Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

oscarw

Utente Fedele

Posts: 506

Activitypoints: 1,658

Date of registration: Apr 20th 2013

  • Send private message

31

Thursday, January 26th 2017, 4:41pm

Concordo pienamente con tutti, anche se è difficile da accettare il tutto, almeno per me. Delle volte non me ne capacito, ricordo di quanto non avevo la benché minima paura, e mi sembra un tempo lontano, passato.
Comunque, ora ho bisogno di voi, di un vostro parere/aiuto.
La mia somatizzazione, come detto prima, è la rigidità zona collo nuca, che mi porta ad avere sempre la testa pesante, penso si irrigidiscano tutti i muscoli del cranio, e sfido a non averla questa tensione.
Ora, non è tanto il dolore, quello non c'è, ma è questa s6ensazione di rigidità, unita ad un'altra ancor più spiacevole, cerco di spiegarvela.
Non riesco a mantenere il contatto visivo con il mio interlocutore, e se lo faccio, sento che la rigidità aumenta e vado nel pallone. Mentre parlo con una persona, mi da "fastidio" parlarci, o meglio, sento un fastidio mentre ci parlo, come se sentissi un'ovattamento alla testa, che poi mi prende la vista.
Ecco, è una sensazione difficilissima da spiegare, e penso che proprio per questo si possa annoverare tra le somatizzazioni.
Ho elaborato una teoria: quanto più è difficile da spiegare il tuo sintomo, tanto più si tratta di somatizzazioni.
Ieri sono andato dal mio psichiatra/psicoterapeuta. abbiamo abbandonato tutti i farmaci, se non ansiolitico al momento, e in più, dato che non l'ho mai fatta, mi ha prescritto a fine Terapeutico una RM encefalo, cosi ha detto che ci togliamo, o meglio, mi tolgo, ogni dubbio.
E' difficile raga, tanto.


Non hai idea di quanti fattori scatenanti ho io, avendo un bar anche solo se una persona mi chiede un caffè parto in ansia, e via di testa pesante e sbandamenti... puoi capire quanti caffè faccio al giorno.. neanche l'ansiolitico riesce a far molto, penso di dover tornare dallo psicologo, non so..


Oltre all'ansiolitico hai preso qualcos'altro in passato, oppure ti sei curato con la psicoterapia?
Se prendi da tanto tempo l'ansiolitico è normale che ti faccia meno effetto, purtroppo le benzodiazepine perdono efficacia nel tempo.
Riesci a uscire da solo? Viaggi? Oppure hai degli evitamenti?
Io quando sto male male non riesco a far nulla!

nevenera82

Nuovo Utente

Posts: 6

Activitypoints: 25

Date of registration: Oct 6th 2014

  • Send private message

32

Friday, January 27th 2017, 1:36pm

Mamma mia ragazzi, che bello sentirvi.
Grande Caminetto per avere iniziato questa conversazione. Siamo tutti sulla stessa barca e questo mi fa sentire davvero meno solo. Sono 14 anni che assumo Elopram per la depressione mentre per gli attacchi di panico ho imparato a gestire tutto. Pure le frasi del cavolo che mi vengono dette ogni tanto. Se solo fossi meno sensibile e buono penso che qualche cazzotto lo avrei tirato nella mia vita a qualche medico, professore e conoscente.

Ragazzi vi sono vicino. Mi piacerebbe anche conoscervi, un giorno, magari ci farebbe bene e ci sentiremmo meno soli.
Voglio dirti una cosa Ibonez. Tu sei un fenomeno, come lo siamo tutti. I "babbani" :) non sanno cosa si prova a vivere cosi, e non possono nemmeno lontanamente immaginarlo, eppure tu esci di casa tutti i santi giorni, lotti contro questa maledetta ansia e lavori. Ti stimo, io faccio come te e a volte mi sento un eroe perché mi chiedo se capitasse a qualcuno dei "normali" se riuscirebbero a fare tutto quello che facciamo noi.

Mentre a Meneda o Edema, scusami se sbaglio nick ma non sono riuscito a memorizzarlo che siamo tutti degli attori da OSCAR.

Caminetto anche io ho rigidità muscolare e spesso ho emicrania tensiva.

Un abbraccio Raga

caminetto

Utente Attivo

  • "caminetto" started this thread

Posts: 15

Activitypoints: 73

Date of registration: Oct 30th 2014

  • Send private message

33

Friday, January 27th 2017, 7:02pm

bello sentirvi, bello leggervi.
Ogni volta che leggo, ho quella speranza di trovare qualcuno che mi dice: guarda, fra, io ho il metodo giusto, basta che domani respiri solo con la bocca, e vedi, tutto ti passerà.
Questo per dire che ogni giorno sono li, alla ricerca della soluzione, sperando che ce ne sia, o credendo che ci sia un metodo "pratico" per farlo.
Invece no, lo so, consciamente, che non è cosi, eppure.
Il vaso è riesploso, sono in uno dei miei momenti peggiori di ansia, ne ho passati così, forse li ho anche cancellati. E' un momento, e parlo di mesi, che tutto si è acutizzato, nuove somatizzazioni, e questa testa, mamma mia, quanto si irrigidisce, partendo dalla cervicale fin su, e assieme ad esss, mi si irrigidisce il cervello, le emozioni, gli stati d'animo.
Una vita piatta insomma, anche se le mie emozioni le vivo, solo che credo si canalizzino tutti sul sintomo.
Su un libro, una volta, lessi che le somatizzazioni avvengono quando per anni hai accantonato tutto in un sacco, un sacco nero che ci portiamo dietro le spalle.
Accantoni oggi, accantoni domani, questo sacco si riempie di emozioni diverse le une dalle altre, e che noi ci siamo preclusi di provare.
Poi, un giorno, questo sacco diventa pesante, non riesci piu a reggerlo, ed esplodi, inizi a lamentarti, la tua mente si lamenta.
Piano piano capisci di dover ritornare a star bene, inizi a cambiare anche, e quelle emozioni contenute nel sacco, pian piano vengono riprovate, e come nemiche, vengono allontanate, detestate, somatizzate.
Io credo di essere nella fase in cui ho analizzato cosa ho nel sacco, l'ho aperto, ma sono in piena ribellione con me stesso, forse con chi realmente sono e chi voglio dimostrare di essere.

Vi starete chiedendo se sono matto o altro a scrivere ste robe, eppure ci sono arrivato con la psicoterapia.
Chiedo, magari a qualcuno piu esporto di me, è possibile questo? io sto lavorando su di me cavolo, non posso soffrire così, non posso avere continue somatizzazioni. La via che ho preso è giusta? e allora, se giusta, perché non miglioro?

piccolo sfogo di 2 mesi di merda.

ilbonez

Utente Attivo

  • "ilbonez" is male

Posts: 54

Activitypoints: 170

Date of registration: Dec 11th 2011

Location: Bergamo

  • Send private message

34

Saturday, January 28th 2017, 7:41am

Mamma mia ragazzi, che bello sentirvi.
Grande Caminetto per avere iniziato questa conversazione. Siamo tutti sulla stessa barca e questo mi fa sentire davvero meno solo. Sono 14 anni che assumo Elopram per la depressione mentre per gli attacchi di panico ho imparato a gestire tutto. Pure le frasi del cavolo che mi vengono dette ogni tanto. Se solo fossi meno sensibile e buono penso che qualche cazzotto lo avrei tirato nella mia vita a qualche medico, professore e conoscente.

Ragazzi vi sono vicino. Mi piacerebbe anche conoscervi, un giorno, magari ci farebbe bene e ci sentiremmo meno soli.
Voglio dirti una cosa Ibonez. Tu sei un fenomeno, come lo siamo tutti. I "babbani" :) non sanno cosa si prova a vivere cosi, e non possono nemmeno lontanamente immaginarlo, eppure tu esci di casa tutti i santi giorni, lotti contro questa maledetta ansia e lavori. Ti stimo, io faccio come te e a volte mi sento un eroe perché mi chiedo se capitasse a qualcuno dei "normali" se riuscirebbero a fare tutto quello che facciamo noi.

Mentre a Meneda o Edema, scusami se sbaglio nick ma non sono riuscito a memorizzarlo che siamo tutti degli attori da OSCAR.

Caminetto anche io ho rigidità muscolare e spesso ho emicrania tensiva.

Un abbraccio Raga


GRAZIE per le belle parole, non mi sento un eroe, tiro avanti tutto qua.. sul fatto di incontrarci tutti sarebbe veramente bello, non so, anche un gruppo wattsapp o telegram per sentirci sarebbe grandioso

This post has been edited 1 times, last edit by "ilbonez" (Jan 28th 2017, 7:47am)


ilbonez

Utente Attivo

  • "ilbonez" is male

Posts: 54

Activitypoints: 170

Date of registration: Dec 11th 2011

Location: Bergamo

  • Send private message

35

Saturday, January 28th 2017, 7:45am

Concordo pienamente con tutti, anche se è difficile da accettare il tutto, almeno per me. Delle volte non me ne capacito, ricordo di quanto non avevo la benché minima paura, e mi sembra un tempo lontano, passato.
Comunque, ora ho bisogno di voi, di un vostro parere/aiuto.
La mia somatizzazione, come detto prima, è la rigidità zona collo nuca, che mi porta ad avere sempre la testa pesante, penso si irrigidiscano tutti i muscoli del cranio, e sfido a non averla questa tensione.
Ora, non è tanto il dolore, quello non c'è, ma è questa s6ensazione di rigidità, unita ad un'altra ancor più spiacevole, cerco di spiegarvela.
Non riesco a mantenere il contatto visivo con il mio interlocutore, e se lo faccio, sento che la rigidità aumenta e vado nel pallone. Mentre parlo con una persona, mi da "fastidio" parlarci, o meglio, sento un fastidio mentre ci parlo, come se sentissi un'ovattamento alla testa, che poi mi prende la vista.
Ecco, è una sensazione difficilissima da spiegare, e penso che proprio per questo si possa annoverare tra le somatizzazioni.
Ho elaborato una teoria: quanto più è difficile da spiegare il tuo sintomo, tanto più si tratta di somatizzazioni.
Ieri sono andato dal mio psichiatra/psicoterapeuta. abbiamo abbandonato tutti i farmaci, se non ansiolitico al momento, e in più, dato che non l'ho mai fatta, mi ha prescritto a fine Terapeutico una RM encefalo, cosi ha detto che ci togliamo, o meglio, mi tolgo, ogni dubbio.
E' difficile raga, tanto.


Non hai idea di quanti fattori scatenanti ho io, avendo un bar anche solo se una persona mi chiede un caffè parto in ansia, e via di testa pesante e sbandamenti... puoi capire quanti caffè faccio al giorno.. neanche l'ansiolitico riesce a far molto, penso di dover tornare dallo psicologo, non so..


Oltre all'ansiolitico hai preso qualcos'altro in passato, oppure ti sei curato con la psicoterapia?
Se prendi da tanto tempo l'ansiolitico è normale che ti faccia meno effetto, purtroppo le benzodiazepine perdono efficacia nel tempo.
Riesci a uscire da solo? Viaggi? Oppure hai degli evitamenti?
Io quando sto male male non riesco a far nulla!


son stato anche da uno psichiatra che mi ha diagnosticato aggressività repressa oltre ad ansia cronica e misantropia... come se non fossero abbastanza gli attacchi di panico.. prendo 30 gocce di lexotan tutti i giorni.
Ho degli evitamenti, perfino uscire di casa a camminare è un problema con gli sbandamenti, ma mi dico FANCULO e lo faccio comunque, prendo l'aereo con mille problemi e lavoro in mezzo alla gente, è un incubo, ma qualcuno deve pur farlo, FORZA RAGAZZI

nevenera82

Nuovo Utente

Posts: 6

Activitypoints: 25

Date of registration: Oct 6th 2014

  • Send private message

36

Saturday, January 28th 2017, 1:46pm

Davvero grande, bravo.

Pero' raga, non so dirvi se è anche merito dell'elopram ma ho giorni in cui mi sento bene, addirittura riesco a sentirmi felice.

Capita anche a voi?

oscarw

Utente Fedele

Posts: 506

Activitypoints: 1,658

Date of registration: Apr 20th 2013

  • Send private message

37

Saturday, January 28th 2017, 9:46pm

Sarebbe bello conoscersi, concordo!

NicG

Nuovo Utente

  • "NicG" has been banned

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Jan 16th 2017

  • Send private message

38

Friday, February 3rd 2017, 9:17pm

Anche i miei sintomi sono cronici, faccio tutto ma con molta difficoltà.


Alla fine sono andato da un reumatologo del G.Pini che ha escluso la fibromialgia.

Ma allora come si fa a stare meglio? indagherò con altre visite che non ho fatto (ecodoppler alle vene del cranio e gambe e altra visita otorino)

In vacanza mi è passato e non capisco come, non me ne sono accorto.

Aggiungo al post di prima che tutto è nato dopo un anno dalla morte improvvisa di mia mamma, pensavo di aver retto nonostante la rabbia e il nervoso ma dopo un anno e un mese invece questi sintomi che mi abbandonano solo in ferie o se alzo un pochino il gomito (neanche molto, il mio medico ha detto che funziona come un miorilassante).

Ho voglia di fare un sacco di cose ma in queste condizioni non va bene.

un saluto a tutti
N