Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Faith

" I am a beacon of knowledge blazing out across a black sea of ignorance. "

  • "Faith" is male

Posts: 158

Activitypoints: 607

Date of registration: May 31st 2013

Location: Gallarate

Occupation: Studente

  • Send private message

16

Monday, November 4th 2013, 8:14pm

Allora, la cura...vediamo:
Per quanto riguarda farmaci assumo solo ansiolitici: Xanax 15 gocce di mattina e 10 di sera. Consigliato dal medico di base per mantenere una situazione di stabilità d'ansia tutto il giorno. Mi ha NEGATO (nel vero senso della parola) gli antidepressivi in quanto ritiene che siano roba complicata per un diciannovenne e mi ha detto che c'ho ancora troppo da perdere per attaccarmi alla boccetta.

Per quanto riguarda le terapie psicologiche: 1 anno e mezzo fa incominciai un percorso di psicoanalisi che durò solamente 3 mesi (nulli per valore di ripresa, ovviamente). Poi abbandonata perchè mi trasferì al Nord. Leggendo una fantomatica frase "Chi entra in analisi ci resta per tutta la vita" decisi che una terapia era la cosa migliore.
Intrapresi un percorso che durò 6 mesi e si interruppe in estate che ho ripreso (sempre con lo stesso medico - il rapporto medico paziente è fondamentale!) proprio lo scorso Giovedì. Devo dire che quando entrai per la prima volta dal terapeuta ero distutto e andavo in contro a veri problemi da stanze imbottite e camicie bianche "ben arrotolate", per intenderci. Ero anche in una situazione peggiore della tua, visto che non uscivo nemmeno di casa o guardavo fuori dalla finestra.
Dopo sei mesi mi sono sentito molto meglio, quando sono sceso giù per l'estate me la sono passata davvero bene. E adesso riprendo per continuare il mio percorso, visto che mollando ho avuto qualche peggioramento che devo recuperare.

Ah, si, inoltre durante i sei mesi ho fatto sempre col mio terapeuta non solo le sedute, ma anche una mezz'ora di ipnoterapia a volta. (Ovviamente inclusa nel prezzo e con tempo in più oltre a quello normale della terapia.)

Spero di esserti stato utile, quando vuoi sapere qualcosa o parlare... :thumbsup:
" PAIN IS TEMPORARY! It may last for a minute, or an hour, or a day, or even a year. But eventually it will subside and something else will take it’s place. If I quit however, it will last forever. "

17

Monday, November 4th 2013, 8:26pm

Sì, evidentemente avevamo due situazioni di partenza diverse però molte cose che mi dici le riscontro anche nel mio, se pur breve, percorso.
Da subito mi è stata consigliata la psicoterapia (che ho iniziato da poco più di un mese) mentre farmaci non me ne sono stati prescritti: il mio medico di base, che è anche psicoterapeuta, ha diagnosticato un'ansia curabile solo con la terapia.
Poi, quando qualche settimana fa è apparsa la dissociazione e ho avuto una crisi d'ansia, mi ha prescritto del Lexotan da prendere quando non mi sento bene. Come ultima spiaggia insomma; e la terapeuta condivide questa cosa. E anche io in linea generale, anche se a volte penso che forse qualche ansiolitico da prendere con costanza mi sarebbe comodo. Però mi fido dei miei dottori e mi comporto di conseguenza :)
Il problema principale è l'umore nero che mi prende anche nel pensare al futuro quando sono in questa situazione forte e che, a volte, mi fa pensare di aver perso la ragione :(

Grazie davvero ancora Faith per esserti aperto così tanto. Il tuo esempio mi dà un po' di luce!

Faith

" I am a beacon of knowledge blazing out across a black sea of ignorance. "

  • "Faith" is male

Posts: 158

Activitypoints: 607

Date of registration: May 31st 2013

Location: Gallarate

Occupation: Studente

  • Send private message

18

Monday, November 4th 2013, 8:31pm

Figurati! In un certo senso mi fa piacere vedere che qualcuno prova i miei stessi sintomi, vuol dire che non abbiamo perso la ragione! :)
Comunque tranquillo, non ci sono casi clinici di persone che sono impazzite a causa dell'ansia o che sono morte per questa quindi vai tranquillo. :thumbup:
" PAIN IS TEMPORARY! It may last for a minute, or an hour, or a day, or even a year. But eventually it will subside and something else will take it’s place. If I quit however, it will last forever. "

my_jazz

Utente Attivo

  • "my_jazz" is female

Posts: 62

Activitypoints: 221

Date of registration: Aug 29th 2013

  • Send private message

19

Monday, November 4th 2013, 8:45pm

@Sderenato
Concordo pienamente! almeno tra noi riusciamo a capirci!! :-) è un casino.... ma davvero credo ke ridere e stare in compagnia o praticare un hobby sia la cosa migliore... a me la musica aiuta un sacco...

Faith

" I am a beacon of knowledge blazing out across a black sea of ignorance. "

  • "Faith" is male

Posts: 158

Activitypoints: 607

Date of registration: May 31st 2013

Location: Gallarate

Occupation: Studente

  • Send private message

20

Monday, November 4th 2013, 8:51pm

@Sderenato
Concordo pienamente! almeno tra noi riusciamo a capirci!! :-) è un casino.... ma davvero credo ke ridere e stare in compagnia o praticare un hobby sia la cosa migliore... a me la musica aiuta un sacco...
Può anche darsi. Io quando sto davvero male ascolto l'Overture 1812 di Tchaikovsky, che mi fa sognare, o Ludovico Einaudi e le sue melodie a pianoforte... mi fanno "stare meglio" in un certo senso.
" PAIN IS TEMPORARY! It may last for a minute, or an hour, or a day, or even a year. But eventually it will subside and something else will take it’s place. If I quit however, it will last forever. "

drcollevecchio

Utente Avanzato

  • "drcollevecchio" is male

Posts: 764

Activitypoints: 2,295

Date of registration: Jul 15th 2013

Location: Pescara

Occupation: Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

  • Send private message

21

Monday, November 4th 2013, 10:19pm

@sderenato:
Ho letto che nei momenti 'senza occupazione' la mente vaga e l'ansia torna. Il fatto che l'ansia torni probabilmente è causato proprio dal tipo di pensieri che coltivi in quei momenti, il nostro modo di pensare causa il nostro stato emotivo.
Es. Se non faccio niente la mia testa vaga e sicuramente mi tornerà l'ansia--> mi sale l'ansia

É importante allenarsi a tenere a bada i pensieri ansiogeni e dare maggiore spazio a pensieri costruttivi.
buona serata :)
"L'uomo non è spaventato dalle cose, ma dall'idea che ha delle cose" - Epiteto

riccioinletargo

la voce sincera

  • "riccioinletargo" is female

Posts: 1,366

Activitypoints: 4,792

Date of registration: Nov 23rd 2008

  • Send private message

22

Tuesday, November 5th 2013, 7:43pm

Scrivi in modo molto corretto e sensato e quindi puoi star sicuro che non sei pazzo e mooolto lontano dalla eventualità di impazzire. Sono anche fortamente convinta che questo brutto periodo passerà. La convinzione, "la fede "nella guarigione è molto importante, lo ha ammesso anche una psichiatra che conosco. Sta tranquillo .Decidi da quale esame iniziare e studia con metodo, dalla tal ora alla tal ora...decidi tu l'orario e poi seguilo. Ti servirà per riavere il dominio della tua mente, altrimenti i pensieri vagano vagano e diventano neri, insidiosi, ossessivi.Bisogna combatterli prima che diventino grossi e forti. :girl:

my_jazz

Utente Attivo

  • "my_jazz" is female

Posts: 62

Activitypoints: 221

Date of registration: Aug 29th 2013

  • Send private message

23

Tuesday, November 5th 2013, 8:54pm

@Faith
Einaudi è fantastico.... :-) a me il jazz riesce a "tenermi a bada"... e anche quando suono col mio gruppo sto centomila volte meglio!!! anke se raramente quando la giornata è ricoperta di ansia fino all'orlo, manco la musica riesce a mandarla via!! ihihih :-)

24

Tuesday, November 5th 2013, 9:11pm

Scrivi in modo molto corretto e sensato e quindi puoi star sicuro che non sei pazzo e mooolto lontano dalla eventualità di impazzire. Sono anche fortamente convinta che questo brutto periodo passerà. La convinzione, "la fede "nella guarigione è molto importante, lo ha ammesso anche una psichiatra che conosco. Sta tranquillo .Decidi da quale esame iniziare e studia con metodo, dalla tal ora alla tal ora...decidi tu l'orario e poi seguilo. Ti servirà per riavere il dominio della tua mente, altrimenti i pensieri vagano vagano e diventano neri, insidiosi, ossessivi.Bisogna combatterli prima che diventino grossi e forti. :girl:
@riccioinletargo
Credo anche io che credere fortemente nella guarigione faccia tanto, se non tutto, ed è proprio qui dove mi fermo :( Ci sono giorni che mi sento ottimista ma anche (la maggior parte ultimamente) giorni dove la tristezza, l'angoscia e la paura prendono la mente e la "fede" nella terapia se ne va.
Sarà anche il fatto che io sto male ORA, inteso come nel tempo presente, e la terapia prevede uno star bene futuro, dopo mesi. E nel frattempo peggioro (a fasi alterne) e vedo la speranza affievolirsi: quando sto male l'incontro settimanale mi sembra sempre lontanissimo, contrariamente tutto passa veloce quando si sta relativamente bene. Più che altro è che quando mi accorgo della mia situazione (dissociazione e percezione falsata della realtà) inizio a terrorizzarmi: mi convinco di essere pazzo, di non farcela, mi chiedo come si possa uscire da una cosa tanto invalidante e tornare come prima ;(

Per lo studio è davvero una fregatura: con la terapeuta si è iniziato a vedere che è proprio lì da dove l'ansia si è scatenata. Ho talmente tanta paura del dopo, del futuro, insomma di vivere che la mia mente genera quest'ansia appunto per bloccarmi dal terminare e iniziare una nuova pagina. Nelle mie condizioni è già tanto che abbia accettato un lavoro, che almeno un po' mi fa staccare da questo schifo!

Faith

" I am a beacon of knowledge blazing out across a black sea of ignorance. "

  • "Faith" is male

Posts: 158

Activitypoints: 607

Date of registration: May 31st 2013

Location: Gallarate

Occupation: Studente

  • Send private message

25

Tuesday, November 5th 2013, 10:40pm

mi convinco di essere pazzo, di non farcela, mi chiedo come si possa uscire da una cosa tanto invalidante e tornare come prima
Il trucco sta proprio qui.
So quanto sia difficile, ti capisco, lo vivo anche io ogni giorno. Ma devi capire che è solo la dimensione dei tuoi pensieri a farti pensare ciò. Immagina questo stesso pensiero, quando lo pensi, è ingombrante nella tua testa...prova semplicemente a rimpicciolirlo ed evita di rispondere a rigor di logica, perchè tentando di darti delle risposte logiche non farai che aumentare l'ansia e ti agiterai.
Io, quando mi trovavo in situazioni simili, semplicemente rimpicciolivo questo pensiero ad un puntino minuscolo nella mia mente e lo lasciavo stare, scompariva.
Oppure, prova a "leggerlo"...tenta di capire cosa ti porta a pensare ciò e vedrai che prima o poi non vi troverai risposta, perchè è irrazionale, è illogico.
Sei sano. Stai tranquillo.
" PAIN IS TEMPORARY! It may last for a minute, or an hour, or a day, or even a year. But eventually it will subside and something else will take it’s place. If I quit however, it will last forever. "

26

Tuesday, November 5th 2013, 11:24pm

Faith, quando sono nel panico totale o nel distacco più forte mi ripeto una tua frase che mi è rimasta impressa:
"passerà... e ci riderai su prima o poi, ti assicuro."
Non so come, ma mi da un po' di forza :)

Faith

" I am a beacon of knowledge blazing out across a black sea of ignorance. "

  • "Faith" is male

Posts: 158

Activitypoints: 607

Date of registration: May 31st 2013

Location: Gallarate

Occupation: Studente

  • Send private message

27

Tuesday, November 5th 2013, 11:31pm

Vedrai che sarà così! ;)
" PAIN IS TEMPORARY! It may last for a minute, or an hour, or a day, or even a year. But eventually it will subside and something else will take it’s place. If I quit however, it will last forever. "

paoletta70

Utente Attivo

Posts: 14

Activitypoints: 49

Date of registration: Nov 4th 2013

  • Send private message

28

Wednesday, November 6th 2013, 5:40pm

Mi pare di aver capito, leggendo qua e là, che il malessere che vivi ha avuto inizio dal ritorno dall'università, precisamente l'ultimo giorno di università.
può essere la causa scatenante? Forse fino a quando si è occupati con gli studi, ci si percepisce ragazzi, diciamo così.

29

Wednesday, November 6th 2013, 11:20pm

Mi pare di aver capito, leggendo qua e là, che il malessere che vivi ha avuto inizio dal ritorno dall'università, precisamente l'ultimo giorno di università.
può essere la causa scatenante? Forse fino a quando si è occupati con gli studi, ci si percepisce ragazzi, diciamo così.
Praticamente sì, quello è il giorno preciso in cui tutto è iniziato: la fine di un ciclo, la paura del vuoto che mi aspetta non avendo idee e le poche che ho sono bloccate. Per questo non riesco a studiare e a portare a termine la laurea. Poi a ciò vanno aggiunte tante e tante cose che pian piano sto scoprendo con la terapeuta.

Ora dovremo entrare nel vivo: la dissociazione è sempre presente e molto forte, anche se oggi sono stato per l'ennesima volta rassicurato di non essere pazzo. Anche se razionalmente la cosa l'ho digerita, vedo ancora tutto così "finto" e "irreale" che è difficile pensare di essere effettivamente "solo" vittima di uno scherzo della mia mente. Forse la cosa si fomenta sul fatto che non vedo come uscirne, ovvero: come può la terapia eliminare una cosa che per me è così limitante? A volte mi sembra impossibile ;(

Faith

" I am a beacon of knowledge blazing out across a black sea of ignorance. "

  • "Faith" is male

Posts: 158

Activitypoints: 607

Date of registration: May 31st 2013

Location: Gallarate

Occupation: Studente

  • Send private message

30

Thursday, November 7th 2013, 4:27am

E' proprio il fatto che tu ti ripeti che tutto è finto e non ha senso che rende il tutto ancora più finto.

E' un pò come una persona che è a dieta e ha un dessert succulento davanti.
Secondo te, se la persona a dieta si mette a dire:
"Oh, mio dio! Quel tiramisù è così succulento! Guarda quanta panna! E quanto caffè! Non riuscirò mai a non mangiarlo! E' impossibile, guarda che aspetto ha, finirò sicuramente per mangiarlo!"


Quante possibilità ha di non mangiare il tiramisù? :)
" PAIN IS TEMPORARY! It may last for a minute, or an hour, or a day, or even a year. But eventually it will subside and something else will take it’s place. If I quit however, it will last forever. "