Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Confusa16

Utente Avanzato

  • "Confusa16" started this thread

Posts: 549

Activitypoints: 2,027

Date of registration: Jun 9th 2017

  • Send private message

1

Sunday, August 6th 2017, 6:26pm

Distinguere dolore "reale" da quello derivante dall'ansia

Ho un mal di schiena bastardo e forte ke non mi abbandona da ieri.. venerdì ho fatto tantissime cose al mare ke x un corpo non allenato hanno sicuramente delle ripercussioni.. ma nonostante questo non riesco più a distinguere le mie somatizzazioni dai dolori "reali" del mio corpo.. stamattina ho preso qualche goccia di lexotan e come umore sono migliorata ma ora di nuovo nel baratro.. e ritorna l'incubo fibromialgia.. mi viene da piangere.. ho preso un antinfiammatorio ma sono convinta ke non mi farà nulla.. aiuto..

2

Sunday, August 6th 2017, 7:04pm

Hai scritto una cosa veritiera: "non riesco più a distinguere le mie somatizzazioni dai dolori reali". Ma alla tua età quali dolori reali puoi avere?

Generalmente quando non si è abituati a muoversi molto e poi si fanno tante cose vengono doloretti un po dappertutto. Si chiama "acido lattico" ed è una normale risposta fisiologica dei muscoli, mi è capitato a inizio luglio dopo la prima nuotata seria. Questi dolori generalmente durano qualche giorno per cui direi che per aver fatto tante cose al mare venerdi, oggi siamo a domenica, ci sta tutto. Logicamente se li colleghi a una qualche patologia alimenti solo le tue ansie, gli dai in pasto ciò che chiedono e non interrompi questo ciclo. Comunque un po di attività fisica non può far che bene (se non si esagera) e col caldo di questi giorni non penso che tu in spiaggia abbia esagerato, anzi se hai la fortuna di andare al mare cerca di vederci i lati positivi delle cose che puoi fare solo in estate.

Star28

Utente Attivo

  • "Star28" is female

Posts: 93

Activitypoints: 374

Date of registration: Oct 27th 2016

  • Send private message

3

Sunday, August 6th 2017, 7:07pm

Tranquilla ,ci sta che se hai fatto movimenti che non fai abitualmente la schiena ne risente

Confusa16

Utente Avanzato

  • "Confusa16" started this thread

Posts: 549

Activitypoints: 2,027

Date of registration: Jun 9th 2017

  • Send private message

4

Sunday, August 6th 2017, 7:09pm

Ciao Michele..in realtà forse ho esagerato un pochino.. ho nuotato tanto, anche in mare aperto, mi sono tuffata, sono andata sul pedaló e salire e scendere in mare aperto è veramente faticoso ma divertente..
La mia mente purtroppo riconduce sempre il minimo dolore o disturbo a quella cosa, e questo non fa altro ke alimentare la mia ansia è si crea un circolo vizioso..
Sono sfortunata e vengono tutte a me? Non so più cosa pensare..

5

Sunday, August 6th 2017, 7:31pm

Quando non si è allenati, bisogna iniziare qualsiasi sport o attività fisica intensa, in maniera graduale, e vedrai che non avrai più questi problemi. Anche se all'inizio avrai comunque qualche dolore muscolare, sarà piacevole in quanto frutto del corpo che si adatta gradualmente a stress e stimoli maggiori.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,393

Activitypoints: 19,507

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

6

Sunday, August 6th 2017, 8:23pm

Tranquilla, come hanno detto gli altri... è il buon vecchio acido lattico. Io quando ho ripreso a fare ginnastica dopo anni di indolenza assoluta il giorno dopo avevo dolori ovunque e camminavo stile "il ritorno della mummia".
The sound of waves in a pool of water
I'm drowning in my nostalgia

7

Sunday, August 6th 2017, 8:46pm

L'ansia (l'ipocondria) e le varie sfumature ansiogene sono come quei gatti grassi e viziati che dopo che li hai saziati a dovere quando ceni tu sono nuovamente li sotto al tavolo muso all'insù a chiedere l'extra, tu ti commuovi e gli dai ancora da mangiare. Io avevo un gatto così, era diventato così obeso che quando camminava spazzava con la pancia il pavimento, ma era la mascotte di famiglia e alla fine lo si accontentava sempre perché dava in cambio le sue fusa, la sua allegria e la sua compagnia...l'ansia no! L'ansia vuole solo cibarsi delle nostre vite e in cambio ci da solo dolore circoscrivendo la nostra libertà.

Confusa16

Utente Avanzato

  • "Confusa16" started this thread

Posts: 549

Activitypoints: 2,027

Date of registration: Jun 9th 2017

  • Send private message

8

Sunday, August 6th 2017, 9:10pm

@Michele grazie x questa "metafora". Io L'ho giurato a me stessa e a mio marito ke amo tantissimo ke devo uscirne sa questa situazione. Purtroppo il mio corpo non sempre mi permette di agire come vorrei, ma spero ke con il giusto percorso tutto possa passare. Stasera vado a letto senza gocce xké non ne sento il bisogno, ma domattina le prenderò xké altrimenti sarà l'ennesima giornata buttata in pasto (x rimanere in tema) alle mie paure.

9

Monday, August 7th 2017, 6:19am

Purtroppo il mio corpo non sempre mi permette di agire come vorrei

E' questo lo schema da cui devi uscire. Pensa solo a quante cose hai fatto nella tua vita prima che insorgessero questi problemi. Allora il tuo corpo (o meglio la tua mente e il tuo corpo di riflesso), non ti impediva di far niente ed eri una persona libera.