Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Confusa16

Utente Avanzato

  • "Confusa16" started this thread

Posts: 550

Activitypoints: 2,030

Date of registration: Jun 9th 2017

  • Send private message

1

Sunday, August 27th 2017, 9:18am

Depressione mascherata da ansia

Può essere? Può la depressione travestirsi da ansia, sopratutto somatizzata? Esiste la cosiddetta depressione mascherata? Quella ke sfocia sul fisico.. ho cominciato la terapia per l'ansia generalizzata ma sono decisamente depressa. In settimana inizierò la cognitivo comportamentale.

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" has been banned

Posts: 1,822

Activitypoints: 4,840

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

2

Sunday, August 27th 2017, 9:30am

Punto primo, non puoi farti una diagnosi da sola, soprattutto confrontandoti su internet con altre persone che hanno o non hanno i tuoi stessi sintomi.
Punto secondo, non puoi trarre conclusioni sul tuo stato nella prima settimana di assunzione di psicofarmaci, che è risaputo, all'inizio, creano un gran casino con peggioramento dei sintomi.
Quando inizierai la terapia, sarà il dottore a farti una diagnosi.....ma guarda, io ho capito una cosa, che sapere il nome e cognome di quello di cui soffriamo non serve a molto. Anzi è deleterio perchè poi andiamo a cercare :dash:
Quante volte mi hai letta e mi hai sentita dire "io non sono ipocondriaca, io credo di avere un doc sulla malattia ecc" , ma alla fine, se anche scoprissi che la mi aforma di sofferenza psicologica di chiama "cevlksxbwrtrpxnzqhv" , cambierebbe la mia sofferenza? non credo!
Ho passato luglio e agosto a piangere ogni giorno.....forse ero depressa....o forse ero incazzata.....cosa cambia?

hai la fortuna che sarai seguita da un medico, non fare l'errore mio di volerti sostituire a lui e fare ricerca da sola, errore che sto tentando di limitare ma che ho fatto fino a ieri....affidati e basta!

Confusa16

Utente Avanzato

  • "Confusa16" started this thread

Posts: 550

Activitypoints: 2,030

Date of registration: Jun 9th 2017

  • Send private message

3

Sunday, August 27th 2017, 9:39am

@mademoiselle il fatto è ke negli ultimi giorni piango SEMPRE. x ogni minima cosa, sopratutto x i disturbi fisici. Non vedo l'ora di andare dal medico x parlargli, è davvero in gamba e mi infonde estrema sicurezza.

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" has been banned

Posts: 1,822

Activitypoints: 4,840

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

4

Sunday, August 27th 2017, 9:58am

io ho pianto per un mese, credevo di non uscirne più. potrebbe anche essere che sei depressa, ma non è una diagnosi, nè una condanna. Hai i farmaci, hai un medico, vedrai che ne esci!
quello che voglio dire è che sapere che sei depressa, piuttosto che ansiosa, piuttosto che fobica o piuttosto che ipocondriaca cambia qualcosa al tuo stare male? lo so che è difficile per persone come noi che vogliono capire e indagare su tutto (mi azzardo a pensare che in questo tu sia simile a me) non sapere di cosa si soffre, ma il fatto è che in psicologia il confine è così sottile e noi non siamo laureati in psicologia, quindi non possiamo e non dobbiamo capire.

Il mio medico di base un giorno mi ha fatto un discorso che mi è servito tantissimo: col fatto di avere internet, e tutte le informazioni disponibili, anche chi non è ipocondriaco cerca, si informa e così facendo senza volere mette in discussione l'operato del medico. Mi ha detto: "venite qui in studio che siete tutti laureati, e non vi rendete conto che in questo modo ad avere la peggio siete voi, perchè è un continuo rimuginare. Affidatevi a noi e basta, smettete di cercare risposte e ne guadagnate di sicuro in salute!"

Mi sono servite di più queste parole, dette oltre tutto una volta che ero capitata là per caso, in un momento di disperazione, mentre lei aveva già finito il turno,di tutte quelle volte che per vie canoniche ho preso appuntamento, le ho parlato dei miei problemi e mi sono fatta prescrivere esami.

ansioso_1

Utente Avanzato

Posts: 506

Activitypoints: 1,843

Date of registration: Oct 28th 2014

  • Send private message

5

Sunday, August 27th 2017, 10:17am

Quasi sempre ansia e depressione vanno a braccetto.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,114

Activitypoints: 21,684

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

6

Sunday, August 27th 2017, 10:23am

Cercare sintomi su Internet amplifica enormemente gli stati ansiosi. Ho sempre detto che bisognerebbe inventare un filtro che impedisce agli ipocondriaci di visitare i siti di medicina....altro che parental control! Quando vi viene da cercare un sintomo... spegnete subito il PC.
La prossima rivoluzione verrà dalla tristezza

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" has been banned

Posts: 1,822

Activitypoints: 4,840

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

7

Sunday, August 27th 2017, 10:48am

Cercare sintomi su Internet amplifica enormemente gli stati ansiosi. Ho sempre detto che bisognerebbe inventare un filtro che impedisce agli ipocondriaci di visitare i siti di medicina....altro che parental control! Quando vi viene da cercare un sintomo... spegnete subito il PC.


non so se è vero, ma mi hanno detto che è possibile impostare google in modo che non faccia certe ricerche. Non so come e non so dirti altro, ma se si potesse davvero, lo farei subito

Cedric901

Utente Attivo

Posts: 24

Activitypoints: 79

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

8

Sunday, August 27th 2017, 11:12am

Punto primo, non puoi farti una diagnosi da sola, soprattutto confrontandoti su internet con altre persone che hanno o non hanno i tuoi stessi sintomi.
Punto secondo, non puoi trarre conclusioni sul tuo stato nella prima settimana di assunzione di psicofarmaci, che è risaputo, all'inizio, creano un gran casino con peggioramento dei sintomi.
Quando inizierai la terapia, sarà il dottore a farti una diagnosi.....ma guarda, io ho capito una cosa, che sapere il nome e cognome di quello di cui soffriamo non serve a molto. Anzi è deleterio perchè poi andiamo a cercare :dash:
Quante volte mi hai letta e mi hai sentita dire "io non sono ipocondriaca, io credo di avere un doc sulla malattia ecc" , ma alla fine, se anche scoprissi che la mi aforma di sofferenza psicologica di chiama "cevlksxbwrtrpxnzqhv" , cambierebbe la mia sofferenza? non credo!
Ho passato luglio e agosto a piangere ogni giorno.....forse ero depressa....o forse ero incazzata.....cosa cambia?

hai la fortuna che sarai seguita da un medico, non fare l'errore mio di volerti sostituire a lui e fare ricerca da sola, errore che sto tentando di limitare ma che ho fatto fino a ieri....affidati e basta!

Hai perfettamente ragione, anche io a volte mi metto a cercare e capire cosa ho..stesso per l'ansia di avere qualcosa di particolare, qualcosa che mi rende diverso dagli altri e mi limita nel non poter fare le cose. Quando invece ho fatto la terapia e mi sento meglio mi accorgo di non pensarci proprio a queste cose...riesco a concentrarmi su altro e a vivere la mia vita con molta più serenità...anche io ho passato luglio e agosto in maniera infernale, a piangere di tanto in tanto a stare male e angosciato e pure talvolta non avvertivo nessun sintomo di ansia...credo semplicemente che siano condizioni che ci creiamo noi nella nostra testa, ci fissiamo sulle cose..ci creiamo delle paranoie.

9

Sunday, August 27th 2017, 11:52am

@ Confusa, se me lo permetti ti faccio una critica (costruttiva s'intende). Discutendo fino a giorni fa dei tuoi problemi mi è sembrato che l'ultima visita che hai svolto rappresentasse per te l'inizio di un percorso nuovo atto a mettere dei paletti sul passato proiettandosi verso un cambio di atteggiamenti ed un tragitto volto al miglioramento personale e quindi anche alla guarigione. Ho invece l'impressione che tu continui ad aprire discussioni su questo o quel sintomo cercando di analizzare ogni singola emozione o risposta emotiva, anche alla terapia appena intrapresa.

Domanda: per quale motivo hai deciso di scegliere questo nuovo percorso? La risposta dovrebbe essere: per cambiare in meglio e per comprendere non attraverso domande ed ipotesi bensì tramite un percorso conoscitivo dettato da un terapeuta, le ragioni del tuo disagio interiore e quindi, i meccanismi per uscirne.

Non ti dico di fare una pausa dal forum ma certamente penso che dovresti focalizzare la tua attenzione sulla terapia che andrai a intraprendere lasciando solo a quella la facoltà di affrontare e risolvere le tue preoccupazioni.

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,413

Activitypoints: 4,365

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

10

Sunday, August 27th 2017, 11:59am

Concordando totalmente con Mademoille-Moi, credo (anche per vissuto personale) che riuscire a fidarsi-affidarsi (davvero, intimamente) ad un medico equivalga a liberarsi in un colpo solo della prima fonte di ansia, che è l'iper-controllo (di tutto).

Non è facile affidarsi, e lo so di mio.
Però credo che l'allenamento atavico all'iper-controllo di tutto sia esso stesso funzionale a questa svolta, nel senso che l'ansioso è allenatissimo a "vigilare e diffidare" e di solito non si aspetta nulla di speciale/risolutivo dell'esterno.
Ma proprio per questo, quando ha la sorpresa felicissima di vivere il medico come presenza "affidabile per logica e oltre ogni ragionevole dubbio", comincia a trovare la pace o almeno il viottolo che conduce alla pace.

P.s. : anche nel mio caso, come in quello di Mad-Moi, un momento risolutivo lo devo al mio medico di base, e anch'io per un discorsetto che mi fece "fuori orario" , che assolutamente non avevo previsto e non mi aspettavo, e in cui sperimentai l'impegno sincero e gratuito di un Umano ad occuparsi del mio umano problema.

This post has been edited 1 times, last edit by "gloriasinegloria" (Aug 27th 2017, 12:07pm)


Confusa16

Utente Avanzato

  • "Confusa16" started this thread

Posts: 550

Activitypoints: 2,030

Date of registration: Jun 9th 2017

  • Send private message

11

Sunday, August 27th 2017, 5:01pm

Grazie a tutti per le risposte. Purtroppo attualmente la mia depressione la mia ansia o come la volete chiamate sono una conseguenza del mio stato fisico. Se io stessi bene fisicamente, Senza questi dolori ke mi porto dietro da mesi, potete stare certi ke starei benissimo.

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" has been banned

Posts: 1,822

Activitypoints: 4,840

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

12

Sunday, August 27th 2017, 6:20pm

Grazie a tutti per le risposte. Purtroppo attualmente la mia depressione la mia ansia o come la volete chiamate sono una conseguenza del mio stato fisico. Se io stessi bene fisicamente, Senza questi dolori ke mi porto dietro da mesi, potete stare certi ke starei benissimo.


Credo che Michele volesse farti ragionare su un aspetto che immagino non hai colto.
Fino a qualche giorno fa la tua ansia era data dal fatto che temevi che quei dolori fossero in relazione ad una malattia, ed era comprensibilissimo che tu fossi in ansia.
Ora questo dubbio l'hai definitivamente archiviato, ma nonostante questo scrivi che se non avessi dolori non avresti ansia.

sapere che i dolori sono di natura ansiosa e non in relazione ad una brutta malattia non ti ha tranquillizzato?

come mai ti senti ancora in ansia pensando ai dolori?

probabilmente perchè il nodo da sciogliere è più profondo, è qualcosa che è insito nella tua mente e ti impedisce di rilassarti anche una volta ottenuta la risposta ai tuoi dubbi.

in altre parole, non sei n ansia perchè hai dolori, hai dolori perchè sei in ansia.....ora devi affidarti al terapeuta e cercare le ragioni della tua ansia, che con grande probabilità non sono da ricercare nei dolori fisici ma in qualcosa di più profondo

Confusa16

Utente Avanzato

  • "Confusa16" started this thread

Posts: 550

Activitypoints: 2,030

Date of registration: Jun 9th 2017

  • Send private message

13

Sunday, August 27th 2017, 9:23pm

@mademoiselle è il mio corpo ke alimenta le mie paure. Non viceversa.. È più di una settimana ke sto malissimo e non parlo di doloretti. Sono dolori forti, sto avendo anche problemi "intimi" che non ho mai avuto e ahimè, possono rientrare nella patologia ke all'inizio mi è stata sospettata.
Non credo ke l'ansia provochi la cistite insomma

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" is female
  • "mademoiselle_moi" has been banned

Posts: 1,822

Activitypoints: 4,840

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

14

Monday, August 28th 2017, 8:43am

quindi non sei ancora convinta che quella patologia non ce l'hai?

la cistite viene per un sacco di motivi! anche per nessun motivo!

15

Monday, August 28th 2017, 9:46am

Io sono convinta che la mia cervicalgia protratta con dolori e giramenti di testa alla lunga mi abbia procurato ansia...poi col tempo e' diventato come un cane che si morde la cosa! Mi viene ansia? Mi contraggo e riparte dolore intenso...e cosi via.... Purtroppo avere dolori " cronici" ti scombussola tutto il sistema nervoso ti avvilisce! Io capisco benissimo confusa, nel mio caso ho un problema fisico di artrosi cervicale che probabilmente è esagerato dall'ansia...poi non ci rassegnamo dentro di noi a star male cosi! Io mi guardo intorno tutti in spiaggia, tutti contenti...io che me ne vorrei tornare a casa perché non me ne importa un [email protected]@@@ di stare qui!!!! E' dura convivere con il dolore cronico...che poi fosse tutto li...ma poi chi ti chiede, chi ti propone cose, chi giudica, chi ti deride, chi se ne fotte... Dare spiegazioni, inventarsi bugie per non dover ogni volta spiegare un " no...non vengo grazie dell'invito" etc....so che la gente dovrebbe fare affari suoi ma questa è la realtà....

Used tags

ansia, depressione