Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" is male

Posts: 824

Activitypoints: 2,913

Date of registration: Feb 27th 2011

  • Send private message

31

Monday, June 11th 2012, 4:32pm

Salve a tutti, sono nuovo di qui....

Anche io ne soffro a periodi intermittenti, la chiamiamo derealizzazione e depersonalizzazione ma in realtá e´soltanto un disturbo di concentrazione.

Se ci si concentra sulle cose che si fanno sul momento, a lungo andare si attenua. E´come leggere un libro, quando si é assorti non si percepisce quello che ci sta intorno, si é per cosi´dire tra le nuvole.Stesso dicasi in questo caso, la mente é cosí in ansia e preoccupata a risolvere dubbi vari e fantasie ansiose (DOC) che non percepisce la realta´.

Vi assicuro che non ne ho piu´sofferto per 7 anni! In questo periodo di stress purtroppo ha rifatto capolino, ma anche il solo non soffrirne per cosi´tanto é una mezza guarigione.

bravo danny....sono questi i messaggi giusti su cui dovrebbe basarsi questo sito...perchè non ci parli di te e della tua esperienza?:)

Danny

Utente Avanzato

  • "Danny" is male

Posts: 816

Activitypoints: 2,497

Date of registration: Jun 10th 2012

Location: Europa

  • Send private message

32

Monday, June 11th 2012, 4:40pm

Ho 30 anni, sono sposato e da adolescente ho passato alcuni momenti di sconforto dovuti e situazioni familiari poco felici....

A 15 anni ho iniziato all´improvviso ( dopo aver passato diversi guai) ad avere il terrore di essere gay.Mi rendevo conto che fosse solo un pensiero, ma ero talmente in fissa che non riuscivo a svolgere le mie attivita´giornaliere e all´epoca con chi ne potevi parlare? Mica c´era internet, fosse successo adesso sarebbe andata un pochino meglio

Piu´avanti, sempre dopo altri casini vari, ho iniziato ad avere la fbia del suicidio....pensavo sempre " devo o non devo" "oddio ma io non voglio ,ma allora perche´lo penso" sono andato da una psicologa per diverso tempo e mi fatto notare ch NON sono depresso perch´i depressi non si vogliono far aiutare di solito, insomma si trattava di ansia e di un grossissimo problema di autostima.

Lavorando su quello, dopo diverse peripezie sono riuscito ad DIMENTICARE il tutto per ben 7 anni....

cap1

Nuovo Utente

  • "cap1" has been banned

Posts: 5

Activitypoints: 15

Date of registration: Jun 11th 2012

  • Send private message

33

Monday, June 11th 2012, 4:40pm

Vi assicuro che non ne ho piu´sofferto per 7 anni! In questo periodo di stress purtroppo ha rifatto capolino, ma anche il solo non soffrirne per cosi´tanto é una mezza guarigione.

@luke
ecco questo intendevo.
nei periodi di stress torna a far capolino , l 'importante poi e' riuscire a non farsi sovrastare.
be io so di persone che l'hanno sconfitta definitivamente...ma tu hai anche seguito una cura farmacologica?perchè non dovresti riuscire a sconfiggerla definitivamente scusami?
ora che sono in un periodo molto stressante , sento che ci sta provando di nuovo , ma come dice danny , cerco di concentrarmi sulle cose da fare , questa cosa la fa attenuare molto.

cap1

Nuovo Utente

  • "cap1" has been banned

Posts: 5

Activitypoints: 15

Date of registration: Jun 11th 2012

  • Send private message

34

Monday, June 11th 2012, 4:44pm

ma tu hai anche seguito una cura farmacologica?
si , x 3 anni , mi ha aiutato molto , oltre a parlarne con la mia ex psicologa.
al bisogno , proprio quando sto male , un ansiolitico lo prendo, ma cerco di evitarlo piu' che posso perche' in quel momento mi sento sconfitto , come se non avessi la forza di reagire ancora affidandomi all'ansiolitico.

loll94

Utente Attivo

  • "loll94" is male
  • "loll94" started this thread

Posts: 34

Activitypoints: 123

Date of registration: May 27th 2012

Location: pescara

Occupation: operaio

  • Send private message

35

Monday, June 11th 2012, 4:55pm

stare senza medicine per me è impossibile mi sento malissimo sembra che sto per crepare ..

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" is male

Posts: 824

Activitypoints: 2,913

Date of registration: Feb 27th 2011

  • Send private message

36

Monday, June 11th 2012, 5:18pm

Ho 30 anni, sono sposato e da adolescente ho passato alcuni momenti di sconforto dovuti e situazioni familiari poco felici....

A 15 anni ho iniziato all´improvviso ( dopo aver passato diversi guai) ad avere il terrore di essere gay.Mi rendevo conto che fosse solo un pensiero, ma ero talmente in fissa che non riuscivo a svolgere le mie attivita´giornaliere e all´epoca con chi ne potevi parlare? Mica c´era internet, fosse successo adesso sarebbe andata un pochino meglio

Piu´avanti, sempre dopo altri casini vari, ho iniziato ad avere la fbia del suicidio....pensavo sempre " devo o non devo" "oddio ma io non voglio ,ma allora perche´lo penso" sono andato da una psicologa per diverso tempo e mi fatto notare ch NON sono depresso perch´i depressi non si vogliono far aiutare di solito, insomma si trattava di ansia e di un grossissimo problema di autostima.

Lavorando su quello, dopo diverse peripezie sono riuscito ad DIMENTICARE il tutto per ben 7 anni....

wow danny mi piacerebbe molto parlare con te perchè ritrovo molte cose in comune...anche io spesso ho pensieri ossessivi,fissazioni...ti avevano diagnosticato il DOC??

Danny

Utente Avanzato

  • "Danny" is male

Posts: 816

Activitypoints: 2,497

Date of registration: Jun 10th 2012

Location: Europa

  • Send private message

37

Monday, June 11th 2012, 5:38pm

Nessuno mi ha mai diagnosticato niente.....chiamalo DOC, chiamalo come vuoi, io lo considero solo un problema "caratteriale" e non un disturbo mentale.
Generalmente questo problema è correlato ad altri disagi caratteriali es.: la paura del giudizio altrui, il vergognarsi spesso, non riuscire a socializzare. ecc...

Io avevo tutte queste sindromi, poi lavorando sulla mia autostima, sono riuscito a "sradicare" queste problematiche che mi penalizzavano mica male...adesso non so più cosa voglia dire non riuscire a socializzare, sono diventato il contrario esatto

La negatività la si acquista col tempo, non è innata, lo stesso dicasi della positività, non è innata ci si deve violentare, ma poi alla fine i risultati li vedi.

sheela

Utente Attivo

Posts: 27

Activitypoints: 81

Date of registration: Jul 14th 2010

  • Send private message

38

Monday, June 11th 2012, 8:31pm

ciao .. allora praticamente uscendo di casa vedo tutto come se fosse inreale e questo mi porta ad avere crisi di panico se insisto .. non sto mai bene mi da fastidio la luce sembra che sto per impazzire .. paura di fare qualcosa che non vorresti sono sensazioni bruttissime .. e tante altre cose ..
ciao .. allora praticamente uscendo di casa vedo tutto come se fosse inreale e questo mi porta ad avere crisi di panico se insisto .. non sto mai bene mi da fastidio la luce sembra che sto per impazzire .. paura di fare qualcosa che non vorresti sono sensazioni bruttissime .. e tante altre cose ..



Ciao Loll, hai desritto perfettamente quello che vivo da diverso tempo anche io.. il mio modo di vedere la realtà, cioè quello che mi circonda, come vedo e come percepisco le cose è tutto cosi strano..talmente strano che poi mi impaurisco e scaturisco crisi di panico.
Anche a te questo modo di vedere impedisce di uscire spensierato, fare la spesa, andare a un concerto, fare una normale passeggiata x il corso della città?? e quando stai in casa però riesci a stare meglio?
per farti un esempio di come ci vedo io, quando guardo un paesaggio mi sembra di guardare una cartolina è tutto così bidimensionale..e anche a me da noia la luce!
un'ultima cosa io prendo sereupin e rivotril la sera tu cosa prendi?
ti mando un abbraccio.

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" is male

Posts: 824

Activitypoints: 2,913

Date of registration: Feb 27th 2011

  • Send private message

39

Tuesday, June 12th 2012, 2:35pm

Nessuno mi ha mai diagnosticato niente.....chiamalo DOC, chiamalo come vuoi, io lo considero solo un problema "caratteriale" e non un disturbo mentale.
Generalmente questo problema è correlato ad altri disagi caratteriali es.: la paura del giudizio altrui, il vergognarsi spesso, non riuscire a socializzare. ecc...

Io avevo tutte queste sindromi, poi lavorando sulla mia autostima, sono riuscito a "sradicare" queste problematiche che mi penalizzavano mica male...adesso non so più cosa voglia dire non riuscire a socializzare, sono diventato il contrario esatto

La negatività la si acquista col tempo, non è innata, lo stesso dicasi della positività, non è innata ci si deve violentare, ma poi alla fine i risultati li vedi.

si sono totalmente daccordo con te...anche nel mio caso tutto sia scaturito dal mio carattere,dalla mia ipocondria,dalla insicurezza e dal fatto di essere molto sensibile e riflessivo...è un anno e mezzo che convivo con questo strano spettro fatto di sensazioni,pensieri insistenti e paure irrazionali...non so perchè ma non sono riuscito a sconffiggerlo,forse perchè ci penso troppo,forse perchè col tempo ci ho ricamato troppo su,razionalizzandolo e alimentando dubbi su qualsiasi aspetto della mia vita...cosa ritieni sia necessario per superare questa cosa??

loll94

Utente Attivo

  • "loll94" is male
  • "loll94" started this thread

Posts: 34

Activitypoints: 123

Date of registration: May 27th 2012

Location: pescara

Occupation: operaio

  • Send private message

40

Tuesday, June 12th 2012, 2:39pm

ciao sheela .. io non riesco proprio ad uscire di casa faccio molta fatica anche ad andare alle visite e quando sto a casa sto bene solo se sono al letto allo scuro anche se a volte neanche la .. io come farmaci avevo provato a prende abilify ma mi ha fatto male non riuscivo più ad alzarmi dal letto ed ora prende un farmaco per l'ansia che si chiama lyrica e un'altro per la depressione che si chiama zoloft .. mi alleviano un po questo disturbo ma non di molto .. ma tu riesci ad uscire tranquillamente di casa ?? grazie :)

Danny

Utente Avanzato

  • "Danny" is male

Posts: 816

Activitypoints: 2,497

Date of registration: Jun 10th 2012

Location: Europa

  • Send private message

41

Tuesday, June 12th 2012, 2:40pm

Essere riflessivi e sensibili é un dono e come tutti i doni si possono far fruttare o abusarne
Io ad esempio ne ho abusato fissandomi troppo su tutto, é anche vero che questa tendenza che ti "controlla" la mente scaturisce dalle esperienze vissute, non é colpa nostra

Ad ogni modo credo che le armi migliori siano costringersi ad essere ottimisti ( lo so, suona male ma per chi é spesso negativo é l´unico modo per imparare) e provare ad usare la nostra sensibilitá per aiutare gli altri.

loll94

Utente Attivo

  • "loll94" is male
  • "loll94" started this thread

Posts: 34

Activitypoints: 123

Date of registration: May 27th 2012

Location: pescara

Occupation: operaio

  • Send private message

42

Tuesday, June 12th 2012, 2:45pm

io cerco di prenderla come un'esperienza per crescere .. infondo nella vita bisogna provare tutto dai ;) anche se questo e un po troppo ..

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" is male

Posts: 824

Activitypoints: 2,913

Date of registration: Feb 27th 2011

  • Send private message

43

Tuesday, June 12th 2012, 3:11pm

Essere riflessivi e sensibili é un dono e come tutti i doni si possono far fruttare o abusarne
Io ad esempio ne ho abusato fissandomi troppo su tutto, é anche vero che questa tendenza che ti "controlla" la mente scaturisce dalle esperienze vissute, non é colpa nostra

Ad ogni modo credo che le armi migliori siano costringersi ad essere ottimisti ( lo so, suona male ma per chi é spesso negativo é l´unico modo per imparare) e provare ad usare la nostra sensibilitá per aiutare gli altri.


Hai ragione danny...bisognerebbe essere piu ottimisti e non soffermarsi a guardare solo gli aspetti negativi della vita...il problema è che questa nube ingloba totalmente la tua vita,e va a minare qualunque certezza tu abbia...io convivo con pensieri assurdi a volte che non capisco da dove nascano e perchè nascono...del tipo paura di non essere me stesso veramente,di indossare una maschera,di non sapere chi sono,di non riuscire a distinguere i pensieri veri da quelli frutto dell'ansia...sono pensieri spaventosi che sembrano divorino un pezzo di te lentamente...ma poi quando la tempesta scompare sembra che quei pensieri vadano via improvvisamente ritornando nel vaso di pandora...assurdo..!!

Danny

Utente Avanzato

  • "Danny" is male

Posts: 816

Activitypoints: 2,497

Date of registration: Jun 10th 2012

Location: Europa

  • Send private message

44

Tuesday, June 12th 2012, 3:16pm

Capisco perfettamente questi pensieri, li ho avuti e mi capitano ancora....la mente diventa incontrollabile

Cmq sono convinto che ci sia una basa caratteriale e non chimica, siamo troppo lucidi, anche nei momenti di "non" luciditá.
Noi tutti abbiamo una capacitá di autoosservazione portata all´estremo, che é il contrario della pazzia vera (il mancato controllo degli impulsi) ma che stanca molto perche´costa fatica.

Si deve lavorare molto sul carattere e ci si deve riempire la mente di cose positive, cosi´da non fare posto al pessimismo

E´durissima, si deve lottare di continuo, ma i risultati saltano fuori

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" is male

Posts: 824

Activitypoints: 2,913

Date of registration: Feb 27th 2011

  • Send private message

45

Tuesday, June 12th 2012, 3:21pm

Capisco perfettamente questi pensieri, li ho avuti e mi capitano ancora....la mente diventa incontrollabile

Cmq sono convinto che ci sia una basa caratteriale e non chimica, siamo troppo lucidi, anche nei momenti di "non" luciditá.
Noi tutti abbiamo una capacitá di autoosservazione portata all´estremo, che é il contrario della pazzia vera (il mancato controllo degli impulsi) ma che stanca molto perche´costa fatica.

Si deve lavorare molto sul carattere e ci si deve riempire la mente di cose positive, cosi´da non fare posto al pessimismo

E´durissima, si deve lottare di continuo, ma i risultati saltano fuori

secondo me la nostra "malattia"guarìsce nel momento in cui accettiamo che non tutto possa rientrare nel nostro "controllo"mentale...la cosa che manda in tilt la mia mente per esempio è il dubbio,l'incertezza...il non saper dare una risposta certa ai quesiti...penso che nel momento in cui diciamo a noi stessi...ma chi se ne frega...forse la situazione inizierà a sembrarci più positiva,in discesa...

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests