmaci raramente sono incisivi come per altri disturbi.
Per me la svolta è stata la sospensione del farmaco ed la terapia cognitiva comportamentale. Tornando indietro avrei fatto soltanto terapia di questo tipo ed avrei evitato i farmaci.
Intraprendi questo percorso con fiducia, io penso che sia adattissimo per conoscere meglio il disturbo che stai vivendo (fondamentale secondo me) e poi imparare a gestirlo, evitando di finire stritolata da quelle continue immagini e pensieri ossessivi, che ormai rappresenteranno la tua quotidianità.
Ti sono vicino, vedrai che ne uscirai anche se adesso non ti sembra possibile, abbi pazienza.
Forza! :)

rucola

Giovane Amico

  • "rucola" is female
  • "rucola" has been banned

Posts: 141

Activitypoints: 479

Date of registration: Jul 12th 2017

  • Send private message

4

Monday, October 30th 2017, 12:44am

*messaggio cancellato*

This post has been edited 1 times, last edit by "rucola" (Feb 7th 2018, 11:40am)


angela000

Nuovo Utente

  • "angela000" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 16

Date of registration: Oct 29th 2017

  • Send private message

5

Monday, October 30th 2017, 9:26am

Grazie a tutti per le esaurienti risposte. Il punto è proprio questo: come si smette di idealizzare una persona senza mai più poterla conoscere? Che lavoro mentale bisogna fare?

rucola

Giovane Amico

  • "rucola" is female
  • "rucola" has been banned

Posts: 141

Activitypoints: 479

Date of registration: Jul 12th 2017

  • Send private message

6

Tuesday, October 31st 2017, 11:32am

*messaggio cancellato*

This post has been edited 1 times, last edit by "rucola" (Feb 7th 2018, 11:39am)


Alex_Rox

Giovane Amico

Posts: 217

Activitypoints: 679

Date of registration: Mar 9th 2017

  • Send private message

7

Tuesday, October 31st 2017, 12:15pm

Ti consiglio di leggere un libro, si chiama “Brain Lock - Schwarz” e ti insegna il metodo dei 4 gradini creato da questo psicologico americano per liberarti del disturbo ossessivo compulsivo. È interessante ed utile. Informati poi sull’inositolo e gli altri trattamenti possibili per il doc, non esistono solo ssri.

angela000

Nuovo Utente

  • "angela000" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 16

Date of registration: Oct 29th 2017

  • Send private message

8

Tuesday, October 31st 2017, 5:06pm

Rucola grazie mille. In realtà quel ponte è ancora in costruzione (lo stanno per finire) e nella chiesa in cui mi recavo tempo fa avevo notato un furgone con altri operai autostradali che si fermava a lasciarne alcuni a casa (naturalmente casa in affitto e temporanea anche quella). Solo che in questo caso gli operai sono completamente diversi e l'abitazione anche e non li ho mai sentiti parlare, neanche per capire che accento avessero. Questi passano ancora, ma il gruppetto che mi interessava, purtroppo, non l'ho mai più rivisto. Ho paura che cercando di capire se sti tizi abbiano qualche collegamento con questo io entri in paranoia e le ossessioni aumentino di nuovo. Soprattutto ho paura di aspettarmi di vedere quel tizio in mezzo a loro e di restare invece delusa, non vedendolo mai più e aumentando, di conseguenza, il mio stato depressivo. Ho trovato su internet la pagina del cantiere in cui lavora, ma nulla, niente di niente. Avevo beccato anche un suo collega di lavoro su facebook e sotto false vesti e molto velatamente avevo chiesto informazioni su di lui ma, ovviamente, non mi ha voluto rispondere, facendo finta di non conoscerlo. Non ce l'ha neanche tra i suoi amici. Non sai quanto vorrei capire che è completamente diverso da quello che mi aspettavo solamente per togliermelo dalla testa, ma è impossibile. Mi sento fregata a vita, senza più via d'uscita e ho paura che per colpa di questa ossessione io rimanga completamente sola :(